Lost in Space, Netflix rivisita in chiave drammatica e moderna un classico della fantascienza degli anni Sessanta

Dopo essersi schiantata su un pianeta alieno, la famiglia Robinson cerca di sopravvivere nonostante le difficoltà e di fuggire, ma i pericoli sono ovunque.

Lost in Space è la nuova serie originale Netflix disponibile in streaming dal 13 aprile 2018 che rivisita in chiave drammatica e moderna un classico della fantascienza degli anni Sessanta: ambientata trent'anni nel futuro segue le vicende della famiglia Robinson che fa parte di un gruppo di persone selezionate per creare una nuova vita in un mondo migliore. Quando i novelli colonizzatori perdono improvvisamente la rotta per la terra promessa, devono creare nuove alleanze e lavorare insieme per sopravvivere in un pericoloso ambiente alieno, lontano anni luce dalla loro destinazione originaria.

Toby Stephens (Black Sails, La morte può attendere) interpreta John Robinson e Molly Parker (House of Cards, Deadwood) è Maureen Robinson. Taylor Russell (Falling Skies) recita nel ruolo della figlia Judy, determinata e sicura di sé, Mina Sundwall (Il piano di Maggie, Freeheld) è la vivace Penny, la tipica figlia di mezzo, mentre Max Jenkins (Sense8, Tradimenti) è il curioso e sensibile Will Robinson. Alla deriva insieme ai Robinson ci sono due estranei, uniti dalle circostanze e da una comune tendenza all'inganno: l'inquietante e carismatica Dottoressa Smith, interpretata da Parker Posey (Café Society, Mascots, A Mighty Wind) e l'affascinante Don West, impersonato da Ignacio Serricchio (Bones, The Wedding Ringer).

La serie Lost in Space è prodotta da Legendary Television e sceneggiata da Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, Last Witch Hunter). Zack Estrin (Prison Break) è lo showrunner.

I dieci episodi che compongono la prima stagione di Lost in Space sono disponibili su Netflix dal 13 Aprile 2018 anche in 4k UHD HDR.

Apri Box Commenti
Torna su