Lost in Space, Netflix rivisita in chiave drammatica e moderna un classico della fantascienza degli anni Sessanta

Dopo essersi schiantata su un pianeta alieno, la famiglia Robinson cerca di sopravvivere nonostante le difficoltà e di fuggire, ma i pericoli sono ovunque.

Lost in Space è la nuova serie originale Netflix disponibile in streaming dal 13 aprile 2018 che rivisita in chiave drammatica e moderna un classico della fantascienza degli anni Sessanta: ambientata trent'anni nel futuro segue le vicende della famiglia Robinson che fa parte di un gruppo di persone selezionate per creare una nuova vita in un mondo migliore. Quando i novelli colonizzatori perdono improvvisamente la rotta per la terra promessa, devono creare nuove alleanze e lavorare insieme per sopravvivere in un pericoloso ambiente alieno, lontano anni luce dalla loro destinazione originaria.

Toby Stephens (Black Sails, La morte può attendere) interpreta John Robinson e Molly Parker (House of Cards, Deadwood) è Maureen Robinson. Taylor Russell (Falling Skies) recita nel ruolo della figlia Judy, determinata e sicura di sé, Mina Sundwall (Il piano di Maggie, Freeheld) è la vivace Penny, la tipica figlia di mezzo, mentre Max Jenkins (Sense8, Tradimenti) è il curioso e sensibile Will Robinson. Alla deriva insieme ai Robinson ci sono due estranei, uniti dalle circostanze e da una comune tendenza all'inganno: l'inquietante e carismatica Dottoressa Smith, interpretata da Parker Posey (Café Society, Mascots, A Mighty Wind) e l'affascinante Don West, impersonato da Ignacio Serricchio (Bones, The Wedding Ringer).

La serie Lost in Space è prodotta da Legendary Television e sceneggiata da Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, Last Witch Hunter). Zack Estrin (Prison Break) è lo showrunner.

I dieci episodi che compongono la prima stagione di Lost in Space sono disponibili su Netflix dal 13 Aprile 2018 anche in 4k UHD HDR.

Correlati

Commenti

Apri Box Commenti
Torna su