Carrie Fisher e' morta, la principessa Leila di Star Wars

L'attrice Carrie Fisher conosciuta come protagonista della serie di film Guerre Stellari è morta dopo aver subito un attacco di cuore il 27 dicembre 2016.

Carrie Fisher e' morta, la principessa Leila di Star Wars

L'attrice Carrie Fisher conosciuta soprattutto per il suo ruolo nei film di Star Wars è morta dopo aver subito un attacco di cuore il 27 dicembre 2016. Aveva 60 anni.

Il portavoce della famiglia Simon Halls ha rilasciato la seguente dichiarazione a nome della figlia di Fisher, Billie Lourd:

"E' con una tristezza profonda che Billie Lourd conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è deceduta alle 8:55 di questa mattina. E' stata amata dal mondo e lei ci mancherà profondamente. La nostra intera famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e preghiere ".

Fisher è andata in arresto cardiaco Venerdì 23 dicembre mentre si trovava a bordo di un volo aereo per andare da Londra a Los Angeles, a 15 minuti dall'atterraggio. Fisher è stata ricoverata al Ronald Reagan UCLA Medical Center di Los Angeles ed in un primo momento le sue condizioni sembravano essersi stabilizzate. Nonostante i segni di miglioramento, Carrie Fisher si è spenta il 27 dicembre 2016.

Figlia dell'attrice Debbie Reynolds e del cantante Eddie Fisher nel 1956, Carrie Fisher è stata meglio conosciuta per aver interpretato la Principessa Leia in quattro film di Star Wars, tra cui Star Wars: Episodio IV Una nuova speranza nel 1977, Star Wars: Episodio V L'Impero colpisce ancora nel 1980, Star Wars: Episodio VI il ritorno dello Jedi nel 1983, e Star Wars: The Force Awakens nel 2015. Lei appare anche nel film Star Wars Episodio VIII che ancora non ha un nome e in uscita nei cinema nel dicembre del 2017.

Carrie Fisher ha avuto ruoli in film come Shampoo (1975) ) assieme a Warren Beatty, Julie Christie, Goldie Hawn, Lee Grant e Jack Warden, The Blues Brothers di John Landis (1980), Hannah e le sue sorelle di Woody Allen (1986), L'erba del vicino di Joe Dante (1989), Harry ti presento Sally di Rob Reiner (1989), Austin Powers: Il controspione di Jay Roach (1997), Charlie's Angels - Più che mai di McG (2003), Scream 3 di Wes Craven (2000), e Maps to the Stars di David Cronenberg (2014).

Fisher nel 1983 sposò il cantautore Paul Simon, ma il loro matrimonio durò solo un anno, poi ripresero la loro relazione ma nel 1991 si lasciarono definitivamente.

Nel 1990 il film Cartoline dall'inferno, diretto da Mike Nichols, è stato tratto dal romanzo semi-autobiografico di Fisher del 1987 con sceneggiatura della Fisher stessa e interpretazione di Meryl Streep. Dopo il successo del film, ha lavorato alla sceneggiatura di Hook - Capitan Uncino (1991, regia di Steven Spielberg) come script doctor, partecipando in questo ruolo a diversi altri film.

Nel 2013, Fisher è stata nominata membro della Giuria del Festival di Venezia 2013, presieduta da Bernardo Bertolucci.

The Walt Disney Company ha rilasciato la seguente dichiarazione:

La mitica attrice Carrie Fisher è morta oggi all'età di 60 anni, dopo aver subito un attacco di cuore il 23 dicembre. Fisher era più nota per legioni di fan come la Principessa Leia dalla saga di Star Wars.

"Carrie Fisher è stata un vero personaggio che ha condiviso il suo talento e la sua verità con tutti noi con il suo spirito di marchio e irriverenza. Milioni si sono innamorati di lei come l'indomabile principessa Leia; lei avrà sempre un posto speciale nel cuore dei fan di Star Wars così come di tutti noi che hanno avuto la fortuna di conoscerla personalmente. Lei mancherà molto, e ci uniamo ai milioni di fan e amici di tutto il mondo che piangono la sua perdita di oggi ", ha dichiarato Bob Iger, presidente e chief executive officer, di The Walt Disney Company.

Fisher, la figlia di Debbie Reynolds e Eddie Fisher, ha esordito al cinema nel 1975 in Shampoo e due anni dopo ha recitato nel ruolo iconico della Principessa Leia, una parte che avrebbe rimodellato il modo in cui le donne sono ritratte nello schermo oggi, tra cui personaggi come Rey in Star Wars: Il Potere della Forza risveglia e Jyn in Rogue One: a Star Wars Story.

Fisher ha recitato in film come The Blues Brothers, The Man with One Red Shoe, Hannah e le sue sorelle, e Harry ti presento Sally. Era anche una scrittrice prolifica, avendo scritto libri come Postcards from the Edge (poi trasformato in film), Delusions of Grandma, Wishful Drinking, e quest'anno The Princess Diarist, sulla base di diari che teneva al momento in cui ha girato nel 1977 Star Wars: Una nuova speranza.

Fisher lascia sua figlia, Billie Lourd.

Apri Box Commenti