Come e' bello far l'amore, Conferenza stampa




di / 06.02.2012
Come e' bello far l'amore, Conferenza stampa

Si è tenuta oggi a Roma la conferenza stampa del nuovo film di Fausto Brizzi Come è bello far l'amore e Digitalizzandotv era presente. La pellicola, girata interamente in 3D, uscirà il 10 febbraio nelle sale e sarà distribuito in circa 600 copie, di cui la maggior parte in 3D. La produzione è una collaborazione tra Wildside e Medusa e per il film è stato messo a disposizione un budget di circa 6,5 milioni di euro.

D. Come è stata la sua esperienza con il 3D?

Fausto Brizzi: "Secondo me i film andrebbero girati tutti in 3D, perché la realtà è in 3D. Il film diventa più bello da vedere ed applicato alla commedia dà un maggior senso di realismo quindi si ride di più, sembra tutto più vero. Io mi auguro che il cinema diventi presto tutto in 3D".

D. Cosa ti ha spinto a raccontare questa storia?

Fausto Brizzi: "Il sesso è ancora un po' un tabù al cinema e in questo film se ne parla sempre. È un film per tutti e io spero che vadano a vederlo sia i genitori che i figli. I giovani si rivedranno nel personaggio del figlio della coppia in crisi e i quarantenni si identificheranno nella crisi sessuale dei due protagonisti.

D. Quando avete scelto di fare il film come vi siete preparati al ruolo che dovevate interpretare, avendo tutti i personaggi sia un lato comico che sentimentale?

Claudia Gerini: "Questa era proprio la sfida del mio personaggio. Le varie sfumature da dare sono venute naturali, la cosa interessante del ruolo era proprio dover utilizzare toni divertenti e ironici, però anche dolci e romantici".

Fabio De Luigi: "Io l'ho vissuto un po' come un grande cartone animato. L'intenzione era quella di far molto ridere, rimanendo però leggeri senza appesantire con battute volgari e credo ci siamo riusciti".

Giorgia Wurth: "Per me il mio personaggio di Vanessa è stato fin dal primo momento Titti il canarino in versione sexy. È una ragazza abbastanza scema, ma nella sua semplicità è quella che capisce tutto".

Filippo Timi: "La prima volta che ho parlato con Fausto del mio ruolo, un porno attore, ho pensato quando mi ricapita, poi in 3D. E' stato divertentissimo farlo, è bello affrontare un argomento del genere provando a far sorridere".

D. Ci sono più volte nel film riferimenti al cinema d'autore come presa in giro. Come ti è venuta questa idea?

Fausto Brizzi: "Questa è la goliardia che secondo me da un po' manca al cinema italiano. Si è un po' persa la cosa di rendere il cinema meno buonista, in fin dei conti stiamo facendo uno spettacolo, bisogna divertirsi.

D. Il 3D ha cambiato il modo di recitare degli attori?

F.D.: "La recitazione è meno spezzettata, una scena veniva recitata quasi per intero sempre, perché le scene devono durare di più nel montaggio finale".

D. Questo tipo di commedia come può aiutare la coppia in crisi, può avere un effetto benefico?

Fausto Brizzi: " Si, io spero che possa aiutare il dialogo familiare, che possa scatenare un dibattito a casa ed è l'obbiettivo principale, perché questo è un problema dei nostri tempi, molte coppie di lasciano per problemi di sesso, se facessero di più l'amore non litigherebbero".



Apri Box Commenti