Foto Loretta Goggi

Loretta Goggi

Scheda di Loretta Goggi

Scheda relativa a Loretta Goggi, con biografia, filmografia, seriegrafia, notizie, video correlati.
conosciuto per Fino all'ultimo battito (serie), Glassboy (film), Burraco Fatale (film), Ritorno al Crimine (film), Pezzi Unici (serie), Appena un minuto (film), Sorelle (serie), Come fai sbagli (serie), Un'altra vita (serie), Pazze di me (film)

Conosciuto per

Biografia

Loretta Goggi è l'Artista per eccellenza, una donna dotata di un autentico talento artistico, capace di cantare, ballare, intrattenere, recitare, condurre trasmissioni televisive e addirittura imitare. Loretta nasce a Roma ed è nella sua città natale che muove i primi passi nel mondo dello spettacolo fin da piccolissima. A poco più di 10 anni viene accompagnata dai genitori ad un provino per partecipare ad uno sceneggiato televisivo diretto da A. G. Majano, "Sotto Processo". Ottiene la parte e quel ruolo segna l'inizio della sua vera e propria carriera artistica, che la porta a recitare in quasi tutti gli sceneggiati televisivi più importanti degli anni 60, tra i quali "La cittadella" al fianco di A. Lupo, "E le stelle stanno a guardare" con G. Giannini, "I miserabili", "Le avventure del Commissario Maigret" con G. Cervi e "La vita di Dante" con G. Albertazzi. Tra uno sceneggiato e l'altro incide il suo primo disco, "Se la cercherai" un brano scritto da N. Fidenco e pubblicato, con il semplice nome "Loretta", dalla RCA. All'attività di attrice affianca quella di doppiatrice: è sua la voce di O. Muti e A. Belli nei loro primi film, e di tante altre attrici italiane e straniere. Loretta è anche la prima doppiatrice di Titti, il famoso canarino dei cartoons. La grande occasione arriva nel 1969 quando A. G. Majano le affida il ruolo di J. Sadley nella trasposizione televisiva del romanzo "La Freccia Nera" di R. L. Stevenson, accanto ad A. Reggiani ed A. Foà. Il grande successo dello sceneggiato regala a Loretta una enorme popolarità, le prime copertine importanti, la parte di protagonista nel film "Zingara" con B. Solo ed il primo contratto discografico con la Durium per la quale incide il primo 45 giri ufficiale pubblicato con il suo nome per intero, dal titolo "Fino all'ultimo". Il brano viene presentato in tv nella trasmissione "Incontri Musicali" in cui Loretta, per la prima volta, si cimenta nel ruolo di presentatrice ed imitatrice. Nei primi anni '70 la carriera dell'Artista inizia a virare sempre di più verso il varietà e l'intrattenimento in genere; viene scelta come presentatrice di alcuni "speciali" televisivi tra cui "Incontro con… L. Battisti", è conduttrice di vari programmi radiofonici e parallelamente continua a farsi strada nel mondo della canzone con la realizzazione di un altro singolo per la Durium dal titolo "Cibù Cibà", scritto da P. Limiti. Nel 1971 Loretta è ospite di una trasmissione radiofonica condotta da P. Baudo e improvvisa alcune imitazioni di cantanti famose durante la registrazione della puntata. Baudo ne rimane folgorato, intuisce il talento di showgirl di Loretta e le propone di affiancarlo nella conduzione della trasmissione televisiva "La freccia d'oro". Nell'estate dello stesso anno Loretta incide un nuovo brano "Io sto vivendo senza te" con il quale partecipa a "Il disco per l'estate". Nel 1972 Baudo propone Loretta come sua partner in "Canzonissima". L'idea si rivela vincente: Loretta diventa una beniamina del pubblico televisivo, la sigla della trasmissione "Vieni via con me" (Taratapunzi-e) è uno dei maggiori successi discografici dell'anno ed il suo poliedrico talento le fa guadagnare la "Maschera d'argento", uno dei maggiori riconoscimenti dell'epoca per un'artista della TV. Il 1973 segna un altro momento importante nella sua carriera: il sodalizio artistico con A. Noschese nella trasmissione "Formula 2". Dopo un periodo di volontario allontanamento dalle scene, Loretta nel 1975 torna a cantare, proponendo al pubblico due brani "Loretta con la O" (versione italiana di un successo di L. Minnelli) e "Dirtelo, non Dirtelo". Negli anni successivi, decide di puntare sulla canzone e, prodotta da un big della musica come Totò Savio, inizia a proporsi come cantante vera e propria, con brani che diventano dei successi discografici ("Ancora Innamorati") e che propone all'interno di uno spettacolo itinerante dal titolo "Go & Go" in coppia con la sorella Daniela, in giro per tutta Italia. Il duo Loretta - Daniela piace e la Rai affida alle due sorelle il ruolo di protagoniste ne "Il Ribaltone", una trasmissione fatta di musica, satira, comicità e danza, il tutto per la regia di A. Falqui. Nel 1979 diventa primadonna della TV italiana presentando il primo "Fantastico", trasmissione abbinata alla Lotteria Italia, a fianco di H. Parisi e B. Grillo per la regia di E. Trapani. Loretta cambia casa discografica e incide quelli che diventeranno i suoi cavalli di battaglia. Da "L'aria del Sabato sera" in poi è un successo dopo l'altro, fino a "Maledetta Primavera", una canzone che è diventata un classico della musica leggera italiana, che Loretta presenta al Festival di Sanremo nel 1981, guadagnando la seconda posizione. Gli anni '80 sono anni d'oro e Loretta diventa conduttrice del primo varietà di Canale 5 ("Hello Goggi"), protagonista a teatro al fianco di G. Proietti della commedia musicale "Stanno Suonando la Nostra Canzone" e, per la prima volta, unica conduttrice delle due puntate della rassegna musicale "Gondola d'oro" di Venezia. Nel 1982 Loretta torna alla radio con un programma dal titolo "Effetto Musica" per Radio Rai. Nell'autunno del 1983 il ritorno in Rai con una novità: "Loretta Goggi in quiz". La trasmissione diventa un successo, vince il Telegatto, e per la prima e unica volta nella storia Loretta accetta di fare il bis e riproporla nella stagione televisiva 1984-1985, questa volta con la regia di G. Brezza, sempre con M. Remigi e con F. Fazio. Nel 1986 presenta - prima donna a farlo da sola - il "Festival di Sanremo". La collaborazione con la Rai continua negli anni successivi con "Canzonissime" (1987), un programma dedicato alla storia della musica italiana, "Ieri, Goggi e Domani", rotocalco preserale di spettacolo e attualità, e "Via Teulada 66", programma contenitore di mezzogiorno, tutti scritti in tandem con G. Brezza che ne è regista. Dopo "Via Teulada 66", la donna decide di prendersi un periodo di riposo e per circa due anni resta lontana dalle scene artistiche, per tornare nella primavera del 1991 su Telemontecarlo con "Festa di Compleanno", in seconda serata. Nei primi anni '90 le apparizioni in TV sono rare, tra queste ricordiamo "Serata d'onore" nel 1992, "Il canzoniere delle feste" nel 1993 e "Primadonna", un programma dedicato alle donne condotto da O. Colli. Il grande ritorno sulle scene è a teatro, grazie all'intervento di P. Garinei, che nel 1995 convince Loretta a fare coppia con J. Dorelli in "Bobbi sa tutto", 4 atti scritti da L. Magni, I. Fiastri, Age e Scarpelli, Benvenuti e De Bernardi, le musiche di G. Ferrio e la regia di Garinei stesso. Due anni di tournée, teatri esauriti in tutta Italia, uno strepitoso successo per questa coppia artistica che si ricostituisce anche in TV nella fiction "Due per Tre", in onda su Canale 5 all'interno di Buona Domenica. Nel 1999, dopo alcune parentesi televisive tra cui "Innamorati Pazzi" e ben quattro edizioni di "Viva Napoli" come co-conduttrice al fianco di M. Bongiorno, un nuovo ritorno a teatro con "Hello Dolly". Nel 2004 una nuova parentesi teatrale, questa volta con la regia di L. Wertmuller in "Molto Rumore senza rispetto per nulla" una sorta di rielaborazione in chiave musicale e a tratti dissacratoria del capolavoro del grande drammaturgo inglese. Nel 2005/2007 conduce il concorso "Miss Italia" su Raiuno. Ottiene una nomination ai Nastri d'Argento nel 2006 come migliore attrice non protagonista per il film "Gas". Nel 2012/2013 è nel cast del film "Pazze di me", diretto da F. Brizzi e nel 2014 torna, dopo 15 anni, come interprete della fiction campione di ascolti per la Rai "Un'altra vita" per la regia di C. TH Torrini. Nel 2015 è nella fiction di R. Donna e T. Aristarco dal titolo "Come fai sbagli" e nel 2016, C. TH Torrini torna a dirigerla nella serie di Raiuno dal grande successo "Sorelle". Nel 2017 ottiene il Premio Alberto Sordi alla Carriera mentre nel 2018 torna a lavorare con C. TH Torrini in "Pezzi Unici". Nello stesso anno è in giuria (ruolo che ricopre dal 2012) a "Tale e quale show", il programma condotto da C. Conti su Raiuno, ottenendo sempre grandi apprezzamenti. Lavora come coprotagonista al film di F. Mandelli "Appena un minuto" ed è la voce narrante de "La stella di Andrea e Tati". Inoltre, recita con la sorella Daniela al cortometraggio "Sogni" di A. Longoni. Nel 2020 è tra i protagonisti di "Burraco Fatale" di G. Gamba; di "Glassboy - Il bambino di vetro" di S. Rossi; e del film "Ritorno al crimine" di M. Bruno. Loretta Goggi, nella sua carriera, ha inciso diciassette album e ventinove 45 giri – pubblicati anche per la Francia, la Spagna, la Germania, la Grecia e in Giappone. Ha realizzato 12 raccolte musicali. La cantante è stata insignita di numerosi riconoscimenti discografici, tra cui tre Dischi d'oro, un Disco di platino, un Telegatto. "Maledetta Primavera" è rimasta in classifica per 14 settimane consecutive nel 1981.

Filmografia

Cast Artistico

2020

Ritorno al Crimine

... Sabrina
2020

Burraco Fatale

... Sibilla
2020

Glassboy

... Nonna Helena
2019

Appena un minuto

... Mirella
Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

Foto e Immagini (beta)

Non ci sono foto e/o immagini disponibili per Loretta Goggi.
In caso di errori nella scheda (ad esempio può capitare in caso di omonimia), è possibile contattarci.