Il film Tornare di Cristina Comencini

Il film Tornare di Cristina Comencini debutta in Digitale saltando i cinema


In anteprima digitale direttamente a casa il film diretto da Cristina Comencini con la tecnica del thriller psicologico, un ritratto di donna alle prese con un bilancio esistenziale.

di / 04.05.2020
Il film Tornare di Cristina Comencini

Il film Tornare diretto da Cristina Comencini e con protagonisti Giovanna Mezzogiorno, Vincenzo Amato, Beatrice Grannò, Clelia Rossi Marcelli, Marco Valerio Montesano, Alessandro Acampora, Trevor White, Astrid Meloni, Tim Ahern, Barbara Ronchi viene lanciato in anteprima digitale, come molti altri film in questo periodo di cinema chiusi a causa del coronavirus.

Tornare doveva uscire al cinema lo scorso 12 marzo, ma invece debutta direttamente on demand, "una scelta dettata dalla volontà di continuare ad incontrare il pubblico, nonostante le restrizioni imposte in questo periodo, che hanno richiesto la chiusura temporanea delle sale" hanno spiegato i produttori Lionello Cerri e Cristiana Mainardi per Lumière & Co. e la regista Cristina Comencini con Rai Cinema e Vision Distribution.

Il film è interamente ambientato a Napoli: "Napoli è ricordata, deformata, angosciante e bellissima, luogo anche della mia memoria giovanile" come ha dichiarato Cristina Comencini. Protagonista è una donna che, dopo anni passati all'estero, torna a Napoli per partecipare al funerale del padre. A contatto con la sua vecchia casa e gli oggetti della sua infanzia, si ritrova a fare un viaggio di scoperta del passato e dei motivi che le avevano fatto lasciare l'Italia.

Tornare è dal 4 maggio disponibile, per il noleggio e/o l'acquisto, sulle piattaforme Sky Primafila Premiere, Timvision, Chili,  Google Play, Infinity, CG Digital, Rakuten TV

"Tornare è l'indagine di una donna, Alice, su quello che è accaduto prima della fuga dalla sua città, Napoli. E' anche un thriller dell'inconscio e un film sul tempo, che non esiste come siamo abituati a pensarlo: basta uno spazio straordinario, una casa sugli scogli, un luogo fermo e sempre in movimento come il mare che la scuote, e gli eventi passati sembrano di nuovo tutti lì presenti" ha spiegato la regista Comencini. "Tornare è forse il film più libero che ho fatto ed è stata una bellissima esperienza di lavoro in comune con i produttori, le scrittrici, i collaboratori artistici. Non sappiamo quando riapriranno le sale cinematografiche, speriamo prima possibile, ma sono felice di fare vedere questo mio ultimo film alle persone che sono a casa e a cui il cinema manca. A me manca moltissimo."