Sereno Variabile nel Sulcis Iglesiente a alla scoperta di Ischia

Sereno Variabile

Sereno Variabile Estate nel Sulcis Iglesiente tra bellezze e storia di un lembo di Mediterraneo sul quale si sono stratificate civiltà millenarie.

Sereno Variabile nel Sulcis Iglesiente a alla scoperta di Ischia

Sereno Variabile Estate, in onda sabato 17 giugno alle 13.30 su Rai2, va nel Sud della Sardegna, nel Sulcis Iglesiente tra le bellezze e la storia di un lembo di Mediterraneo sul quale si sono stratificate civiltà millenarie.

La tappa di un ideale viaggio sulla rotta dei Fenici ha costeggiato le due isole a sud ovest della grande isola madre, Sant'Antioco e San Pietro. E proprio dal Tophet di Sant'Antioco, un'area sacra di età fenicio-punica, inizia questa puntata che dosa archeologia, tradizioni, turismo di alto profilo qualitativo, panorami unici e una gastronomia tutta particolare, legata all'economia della zona che ha tra le sue voci più importanti la trasformazione del tonno.

Non poteva quindi mancare una battuta di pesca nelle acque dell'Isola di San Pietro con il mitico "Rais", capo storico dei pescatori, una visita alla tonnara di Carloforte e una invitante proposta di piatti a base di tonno. Si ricorderà poi come in quest'area il dialetto, o meglio la lingua, non è il sardo ma il tabarchino, una variante del ligure parlato originariamente a Tabarca nell'odierna Tunisia.

Si arriverà quindi a Calasetta, punta nord dell'Isola di Sant'Antioco, detta "La bianca" per il colore delle abitazioni, che vanta origine pre-nuragiche (1.500 anni a.C.).

Ad accogliere "Sereno Variabile estate" gli anziani pescatori del luogo, tutti con un'età di oltre 90 anni, qualcuno quasi centenario, a conferma della fama che la Sardegna ha nel mondo quanto a longevità dei suoi abitanti e all'interesse che suscita negli ambienti scientifici.

Seconda tappa di "Sereno Variabile Estate" nelle acque del Golfo di Napoli, domenica 18 giugno alle 13.45 su Rai2; Ischia la protagonista della puntata.

Con Osvaldo Bevilacqua alla scoperta delle bellezze e delle attrattive della suggestiva isola mediterranea. A ridosso dalla spiaggia dei Maronti, si visiterà un orto, molto apprezzato dai turisti, dove una giovanissima coppia di contadini, tra mucche e capre, produce ortaggi, frutta e marmellate biologiche.

Dopo una sosta per parlare di turismo termale, si visiteranno i Giardini La Mortella, creati nel dopoguerra da un noto compositore inglese che si era innamorato di Ischia e che nel corso degli anni ha dato vita a un giardino tropicale con alberi e piante provenienti da tutto il mondo.

Osvaldo fa poi visita ad un laboratorio di ceramica artigianaleper e intervista un simpatico chef che propone i piatti tipici della cucina contadina di Ischia, per poi raggiungere l'imponente Castello Aragonese, risalente al 1300, oggi aperto a visite e soggiorni, che ogni anno ospita tra le sue antiche mura l'Ischia Film Festival, frequentato da divi famosi e appassionati del cinema.

A completare il suo tour, Osvaldo farà un giro lungo la costa bordo di un'imbarcazione raggiungendo una suggestiva grotta marina, e durante la navigazione avrà modo di parlare del ritrovamento di un nuovo sito archeologico e della possibilità di effettuare immersioni e snorkeling.

 

Correlati

Apri Box Commenti

Serie in Prima Serata

Film in Prima Serata