Taormina Film Fest 67

Taormina Film Fest 67, tutti i Premi assegnati


Apertura con il concerto dal vivo per l'anteprima di Boys e chiusura con lo spy thriller d'azione Black Widow; nel mezzo Dream Horse di Euros Lyn, La terra dei figli di Claudio Cupellini, Occhi Blu di Michela Cescon, Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga di Will Gluck.

di / 05.07.2021
Taormina Film Fest 67

La 67ma edizione del Taormina Film Fest ha acceso i riflettori sul grande cinema dal 27 Giugno al 3 Luglio 2021. Per la prima volta nella sua lunga storia, il Festival ha vissuto in contemporanea nel Teatro Antico, con i suoi 4.500 posti, e nei cinema siciliani in cui sono stati proiettati in diretta alcuni dei film in concorso, i gala e le cerimonie di apertura e di chiusura. In un anno particolarmente significativo per il cinema mondiale, il Taormina Film Fest si è presentato con una Direzione Artistica rinnovata e, per la prima volta, composta da tre firme del giornalismo e della critica cinematografica: Francesco Alò,  Alessandra De Luca  e Federico Pontiggia.

Per la prima volta nella sua lunga storia, il Festival si è aperto al territorio vivendo simultaneamente nel Teatro e nelle sale siciliane di prima visione, nel segno della condivisione dell'esperienza cinematografica e del sostegno all'industria audiovisiva. Il pubblico in alcune sale siciliane ha potuto anche assistere ai momenti di spettacolo e informazione che hanno preceduto le proiezioni al Teatro Antico, oltre ad alcune proiezioni in contemporanea e alle serate di apertura e chiusura.  Un evento organizzato in collaborazione con ANEC Sicilia, Associazione Nazionale Esercenti Cinema regionale, che ha coinvolto una serie di cinema nei capoluoghi di provincia e in altre località per favorire una circolarità e una condivisione live dei momenti più significativi del Festival e per consentire al pubblico siciliano di rivivere la magia del cinema dopo una lunga pausa. 

"Nei momenti critici, anche sotto il profilo culturale, non bisogna guardare all'oggi, ma immaginare il domani. Il nostro avvenire" dichiarano Francesco Alò, Alessandra De Luca e Federico Pontiggia "dura già da più di un secolo: è la sala, è la culla del cinema. Portare il Teatro Antico nei cinema siciliani è portare la settima arte nel luogo cui appartiene, al pubblico cui si destina: siamo orgogliosi di questa iniziativa, siamo felici di collaborare con Anec. E di ritornare al futuro."

Una soddisfazione condivisa dal vice Presidente Anec Sicilia, Sino Accursio Caracappa: " Sviluppare un'offerta valida che dal Festival arriva in contemporanea alle sale siciliane garantisce visibilità ed incremento di valore ai film che non possono prescindere dalla specificità della sala e del grande schermo luogo di condivisione e socialità."

E' la regista Susanna Nicchiarelli ad aver presieduto la Giuria della 67ma edizione del Taormina Film Fest nel concorso internazionale composto da sei film, una selezione ufficiale riservata a opere prime e seconde alternate alle premières sul grande schermo del Teatro Antico. Recentemente la regista e sceneggiatrice è stata premiata con 3 David di Donatello e il Nastro d'Argento per Miss Marx.

C'è stata una esibizione dal vivo nel corso della cerimonia d'apertura condotta da Anna Ferzetti, con il cast della commedia road movie Boys di Davide Ferrario. Neri Marcorè, Giovanni Storti, Marco Paolini, Giorgio Tirabassi, Isabel Russinova, Saba Anglana, Zoe Tavarelli e Mauro Pagani, autore delle musiche e delle canzoni del film, hanno suonato tre brani dal vivo sul palco del Teatro Antico. Nel corso della cerimonia d'apertura, Massimo Ghini ha ricevuto, nel centenario della nascita del grande Nino, il 'Premio Manfredi 2021' consegnato da Luca Manfredi e promosso dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, presieduto da Laura Delli Colli, in collaborazione con la famiglia Manfredi. Il premio celebra ogni anno il talento multiforme di un attore oltre i confini del genere della commedia. Nel pomeriggio, in collaborazione con la Sicilia Film Commission e Fondazione Taormina Arte Sicilia la proiezione di Space Beyond di Francesco Cannavà, con Fabio Fagone autore del soggetto, racconto biografico dell'odissea nello spazio dell'astronauta siciliano Luca Parmitano che ha salutato il pubblico in un videomessaggio.

Mercoledì 30 giugno, la première Dream Horse di Euros Lyn. Tra Febbre da cavallo e Full Monty, il film racconta la vera storia di un gruppo di amici che, incalzati dalla sognatrice Jan (Toni Collette), puntano tutto su Dream Alliance, un puledro da corsa allevato e addestrato per trionfare nelle più importanti competizioni ippiche. La vicenda di Dream Alliance, che ha fatto parlare tutto il mondo nel 2009, è diventata un film con Toni Colette, Damian Lewis, Owen Teale, Alan David e Lynda Baraon. In anteprima al Taormina Film Fest 67 al Teatro Antico, il film viene distribuito da Lucky Red nelle sale italiane dal 1° luglio.

Dream Horse è uno dei film contemporaneamente proiettato in alcune sale delle principali città dell'isola in collaborazione con ANEC Sicilia. Gli altri titoli: Boys di Davide Ferrario (27 giugno), La terra dei figli di Claudio Cupellini (28 giugno), Occhi Blu di Michela Cescon (29 giugno), Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga di Will Gluck (30 giugno). Quest'ultimo è stato proiettato in contemporanea anche a Roma nell'ambito del  TimVision Floating Theatre Summer Fest organizzato da Alice nella Città.

Netflix ha scelto il Taormina Film Fest per presentare la sua nuova produzione A Classic Horror Story, per la regia di Roberto De Feo e Paolo Strippoli. Con questo omaggio alla tradizione di genere, ma anche un'assoluta novità nel mondo del cinema del terrore, Netflix ha fatto il suo debutto al Taormina Film Fest. 

Tra gli altri titoli in programma, i film Honeymood dell'israeliana Tanya Lavie, Fractal dell'iraniana Rezvan Pakpour, nonché La Terra dei figli di Claudio Cupellini, Atlas di Niccolò Castelli, il tedesco Next Door opera prima dell'attore Daniel Brühl, il francese La signora delle rose (La fine fleur ) di Pierre Pinot, il cinese Long Day di Yumo Luo. E poi la black Woodstock di Summer of Soul, ovvero il concerto all'Harlem Cultural Festival del 1969 con B.B. King, Nina Simone, Stevie Wonder recuperato ed esaltato dal regista Ahmir "Questlove" Thompson con un inedito accesso al materiale d'archivio, che invita a una riflessione sulla questione razziale negli Stati Uniti.

Sicilia Film Commission ha proposto un programma di eventi collaterali culminante con la proiezione del documentario Lo schermo a tre punte e un incontro con il regista Giuseppe Tornatore con la partecipazione degli allievi della sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia e delle Università siciliane. In apertura la proiezione di Space Beyond, protagonista l'astronauta siciliano Luca Parmitano, seguita da Sulle tracce di Goethe in Sicilia, il documentario diretto e interpretato dal regista tedesco Peter Stein, per ripercorrere dopo duecentotrent'anni le tracce del Viaggio in Sicilia di Wolfgang Goethe, alla ricerca delle origini classiche della cultura europea. Infine, spazio ad una selezione di cortometraggi dedicati all'universo femminile, tra cui La bellezza imperfetta, del giovane regista siciliano Davide Vigore con la fotografia di Daniele Ciprì.

In collaborazione con l'Agenzia Nazionale per il Turismo, presentato il Premio ENIT Il cinema che promuove la bellezza italiana dedicato al film che, fra quelli distribuiti nell'ultima stagione, ha esaltato l'immagine della bellezza italiana. Sempre con ENIT, un focus sulle  prospettive e le potenzialità legate ai luoghi del cinema.

Nel centenario dalla nascita di Leonardo Sciascia, Taormina ha celebrato, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, l'autore siciliano con la mostra Cinema e Legalità e la presentazione del libro Sciascia e il cinema, conversazioni con Fabrizio di Fabrizio Catalano, nipote dello scrittore. Inoltre, l'incontro del regista Ferzan Özpetek con il pubblico nel ventennale de Le Fate Ignoranti per condividere il suo percorso artistico.

Al Teatro Antico anche la proiezione del film, in nuova edizione digitale, Bronte: cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato di Florestano Vancini con Leonardo Sciascia fra gli sceneggiatori, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale. Grazie al CSC, anche un viaggio nel tempo con il Rapido del Sud di Fausto Saraceni, un percorso nell'Italia degli anni Quaranta attraverso il tragitto Roma Taormina di un treno elettrico moderno ma con un cuore poetico in un Paese proiettato verso il progresso. Nel film, conservato e digitalizzato da CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa, e proveniente dal fondo Fondazione FS, è stata recentemente riconosciuta una giovane Silvana Mangano nel ruolo di una passeggera che accompagna un'amica.

Grazie alla collaborazione con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto da Gabriella Tigano, che garantisce tutela e conservazione del Teatro Antico, è stato inoltre possibile visitare la mostra Pietro Consagra. Il colore come materia.

E poi altre anteprime e altri incontri con talenti del cinema fino alla cerimonia di chiusura di sabato 3 luglio in cui sono stati annunciati i vincitori del Taormina Film Fest 67 con la consegna degli ambiti Cariddi d'oro Nati dalla creatività dell'artista Michele Affidato.

 Manifesto Taormina Film Fest 67
Manifesto Taormina Film Fest 67

È un omaggio al film Da qui all'eternità (From Here to Eternity) di Fred Zinnemann il manifesto ufficiale della 67ma edizione del Taormina Film Fest. Rivisitazione stilizzata in chiave moderna di una scena del film, il manifesto è stato realizzato da Ginevra Chiechio su una palette di colori ispirati alla luce e al calore di Taormina per reinterpretare l'iconica scena del bacio sulla spiaggia fra Deborah Kerr e Burt Lancaster.

Rai ha sostenuto e promosso il Taormina Film Fest 67, con Rai Movie in qualità di TV del Festival e di Rai Radio3. Rai Movie trasmetterà lo speciale dedicato a quest'edizione Mercoledì 7 luglio in seconda serata. Rai Radio3 ha seguito nella trasmissione Hollywood Party i protagonisti, i film in programma e gli eventi collaterali con interviste, curiosità e collegamenti social, con la possibilità per gli utenti di commentare tutti i film del programma della 67ma edizione.

Taormina67, i Vincitori

A Next door di e con Daniel Brühl il premio del miglior film della 67ma edizione del Taormina Film Fest. L'attore tedesco vince anche come migliore attore del suo primo film da regista di cui è anche produttore: "una dichiarazione d'amore e una riflessione sul mondo del cinema e delle star, ambizioso metacinema, divertente e tragico".

Roberto De Feo e Paolo Strippoli vincono la migliore regia con A classic horror story, un riconoscimento al nuovo film Netflix, prodotto da Colorado Film, al suo debutto al Festival: "Un omaggio alla tradizione di genere, sorprendente e dissacrante e un'assoluta novità nel variegato universo del cinema horror".

Il premio per la migliore attrice va a Matilda De Angelis, protagonista di Atlas di Niccolò Castelli, prodotto da Imago Film e Tempesta e distribuito da Vision Distribution: "L'attrice continua a rivelare una straordinaria capacità di restituire tutta la complessità emotiva e l'autenticità dei suoi personaggi".

Oltre i premi legati al Concorso, il Festival celebra le eccellenze dello spettacolo con i Taormina Arte Awards consegnati sul palco del Teatro Antico alla cantautrice Francesca Michielin per la musica, ad Anna Ferzetti per la versatilità del suo talento artistico e a Ferzan Özpetek per la sua storia cinematografica, a vent'anni da Le fate ignoranti.  

Inoltre, attribuito il premio ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo a Gianluca Jodice, sceneggiatore e regista de Il cattivo poeta, "dimostrazione di un cinema capace di celebrare la bellezza del nostro paese".

I premi sono stati assegnati dalla giuria presieduta dalla regista e sceneggiatrice Susanna Nicchiarelli, dalla montatrice Francesca Calvelli, dall'attrice Lolita Chammah, dallo sceneggiatore Nicola Guaglianone e dall'attore Saleh Bakri.

I PREMI
Cariddi D'oro - Miglior Film
• Next Door
Cariddi D'argento - Migliore Regia
• Roberto De Feo E Paolo Strippoli Per A Classic Horror Story
Maschera Di Polifemo - Miglior Attrice
• Matilda De Angelis Per Atlas
Maschera Di Polifemo - Miglior Attore
• Daniel Brühl Per Next Door
Taormina Arte Awards
• Anna Ferzetti
• Francesca Michielin
• Ferzan Özpetek


Il Taormina Film Fest è prodotto e organizzato da Videobank Spa nell'ambito di un mandato triennale - su concessione della Fondazione Taormina Arte Sicilia e con il patrocinio dell'Assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo della Regione Sicilia, della Sicilia Film Commission, del Comune di Taormina e del MIBACT.