Venezia 71

Venezia 71, le proiezioni di Mercoledì 3 settembre 2014


In concorso a Venezia 71: 'Sivas' di Kaan Mujdeci, 'Le dernier coup de marteau' di Alix Delaporte. Fuori Concorso 'La trattativa' di Sabina Guzzanti.

di / 02.09.2014
Venezia 71

Mercoledì 3 settembre 2014 ottavo giorno di proiezioni alla 71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Tra le proiezioni di oggi in Sala Grande, Fuori Concorso, Hwajang (Revivre) di Im Kwon-taek (ore 14.30) e La trattativa di Sabina Guzzanti (22.00); In concorso, Sivas di Kaan Müjdeci (17.00) e Le dernier coup de marteau di Alix Delaporte (19.30). Tra le proiezioni in Sala Darsena, nella sezione Orizzonti, Cymbeline di Michael Almereyda (17.15); 9x10 Novanta di Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Pietro Marcello e Sara Fgaier, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko (15.00) è invece una Proiezione Speciale in collaborazione con le Giornate degli Autori. Alle ore 20.00 al PalaBiennale, doppia proiezione con En duva satt på en gren och funderade på tillvaron (A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence) di Roy Andersson e Nobi (Fires on the Plain) di Shinya Tsukamoto.

Hwajang (Revivre) di Im Kwon-taek.
Il signor OH è un uomo sui cinquant'anni che si sta occupando di organizzare il funerale della moglie, appena persa dopo una battaglia lunga quattro anni contro il cancro. Il signor OH è il dirigente di una grande azienda di cosmetici, marito devoto che si è preso cura della moglie mentre era malata. Al funerale, la sua casa si riempie di ospiti, ma il signor OH è distratto da qualcuno in particolare: la collega per la quale da tempo nutre dei sentimenti. Durante la malattia della moglie i suoi pensieri si dividono tra le cure per la donna sofferente e gli impegni lavorativi, ma non può fare a meno di fantasticare sulla collega. Un giorno, dopo il funerale, la sua vita subisce una scossa quando realizza che sua moglie era consapevole dei sentimenti del marito per la donna.

La trattativa di Sabina Guzzanti.
Di cosa si parla quando si parla di trattativa? Delle concessioni dello stato alla mafia in cambio della cessazione delle stragi? Di chi ha assassinato Falcone e Borsellino? Dell'eterna convivenza fra mafia e politica? Fra mafia e chiesa? Fra mafia e forze dell'ordine? O c'è anche dell'altro? Un gruppo di attori mette in scena gli episodi più rilevanti della vicenda nota come trattativa stato mafia, impersonando mafiosi, agenti dei servizi segreti, alti ufficiali, magistrati, vittime e assassini, massoni, persone oneste e coraggiose e persone coraggiose fino a un certo punto. Così una delle vicende più intricate della nostra storia diventa un racconto appassionante.

Sivas di Kaan Müjdeci.
In un villaggio nell'Anatolia, Sivas racconta la storia di un ragazzino di undici anni, Aslan, e di un cane da combattimento acciaccato, Sivas. Tra loro si sviluppa un legame dopo che Aslan trova Sivas abbandonato e ferito in un fosso. Uno spettacolo scolastico di Biancaneve e i sette nani fa da sfondo alla storia: Aslan è molto deluso per aver perso il suo ruolo di principe contro Osman, suo rivale in amore nonché figlio del capo del villaggio. Mentre Osman cerca di conquistare Ayse, la "principessa" del villaggio, Aslan cerca di impressionarla con il suo nuovo amico, Sivas. Il cane nel frattempo ha trovato una casa e inizia a vincere un combattimento dopo l'altro.

Le dernier coup de marteau di Alix Delaporte.
Camargue. Victor, ragazzo di quattordici anni, abita con la madre in una comunità limitrofa a quella dei gitani. Quando entra per la prima volta al teatro dell'Opera di Montpellier non sa nulla di musica classica. Né sa nulla riguardo suo padre, Samuel Rovinski, che si trova lì per dirigere la 6° sinfonia di Mahler. Per cambiare il corso del suo futuro, improvvisamente incerto, per sua madre Nadia, per Luna, la ragazza di cui si è innamorato, Victor decide di uscire dall'ombra e di trarre il meglio dalle opportunità che ha trovato sul suo cammino.

Cymbeline di Michael Almereyda.
La giovane figlia del leader di una gang decide di disobbedire al padre e sposare l'uomo che ama. Ma il padre non si dà per vinto e costringe la figlia a divorziare: l'uomo amato dalla ragazza partirà per l'esilio mentre lei rimarrà reclusa nelle sue stanze finché non si deciderà a sposare il prescelto del padre. Quattordici anni dopo Hamlet, Hawke e Almereyda tornano a lavorare assieme per adattare per il grande schermo un'altra opera di William Shakespeare.

9x10 Novanta di Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Pietro Marcello e Sara Fgaier, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko.
Nel 2014 l'Istituto Luce ha compiuto novant'anni. Una lunga storia che ha accompagnato l'Italia attraverso il cinema, e con quel patrimonio di immagini unico al mondo che è l'Archivio Luce. Per festeggiare questo compleanno, alcuni dei più apprezzati nuovi autori del nostro cinema sono stati invitati a realizzare un piccolo film, ciascuno con dieci minuti di immagini dell'Archivio, scelte tra le migliaia di ore di filmati che esso contiene. Ne è nato un album di narrazioni diverse. I film raccontano del primo giorno di una guerra e di invocazioni di pace; di crolli e di ricostruzioni; memorie di paesaggi e realtà (forse) perdute; miracoli, superstizioni e sogni. Si parla della condizione delle donne, di sessualità, del significato di una canzone, della Luna. Ci sono la favola e il diario, la fantastoria e la poesia, le parole di grandi scrittori accanto alle voci di persone comuni. Con personaggi reali e storici, e altri di pura finzione. Un quadro eterogeneo, un gioco combinatorio di incroci, contrasti, analogie. Con in comune il filo delle immagini d'Archivio. E forse non solo. Si parla e vede molto di qualcosa che si potrebbe chiamare Italia. Non un Paese storicizzato, ma l'Italia come è (o non è) oggi, vista attraverso sequenze spesso girate quando i registi non erano neppure nati. Il Paese del presente con le immagini del suo passato.

3 settembre 2014, programma Venezia 71

14:30 SALA GRANDE
FUORI CONCORSO
HWAJANG (REVIVRE) di Im Kwontaek (Corea del Sud, 93', v.o. coreano, s/t inglese/italiano) con Ahn Sungki, Kim Hojung, Kim Qyuri

17:00 SALA GRANDE
VENEZIA 71
SIVAS di Kaan Müjdeci (Turchia, Germania, 97', v.o. turco, s/t inglese/italiano) con Dogan Izci, Ezgi Ergin, Hasan Özdemir, Furkan Uyar

19:30 SALA GRANDE
VENEZIA 71
LE DERNIER COUP DE MARTEAU di Alix Delaporte (Francia, 82', v.o. francese/spagnolo, s/t inglese/italiano) con Romain Paul, Clotilde Hesme, Grégory Gadebois, Candela Peña, Tristán Ulloa

22:00 SALA GRANDE
FUORI CONCORSO
LA TRATTATIVA di Sabina Guzzanti (Italia, 108', v.o. italiano, s/t inglese) con Sabina Guzzanti, Enzo Lombardo, Ninni Bruschetta, Filippo Luna, Franz Cantalupo, Claudio Castrogiovanni

13:00 PALABIENNALE
ORIZZONTI
BYPASS di Duane Hopkins (Gran Bretagna, 103', v.o. inglese, s/t italiano) con George MacKay, Benjamin Dilloway, Charlotte Spencer

15:15 PALABIENNALE
ORIZZONTI
JAYUEUI ONDUK (HILL OF FREEDOM) di Hong Sangsoo (Corea del Sud, 66', v.o. inglese/coreano, s/t inglese/italiano) con Ryô Kase, Moon Sori, Younghwa Seo, Kim Euisung

17:30 PALABIENNALE
FUORI CONCORSO
ITALY IN A DAY - UN GIORNO DA ITALIANI di Gabriele Salvatores (Italia, Gran Bretagna, 75', v.o. italiano/siciliano/cinese/inglese, s/t inglese/italiano)

20:00 PALABIENNALE
VENEZIA 71
LE DERNIER COUP DE MARTEAU di Alix Delaporte (Francia, 82', v.o. francese/spagnolo, s/t inglese/italiano) con Romain Paul, Clotilde Hesme, Grégory Gadebois, Candela Peña, Tristán Ulloa

A SEGUIRE
VENEZIA 71
SIVAS di Kaan Müjdeci (Turchia, Germania, 97', v.o. turco, s/t inglese/italiano) con Dogan Izci, Ezgi Ergin, Hasan Özdemir, Furkan Uyar

15:00 SALA DARSENA
PROIEZIONE SPECIALE IN COLLABORAZIONE CON GIORNATE DEGLI AUTORI - VENICE DAYS
9 x 10 NOVANTA di Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Pietro Marcello & Sara Fgaier, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko (Italia, 94', v.o. italiano, s/t inglese)

17:15 SALA DARSENA
ORIZZONTI
CYMBELINE di Michael Almereyda (Usa, 97', v.o. inglese, s/t italiano) conMilla Jovovich, Ed Harris, Dakota Johnson, Penn Badgley, Anton Yelchin, Ethan Hawke, John Leguizamo, Bill Pullman

11:30 SALA PERLA
SETTIMANA DELLA CRITICA
ÐÂP CÁNH GIUA KHÔNG TRUNG (FLAPPING IN THE MIDDLE OF NOWHERE) di Nguyên Hoàng Ðiêp, (Vietnam, Francia, Norvegia, Germania, 99', v.o. vietnamita, s/t inglese/italiano) con Nguyên Thuy Anh, Hoàng Hà, Trân Báo Son, Thanh Duy

14:00 SALA PERLA
SETTIMANA DELLA CRITICA
ZERRUMPELT HERZ (THE COUNCIL OF BIRDS) di Timm Kröger (Germania, 80', v.o. tedesco, s/t inglese/italiano) con Thorsten Wien, Eva Maria Jost, Daniel Krauss, Christian Blümel, Andreas Conrad, Theo Leutert

16:45 SALA PERLA
GIORNATE DEGLI AUTORI
RETOUR A ITHAQUE - RITORNO A L´AVANA di Laurent Cantet (Francia, Belgio, 95', v.o. spagnolo, s/t inglese/italiano) con Jorge Perugorría, Isabel Santos, Pedro Julio Díaz Ferran, Fernando Hechevarria

14:15 SALA CASINO
VENEZIA CLASSICI - DOCUMENTARI
GUANGYIN DE GUSHI - TAIWAN XIN DIANYING (FLOWERS OF TAIPEI - TAIWAN NEW CINEMA) di Hsieh Chinlin (Taipei cinese, 110', v.o. mandarino / francese / inglese / thailandese / italiano / spagnolo, s/t inglese/italiano)

16:45 SALA CASINO
ORIZZONTI - CORTOMETRAGGI - FUORI CONCORSO
L'ATTESA DEL MAGGIO di Simone Massi (Italia, 8', v.o. senza dialoghi)

A SEGUIRE
VENEZIA CLASSICI - DOCUMENTARI
ANIMATA RESISTENZA di Francesco Montagner, Alberto Girotto (Italia, 61', v.o. italiano, s/t inglese)

14:00 SALA VOLPI
VENEZIA CLASSICI - FILM RESTAURATI
THE TRAGEDY OF MACBETH (1971) di Roman Polanski (Gran Bretagna, Usa, 140', v.o. inglese, s/t italiano) con Jon Finch, Francesca Annis, Martin Shaw, Terence Bayler, Nicholas Selby

17:30 SALA VOLPI
VENEZIA CLASSICI - FILM RESTAURATI
LA CINA È VICINA (1967) di Marco Bellocchio (Italia, 108', v.o. italiano, s/t inglese) con Glauco Mauri, Elda Tattoli, Paolo Graziosi

11:00 SALA PASINETTI
PUNTO LUCE
ME NE FREGO! IL FASCISMO E LA LINGUA ITALIANA di Vanni Gandolfo (Italia, 58', v.o. italiano, s/t inglese)