Foto Guillaume Gallienne

Guillaume Gallienne

Scheda di Guillaume Gallienne

Scheda relativa a Guillaume Gallienne, con biografia, filmografia, seriegrafia, notizie, video correlati.
conosciuto per Le dindon - Il tacchino (film), The French Dispatch (film), Yves Saint Laurent (film), Tutto sua madre (film)

Biografia

All'età di diciott'anni, Guillaume Gallienne ha deciso di studiare contemporaneamente teatro e storia. Dopo aver studiato per quattro anni al Cours Florent, si è iscritto al Conservatoire ational supérieur d'art dramatique (Conservatorio di Parigi) dove ha seguito corsi tenuti da Daniel Mesguich, Dominique Valadié e Stéphane Braunschweig. Mentre lavorava come tirocinante al Théâtre du Vieux-Colombier nel 1996, Daniel Mesguich gli ha assegnato il ruolo di Arcade nel Mitridate di Racine. Claude Mathieu, che interpretava la regina Monima nello stesso spettacolo, lo ha ispirato a unirsi alla Comédie-Française. Guillaume Gallienne ha rimpiazzato un attore che si era infortunato in una rappresentazione de La tempesta di Shakespeare diretto da Mesguich alla Comédie-Française. Nello stesso pomeriggio di luglio del 1998, è stato nominato pensionato (attore salariato che non partecipa ai profitti) della Comédie-Française per recitare in Madre Coraggio e i suoi figli di Brecht per il regista Jorge Lavelli. Nel 2005 è stato nominato 513° socio della Comédie-Française. Come parte della compagnia, ha recitato in numerosi spettacoli, tra cui i seguenti: Le intellettuali di Molière, diretto da Simon Eine; La palla al piede di Feydeau, diretto da Jérôme Deschamps (grazie a cui ha vinto il premio Molière come miglior attore non protagonista); Tre sorelle di Ćechov e la Trilogia della villeggiatura di Goldoni diretti da Alain Françon; Oblomov di Gontcharov diretto da Volodia Serre, che lo ha successivamente adattato per Arte Television nel 2017; Fantasio di Musset diretto da Denis Podalydès, che ha poi affidato a Gallienne il ruolo di Lucrezia Borgia nell'omonimo dramma di Hugo; e La caduta degli dei di Visconti, messo in scena da Ivo van Hove. Come parte delle sue attività al di fuori della compagnia teatrale, ha rappresentato A porte chiuse di Sartre al Tessenkai Noh Theatre di Tokyo. Inoltre, ha collaborato alla sinossi e ha scritto il libretto del balletto di Caligola, un balletto di Nicolas Le Riche rappresentato all'Opéra national de Paris, e di Lost Illusions di Alexeï Ratmansky, rappresentato al Bolshoi. Nel 2017 ha diretto La Cenerentola di Rossini all'Opéra national de Paris: si trattava della sua prima opera lirica. Tra il 2008 e il 2010, il suo programma comico composto da sketch che facevano la parodia dell'industria cinematografica francese, intitolato Les Bonus de Guillaume, ha riscosso un grande successo sul piccolo schermo. A partire da settembre del 2009 ha condotto Ça peut pas faire de mal, un programma settimanale trasmesso da France Inter Radio in cui Gallienne legge grandi testi della letteratura. Nel 2018-2019 ha insegnato teatro per un semestre alla Princeton University come socio esterno dello Humanities Council e docente del dipartimento di francese e italiano. Da bambino, Guillaume Gallienne riusciva a imitare sua madre alla perfezione. Ha poi sfruttato al massimo questa prima grande interpretazione della sua carriera, trasformandola in uno spettacolo autobiografico intitolato Les Garçons et Guillaume, à table!, diretto da Claude Mathieu nel 2008 (grazie a cui ha vinto il premio Molière come miglior esordiente maschile nel 2010). Il successo critico e commerciale riscosso da questo spettacolo è stato ulteriormente confermato nel 2013 quando l'adattamento cinematografico, intitolato Tutto Sua Madre, è stato visto al cinema da oltre 3 milioni di persone e ha vinto quattro premi César, tra cui miglior attore e miglior film. Ha inoltre recitato in numerosi lungometraggi, tra cui Jet Set di Fabien Oteniente, Marie Antoinette di Sofia Coppola, Un po' per caso, un po' per desiderio e Cézanne et moi di Danièle Thompson, Le Candidat di Niels Arestrup, Sagan di Diane Kury, Ensemble, nous allons vivre une très grande histoire d'amour di Pascal Thomas, Yves Saint Laurent di Jalil Lespert ed Eperdument di Pierre Godeau. Maryline, il secondo film scritto e diretto da Guillaume Gallienne, è uscito nelle sale francesi a novembre del 2017. È stato nominato Cavaliere dell'Ordine Nazionale al Merito e Ufficiale dell'Ordine delle Arti e delle Lettere. [dal pressbook di The French Dispatch (2021)]

Filmografia

Cast Artistico

2019

Le dindon - Il tacchino

... Edouard Pontagnac
Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

Seriegrafia

Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

News e Articoli

Non abbiamo notizie correlate a Guillaume Gallienne.

Foto e Immagini (beta)

Non ci sono foto e/o immagini disponibili per Guillaume Gallienne.
In caso di errori nella scheda (ad esempio può capitare in caso di omonimia), è possibile contattarci.