Festa del Cinema di Roma 2022

RomaFF17, programma 23 e 24 ottobre 2022


BORIS 4, Er gol de Turone era bono, Les Amandiers di Valeria Bruni Tedeschi, I vestiti dei sogni di Luan Amelio, A noi! di Umberto Paradisi, Lamborghini - The Man Behind The Legend, I Nostri Ieri di Andrea Papini chiudono La Festa del Cinema di Roma e Alice nella Città 2022.
Festa del Cinema di Roma 2022

La 17a Festa del Cinema di Roma, domenica 23 ottobre 2022, presenta BORIS 4, la quarta stagione della serie comedy BORIS, scritta e diretta da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, in uscita su Disney Plus il 26 ottobre, in esclusiva: gli accreditati della Festa potranno assistere ai primi due episodi già domenica, mentre il pubblico avrà la possibilità di vederli in anteprima il giorno successivo - lunedì 24 ottobre, il cast introdurrà la proiezione sia presso l'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone e all'Auditorium Conciliazione: Luca Amorosino, Valerio Aprea, Ninni Bruschetta, Paolo Calabresi, Antonio Catania, Carolina Crescentini, Carlo De Ruggieri, Massimo Di Lorenzo, Caterina Guzzanti, Corrado Guzzanti, Francesco Pannofino (video-conference), Andrea Sartoretti, Pietro Sermonti, Alessandro Tiberi. La nuova stagione della serie, che torna sugli schermi dopo tre stagioni e un film per raccontare ancora una volta, con un linguaggio satirico e fuori dagli schemi, il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione italiani.

Dopo tre stagioni e un film, scritte e dirette da Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, Boris torna sugli schermi per raccontare, ancora una volta, con un linguaggio satirico e fuori dagli schemi, il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione italiani. Sono passati più di dieci anni e tutto è cambiato. La morente tv generalista - con i suoi medici buoni e le paternali contro la droga - è ancora più morente e perfino René e i suoi amici ora lavorano per una Piattaforma globale. La serie che René deve girare questa volta è Vita di Gesù, da un'idea di Stanis La Rochelle, che non solo vestirà i panni del protagonista, notoriamente morto a 33 anni quando lui ne ha 50, ma anche quelli di produttore, con la sua SNIP (So Not Italian Production). Stanis l'ha fondata con Corinna, che da qualche anno è anche sua moglie. La scrittura di Vita di Gesù è stata affidata ai soliti tre sceneggiatori. Coproduttore e organizzatore è Lopez che, in pensione dalla Rete, si è reinventato produttore con la sua QQQ (Qualità, Qualità, Qualità). L'occasione da non lasciarsi sfuggire è che la Piattaforma europea più importante sta seriamente prendendo in considerazione il progetto ma, prima del via libera definitivo, serve l'approvazione delle sceneggiature (il "lock") da parte dell'Algoritmo. Tutto sembra procedere bene ma cosa comporterà lavorare sotto questo nuovo padrone? René saprà approfittare della nuova occasione per girare una serie finalmente di qualità, ma soprattutto i nostri sapranno adattarsi al mondo che è cambiato così rapidamente?

Domenica 23 ottobre, in programma Er gol de Turone era bono: ferita lacerante e ancora aperta, il gol di Turone è il soggetto del documentario diretto da Francesco Miccichè e da Lorenzo Rossi Espagnet, nel quale immagini di repertorio e accesi dibatti d'epoca si mescolano a nuove interviste e testimonianze, nelle quali scendono in campo i protagonisti, da Turone a Bergamo e Sancini, a Prandelli, Marocchino, Pruzzo, Conti, per tentare di rispondere sempre a quella domanda: ma il gol di Turone era buono?

In programma anche la proiezione di Les Amandiers di Valeria Bruni Tedeschi. Il sesto lungometraggio della regista combina il teatro della vita con la fisicità e creatività della pratica teatrale. Bruni Tedeschi affronta i suoi ricordi personali e ripercorre i suoi inizi come attrice, negli anni '80, nella scuola di teatro Amandiers di Nanterre, una struttura moderna e sperimentale creata da Patrice Chéreau (Louis Garrel) e Pierre Romans (Micha Lescot). A seguire, la proiezione di Des Amandiers aux Amandiers di Karine Silla Perez e Stéphane Milon.

La Casa del Cinema ospita, per la sezione Storia del Cinema, il cortometraggio I vestiti dei sogni di Luan Amelio, un omaggio alla tradizione del costume cinematografico italiano e a Piero Tosi, seguito da Claudia di Franck Saint-Cast, in cui due attori mettono in scena un'intervista che Moravia fece a Claudia Cardinale, in attesa di vedere la vera Claudia. Ad introdurre quest'ultimo documentario il regista. E poi A noi! di Umberto Paradisi, il film ufficiale del Partito Fascista sulla marcia su Roma del 28 ottobre 1922, che portò al governo Mussolini. A seguire, la proiezione di Treni - Partenza una raccolta (della stessa durata dei programmi Lumière, trenta minuti) delle più iconiche scene di "partenze" della storia del cinema realizzata in occasione della mostra "La memoria delle stazioni", realizzata da Archivio Luce Cinecittà in collaborazione con Fondazione FS Italiane e curata dalla Presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia.

Tra le repliche in programma nell'ultima giornata della Festa: Virna Lisi - La donna che rinunciò a Hollywood di Fabrizio Corallo, La Grande bouffe di Marco Ferreri, The glass menagerie di Paul Newman, C'era una volta il Cinema Azzurro Scipioni di Lorenzo Negri, Janvāris di Viesturs Kairišs, Causeway di Lila Neugebauer.

Ultimo appuntamento presso il Nuovo Carcere di Rebibbia con il pubblico dei cittadini liberi e la popolazione reclusa, nella nuova Sala Cinema "Enrico Maria Salerno": in programma Er gol de Turone era bono.

Corsage, Rabiye Kurnaz gegen George W. Bush, Good Morning Tel Aviv, Er gol de Turone era bono, Era ora, Les Amandiers, Infinito. L'universo di Luigi Ghirri, Er gol de Turone era bono, ABOrismi, ritratti e autoritratto, Bice Lazzari - Il Ritmo e l'ossessione, Les Amandiers, Les années Super 8, Jane Campion, la femme cinema, Er gol de Turone era bono e In A Land That No Longer Exists.

La collaborazione con le librerie indipendenti di Roma si conclude con due appuntamenti: La Grande bouffe di Marco Ferreri e La freccia azzurra.

Domenica 23 ottobre, ad Alice nella Città si celebra il mito di Ferruccio Lamborghini, fondatore dell'omonimo brand celebre in tutto il mondo. Alle ore 21.00, preceduto da un   road-show, la proiezione all'Auditorium Conciliazione in anteprima mondiale "Lamborghini - The Man Behind The Legend", prodotto da Lambo Film, produzione esecutiva di ILBE e Notorious Pictures in collaborazione con Prime Video e che uscirà in Italia su PrimeVideo a gennaio 2023.

Ultimo film del Panorama Italia I Nostri Ieri di Andrea Papini con Francesco Di Leva, Peppino Mazzotta, Maria Roveran, Denise Tantucci, Daphne Scoccia, Teresa Saponangelo e Thierry Toscan. Un detenuto e una vittima danno vita ad una storia che scava dentro e fuori l'esistenza di tre umanità, fra responsabilità familiari che pesano come macigni e un innato bisogno di libertà.