4 Ristoranti con Alessandro Borghese nel Triangolo d'oro del riso italiano tra Novara, Vercelli e Pavia: 8a puntata del 17 gennaio

Da martedi 29 su Sky Uno dieci nuovi episodi della terza stagione di Alessandro Borghese - 4 Ristoranti.

4 Ristoranti con Alessandro Borghese nel Triangolo d'oro del riso italiano tra Novara, Vercelli e Pavia: 8a puntata del 17 gennaio

Da martedi 29 in anteprima esclusiva su Sky Uno, per la sua terza stagione, il cooking show itinerante 4 Ristoranti con Alessandro Borghese.

Sono 10 i nuovi episodi di 4 Ristoranti 3, che debuttano su Sky Uno per 10 nuove sfide ciascuna in una diversa area geografica per stabilire chi tra di loro è il migliore in una determinata categoria.

Il format non cambia: ogni ristoratore invita a cena gli altri 3 che, accompagnati da Alessandro, commentano e votano con un punteggio da 0 a 10 per la location, il menu, il servizio e il conto. Dopo le votazioni, si forma una classifica che il voto di Alessandro potrebbe confermare o ribaltare. La valutazione di Borghese si basa anche sulla ispezione che fa quanto si trova in ogni ristorante.

Al vincitore di ciascuna puntata va il titolo di miglior ristorante per la categoria della puntata e un contributo economico da investire nella propria attività.

La seconda stagione dello show è stata un successo per la produzione, con una media di 832.000 spettatori raccolti nei sette giorni (+44% rispetto alla prima stagione) con picchi di 1.116.000 milioni di spettatori. Gli spettatori medi della seconda stagione sono aumentati del 60% rispetto alla prima.

Adattamento di "My Restaurant Rocks", il format in Italia punta anche nel raccontare luoghi, culture gastronomiche e personaggi. Nel corso delle tre edizioni, 4 Ristoranti con Alessandro Borghese ha fatto visita a 104 ristoranti e 500 ristoratori, sono stati percorsi 20.000 Km e sono state assaggiate 1250 portate.

Tra le tappe della nuova stagione di 4 Ristoranti: Emilia, lago di Garda, masserie salentine, Trentino, Valtellina, Trieste, Milano, Torino, Pavia, Novara e Vercelli.

Prima novita' di questa terza edizione, Borghese per la prima volta vola all'estero, a Londra, per trovare 4 realtà italiane nella capitale del Regno Unito.

Altra novità è un nuovo servizio pensato per gli abbonati Sky con My Sky HD connesso a Internet, ai quali viene data la possibilità di sfruttare l'interattività per accedere, premendo il tasto verde del telecomando durante la messa in onda di 4 Ristoranti, di navigare tra contenuti esclusivi per conoscere più da vicino i ristoranti visitati e i protagonisti della sfida, le località visitate da chef Borghese, le specialità locali assaggiate e i piatti dei menù. I contenuti sono accessibili durante la prima visione del programma, non durante le repliche.

Da quest'anno, tutti i ristoranti che partecipano al programma si possono identificare attraverso il "bollino" 4 RISTORANTI esposto all'esterno, una rete di locali testati dai ristoratori stessi.

IL TRIANGOLO DEL RISO - I 4 RISTORANTI (17 gennaio 2017)

Nella puntata in onda martedì 17 gennaio su Sky Uno Alessandro Borghese 4 Ristoranti arriva nel Triangolo d'oro del riso italiano, la zona tra Novara, Vercelli e Pavia che produce il 40% del riso europeo. A contendersi il titolo di migliore ristorante di riso ci sono: Trattoria Paolino (Vercelli) di Paolo che offre una cucina semplice e immediata, Acquamatta (Semiana, PV) di Andreia, un locale dallo spirito green, Agriturismo Tenuta Camillo (Bascapè, PV) di Stefano che produce il suo riso in un orto sinergico e Il Bianco e l'Augusto (Vigevano, PV) di Andrea che propone una cucina creativa ed innovativa.

TRATTORIA PAOLINO - VERCELLI - Paolo, per tutti Paolino, è l'anima della Trattoria Paolino, locale che sembra proprio essergli stato cucito addosso. Ragazzo estremamente diretto, ha impostato la sua trattoria come fosse casa sua. La cucina di Trattoria Paolino è apprezzata e conosciuta in tutta la zona soprattutto per i risotti che Paolino prepara da ormai 20 anni. All'interno della trattoria è anche presente un espositore di riso.

ACQUAMATTA - SEMIANA (PV) - Andreia, brasiliana con origini giapponesi, vive in Italia da 9 anni ed è, insieme al suo compagno Paolo, la titolare del ristorante Acquamatta. Acquamatta è il locale moderno ed elegante che sorge all'interno di un edificio con mulino risalente al 1927. Andreia crede che una buona materia prima sia la base di partenza per la riuscita di un buon piatto.

AGRITURISMO TENUTA CAMILLO - BASCAPE' (PV) - Stefano, chiamato da tutti "Il Benzo", è lo chef esuberante e sopra le righe di Tenuta Camillo. Specializzato in preparazioni salutiste, dopo 4 anni di lavoro ad Ibiza, ritrova il suo amico d'infanzia Franco e si unisce a lui in Tenuta Camillo per proporre ai clienti piatti dai sapori territoriali. Tenuta Camillo si presenta come un agriturismo di livello con un ambiente curato ed elegante. I terreni che circondano la tenuta consentono la coltivazione di riso, vero protagonista del menù, che viene declinato in moltissime modalità nei piatti proposti.

IL BIANCO E L'AUGUSTO – VIGEVANO (PV) - Andrea, insieme a suo fratello Michele, è il titolare de Il Bianco e l'Augusto. Ha deciso di aprire questa attività per la ferma volontà di dare sfogo a quella che è sempre stata la sua passione: la ristorazione. Il Bianco e l'Augusto rappresenta l'innovazione all'interno del panorama gastronomico vigevanese, sia in cucina che negli arredi.

MILANO - I 4 RISTORANTI (10 gennaio 2017)

Alessandro Borghese 4 Ristoranti nella puntata in onda il 10 gennaio alle ore 21.15 su Sky Uno arriva a Milano. In questa puntata sotto la Madonnina Chef Alessandro Borghese alla ricerca della migliore griglieria di carne della città. A sfidarsi a suon di bistecche, filetti e prelibatezze alla brace di ogni genere troveremo: La Griglia di Varrone, Muu House, La Filetteria Italiana e San Telmo.

LA GRIGLIA DI VARRONE - Massimo, titolare de La Griglia di Varrone, è un imprenditore da sempre appassionato di cucina, dallo street food ai ristoranti stellati. Ha vissute molte esperienze gastronomiche in giro per il mondo ma Milano è la città che più lo rappresenta. Massimo ne La Griglia di Varrone utilizza una griglia a vista, alimentata con legno di quercia. La sua proposta culinaria presenta una selezione maniacale di carni pregiate provenienti da tutto il mondo.

MUU HOUSE - Francesco è il simpatico chef toscano di Muu House. È molto convinto della sua proposta ristorativa, non solo per la qualità ma anche per la vastità dell'offerta. La filosofia del Muu House segue un'impronta toscana, una sorta di marchio di fabbrica che lo chef imprime in ogni suo piatto.

LA FILETTERIA ITALIANA - Edoardo è il giovanissimo titolare de La Filetteria Italiana. La proposta culinaria è interamente dedicata ai filetti, concept monoprodotto che Edoardo mira a far diventare un vero e proprio brand. Il menù de La Filetteria Italiana è una vera e propria proposta tra le più svariate, con filetti di canguro, cammello, zebra o renna.

SAN TELMO - Aixa è l'appassionata proprietaria del ristorante argentino San Telmo che gestisce con suo marito Alberto. Maniaca dell'ordine e della pulizia, per Aixa tutto deve essere perfetto. San Telmo è il risultato della grande passione per l'accoglienza, per la conoscenza delle carni e per l'estrema cura dei dettagli.

TRIESTE - I 4 RISTORANTI (3 gennaio 2017)

La prima puntata del nuovo anno di Alessandro Borghese 4 Ristoranti – in onda martedì 3 gennaio 2017 alle ore 21.15 su Sky Uno raggiunge il Friuli Venezia Giulia. Chef Alessandro Borghese, dopo aver girato in lungo e in largo l'Italia e aver fatto una tappa speciale anche a Londra, arriva a Trieste per un'originale puntata sulla cucina di confine. A sfidarsi: C'era una volta - Ristorante Hosteria, Trattoria Antico Spazzacamino, Trattoria Ai Fiori e La Chimera di Bacco.

C'ERA UNA VOLTA – RISTORANTE HOSTERIA - Matteo, nato e cresciuto nel settore della ristorazione, è il titolare e lo chef del ristorante C'era una volta. Giovane ma non sprovveduto, crede molto nella forza del suo ristorante a conduzione familiare. In C'era una volta, Matteo, punta sulla qualità delle materie prime, sul mangiar bene, cercando di mantenere sempre un legame stretto con la tradizione.

TRATTORIA ANTICO SPAZZACAMINO - Edoardo e sua moglie Tiziana sono i titolari della storica trattoria triestina Antico Spazzacamino. Ex musicisti e hippie convinti, definiscono il loro ristorante il migliore di tutta Trieste. In un ambiente familiare, colmo di oggetti vintage, l'Antico Spazzacamino offre piatti tipici della cucina di Trieste, proponendo soprattutto piatti a base di pesce ma anche una piccola selezione di piatti di carne.

TRATTORIA AI FIORI - Giovanna è la titolare puntigliosa e super esigente della Trattoria Ai Fiori. Si è sempre occupata di altro ma, lavorando come cameriera, si è innamorata della ristorazione e ha deciso di continuare l'avventura in questo settore. Lo stile della Trattoria Ai Fiori è un mix tra antico e moderno. Giovanna definisce la sua cucina creativa che parte dalla tradizione e arriva all'innovazione.

LA CHIMERA DI BACCO - Luca è il titolare e lo chef de La Chimera di Bacco. Egocentrico, competitivo e convinto di sé stesso, Luca partecipa a 4 Ristoranti con lo scopo di vincere. La Chimera di Bacco propone una cucina sia di pesce che di carne e unisce la tradizione istrio-veneta alla sperimentazione.

LONDRA - I 4 RISTORANTI (27 dicembre 2016)

Per la prima volta nella storia del programma, Alessandro Borghese 4 Ristoranti per la puntata in onda martedì 27 dicembre alle ore 21.15 su Sky Uno travalica i confini nazionali. Dopo le valli del Trentino, Chef Alessandro Borghese fa tappa a Londra. Con i suoi 5 aeroporti, 9 milioni di abitanti e 300 lingue parlate è senza dubbio una delle metropoli più importanti e, da secoli, è il centro del mondo per arte, moda, finanza e musica. Nella città dove tutto è cool Borghese andrà alla ricerca del miglior ristorante italiano del terzo millennio. Quattro nuovi ristoratori italiani – che qui hanno messo radici – si sfidano per il titolo e per il premio in denaro da utilizzare per la propria attività. I protagonisti: Il Macellaio RC di Roberto detto appunto il macellaio, In Parma By Food Roots di Christian che si dichiara gastronomicamente patriottico, Casa Sibilla di Paola che propone una cucina di qualità a buon mercato e Gola di Aaron e la sua cucina afrodisiaca. A vicenda i 4 ristoratori si giudicano con un punteggio da 0 a 10 su location, menu, servizio e conto, dopo essere stati a turno ospiti dei rispettivi ristoranti. Al termine della votazione si forma una classifica, che il voto di Alessandro può confermare o, addirittura ribaltare. Ad influire sul suo giudizio anche il risultato di una meticolosa ispezione che fa all'arrivo in ogni ristorante e che passa in rassegna i luoghi più disparati del locale: cucina, cantina, orto, sala degustazione, dispensa e tanto altro.  

IL MACELLAIO RC - Roberto è proprietario e manager del ristorante-teatro Il Macellaio RC. Dinamico, colto e professionale, Roberto è dedito al suo lavoro e mette anima e cuore in tutto quello che fa. Il Macellaio RC ha il preciso intento di proporre un concetto sicuramente originale ma fortemente ancorato alla tradizione italiana.

IN PARMA BY FOOD ROOTS - Christian è un tipo patriottico, profondamente legato alle sue radici parmensi e difenderebbe il suo ristorante, la sua filosofia, con le unghie e con i denti. In Parma cerca di offire ai suoi clienti la cucina tipica parmense perché - a detta di Christian - in pochi hanno la possibilità di proporla a Londra.

GOLA - Aaron è un imprenditore gastronomico, proprietario del Gola. È un ragazzo simpatico e superconvinto e ha aperto il suo locale "per il piacere del mangiare bene". Lo scopo di Aaron e del suo Gola è quello di promuovere la cucina pugliese a Londra, utilizzando in aggiunta prodotti afrodisiaci.

CASA SIBILLA - Paola è una maestra della cucina italiana. Ama il suo lavoro e ha la ferma convinzione di riuscire ad educare i palati londinesi con la semplicità dei prodotti nostrani. La cucina di Casa Sibilla riflette il percorso e l'idea ristorativa di Paola: piatti semplici, ben presentati, con un servizio friendly ma curato. Paola vorrebbe dare la possibilità ai londinesi di capire che in Italia, ogni pasto, vuol dire "casa".

IL TRENTINO - I 4 RISTORANTI (20 dicembre 2016)

La quarta puntata, in onda martedi' 20 dicembre su Sky Uno, fa tappa ad alta quota. Chef Alessandro Borghese, infatti, esplora le valli del Trentino Alto Adige, per eleggere il migliore ristorante di questa area geografica che propone il cenone di Natale più curioso ed originale: da quello all'insegna della birra, a quello light e senza stress, passando a quello immerso nella natura o a base di scienza e arte. A sfidarsi nell'impresa sono: Alla Corte dei Toldi, Home Stube, Sissi Stube e Solarium Predaia.  

ALLA CORTE DEI TOLDI – Terzolas (TN). Andrea Daprà, creativo e dall'estro artistico, è il proprietario de Alla Corte dei Toldi e insieme a suo fratello Alessandro, ex matematico, pensano, creano e testano i piatti da proporre ai loro clienti. Alla Corte dei Toldi cerca di dare ai suoi clienti la possibilità di provare nuove esperienze culinarie in cui l'esaltazione e l'armonia dei sensi sono qualcosa di irrinunciabile.

HOME STUBE Madonna di Campiglio (TN). Marina Ceretti, proprietaria e cuoca di Home Stube, è innamorata del suo lavoro e cucinare è ciò che più la emoziona. Il concept di birreria con cantina e cucina è alla base di Home Stube, realtà tradizionale con un'impronta prettamente contemporanea.

SISSI STUBE - Cogolo di Pejo (TN). Tiziano Dossi, tirolese doc, è il gestore e lo chef di Sissi Stube, piccola realtà costruita intorno ad una delle sue più grandi passioni: l'antiquariato. La filosofia che Tiziano segue nella sua Sissi Stube, è quella di deliziare i suoi clienti con specialità della tradizione trentina ma anche con i classici della cucina internazionale preparati con ingredienti a km 0.

SOLARIUM PREDAIA – Coredo (TN) - Località Predaia. Lino Rizzardi è il proprietario di Solarium Predaia e gestisce l'attività con moglie e figli. È votato al territorio e al rispetto della natura che lo circonda. Lo scopo di Lino è quello di far vivere ai suoi ospiti un viaggio alla scoperta del territorio e delle sue materie prime, valorizzando le ricchezze che la sua valle offre.

IL SALENTO  - I 4 RISTORANTI (13 dicembre 2016)

La terza puntata, in onda martedi' 13 dicembre su Sky Uno, è tutta dedicata alle masserie del Salento, gestite da 4 ristoratrici: la Masseria Melcarne di Elisabetta, Relais Masseria Capasa di Gilda, Masseria Le Fabriche di Alessia e Antica Masseria Scagnito di Chiara. Tra loroChef Alessandro Borghese avrà l'arduo compito di eleggere la migliore masseria del Salento.  

MASSERIA MELCARNE – Surbo (LE). Elisabetta, detta Betty, è una donna semplice, genuina e di sani principi, votata alla sua azienda agricola che gestisce con le figlie. Masseria Melcarne è un'azienda agricola, la prima nata nella zona 15 anni fa. Offre ai suoi clienti pietanze rustiche preparate con materie prime di produzione propria.

RELAIS MASSERIA CAPASA - Martano (LE). Gilda è una donna tuttofare, perfezionista e appassionata. Si è attorniata da sole donne per la gestione della sua masseria. Relais Masseria Capasa offre un'ospitalità d'èlite, senza perdere il calore di casa.

MASSERIA LE FABRICHE – Maruggio (TA). Alessia, titolare della masseria, in origine era una produttrice di vini che ha poi deciso di dedicarsi all'accoglienza e alla ristorazione. In una location molto elegante, il ristorante di Masseria Le Fabriche propone una cucina territoriale legata alle tradizioni.

ANTICA MASSERIA SCAGNITO – Corigliano d'Otranto (LE). Chiara è l'anima giovane e frizzante del moderno agriturismo che gestisce con i suoi fratelli. Ambiente country chic, Antica Masseria Scagnito è in grado di effettuare una proposta alternativa rivolta ai giovani.

LAGO DI GARDA  - I 4 RISTORANTI (6 dicembre 2016)

Per la seconda puntata, in onda martedi' 6 dicembre su Sky Uno, chef Alessandro Borghese mette in sfida 4 ristoratori della zona del lago di Garda, il lago più grande d'Italia che bagna 3 regioni, il Veneto, la Lombardia e il Trentino Alto Adige. Qui scoverà il ristorante con la migliore cucina di pesce di lago. I quattro protagonisti della puntata sono: il Molin 22, Agriturismo Dalie e Fagioli, Osteria Tirabusù e La Trattoria alle Rose.

Apri Box Commenti

SERIE IN PARTENZA

St.1 Ep.1
Venerdì 20 Gennaio su Netflix
St.1 Ep.1
Domenica 22 Gennaio su Fox Life
St.1 Ep.1
Martedì 24 Gennaio su LaEffe
St.1 Ep.1
Venerdì 27 Gennaio su Netflix
St.2 Ep.1
Venerdì 27 Gennaio su Fox
St.2 Ep.1
Venerdì 27 Gennaio su Sky Atlantic
St.3 Ep.1
Venerdì 27 Gennaio su Sky Atlantic
St.1 Ep.1
Lunedì 30 Gennaio su Premium Stories
St.4 Ep.1
Martedì 31 Gennaio su AXN
St.6 Ep.1
Mercoledì 01 Febbraio su Premium Joi
St.4 Ep.1
Mercoledì 01 Febbraio su Premium Joi
St.4 Ep.1
Venerdì 03 Febbraio su Premium Crime