Giffoni 2017, Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa in anteprima

Prima dell'uscita nelle sale in Agosto, il film Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa viene proiettato in anteprima nazionale al Giffoni Film Festival il 16 Luglio.

Giffoni 2017, Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa in anteprima

Arriva nelle sale italiane il 10 agosto, distribuito da 20th Century Fox Italia, Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa! (Diary of a Wimpy Kid: The Long Haul) il quarto film basato su una delle più vendute serie di libri di tutti i tempi. Prima dell'uscita nelle sale, tuttavia, il film viene proiettato in anteprima nazionale il 16 luglio alla 47esima edizione del Giffoni Film Festival (14-22 luglio 2017).

Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa! è il quarto film della saga cinematografica 'Diario di una Schiappa' dopo Diario di una schiappa 3 - Vita da cani (Diary of a Wimpy Kid: Dog Days) ma è il nono libro della serie firmata da Jeff Kinney.

Nel primo "Diario di una schiappa" si seguono le avventure di Greg Heffley, un vivace pre-adolescente che deve sopravvivere alla scuola media. Il secondo film, "Diario di una schiappa 2 - La legge dei più grandi" (Diary of a Wimpy Kid: Rodrick Rules), si concentra sulla famiglia di Greg e sul rapporto con il fratello maggiore Rodrick. Il terzo film, "Diario di una schiappa 3 - Vita da cani" (Diary of a Wimpy Kid: Dog Days), esplora il rapporto di Greg con il padre e con il suo migliore amico Rowley.

Nel quarto film Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa!, Greg mette a punto un nuovo piano per liberarsi della sua cattiva fama e ottenere finalmente la notorietà che crede di meritare: girare un video che diventi virale in rete con l'aiuto del noto YouTuber Mac Digby. Greg gli scrive e viene a sapere che si trova all'Expo di Videogiochi. Ma la madre Susan (Alicia Silverstone) organizza un viaggio in auto per tutta la famiglia per andare a trovare la bisnonna che sta per festeggiare il 90°compleanno. Inizialmente Greg non vuole intraprendere il viaggio, ma poi intuisce che potrebbe invece aiutarlo a raggiungere l'Expo di Videogiochi. Susan riesce alla fine a convincere la famiglia a preparare i bagagli, agganciare al loro minivan la vecchia barca di Frank e partire per il lungo viaggio che si trasformerà in un'avventura esilarante con, a volte, delle conseguenze disastrose.

"Tutto ciò che il pubblico ha amato nei primi tre film è amplificato in questa pazza avventura", racconta uno dei produttori, Nina Jacobson. "È un film in cui accade una quantità incredibile di cose folli, in aggiunta ai gabbiani, al maialino e al Signor Barbù. È una grande commedia spassosa".

In Diario di una Schiappa - Portatemi a Casa! tornano Kinney come sceneggiatore e produttore esecutivo, insieme allo sceneggiatore/regista David Bowers - che ha già diretto i primi tre adattamenti del franchise - e ai produttori Nina Jacobson e Brad Simpson.

Il cast non è lo stesso dei primi tre film della serie "Diario di una schiappa", perchè quegli attori sono ormai cresciuti e frequentano il college. Per realizzare il nuovo film la produzione ha quindi cercato un nuovo Greg Heffley e, dopo aver provinato molti giovani attori, anche a livello internazionale, hanno scelto il dodicenne Jason Drucker. Oltre a Greg, i realizzatori hanno dovuto trovare nuovi attori anche per i ruoli di Susan, Frank, Rodrick, Rowley e Manny. Così, a  Jason Drucker si affiancano Alicia Silverstone ("Ragazze a Beverly Hills" - Clueless) e Tom Everett Scott ("Music Graffiti" - That Thing You Do) che interpretano i genitori. Charlie Wright interpreta Rodrick, l'irritante fratello maggiore di Greg che non perde occasione di molestarlo, mentre Owen Asztalos veste i panni di Rowley. Per il membro del cast più giovane, Manny, i realizzatori hanno scelto Dylan e Wyatt Walters, due di tre gemelli di 4 anni.

Iniziato come una serie di fumetti online, Diario di una schiappa è diventato un successo quando Jeff Kinney ha pubblicato il suo primo Diario nel 2007. Il libro è rimasto per quasi tre anni nella classifica dei bestseller per bambini del New York Times e ha venduto milioni di copie in tutto il mondo, tradotto in 53 lingue compreso il latino, con la prima copia donata al Papa.

I primi tre film del franchise cinematografico al box office internazionale hanno finora incassato 225 milioni di dollari.



Commenti

Serie in Prima Serata

Film in Prima Serata