Cannes: critica applaude Sorrentino e La grande bellezza

Applausi dalla stampa estera per Paolo Sorrentino e il suo ultimo film La grande bellezza, in concorso al Festival di Cannes 2013.

di / 21.05.2013
Cannes: critica applaude Sorrentino e La grande bellezza

Oggi sulla Croisette è il giorno di Paolo Sorrentino e il suo ultimo film La grande bellezza, l'unico film italiano in concorso alla 66esima edizione del Festival di Cannes. La pellicola ha riscosso pareri positivi da parte della critica internazionale.

Partiamo da Variety, il cui critico ha definito il film di Sorrentino una "festa cinematografica densamente popolata, spesso sorprendente, che rende omaggio a Roma, in tutto il suo splendore e la sua superficialita'".

Continuiamo con il The Guardian, il cui critico Peter Bradshaw ha apprezzato il "magnifico ritorno" del regista "insieme con Toni Servillo per un lussureggiante racconto dell'edonismo di mezz'età e dell'amore perduto", aggiungendo che La grande bellezza è "un classico pieno stile italiano de 'La Dolce Vita' di Fellini e de 'La Notte' di Antonioni".

Sorrentino, che nel 2008 ricordiamo aver ricevuto il Premio della Giuria con il Divo, lo si può far rientrareo tra i candidati alla Palma d'oro di quest'anno a Cannes.

Oggi, martedì 21 maggio, Sorrentino in quel di Cannes incontrerà i giornalisti in conferenza stampa e poi sfilerà, insieme a protagonisti e agli attori del film, sul red carpet prima della proiezione di La grande bellezza in programma alle ore 22 presso la Sala Lumiere.

In La grande bellezza, Roma si offre indifferente e seducente agli occhi meravigliati dei turisti, è estate e la città splende di una bellezza inafferrabile e definitiva. Jep Gambardella ha sessantacinque anni e la sua persona sprigiona un fascino che il tempo non ha potuto scalfire. È un giornalista affermato che si muove tra cultura alta e mondanità in una Roma che non smette di essere un santuario di meraviglia e grandezza.

Nel cast del film, tra gli altri, spiccano Serena Grandi, Toni Servillo, Sabrina Ferilli, Isabella Ferrari, Carlo Verdone, Giorgio Pasotti, Luca Marinelli, Carlo Buccirosso, Ivan Franek.



Apri Box Commenti