Maniac, non ci sarà la seconda stagione

'Maniac', il nuovo successo di casa Netflix con Emma Stone e Jonah Hill, potrebbe non tornare per una seconda stagione.
Maniac, non ci sarà la seconda stagione

Ultimo successo in casa Netflix, Maniac ha riscontrato un buon successo di critica e pubblico. La serie, creata dal regista Cary Joji Fukunaga - già regista e creatore della serie cult True Detective -  e coadiuvata dalla presenza di Patrick Somerville (The Leftovers) in qualità di showrunner, ha convinto gli spettatori grazie alla presenza di due mostruose prove istrioniche offerte dai due protagonisti, Emma Stone e un nuovissimo Jonah Hill, che si mostra al pubblico del piccolo schermo con la sua nuova forma fisica, dopo aver perso moltissimo peso non solo per il ruolo, ma anche per la sua stessa salute, aiutato dall'amico Channing Tatum, con cui aveva lavorato nei due film ambientati a Jump Street.

Presentata come una miniserie da dieci episodi, la storia segue le vicende di Annie Landsberg e Owen Milgrim, due sconosciuti che si conoscono quando accedono ad una cura sperimentale che offre, ai propri pazienti, la possibilità di guarire dalle loro malattie mentali (inclusa la depressione) in modo definitivo e senza alcun danno collaterale. Ma in questo mondo distopico, che sembra non avere una chiara identificazione temporale, le cose non vanno esattamente come i due protagonisti avevano immaginato.

Proprio grazie al successo riscontrato e a seguito di altri casi famosi - non da ultimo il Big Little Lies con Nicole Kidman e Reese Whiterspoon -, in rete e tra gli addetti ai lavori è cominciata a circolare la domanda canonica. Quella, cioè, secondo la quale sarebbe auspicabile attendere una seconda stagione di Maniac.

Tuttavia, a frenare l'entusiasmo e ogni possibile questione, ci ha pensato direttamente lo showrunner Somerville, che in un'intervista con The Hollywood Reporter ha dichiarato:

E' sempre stata pensata come una serie limitata, ed è anche per questo che, immagino, abbiamo avuto la libertà di muoverci verso un finale pieno di speranza.

Per quanto riguarda Fukunaga, invece, il regista - che è stato appena assunto per essere il metteur en scene del prossimo film di James Bond - ha dichiarato al Business Insider che gli piacerebbe vedere una seconda stagione di Maniac, ma in quel caso lui non farà parte del progetto:

A me piace fare una cosa e poi farne un'altra, procedendo verso qualcosa di nuovo. Sarei stato contento se ci fosse stata un'altra stagione di Maniac, ma sono convinto che questo progetto sia sempre stato pensato come una miniserie.



Apri Box Commenti