Rassegna ESSAI da UCI Cinemas: DUNKIRK il 19 febbraio

Ogni Lunedì nelle multisale UCI Cinemas nuovo appuntamento con ESSAI. Rassegna di cinema d'autore del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità.

Ogni Lunedì nelle multisale UCI Cinemas nuovo appuntamento con ESSAI. Rassegna di cinema d'autore del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità.

ESSAI è l'appuntamento con cui UCI Cinemas amplia e diversifica la programmazione puntando sui film d'autore che, normalmente, non sono proiettati nei grandi Circuiti cinematografici. L'obiettivo di UCI Cinemas è quello di consolidare il rapporto con quella parte della clientela appassionata di cinema d'autore e attrarre nuovi spettatori all'interno delle proprie sale, rivolgendosi a un target specifico.

Negli UCI Cinemas cresce l'attesa per la consegna dei premi Oscar in programma presso il Dolby Theatre di Los Angeles il 4 marzo. Per celebrare la 90a edizione della cerimonia più attesa dell'anno dagli amanti del cinema, lunedì 19 febbraio in 47 multisale UCI Cinemas parte Essai da Oscar, lo spin off della rassegna settimanale sui film di qualità del Circuito dedicata ai lungometraggi protagonisti della notte degli Oscar che saranno proposti al prezzo speciale di 5 euro.

DUNKIRK il 19 febbraio. Dunkirk, il film diretto da Christopher Nolan e interpretato da Tom Hardy, Cillian Murphy, Mark Rylance, Kenneth Branagh, Aneurin Barnard e Harry Styles. Distribuito da Warner Bros Italia, il lungometraggio ha ottenuto 8 candidature agli Oscar, tra cui quella per il Miglior Film e per il Miglior Regista. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 21 febbraio. Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21, è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.

TRAMA: Il lungometraggio porta sul grande schermo un episodio di guerra ambientato nel maggio 1940. Sulla spiaggia di Dunkirk 400.000 soldati inglesi si ritrovano accerchiati dall'esercito tedesco. Colpiti da terra, da cielo e da mare, i britannici organizzano una rocambolesca operazione di ripiegamento. Il piano di evacuazione coinvolge anche le imbarcazioni civili, requisite per rimpatriare il contingente e continuare la guerra contro il Terzo Reich. L'impegno profuso dalle navi militari e dalle assicura una "vittoria dentro la disfatta". Vittoria capitale per l'avvenire e la promessa della futura liberazione del continente.  

Le multisale del Circuito in cui è attiva la rassegna ESSAI. sono: UCI Alessandria, UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI Bicocca (MI), UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Casoria (NA), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Catania, UCI Curno (BG), UCI Certosa (MI), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Cinemas Showville Bari (BA), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Fiume Veneto (PN), UCI Lissone (MB), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Messina, UCI Mestre, UCI MilanoFiori (MI), UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Montano Lucino (CO), UCI Orio (BG), UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma (RM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est (RM), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Senigallia (AN), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Venezia Marcon, UCI Verona, UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Porto Sant'Elpidio (FM), UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI RedCarpet Matera.

È possibile acquistare i biglietti presso le casse delle multisale aderenti. Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21,  è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.


MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO il 12 febbraio. Protagonista Morto Stalin, Se Ne Fa Un Altro, il film di Armando Iannucci con Steve Buscemi e Michael Palin, distribuito da I Wonder Pictures. Tratto dalla graphic novel di Fabien Nury e Thierry Robin, il lungometraggio racconta tra farsa e satira politica il caos successivo alla morte di Stalin e le lotte di potere per designare il suo successore. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 14 febbraio. Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21, è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati. TRAMA: Morto Stalin, Se Ne Fa Un Altro La sera del 28 febbraio del 1953, Radio Mosca diffonde in diretta il "Concerto per pianoforte e orchestra n.23" di Mozart. Toccato dall'esecuzione che ascolta nella sua dacia di Kountsevo, Joseph Stalin domanda una registrazione. Ma nessuna registrazione era prevista per quella sera. Paralizzati dalla paura, direttore e orchestra decidono di ripetere il concerto. Tutti tranne Maria Yudina, la pianista che ha perso famiglia e amici per mano del tiranno. Convinta a suon di rubli, cede, suona e accompagna il disco con un biglietto insurrezionale. L'orchestra si vede già condannata al gulag. Ma l'indomani Stalin è moribondo. Colpito da ictus, muore il 2 marzo scatenando un conflitto feroce per la successione tra i membri del Comitato Centrale del PCUS.  


HAPPY END - Lunedì 5 febbraio Happy End, il film di Michael Haneke che mostra una famiglia disillusa e spezzata, simbolo della Vecchia Europa. Il lungometraggio parla di crolli, morte e distruzione e lo fa con distacco grazie anche alla figura di Eve, la più giovane della famiglia, afflitta dal vuoto esistenziale e alienata dalla tecnologia. TRAMA: La storia di una grande famiglia altoborghese che ha ormai perso i suoi valori. Il padre è il fondatore di un'azienda che ora è guidata dalla figlia e dal riottoso nipote. I due devono risolvere il problema di un grave incidente che ha causato una vittima. Al contempo il fratello di lei, passato a seconde nozze, ha problemi con la figlia di primo letto che viene a vivere con lui dopo il ricovero della madre. Intorno a loro il mondo che affronta ogni giorno altri tipi di problematiche.  


50 PRIMAVERE - Lunedì 29 gennaio 50 Primavere, la commedia di Blandine Lenoir distribuita da Bim Distribuzione. Il film vede Agnes Jaoui nei panni di Aurore, una donna insoddisfatta sulla cinquantina che decide di mettersi in discussione e stravolgere la sua vita per trovare l'amore La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 31 gennaio. TRAMA: 50 Primavere Aurore è una donna sulla cinquantina che fa la cameriera ed è separata dal marito da cui ha avuto due figlie di cui una è incinta. Nel momento in cui perde il lavoro apprende anche di stare per diventare nonna. Questi due eventi la mandano in crisi: vede troppi anni dietro di sé. Casualmente però incontra un amore di gioventù e pensa di poter ricominciare. Non è però così semplice.


DUE SOTTO IL BURQA - Lunedì 22 gennaio Due Sotto Il Burqa, la commedia di Sou Abadi che racconta l'amore tra due studenti di Scienze politiche, ostacolata dal fratello di lei appena tornato dallo Yemen. Distribuito da I Wonder Picture, il lungometraggio ambientato in Francia riesce a far ridere senza cadere mai in battute xenofobe o razziste La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 24 gennaio. TRAMA: Leila e Armand studiano a Scienze Politiche e si amano. I genitori di lui sono iraniani che hanno lasciato la patria dopo l'avvento di Khomeini. Lei invece si vede piombare in casa il fratello Mahmoud, reduce dallo Yemen dove ha aderito al radicalismo islamico. Una delle sue prime imposizioni è quella di impedire alla sorella di incontrare Armand. Il quale però trova una soluzione. Indossa l'abito integrale che lascia scoperti solo gli occhi e si presenta a casa di Leila come una fanciulla di nome Sheherazade bisognosa di lezioni. La "studentessa


FINCHE' C'È PROSECCO C'È SPERANZA - Lunedì 18 dicembre Finché C'è Prosecco C'è Speranza, il film di Antonio Padoan che vede Giuseppe Battiston nei pani di Stucky, l'investigatore che si occupa delle morti legate al cementificio. Nonostante si sia da poco suicidato, il conte Desiderio Ancillotto è al centro delle indagini. Il lungometraggio, distribuito da Parthénos, riporta sul grande schermo un genere a lungo relegato alla televisione: il giallo. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 20 dicembre. Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21, è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.  


THE SQUARE - Lunedì 11 dicembre The Square, il film di Ruben Östlund con Elisabeth Moss e Dominic West. Presentato in Concorso al Festival di Cannes 2017 e vincitore della Palma d'Oro, il lungometraggio distribuito da Teodora Film racconta la storia di Christian, curatore di un importante museo di Stoccolma nel quale è stata installata opera che invita alla condivisione. TRAMA: Christian è il curatore di un importante museo di arte contemporanea di Stoccolma. Una mattina, sulla strada per il lavoro, soccorre una donna in pericolo e si scopre derubato del telefono e del portafoglio. Al museo, intanto, lui e la sua squadra stanno lavorando all'inaugurazione di una mostra, che prevedere l'installazione dell'opera "The Square": un quadrato delimitato da un perimetro luminoso all'interno del quale tutti hanno uguali diritti e doveri, un "santuario di fiducia e altruismo". Su suggerimento di un collaboratore, Christian scrive una lettera in cui reclama i suoi averi rubati, innescando una serie di conseguenze che spingono la sua rispettabile ed elegante esistenza in una vertigine di caos.


IL MIO GODARD - Lunedì 4 dicembre. Il Mio Godard, il film di Michel Hazanavicius basato sulla biografia Un an après dell'attrice Anne Wiazemsky e incentrato sul rapporto sentimentale e lavorativo tra la stessa Wiazemsky e il regista francese Jean-Luc Godard. Il film è stato presentato all'ultimo Festival di Cannes dove ha ottenuto la candidatura per la Palma d'Oro. TRAMA: ll Mio Godard restituisce un ritratto affettuoso e ironico di una delle figure più importanti del cinema francese e mondiale, quella di Jean-Luc Godard, impersonato nel film dal giovane Louis Garrel. Attraverso lo sguardo dell'allora giovanissima moglie Anne, la pellicola ripercorre il Sessantotto, il maoismo, le proteste contro la guerra in Vietnam, ma soprattutto la storia d'amore appassionata e complicata, romantica e anticonformista, con la bella Anne che ha il volto intenso di Stacy Martin.


THE TEACHER - Lunedì 27 novembre. The Teacher, il film di Jan Hrebejk ispirato a una storia vera accaduta allo sceneggiatore Petr Jarchovský. Distribuito da Satine Film, il lungometraggio racconta la storia di Maria Drazdĕchová, insegnante di liceo a Bratislava e presidente del Partito Comunista, che sfrutta la sua posizione per ottenere favori dai genitori degli alunni. Nonostante il timore delle ripercussioni, il preside e i genitori sono decisi a intervenire. TRAMA: Bratislava 1983. In una classe di liceo arriva una nuova insegnante, Maria Drazdĕchová, la quale, dopo essersi presentata, fa una particolare richiesta agli allievi. Ognuno di loro dovrà alzarsi e dire quale lavoro fanno i genitori. Mesi dopo viene convocata proprio una riunione dei genitori perché qualcuno ha denunciato un fatto grave: l'insegnante, appellandosi al suo stato di vedova, si fa fare lavori gratis da genitori e studenti. In cambio arrivano suggerimenti per l'interrogazione o buoni voti. La preside chiede ai genitori di assumere una posizione chiara in materia.


L'ORDINE DELLE COSE - Lunedì 20 novembre. L'Ordine delle Cose, il film di Andrea Segre che racconta la migrazione dal punto di vista Corrado, un funzionario del Ministero degli Interni a cui viene affidato il compito di trovare degli accordi con la Libia per ridurre il flusso degli sbarchi. Il regista è esperto in tematiche migrazionistiche, ma nel suo ultimo lavoro affronta la questione in maniera innovativa, portando sul grande schermo i contrasti all'interno della realtà libica post Gheddafi e le molteplici forze avverse con cui Corrado deve trattare. TRAMA: Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni con una specializzazione in missioni internazionali legate al tema dell'immigrazione irregolare. Viene scelto per un compito non facile: trovare in Libia degli accordi che portino progressivamente a una diminuzione sostanziale degli sbarchi sulle coste italiane. Le trattative non sono facili perché i contrasti all'interno della realtà libica post Gheddafi sono molto forti e le forze in campo avverse con cui trattare molteplici. C'è però una regola precisa da rispettare: mai entrare in contatto diretto con uno dei migranti.


NICO, 1988 - Lunedì 13 novembre. negli UCI Cinemas torna ESSAI. Rassegna di cinema d'autore, l'appuntamento settimanale del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità. Protagonista di questa settimana Nico, 1988, il film di Susanna Nicchiarelli su Christa Päffgen, in arte Nico, una delle donne più affascinanti degli anni '80. Distribuito da I Wonder Pictures, il lungometraggio è il frutto di un attento studio sulla vita dell'icona della musica e riesce a dipingerla in tutte le sue contraddizioni, dalla dipendenza dalla droghe al senso di colpa per aver rinunciato a crescere suo figlio.  TRAMA - Gli ultimi anni di vita di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna la cui bellezza era indiscussa, Nico vive una seconda vita quando inizia la sua carriera da solista. Qui seguiamo gli ultimi tour di Nico e della band che l'accompagnava in giro per l'Europa negli anni '80: anni in cui la "sacerdotessa delle tenebre", così veniva chiamata, si è liberata del peso della sua bellezza e inizia a ricostruire un rapporto con il figlio. Non era un'impresa facile trasferire sullo schermo le fasi finali della vita di una personalità complessa come quella di Nico.


MISS SLOANE - Lunedì 6 novembre Miss Sloane – Giochi di Potere, il film del regista candidato al premio Oscar John Madden distribuito da 01 Distribution. Jessica Chastain interpreta Elisabeth Sloane, una lobbista senza scrupoli che abbandona la sua società quando il capo della lobby delle armi si rivolge a lei per ottenere il favore dell'elettorato femminile, in modo da ostacolare la nuova legge sulla vendita delle armi da fuoco. Nel cast anche Mark Strong, Alison Pill e John Lithglow. TRAMA: Stati Uniti. Elizabeth Sloane lavora, ottenendo ottimi risultati, per un'agenzia lobbistica legata all'area conservatrice. Decide però di andarsene quando si cerca di farla aderire a una campagna di supporto alle aziende che producono armi. Si vuole infatti contrastare una proposta di legge, che ne avvii la regolamentazione dell'uso, promuovendo una campagna che solleciti le donne ad armarsi per difendere i propri cari. Sloane porta con sé la sua squadra (con qualche importante eccezione) con l'intento di agire sul fronte opposto.


L'INGANNO - Lunedì 30 ottobre appuntamento con L'Inganno, il film di Sofia Coppola distribuito da Universal Pictures. Il lungometraggio interpretato da Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst ed Elle Fanning è il remake di La Notte Brava del Soldato Jonathan, che vedeva il giovane Clint Eastwood nei panni del caporale McBurney. TRAMA: In piena Guerra di Secessione, nel profondo Sud, le donne di diverse età che sono rimaste in un internato per ragazze di buona famiglia danno ricovero ad un soldato ferito. Dopo averlo curato e rifocillato costui resta confinato nella sua camera attraendo però, in vario modo e misura, l'attenzione di tutte. La tensione aumenterà mutando profondamente i rapporti tra loro e l'ospite.


L'ALTRA METÀ DELLA STORIA - Lunedì 23 ottobre L'Altra Metà della Storia, il film di Ritesh Batra distribuito da Bim Distribuzione. Interpretato da artisti come Jim Broadbent, Charlotte Rampling, Matthew Goode ed Emily Mortimer, il lungometraggio fa della recitazione e della struttura il suo punto di forza. TRAMA: Tony Webster è un settantenne divorziato che possiede un negozietto in cui si vendono e riparano vecchie macchine fotografiche. È divorziato e ha una figlia che sta per partorire in seguito a un'inseminazione artificiale perché non vuole aver un partner. Un giorno Tony riceve una lettera da uno studio notarile che l'informa che la madre di Veronica, una sua fiamma dei tempi del liceo, gli ha lasciato un diario in eredità. Il lascito è ora nelle mani della donna. Il passato torna ad affacciarsi nella vita dell'uomo.


EASY - UN VIAGGIO FACILE FACILE - Lunedì 16 ottobre Easy – Un Viaggio Facile Facile, il film di Andrea Magnani interpretato da Nicola Nocella e distribuito da Tucker Film. Il road movie racconta la storia di Isidoro, ex promessa dell'automobilismo che svariati anni e chili dopo vive con la madre e la depressione. Tra inconvenienti e strani incontri, spazi immensi e pianure senza fine Isidoro si rende conto di non essere l'unico ad aver perso qualcosa. TRAMA: Isidoro, per i familiari Easy, ha 35 anni ed è stato una promessa dell'automobilismo competitivo fino a quando non ha cominciato a prendere peso. Ora vive con la madre e si imbottisce di antidepressivi. Fino al giorno in cui il fratello gli chiede un favore speciale: un operaio ucraino è morto sul lavoro e la salma va riportata in Ucraina senza troppe formalità. Easy può così tornare a guidare...un carro funebre.


LA STORIA DELL'AMORE - Lunedì 9 ottobre La Storia dell'Amore, il film di Radu Mihaileanu tratto dal libro di Nicole Krauss e distribuito da BIM Distribuzione. Interpretato da Derek Jacobi e Gemma Arterton, il lungometraggio porta sul grande schermo le difficoltà della vita, dalla gioventù alla vecchiaia, attraverso un intreccio di storie che attraversa un secolo. TRAMA: C'era una volta un ragazzo, Léo, che amava una ragazza, Alma. Le aveva promesso che l'avrebbe fatta ridere per tutta la vita, ma la guerra li ha separati. Da un paesino della Polonia negli anni Trenta alla New York dei giorni nostri ripercorriamo la straordinaria storia d'amore tra Léo, l'uomo che è sopravvissuto a tutto e Alma, la donna più amata del mondo. Oggi un'altra Alma, adolescente newyorchese e contagiata dallo stesso virus meraviglioso dell'amore, vuole essere la donna più amata del mondo. Sembra che niente leghi Léo alla giovane Alma, ma l'amore attraverserà il tempo e i continenti per unire i loro destini.  La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 11 ottobre.


ORECCHIE il 2 ottobre. Il film di Alessandro Aronadio distribuito da 102 Distribution. Il lungometraggio racconta la storia di un uomo che si sveglia con uno strano problema alle orecchie e un funerale a cui attendere, senza ricordarsi della nulla dell'amico defunto. Il secondo lavoro firmato dal Aronadio, presentato al Festival di Venezia 2016 nella sezione Biennale College, è un'operetta filosofica molto scorrevole, caratterizzata da dialoghi ben pensati e significativi. Il mattino, al risveglio, il protagonista avverte un fastidioso fischio alle orecchie. Al contempo trova sul frigorifero un post-it, lasciato dalla sua compagna, che lo informa della morte del suo amico Luigi e gli lascia l'indirizzo della chiesa dove in serata si svolgerà il funerale. La giornata per lui trascorrerà nel tentativo di risolvere il problema uditivo e nel cercare di capire chi possa essere questo amico di cui non ricorda nulla. Nel frattempo non gli mancheranno incontri con persone che non riesce a non considerare strane.  


LADY MACBETH il 25 settembre. Film di William Oldroyd distribuito da Teodora Film. Il lungometraggio, ispirato al racconto di Nikolaj Leskov "Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk", racconta la storia di Katherine, una giovane oppressa da un matrimonio senza amore, costretta a reprimere la propria sensualità e voglia di vivere. La giovane Katherine vive reclusa in un gelido palazzo isolato nella campagna, inchiodata da un matrimonio di convenienza, evitata dal marito, disinteressato a lei, e tormentata dal suocero che vuole un erede. La noia estrema e la solitudine forzata spingono Katherine, durante una lunga assenza del marito, a avventurarsi tra i lavoratori al loro servizio e ad avviare una relazione appassionata con uno stalliere senza scrupoli. Decisa a non separarsi mai da lui, folle d'amore e non solo, Katherine è pronta a liberarsi di chiunque si frapponga tra lei e la sua libertà di amare chi vuole. 


LIBERE DISOBBEDIENTI INNAMORATE – IN BETWEEN il 18 settembre. Tre ragazze palestinesi condividono un appartamento a Tel Aviv, al riparo dallo sguardo della società araba patriarcale. Leila è un avvocato penalista che preferisce la singletudine al fidanzato, rivelatosi presto ottuso e conservatore, Salma è una DJ stigmatizzata dalla famiglia cristiana per la sua omosessualità, Noor è una studentessa musulmana osservante originaria di Umm al-Fahm, città conservatrice e bastione in Israele del Movimento islamico. Noor è fidanzata con Wissam, fanatico religioso anaffettivo che non apprezza l'emancipazione delle coinquiline della futura sposa. Ostinate e ribelli, Leila, Salma e Noor faranno fronte comune contro le discriminazioni.


RITRATTO DI FAMIGLIA CON TEMPESTA l'11 settembre. Il film di Kore'eda Hirokazu distribuito da Tucker Film. Il lungometraggio racconta la storia di Shinoda Ryota, un padre che ha perso il legame con la sua famiglia e la fiducia nel futuro. Servirà una tempesta per rimettere a posto le cose. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 13 settembre. Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21,  è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.


SOLE CUORE AMORE il 12 giugno. Film di Daniele Vicari con Isabella Ragonese e Eva Grieco. Distribuito da Koch Media, il lungometraggio racconta l'amicizia tra due giovani donne molto diverse in una città difficile come Roma e il suo sterminato interland. Eli è una madre di famiglia che affronta ogni giorno un viaggio estenuante per lavorare in nero come barista, Vale invece è una danzatrice che sbarca il lunario esibendosi nelle discoteche. Il regista mostra uno spaccato della crisi economica, mostrando come molte donne fatichino per assicurare una vita dignitosa alla loro famiglia, a volte accanto a mariti distrutti dall'impossibilità di trovare lavoro. All'UCI Pioltello mercoledì 18 giugno.


IN VIAGGIO CON JACQUELINE il 5 giugno. In Viaggio con Jacqueline, il film del franco algerino Mohamed Hamidi che racconta l'improbabile viaggio di Fatah e della sua mucca Jacqueline attraverso la Francia. Nel road movie ottimista il registra racconta incontri sorprendenti, dal cognato che si è rifatto una vita al nobile di campagna decaduto e depresso. Fatah è un contadino che vive con la moglie e due figlie in un piccolo villaggio dell'Algeria. La sua passione è l'unica mucca che ha: Jacqueline. Da anni chiede di poter concorrere con lei al Salone dell'Agricoltura di Parigi e finalmente la sua costanza viene premiata: riceve l'invito. Messi insieme, con l'aiuto dei compaesani, i soldi necessari per la traversata e la sussistenza Fatah e Jacqueline partono. L'idea è quella, una volta sbarcati a Marsiglia, di raggiungere Parigi a piedi. Il viaggio ha inizio.


L'ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA il 29 maggio. L'Altro Volto della Speranza, il film che racconta di Khaled, un rifugiato siriano emigrato a Helsinki, e Wilkström, un commesso viaggiatore che ha appena rilevato un ristorante di periferia. Nel lungometraggio distribuito da Cinema, il regista finlandese Aki Kaurismäki porta ancora una volta sul grande schermo il suo mondo di emarginati e la sua grande fiducia verso l'umanità. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 31 maggio.


JACKIE il 22 maggio. Jackie, il film che racconta come la First Lady abbia ricostruito la storia dell'assassino di John Kennedy. Il film, distribuito da Lucky Red, è diretto da Pablo Larraín e interpretato da Natalie Portman, Peter Sarsgaard, John Hurt, Billy Crudup, Greta Gerwig, Max Casella e Beth Grant. Sono passati cinque giorni dalla morte del presidente quando la stampa bussa alla porta di Jackie per chiedere una relazione particolareggiata dei fatti di Dallas. Sigaretta dopo sigaretta, Jackie ristabilirà la verità e la sua storia attraverso le domande di Theodore H. White, giornalista politico di "Life". Una favola che il suo interlocutore redige e Jackie rilegge, rettifica e manipola per perfezionare l'immagine e l'eredità di John F. Kennedy, ma anche la propria.


Lunedì 15 maggio Il Padre d'Italia, il secondo lungometraggio diretto da Fabio Mollo, interpretato dal vincitore del David di Donatello al miglior attore non protagonista Luca Marinelli e da Isabella Ragonese. Distribuito da Good Films, Il Padre d'Italia è un road movie che vede come protagonisti un uomo che ha perso la sua strada e una donna che non sa cosa vuole per sé e per bambina che porta in grembo, ma affronta ogni cosa con energia e voglia di vivere. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 17 maggio.


ZERO DAYS l' 8 maggio - il documentario diretto dal regista premio Oscar Alex Gibney (Taxi to the Dark Side; Going Clear: Scientology e la prigione della fede) e distribuito in Italia da I Wonder Pictures che parla di Stuxnet, un virus informatico in grado di autoreplicarsi scoperto nel 2010 da alcuni esperti. È stato creato con ogni evidenza da Stati Uniti e Israele per sabotare il progetto nucleare iraniano. Ha però manifestato una criticità inattesa: oltre a colpire il bersaglio stabilito ha iniziato a diffondersi in maniera incontrollata e incontrollabile. Accade così che si sia finito per scoperchiare il vaso di Pandora di una possibile guerra informatica dagli esiti del tutto imprevedibili. A questo si aggiunge la creazione di un programma denominato Olympic Games che origina un virus che può bloccare le infrastrutture di nazioni intere. La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 10 maggio.


Per celebrare l'89a edizione delle cerimonia degli Oscar 2017, lunedì 27 febbraio in 45 multisale UCI Cinemas parte Essai da Oscar. A inaugurare il ciclo delle proiezioni Arrival, il lungometraggio diretto da Denis Villeneuve e interpretato da Amy Adams e Jeremy Renner che ha ottenuto 8 candidature ai Premi Oscar, tra cui quella per il Miglior Film e per il Miglior Regista. Ai recenti BAFTA, Arrival si è aggiudicato il premio per il Miglior Sonoro, mentre ai Golden Globes dello scorso gennaio il film aveva ottenuto due candidature, quella per Miglior Attrice Protagonista e Miglior Colonna Sonora.  La rassegna all'UCI Pioltello è in programma mercoledì 1 marzo.

Arrival racconta la storia di Louise Banks, linguista di fama mondiale, e madre inconsolabile di una figlia morta prematuramente. Ma quello che crede la fine è invece un inizio. L'inizio di una storia straordinaria. Nel mondo galleggiano dodici navi aliene in attesa di contatto. Eccellenza in materia, Louise è reclutata dall'esercito degli Stati Uniti insieme al fisico teorico Ian Donnelly. La missione è quella di penetrare il monumentale monolite e "interrogare" gli extraterrestri sulle loro intenzioni. Ma l'incarico si rivela molto presto complesso e Louise dovrà trovare un alfabeto comune per costruire un dialogo con l'altro. Il mondo fuori intanto impazzisce e le potenze mondiali dichiarano guerra all'indecifrabile alieno.  

Gli altri film protagonisti della rassegna Essai da Oscar 2017 sono:

La Battaglia di Hacksaw Ridge, il film diretto da Mel Gibson con protagonista Andrew Garfield che racconta la storia vera di Desmond Doss, primo obiettore di coscienza dello US Army a ricevere la medaglia d'onore, candidato a 6 Premi Oscar;

Manchester by the Sea, il film diretto da Kenneth Lonergan con protagonista Casey Affleck che racconta la storia di Lee Chandler, un idraulico di Boston che si vede costretto a tornare nella sua città natale dove scopre di essere stato nominato tutore del nipote sedicenne, candidato a sei premi Oscar;

Moonlight, il lungometraggio scritto e diretto da Barry Jenkins che racconta la storia del giovane afroamericano Chiron, che vive in un quartiere di Miami segnato da droga e violenza, candidato a 8 Premi Oscar.


YO-YO MA E I MUSICISTI DELLA VIA DELLA SETA. Lunedì 20 febbraio Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta, il film diretto Morgan Neville con Yo-Yo Ma, Kinan Azmeh, Kayhan Kalhor, Cristina Pato e Wu Man. La rassegna a UCI Pioltello mercoledì 22 febbraio. il lungometraggio diretto dal Premio Oscar Morgan Neville (20 Feet from Stardom) racconta il "Silk Road Project", un progetto culturale cosmopolita nato nel 2000 da un'idea del violoncellista di fama internazionale Yo-Yo Ma. Il potere universale della musica: un percorso che unisce i popoli oltre i limiti geografici, una strada che collega tutti i Paesi del Mondo, come una moderna Via della Seta. Il Silk Road Ensemble, il collettivo di musicisti e artisti fondato dal leggendario violoncellista Yo-Yo Ma, nasce proprio per esplorare questo potere che travalica ogni confine. Il regista premio Oscar Morgan Neville segue i pellegrinaggi di alcuni di questi artisti dando vita a un'intensa cronaca personale di passione, talento e sacrificio. Per dipingere il ritratto vivido di un esperimento musicale coraggioso e rivoluzionario, alla ricerca degli indissolubili legami che uniscono l'umanità intera. E che rendono evidente la futilità delle convenzioni che la vorrebbero divisa. 


PATERSON il 13 febbraio film diretto Jim Jarmusch e interpretato da Adam Driver, Golshifteh Farahani, Kara Hayward, Sterling Jerins e Jared Gilman. Il lungometraggio racconta la storia di Paterson, che vive nel New Jersey con la moglie Laura e il cane Marvin. La sua vita è monotona, tra un routine sempre uguale e una moglie alla continua ricerca di nuovi progetti fantasiosi ma fuori portata. Ciò che distingue Paterson è però la sua passione per la poesia, a cui ha dedicato un taccuino che porta sempre con sé. Nei suoi versi si fondono la passione per William Carlos Williams, Ginsberg, O'Hara, ma anche il suo orizzonte quotidiano. Proprio il dono di uno sguardo poetico sembra essere ciò che lo eleva da una routine di luoghi e azioni uguali a se stesse e sottilmente angoscianti.


E' SOLO LA FINE DEL MONDO il 6 febbraio. film distribuito da Lucky Red e diretto Xavier Dolan con Gaspard Ulliel, Nathalie Baye, Léa Seydoux, Vincent Cassel e Marion Cotillard. La rassegna a UCI Pioltello si tiene mercoledì 8 febbraio. Il lungometraggio racconta la storia di Louis, un drammaturgo affermato lontano da casa da 12 anni per scelta, che si trova costretto a tornare dalla sua famiglia perché è in punto di morte. Sulla soglia lo accoglie Suzanne, la sorella minore che non ha mai visto crescere, Antoine, il fratello maggiore che si sente minacciato dal suo ritorno, Catherine, la cognata insicura e mai conosciuta che esprime le sue verità balbettando, la madre, affatto preparata al ritorno di un figlio mai compreso. Adesso che Louis è tornato lei vorrebbe tanto che le cose funzionassero, ma nessuno sa più niente dell'altro.


CAPTAIN FANTASTIC il 30 gennaio. film di Matt Ross presentato al Sundance Film Festival 2016 con Viggo Mortensen che, grazie alla sua interpretazione, ha ottenuto la candidatura al Miglior Attore protagonista agli Oscar 2017. La rassegna a UCI Pioltello si terrà mercoledì 1 febbraio. Il lungometraggio racconta la storia di Ben e sua moglie, che hanno scelto di crescere i loro sei figli lontano dalla città e dalla società, nel cuore di una foresta del Nord America. Sotto la guida del padre i giovani crescono tra allenamenti fisici e intellettuali: cacciano per procurarsi il cibo, studiano le scienze e le lingue straniere, si confrontano sui capolavori della letteratura e sulla storia. La famiglia cresce nel rifiuto della società dei consumi ma alla morte della madre, da tempo malata, costringe Ben e i suoi figli a tornare al mondo civilizzato. Il viaggio si rivelerà però più complicato del previsto e obbligherà Ben e mettere in discussione la sua idea educativa.


PAROLA DI DIO il 23 gennaio. Parola di Dio, diretto dal regista russo Kirill Serebrennikov, considerato dalla critica come il film rivelazione dell'edizione 2016 del Festival di Cannes. Alle ragazze non dovrebbe essere concesso di partecipare alle lezioni di nuoto in bikini. Insegnare educazione sessuale a scuola è sbagliato. L'evoluzionismo è una teoria non provata e dovrebbe essere affiancata al creazionismo. Sono queste e altre le osservazioni che il giovane protagonista in piena crisi mistica, muove a chi gli sta intorno, citando a memoria i passi più cruenti della Bibbia e tentando di imporre anche ai suoi compagni di scuola la sua ortodossia estrema. L'unica voce che gli si contrappone è quella di Elena, giovane professoressa di biologia cresciuta alla scuola della scienza e del razionalismo. Ma come si può rispondere con la sola Ragione a chi nutre una Fede cieca? 


KNIGHT OF CUPS. 16 gennaio. Knight of Cups, il film diretto da Terrence Malick e interpretato da Christian Bale, Cate Blanchett, Natalie Portman, Brian Dennehy e Antonio Banderas. L'ultima fatica di Malick è complessa non tanto per la storia quanto per la sua realizzazione: gli attori non avevano letto la sceneggiatura prima di girare, ma ricevevano indicazioni su cosa dire e fare scena per scena. Il regista ha inoltre inserito un ulteriore stimolo all'improvvisazione facendo entrare in scena personaggi non previsti. Il film è stato presentato al festival di Berlino nel 2015 e vanta la partecipazione di Emmanuel Lubezki, che ha vinto l'Oscar per la Miglior fotografia negli ultimi tre anni per The Revenant, Birdman e Gravity.


SING STREET. Lunedì 19 dicembre Sing Street, il film diretto da John Carney e interpretato da Lucy Boynton, Maria Doyle Kennedy, Aidan Gillen, Jack Reynor e Kelly Thornton. Questo lungometraggio racconta la storia di Conor, un giovane innamorato della musica e di una ragazza, che trova la forza di affrontare le difficoltà della vita. Il film è ambientato nell'Irlanda degli anni '80 ed è facile rivedere nei tratti del protagonista lo stesso regista, già conosciuto in Once e Tutto Può Cambiare, che in quegli anni aveva la stessa età di Conor. Distribuito da Bim Distribuzione, Sing Street è in grado di raccontare con grande realismo l'atmosfera decadente e sognatrice dell'Irlanda del periodo.


LA RAGAZZA SENZA NOME. Lunedì 5 dicembre la rassegna continua con La Ragazza Senza Nome, il film diretto da Luc e Jean-Pierre Dardenne e interpretato da Thomas Doret, Jérémie Renier, Fabrizio Rongione, Olivier Gourmet, Christelle Cornil e Adèle Haenel. In questo lungometraggio i fratelli Derdenne danno spazio alla dimensione poliziesca ma anche al dramma personale di Jenny, che si impegna a scoprire l'identità della ragazza quasi in modo da risarcirla per il soccorso negato. La dottoressa viene dipinta come una donna fredda e il suo senso di colpa è quasi cattolico, ma niente le impedirà di compiere la sua missione.


IO, DANIEL BLAKE. Lunedì 28 novembre i l'appuntamento settimanale del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità (proposto anche all'UCI Piacenza e all'UCI Pioltello nella giornata di mercoledì 30 novembre) continua con Io, Daniel Blake, il film diretto da Ken Loach e interpretato da Dave Johns e Briana Shann, in cui il regista racconta le vicende di Daniel e Daisy, due persone in momenti completamente diversi della loro vita ma accomunate da una situazione difficile e dal grande bisogno di un sostegno. Già nel titolo si nota la volontà del regista di affermare l'importanza dell'individualità e della dignità, che i tagli alla spesa sociale rischiano di strappare ai due protagonisti. Vincitore della Palma d'oro al Festival di Cannes 2016, il lungometraggio riesce a essere ironico ma anche amaro e a trasportare gli spettatori nella vita di Daniel Blake, "un cittadino, niente di più...niente di meno".  


QUANDO HAI 17 ANNI. Lunedì 21 novembre in 44 multisale UCI Cinemas La rassegna continua con Quando Hai 17 Anni, il film diretto da André Techiné e interpretato dai giovani attori Kacey Mottet Klein e Corentin Fila, in cui il regista racconta le vicende di Damien e Thomas in un tempo scolastico diviso in tre trimestri e altrettante distinte fasi di scelta e consapevolezza. André Techiné, già regista di Rendez-Vous, Alice et Martin e Les roseaux sauvages (L'età acerba), in Quando Hai 17 Anni fa un ritratto convulso e profondo dell'adolescenza, dimostrando di essere più generazionale che mai.


NERUDA. Lunedì 14 novembre la rassegna continua con Neruda, il film diretto da Pablo Larraín e interpretato da Gael Garcia Bernal, Alfredo Castro, Pablo Derqui, Luis Gnecco, Antonia Zegers, Emilio Gutiérrez Caba, Alejandro Goic, Marcelo Alonso e Hector Noguera. Il lungometraggio racconta la storia del senatore e poeta Pablo Neruda che, dopo aver accusato il governo di tradire il partito comunista, viene a sua volta accusato dal presidente Gonzalez Videla. Il film, presentato al Festival di Cannes 2016, si ispira alla vita di Neruda nel periodo in cui fu costretto a vivere come un fuggitivo, mostrando anche il personaggio di Oscar Peluchonneau, l'improbabile prefetto incaricato di arrestarlo.


INDIVISIBILI. Lunedì 24 ottobre in 44 multisale UCI Cinemas continua ESSAI. Rassegna di cinema d'autore, l'appuntamento settimanale che sarà proposto anche all'UCI Piacenza e all'UCI Pioltello nella giornata di mercoledì 26 ottobre. La rassegna continua con Indivisibili, il film diretto da Edoardo De Angelis e interpretato da Marianna e Angela Fontana, Antonia Truppo, Massimiliano Rossi e Toni Laudadio. Il lungometraggio racconta la storia delle due gemelle siamesi Viola e Dasy, che mantengono la loro famiglia grazie alle loro esibizioni. Le due si scontrano con i due genitori desiderosi di guadagnare alle loro spalle e un discografico interessato solo a sfruttare la loro diversità. Ciò che non viene mai messo in dubbio è l'amore tra le due sorelle, che nonostante tutto non rinunciano a perseguire i loro sogni.


FRANTZ - Lunedì 17 ottobre in 44 multisale UCI Cinemas e anche all'UCI Piacenza e all'UCI Pioltello nella giornata di mercoledì 19 ottobre il film diretto da François Ozon e interpretato da Pierre Niney, Paula Beer, Ernst Stötzner, Marie Gruber e Johann von Bülow. Risultato dell'adattamento di una pièce di Maurice Rostand, il lungometraggio è girato interamente in bianco e nero e mostra come l'assenza di una persona amata possa diventare protagonista nella vita di un'intera famiglia. Il lungometraggio gioca sulle dinamiche del triangolo tra Anna, Adrien e Frantz, che pur non essendo presente colma la scena al pari e più degli altri personaggi. Nonostante ciò non manca la speranza di un futuro più sereno e la voglia di ricordare con affetto i bei momenti del passato.

L'EFFETTO ACQUATICO - UN COLPO DI FULMINE A PRIMA SVISTA - Lunedì 10 ottobre in 44 multisale UCI Cinemas (e all'UCI Piacenza e all'UCI Pioltello nella giornata di mercoledì 12 ottobre) il film diretto da Sólveig Anspach che racconta la storia di un gruista e un'insegnante di nuoto tra la banlieue parigina e l'Islanda. La regista, sconfitta dal cancro prima dell'uscita della sua opera, racconta la storia di un colpo di fulmine con delicatezza e umorismo. Il film, distribuito da Cinema, punta sul tema del viaggio tra due luoghi acquatici, la piscina comunale e le sorgenti d'acqua calda islandesi, che darà ad Agathe la prospettiva necessaria per abbandonare il suo comportamento scontroso e iniziare a comprendere l'amore.

DEMOLITION – AMARE E VIVERE - Lunedì 3 ottobre. Demolition – Amare e vivere, il film diretto da Jean-Marc Vallée (già regista di Wild e Dallas Buyers Club) presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival lo scorso anno e uscito nelle sale italiane giovedì 15 settembre. Distribuito da Good Films, Demolition – Amare e vivere ha come protagonisti Jake Gyllenhaal e Naomi Watts, affiancati da Chris Cooper e racconta la storia di Davis Mitchell, un investitore di successo che fatica a ritrovare un equilibrio dopo la tragica morte della moglie.  Proposto anche all'UCI Piacenza e all'UCI Pioltello nella giornata di mercoledì 5 ottobre.


IL CLAN, Lunedi' 26 settembre. Lunedì 26 settembre appuntamento con Il Clan, il film diretto da Pablo Trapero che racconta la storia del clan Puccio e dei suoi sequestri. Ispirato alla storia vera, il film distribuito da 01 Distribution è caratterizzato da un'ironia amara che accompagna lo spettatore sin dai primi minuti e dal grande talento del regista, uno dei nomi più noti del nuovo cinema argentino e abituale frequentatore dei grandi festival internazionali. 


LA ISLA MINIMA, Lunedi' 19 settembre. Lunedì 19 settembre appuntamento con La Isla Mínima, il film spagnolo diretto da Alberto Rodríguez che racconta la storia di un assassino seriale nella Spagna del 1980. Dopo aver conquistato 10 Goya, tra cui quello per il miglior film e miglior regista, il film distribuito da Movies Inspired arriva nelle multisale UCI per portare la sua profonda e personale lettura della società spagnola. Il lungometraggio infatti non si limita alla suspense e alla descrizione della relazione tra Juan e Pedro, i due detective protagonisti, ma racconta la situazione della Spagna a pochi anni dalla morte del caudillo Francisco Franco, durante il suo difficile percorso per la democrazia.


LA SPOSA BAMBINA, Lunedi' 12 settembre. Ad aver riaperto la nuova stagione della rassegna, Lunedi' 12 settembre, La Sposa Bambina, il film diretto da Khadija Al-Salami che si basa sul romanzo autobiografico di Nojoud Ali, scritto insieme alla giornalista Delphine Minoui. Il tema del lungometraggio distribuito da Barter Multimedia è caro alla regista, che dopo essere andata in sposa a soli 11 anni a un uomo 20 anni più vecchio ha trovato la forza di scappare. Il film non si accontenta di mostrare la brutalità della pratica del matrimonio infantile e combinato, ma racconta anche la complessità della società yemenita, le difficoltà delle famiglie povere del luogo e il punto di vista del padre della ragazza, seppur senza giustificare le sue decisioni.

Nojoom è una bambina di 10 anni figlia di un negoziate yemenita. Pur amandola molto, il padre costringe la costringe a rispettare la tradizione dello Yemen, che prevedono la totale sudditanza delle donne verso gli uomini. Proprio per questo motivo cambia il nome della figlia in Njoud, "nascosta, e la dà in sposa a un uomo che ha almeno 30 anni più di lei. Nonostante la promessa di prendersi cura della bambina e aspettare che raggiunga la pubertà prima di consumare il matrimonio, l'uomo la violenta non appena abbandonata la casa dei genitori e la costringe a servire la suocera. Spetterà alla giovane trovare la forza di sottrarsi alla schiavitù e lottare per la propria libertà.

Correlati:
Dunkirk
Apri Box Commenti