Foto Gianni Romoli

Gianni Romoli

Scheda di Gianni Romoli

Scheda relativa a Gianni Romoli, con biografia, filmografia, seriegrafia, notizie, video correlati.
conosciuto per Non mi uccidere (film), Le Fate Ignoranti (serie), La dea fortuna (film)

Conosciuto per

Biografia

Dopo essersi laureato in Lettere Moderne nel 1973, diventa uno dei soci e il programmista responsabile del cineclub romano 'L'occhio, l'orecchio e la bocca' con cui nel 1977 partecipa, sempre come programmista e organizzatore, alla rassegna cinematografica conosciuta come 'Massenzio' all'interno dell'Estate Romana di Renato Nicolini. Rassegna di grande successo che continua a curare per nove anni.  
Nel 1983 firma come soggettista e sceneggiatore il suo primo film: Bello Mio, Bellezza Mia di Sergio Corbucci con Giancarlo Giannini, Mariangela Melato e Stefania Sandrelli. Per Corbucci scrive nel tempo altri tre film (Sono un fenomeno paranormale; Rimini Rimini; Roba da ricchi) e una serie televisiva (Donne armate). Contemporaneamente scrive per Memè Perlini lo sperimentale Cartoline Italiane e alcune serie televisive: Il Ritorno di Ribot di Pino Passalacqua con Charles Aznavour e Detective Extralarge: Magia Nera di Enzo G. Castellari con Bud Spencer.  
Nel 1991 scrive per Dario Argento produttore La Setta diretto da Michele Soavi. Sempre nello stesso anno scrive per Lamberto Bava la miniserie favolistica Fantaghir  che diventa un grande successo in Italia e all'Estero. Tanto che ne scrive anche i numeri 2, 3, 4, 5 dando origine a una vera e propria Saga, raro esempio di Fantasy italiano. Il successo è tale che scrive anche altre tre miniserie favolistiche molto fantasy sempre con la regia di Lamberto Bava e tutte di grande successo (Desideria e l'anello del drago; Sorellina e il principe del sogno; La Principessa e il Povero). Senza dimenticare il cinema: partecipa all'ideazione de La Scorta di Ricky Tognazzi, scrive il soggetto e il trattamento di Trauma di Dario Argento e il film di Maurizio Nichetti Palla di Neve. Negli stessi anni scrive per la televisione il tv-movie A tutte le volanti di Romolo Guerrieri; la serie Un inviato molto speciale di Vittorio De Sisti, con Lino Banfi; la serie Racket di Luigi Perelli con Michele Placido.   Nel 1994 apre una società di produzione con Tilde Corsi e Michele Soavi, che produce Dellamorte Dellamore di cui scrive la sceneggiatura. Il film diventa un vero e proprio Cult in tutto il mondo, vincendo due premi importanti al Festival del Fantastico di Gerardmer in Francia. Subito dopo scrive e produce Nitrato d'argento, ultimo film di Marco Ferreri.
Nel 1999 fonda una nuova società sempre con Tilde Corsi: la R&C Produzioni, con cui produce e scrive con Ferzan Özpetek (un amico che aveva debuttato l'anno prima con Il Bagno Turco) il film Harem Suare che partecipa al festival di Cannes. L'anno successivo produce KIPPUR di Amos Gitai che partecipa con successo al festival di Cannes.
Nel 2001 scrive e produce Le Fate Ignoranti di Ferzan Ozpetek, che partecipa al festival di Berlino e vince cinque Nastri d'Argento di cui due vanno a Romoli, per Miglior Soggetto e per Miglior Produttore dell'anno.
L'anno dopo la sua società porta in concorso alla Mostra di Venezia un altro film di Amos Gitai, Eden, protagonisti Samantha Morton e Danny Huston.

La collaborazione con Ferzan Ozpetek continua: Romoli produce e scrive con lui soggetto e sceneggiatura de La finestra di fronte (2003), grande successo al botteghino tanto da ottenere il Premio Biglietto d'oro, 5 David di Donatello e 3 Nastri d'argento, di cui uno per la Sceneggiatura, che vince anche il Globo d'Oro.
Nel 2004 torna come Produttore in concorso al Festival di Cannes con il film di Lucrecia Martel La niña santa – La piccola santa. Nello stesso anno produce Vento di terra di Vincenzo Marra. E dello stesso regista produce anche L'ora di punta, interpretato da Fanny Ardant e in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Scrive e produce altri due film con Ferzan Ozpetek: Cuore Sacro, con Barbora Bobulova. 2 Premi David di Donatello e 2 Ciak d'Oro; Saturno Contro (2007), un'altra ottima affermazione al box office e riconoscimenti di grande rilievo: 1 David di Donatello, 4 Nastri d'argento, 5 Globi d'oro, uno alla sceneggiatura. Nello stesso anno produce con Rai La siciliana ribelle di Marco Amenta, presentato alla Festa del Cinema di Roma. In collaborazione con Fandango produce Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari tratto dall'omonimo romanzo di Gianrico Carofiglio. 
È co-autore del soggetto e sceneggiatura del debutto del regista Aureliano Amadei 20 sigarette, che vince nella sezione italiana della Mostra di Venezia come miglior film e ottiene, oltre a una menzione per l'attore Vinicio Marchioni, il Premio Pasinetti. Arriveranno a seguire il Premio Roma Pasolini e 4 David di Donatello, tra cui vince come Miglior Produttore.
Dopo aver co-scritto e prodotto Il volto di un'altra (2011) di Pappi Corsicato, presentato alla festa del Cinema di Roma, torna a scrivere e produrre con Ferzan Ozpetek realizzando Allacciate le cinture (2013), a cui seguono: Rosso Istanbul e Napoli Velata, che conquista 2 David di Donatello e un Nastro d'argento. Nel 2019 scrive e produce La dea fortuna, sempre di Ferzan Ozpetek con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca. Un grande successo al botteghino con 2 David di Donatello. Nel 2019 scrive Thanks! Di Gabriele Di Luca e nel 2021 Non mi uccidere di Andrea De Sica, grande successo su Netflix. Il Fantafestival di Roma nel 2021 gli assegna il Golden Bat alla carriera. 
Nel 2020/21 ha ideato scritto e prodotto la serie Le Fate Ignoranti tratta dall'omonimo mitico film di Ferzan Ozpetek, che sarà in uscita sulla piattaforma streaming il 13 aprile 2022. [dal pressbook di Le Fate Ignoranti (2022)]

Filmografia

Sceneggiatura

Produzione

2019

La dea fortuna

... Produttore
Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

News e Articoli

Non abbiamo notizie correlate a Gianni Romoli.

Foto e Immagini (beta)

Non ci sono foto e/o immagini disponibili per Gianni Romoli.
In caso di errori nella scheda (ad esempio può capitare in caso di omonimia), è possibile contattarci.