Harrison Ford spiega chi dovrebbe fare Indiana Jones dopo di lui: 'Nessuno'

Harrison Ford, intervento a Today della NBC, ha dimostrato di avere le idee molto chiare riguardo a chi dovrà prendere le redini del personaggio di Indiana Jones una volta che lui non ci sarà più
Harrison Ford spiega chi dovrebbe fare Indiana Jones dopo di lui: 'Nessuno'

C'è solo una persona al mondo che possa interpretare il Dror Henry Walton Jones Jr., meglio conosciuto con il nome di Indiana: e questa persona è l'attore che lo ha sempre interpretato sul grande schermo, Harrison Ford.

A sentenziare questo dogma della settima arte è proprio l'attore, volto iconico di Indiana Jones, che ne ha parlato durante una partecipazione allo show Today della NBC. Quando gli viene chiesto di scegliere il nome di un attore che fosse in grado di raccogliere l'eredità di Indiana Jones e proseguire le avventure dello storico e archeologo più famoso di sempre, Harrison Ford non è stato in grado di dare una risposta. 

Qualche tempo fa la rete si era riempita delle speculazioni che volevano Chris Pratt come il candidato più adatto a ereditare il personaggio e, nel caso, a condurlo verso un nuovo reboot, soprattutto ora che Hollywood ne sembra ossessionato. In effetti Chris Pratt, sia per la fisicità che gli fu imposta per prendere parte ai Guardiani della Galassia, sia per l'immaginario che ormai è legato a lui per le ultime scelte di carriera (I Magnifici Sette, Jurassic World), potrebbe essere davvero il nome più adatto. Ma già all'epoca Harrison Ford sembrava non essere d'accordo né con la scelta dell'interprete né con l'idea che ci sia bisogno di scegliere per forza qualcuno che porti di nuovo al cinema il personaggio di Indiana Jones, che debuttò nell'ormai lontano 1981.

Un'idea che Harrison Ford non ha avuto paura di difendere di nuovo a Today, con una risata a camuffare la fermezza delle sue affermazioni.

"Nessuno sarà Indiana Jones, non capisci?" Ha detto. "Io sono Indiana Jones". Un'affermazione, questa, su cui sarebbe difficile trovare qualcosa da ridire. Inoltre l'attore, che ormai ha settanta anni e dunque potrebbe essere costretto ad appendere la frusta al chiodo, ha detto: "Quando me ne andrò, se ne andrà anche lui. È semplice".

E con questa dichiarazione finale Harrison Ford ha reso di nuovo chiaro il suo pensiero di lasciare Indiana Jones dove si trova, senza sentire necessariamente il bisogno di farlo tornare a nuova vita con reboot o sequel.



Apri Box Commenti