Foto Mohamed Zouaoui

Mohamed Zouaoui

Scheda di Mohamed Zouaoui

Scheda relativa a Mohamed Zouaoui, con biografia, filmografia, seriegrafia, notizie, video correlati. a Mahdia, Tunisia.
conosciuto per Fino all'ultimo battito (serie), Europa (di Haider Rashid) (film), Burraco Fatale (film), Amici come Noi (film), I fiori di Kirkuk (film)

Biografia

Nato a Mahdia, in Tunisia, e figlio di un ex insegnante, è stato una promessa del calcio tunisino, giocando nelle varie categorie giovanili fino all'età di 20 anni nella squadra della sua città natale, Équipe Makarem de Mahdia EMM. Ha poi fatto il fotografo e il capo animatore in strutture turistiche nel sud e nel nord Italia. Nel 2004 ottiene il suo primo ruolo come attore nella miniserie TV "Posso chiamarti amore?" di Paolo Bianchini. Partecipa poi a diverse fiction italiane: "Nassiryia - Per non dimenticare", "Capri", "R.I.S. - Delitti imperfetti". Nel 2007 prende parte alla miniserie "Liberi di giocare" con Pierfrancesco Favino, trasmessa su Raiuno in prima serata, per la regia di Francesco Miccichè. Al cinema esordisce nel 2008 con una parte nel film "L'ultimo Pulcinella" con la regia di Maurizio Scaparro. Nel 2009 recita in "I mostri oggi" per la regia di Enrico Oldoini, e poi nel cast del film "Il padre e lo straniero" con la regia di Ricky Tognazzi. Nel 2010 arriva un ruolo di rilievo nel film "I fiori di Kirkuk" del regista Fariborz Kamkari, nel quale interpreta un colonnello dell'esercito iracheno, interpretazione che gli ha valso diversi premi e riconoscimenti, tra cui nel 2010 il Premio Flaiano del Chieti Film Festival, e nel 2011 il Globo d'Oro al miglior attore rivelazione. Nel 2012 è protagonista del film indipendente "Carta Bianca", del regista colombiano Andreas Maldonado, film tratto da una storia vera. Tra il 2014 e il 2016 Zouaoui prende parte in diversi progetti tra film, cortometraggi e serie TV. Solo per citarne alcuni: "Amici come noi" con Pio e Amedeo; "Dimmelo con il cuore" di Alfonso Ciccarelli; "Effetto Domino" di Alessandro Rossetto; e "Non c'è più religione" diretto da Luca Miniero e interpretato da Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Gassmann. Nel 2018 prende parte al film "Beirut", per la regia di Brad Anderson con Jon Hamm e Rosamund Pike. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival del 2018. Nello stesso anno è protagonista assoluto del film italo-marocchino "Catharsys or The Afina Tales of the Lost World", presentato in concorso in diversi festival importanti, tra cui il Torino Film Festival e il Festival Internazionale del Film di Marrakech. Nel 2019 è protagonista dei film "Greetings from ISIS" di Mehdi Elkhoudy. Lo vedremo prossimamente al fianco di Claudia Gerini nella commedia "Burraco Fatale" di Giuliana Gamba. Tra i suoi ultimi lavori, "Karim" di Federico Alotto, una spy story ambientata tra Siria e Italia di cui Mohamed è protagonista al fianco di Valentina Cervi, Fabio Fulco e Stella Egitto.

Filmografia

Cast Artistico

2021

Europa (di Haider Rashid)

... Trafficante
2020

Burraco Fatale

... Kalid
Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

Seriegrafia

Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

News e Articoli

Non abbiamo notizie correlate a Mohamed Zouaoui.

Foto e Immagini (beta)

Non ci sono foto e/o immagini disponibili per Mohamed Zouaoui.
In caso di errori nella scheda (ad esempio può capitare in caso di omonimia), è possibile contattarci.