Mr. Long di Sabu con Chen Chang al cinema da agosto

Un thriller urbano con delle sfumature romantiche in cui la cucina assume un linguaggio universale unendo due culture apparentemente distanti, quella taiwanese e quella giapponese.

Dal regista giapponese Sabu è nato un personaggio misterioso e terrificante: Mr. Long, un killer spietato, abile col coltello, non solo nell' eseguire con precisione i suoi "lavori" su commissione, ma anche nel preparare piatti culinari sopraffini che incantano i commensali. Nulla sembrerebbe scalfire il cuore del magnetico protagonista del film, interpretato da Chen Chang (The Assassin, La tigre e il dragone), eppure un giorno.

Mr. Long è un thriller urbano con delle sfumature romantiche, in cui la cucina assume un linguaggio universale e riesce ad unire due culture apparentemente distanti, quella taiwanese e quella giapponese. E dove la forza dei sentimenti riesce a scompigliare le carte e scalfire anche i cuori più coriacei. 

Presentato in concorso alla 67a edizione del Festival Internazionale del cinema di Berlino, Mr. Long viene distribuito nei cinema italiani dal 29 agosto da Satine Film, dopo il biopic su Emily Dickinson, A Quiet Passion, attualmente in programmazione.

Mr. Long è un killer taiwanese senza scrupoli. Dopo una missione fallita a Tokyo, viene ferito e si ritrova, spaesato e senza conoscere la lingua del luogo, in un piccolo sobborgo alla periferia della città. Lì conosce il piccolo Jun, un bambino di otto anni che lo aiuta a recuperare le forze e per il quale comincia a cucinare delle zuppe. Pur essendo ancora nascosta la sua vera identità, la fama del talento di Mr Long in cucina si sparge velocemente tra la gente del villaggio, che si adopera per trasformare le sue doti culinarie in una piccola attività redditizia. Per Mr Long è una buona occasione per riuscire a mettere da parte i soldi necessari per poter far ritorno a Taiwan, ma poco prima della partenza...

Correlati:
MR. Long
Apri Box Commenti
Torna su