Balletto del Bolshoi di Mosca Stagione 2016-17 al Cinema:LA BELLA ADDORMENTATA il 21 febbraio

Martedì 24 gennaio prosegue la stagione 2016-2017 del teatro Bolshoi di Mosca al cinema con Romeo e Giulietta, in scena con la regia di Bartlett Sher.

Balletto del Bolshoi di Mosca Stagione 2016-17 al Cinema:LA BELLA ADDORMENTATA il 21 febbraio

Dal 4 ottobre al cinema la stagione 2016-2017 del teatro Bolshoi di Mosca e del Metropolitan Opera House (MET) di New York, distribuite da QMI/Stardust. Una stagione con tanti appuntamenti che comprende 7 opere e 7 balletti, tra i classici intramontabili e le nuove produzioni con importanti grandi nomi della danza e della lirica.

Martedì 21 febbraio alle 19.45 nelle multisale del Circuito UCI Cinemas appuntamento con La Bella Addormentata, il classico di Perrault che racconta la storia della principessa Aurora, prigioniera in un sonno di morte finchè il suo principe non verrà a salvarla. Sulle musiche di Petr Il'ic Cajkovskij e le coreografie di Yuri Grigorovich, l'étoile Olga Smirnova danzerà accanto al primo ballerino Semyon Chudin. Costumi di Franca Squarciapino e scenografie di Ezio Frigerio.

Debuttato nel 1890 a San Pietroburgo e di immediato e dirompente successo, lo spettacolo sarà un vero e proprio tripudio coreografico, tra scene di corte fino alla sequenza finale del matrimonio, durante cui tutti i personaggi più indimenticabili di Perrault compariranno per rendere omaggio ai giovani sposi: dal Gatto con gli stivali a Cenerentola, da Cappuccetto Rosso al Lupo.

Le multisale UCI che proietteranno La Bella Addormentata il 21 febbraio alle 19.45 e gli altri appuntamenti del Bolshoi sono: UCI Arezzo, UCI Showville Bari, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno, UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Montano Lucino, UCI Firenze, UCI Fiumara, UCI Mestre, UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Porta di Roma, UCI Reggio Emilia, UCI ​Torino Lingotto.

All'UCI Bolzano il costo della proiezione sarà di 25 euro per l'intero, 23 per il ridotto e 20 per i convenzionati. Nelle restanti multisale il prezzo del biglietto è di 15 euro per l'intero, 12 euro per il ridotto e 10 euro per i convenzionati.

Di seguito il cartellone della Stagione 2016/2017 del Bolshoi e del MET:

• 4 ottobre 2016: Le Clair Ruisseau - Bolshoi
• 25 ottobre 2016: Don Giovanni - MET
• 8 novembre 2016: L'Età dell'Oro - Bolshoi
• 20 dicembre 2016: Lo Schiaccianoci - Bolshoi
• 10 gennaio 2017: Nabucco - MET
• 24 gennaio 2017: Romeo e Giulietta - MET
• 21 febbraio 2017: La Bella Addormentata - Bolshoi
• 14 marzo 2017: La Traviata - MET
• 21 marzo 2017: Il Lago dei Cigni - Bolshoi
• 28 marzo 2017: Idomeneo - MET
• 4 aprile 2017: Una Serata Contemporanea – Bolshoi
• 26 aprile 2017: Eugene Onegin – MET
• 9 maggio 2017: Un Eroe del Nostro Tempo – Bolshoi
• 16 maggio 2017: Rosenkavalier – MET


BOLSHOI DI MOSCA STAGIONE 2016-17 AL CINEMA

Si parte con il Bolshoi che propone LE CLAIR RUISSEAU, la commedia interpretata dal Bolshoi Ballet e diretta da Dimitri Shostakovich, che vede protagonisti Svetlana Lunkina e il primo ballerino Rusian Skvortsov. Il corpo di ballo viene seguito dal coreografo Alexei Ratmansky in questo spettacolo che narra l'incontro, nella fattoria "Bright Steam", tra una troupe di artisti e una coppia, Zina e Piotr. Quando l'uomo mostra troppa attenzione verso la ballerina del gruppo, la moglie organizzerà uno scherzo indimenticabile.

LE CLAIR RUISSEAU - Una troupe di artisti si reca alla fattoria "Bright Stream" dove sono in atto i festeggiamenti per la fine del raccolto. La contadina Zina riconosce la ballerina della troupe: le due avevano seguito insieme dei corsi di ballo prima che Zina sposasse Piotr, uno studente in agraria. Quando Zina presenta la ballerina a suo marito, questi rimane particolarmente colpito dal suo fascino. Per dare una lezione a Piotr, la Ballerina e il suo partner di danza si scambiano i costumi e Zina si traveste da ballerina, nascondendo il viso dietro una maschera. Né il vecchio occupante della Dacia, né sua moglie e ancor meno Piotr sospettano lo scherzo...

Le multisale UCI Cinemas che proietteranno LE CLAIR RUISSEAU e gli altri appuntamento del Bolshoi sono: UCI Bari Showville, UCI Bicocca (MI), UCI Bolzano, UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Cagliari, UCI Montano Lucino (CO), UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Mestre (VE), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Porta di Roma, UCI Reggio Emilia e UCI Torino Lingotto. Le proiezioni si svolgeranno alle 17 e alle 19.45. Il prezzo del biglietto è di 15 euro per l'intero e di 12 euro per il ridotto e 10€ per i convenzionati.

Le multisale THE SPACE che proietteranno LE CLAIR RUISSEAU e gli altri appuntamento del Bolshoi sono consultabili sul sito del Circuito.


LO SCHIACCIANOCI | 20 DICEMBRE 2016

Martedì 20 dicembre nelle multisale dei Circuiti UCI Cinemas e The Space prosegue la stagione 2016-2017 del teatro Bolshoi di Mosca, distribuita al cinema da QMI/Stardust. Il nuovo appuntamento è con Lo Schiaccianoci, il classico di Natale per tutta la famiglia ispirato alla celebre favola di E.T.A. Hoffmann. Lo spettacolo combina le splendide musiche di Tchaikovsky con il talento della nuova generazione di artisti della compagnia russa, con l'étoile Anna Nikulina e Denis Rodkin, il primo ballerino più giovane del Bolshoi, nei ruoli della piccola Marie e del Principe Schiaccianoci. La storia è ambientata durante la vigilia di Natale, quando Marie riceve in regalo da un amico del padre uno schiaccianoci a forma di soldatino. Nei suoi sogni, il giocattolo si tramuterà in un impavido guerriero lanciato in una battaglia all'ultimo sangue contro il Re Topo, e nello splendido principe che l'accompagnerà nel Regno dei Dolci. Impreziosito dalle coreografie di Yuri Grigorovich, lo spettacolo distribuito da QMI/Stardust promette di trascinare grandi e piccini in un mondo magico e incantato.

Le multisale UCI che proietteranno LO SCHIACCIANOCI e gli altri appuntamento del Bolshoi sono: UCI Bari Showville, UCI Bicocca (MI), all'UCI Arezzo, UCI Bolzano, UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Cagliari, UCI Montano Lucino (CO), UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Mestre (VE), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Porta di Roma, UCI Reggio Emilia e UCI Torino Lingotto. Le proiezioni alle 17 e alle 19.45. Al Multisala Gloria by UCI Cinemas la proiezione si terrà domenica 18 dicembre nell'orario previsto per il matinèe.Il prezzo del biglietto è di 15 euro per l'intero e di 12 euro per il ridotto e 10 euro per i convenzionati.

LO SCHIACCIANOCI


IL NABUCCO | 10 GENNAIO 2017

Martedì 10 gennaio 2017 il Nabucco di Verdi, diretto dal Maestro James Levine, e interpretato dal tenore Placido Domingo, dalla soprano ucraina Liudmyla Monastyrska e dalla mezzosoprano georgiana Jamie Barton.  

L'opera simbolo del Rinascimento Italiano racconta la prigionia del popolo ebraico e si apre nella Gerusalemme del VI secolo avanti Cristo: una città assediata dal re babilonese Nabuccodonosor. Unica speranza di salvezza è Fenena, figlia del sovrano presa in ostaggio, che sarà tuttavia liberata dal giovane Ismaele, innamorato di lei. Ormai perduti, gli ebrei vengono fatti prigionieri e condannati a morte da un'altra figlia del sovrano, la crudele Abigaille, che nel frattempo ha spodestato il padre. La salvezza arriva gloriosa quanto inattesa sotto forma di un'improvvisa conversione di Nabucco, che a capo di un esercito di pochi fedeli rovescia il governo di Abigaille, graziando i prigionieri e invocando Jeovah.

È ben nota la storia di questo spettacolo, che proiettò il musicista ventottenne verso la fama. Dopo la morte della prima moglie e di due figli, con cui coincise il fiasco dell'opera buffa "Un giorno di regno", Verdi aveva deciso di abbandonare la carriera. Cambiò idea solo quando l'impresario teatrale Bartolomeo Merelli gli mostrò il libretto scritto da Temistocle Solera. Ispirato, diede vita al lavoro immortale che oggi tutti conosciamo, battezzato da una trionfante prima al Teatro alla Scala nel 1942. Per molto tempo, l'opera e il suo compositore sono stati considerati parte integrante di quel fervore politico che nel 1861 portò alla nascita del Regno d'Italia; in particolar modo, il famosissimo coro "Và pensiero, sull'ali dorate", che narra l'esilio degli ebrei a Babilonia, è stato letto come un'eco dei sentimenti italiani verso la dominazione austriaca

Le multisale UCI che proietteranno Nabucco e gli altri appuntamento del MET sono: UCI Arezzo, UCI Bari Showville, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Montano Lucino (CO), UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Mestre (VE), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Porta di Roma, UCI Reggio Emilia e UCI Torino Lingotto.


ROMEO E GIULIETTA | 24 GENNAIO 2017

Martedì 24 gennaio nelle multisale del Circuito UCI Cinemas prosegue la stagione 2016-2017 del Metropolitan Opera House (MET) di New York con Romeo e Giulietta, l'opera tragica e romantica basata sul capolavoro di Shakespeare e composta nel 1867 da Charles Gounod, in scena con la regia di Bartlett Sher e la direzione del Maestro Gianandrea Noseda.

Realizzato in co-produzione con il Teatro alla Scala di Milano, lo spettacolo vede il tenore aretino Vittorio Grigòlo nei panni di Romeo mentre la soprano tedesca Diana Damrau porta sul palcoscenico Giulietta, una donna capace di preferire la morte alla lontananza dal proprio amato. Insieme i due danno vita a quattro duetti, tra cui la classica scena del balcone ("O nuit divine").

Le multisale UCI che proietteranno Romeo e Giulietta e gli altri appuntamento del MET sono: UCI Arezzo, UCI Bari Showville, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Montano Lucino (CO), UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Mestre (VE), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Porta di Roma, UCI Reggio Emilia e UCI Torino Lingotto. Il prezzo del biglietto è di 15 euro per l'intero e di 12 euro per il ridotto e 10€ per i convenzionati.

Il "Romeo e Giulietta" di Gounod, che debuttò il 27 aprile del 1867 al Théâtre Lyrique di Parigi e la cui eco venne enormemente amplificata dal pubblico affluito proprio in quei giorni nella capitale francese per assistere all'Esposizione Universale, è probabilmente l'opera di maggior successo del compositore francese dopo il "Faust". Nella rilettura di Sher l'ambientazione viene spostata dal Cinquecento shakespeariano agli inizi dell'Ottocento, ma rimane invariata l'attenzione che Gounod dedicò ai suoi protagonisti, concentrando la messa in scena non tanto sulla lotta senza quartiere tra Montecchi e Capuleti, quanto piuttosto sull'interazione tra gli amanti, ottenendo come risultato momenti di irresistibile romanticismo.

CONTENUTI CORRELATI:
Apri Box Commenti