Amore Pensaci Tu su Canale 5: quattro famiglie alle prese con la ridefinizione di ruoli e compiti

Amore Pensaci Tu

Amore pensaci tu, tra commedia e realismo, racconta le vicende di quattro nuclei familiari alle prese con una ridefinizione dei ruoli e dei compiti.

Amore Pensaci Tu su Canale 5: quattro famiglie alle prese con la ridefinizione di ruoli e compiti

Sono le dinamiche familiari il centro di gravità della nuova serie dramedy Amore pensaci tu al via il 17 febbraio  su Canale 5 per 10 prime serate.

La serie diretta da Francesco Pavolini e Vincenzo Terracciano racconta le vicissitudini di quattro papà a tempo pieno che si muovono all'interno di famiglie nelle quali i ruoli tradizionali si sono invertiti drasticamente.

Negli ultimi quindici anni risulta triplicato il numero degli uomini che si alzano dal letto la mattina per preparare colazioni, portare figli a scuola, cucinare, fare la spesa e pulire casa. I perchè di questo sono molteplici: maggiore aspirazione dei padri ad essere coinvolti nella crescita dei figli, la voglia delle madri a trovare una realizzazione professionale; necessità economiche che portano entrambi i coniugi a contribuire al bilancio familiare, aumento degli impegni dei bambini che un solo genitore non ha più il tempo di seguire.

Amore pensaci tu propone le storie di queste famiglie alle prese con una ridefinizione dei ruoli e dei compiti, dove ad accomunare uomini e donne si trova la sfida quotidiana a restare insieme, amarsi, rispettarsi, non impedire all'altro di essere se stesso e trovare la propria felicità, senza dimenticarsi di portare i propri figli in tempo a scuola.

Amore pensaci tu, tra commedia e realismo, racconta le vicende di quattro nuclei familiari.

C'è la famiglia "staffetta" di Luigi e Gemma (Emilio Solfrizzi e Valentina Carnelutti) in cui lui ha lavorato per una vita intera e ora è obbligato a occuparsi per la prima volta delle sue tre figlie permettendo a Gemma, la sua compagna, di dedicarsi di più a sé stessa. C'è la famiglia "capovolta" di Marco e Anna (Filippo Nigro e Giulia Bevilacqua) in cui l'uomo, che aveva messo da parte ogni ambizione per dedicarsi al ruolo di mammo a tempo pieno, ritrova ora il piacere della sua professione, rimettendo in discussione l'equilibrio familiare. C'è la famiglia "di fatto" di Francesco e Tommaso (Fabio Troiano e Giulio Forges Davanzati) composta da una coppia gay che si ritrova alle prese con la crescita della nipotina e con Tina (Giuliana De Sio), una suocera decisamente ingombrante. C'è la famiglia ironicamente definita "dei sogni" in cui Jacopo ed Elena (Carmine Recano e Martina Stella) sono una coppia è separata alle prese con l'affidamento dei figli. Completano il cast Margherita Vicario, Benedetta Gargari, Emanuele Macone.

La musica gioca un ruolo da protagonista in Amore pensaci tu. 12 pezzi originali sono stati composti e arrangiati ad hoc per la serie e arricchiscono il racconto non solo come un tema di accompagnamento, ma irrompono nelle scene con tutta la forza del testo e della voce che li interpreta. Differenti tra loro i percorsi artistici dei cinque interpreti. Andrea Orchi e Alessandra Salerno si sono fatti notare nell'ambito del talent show The Voice. Eugenio Dubla è un polistrumentista e fonico che da diversi anni collabora con Andrea Guerra. Randy Roberts, figlio del cantante Rocky Roberts, ha preso parte a diversi progetti musicali lavorando con artisti come Craig David, Phil Collins, Mike Francis, Irene Grandi, Raf, Bianca Atzei, Corona. Izzie Yardley è una cantante londinese che ha prestato la voce per la sigla della serie tv From Darkness prodotta dalla BBC. Ad aprire ogni episodio di Amore pensaci tu le note di Before I fall down, composta da Federico Novelli e Clemente Ferrari.

Appuntamento con Amore pensaci tu da venerdi 17 febbraio  su Canale 5 per 10 prime serate.

Commenti

Serie in Prima Serata

Film in Prima Serata