James Franco e i diritti di Bukowski


James Franco è accusato di aver violato i diritti inerenti il romanzo di Charles Bukowski Ham on Rye.

di / 26.04.2014

Stando a quanto riportato da The Hollywood Reporter, l'attore/regista/artista James Franco sarebbe alle prese con una possibile causa per violazione dei diritti per Ham on Rye. Nonostante Franco abbia già preso accordi per portare al cinema l'adattamento di questa semi-autobiografia di Charles Bukowski, si è venuto a sapere che non ne ha i diritti.

Lo scorso giovedì Cyril Humphris si è recato davanti alla corte federale della California per affermare che possiede i diritti cinematografici di Ham on Rye. La denuncia sostiene che il film di James Franco violerebbe i diritti di questo famosissimo romanzo.

Nel corso di molte interviste James Franco aveva dichiarato che il romanzo era da sempre uno dei suoi preferiti. Si tratta della storia di un ragazzo che cresce immerso nella classe operaia di Los Angeles nel 1940, costretto ad affrontare non poche crudeltà che accompagnano la sua crescita. L'amore di Franco per questo romanzo si era palesato quando aveva detto ai giornalisti che stava pensando di portarlo al cinema.

Nel 2009, infatti, l'attore aveva stretto un accordo con Humphris per far sì che Franco potesse seguire questo suo sogno. Ma i diritti che Franco avrebbe acquistato sono scaduti nel novembre del 2010, come avrebbe precisato l'accusa.

Franco, però, avrebbe comunque continuato a lavorare sull'adattamento e, secondo la querela, avrebbe preso in prestito molti temi del romanzo, come la solitudine dell'infanzia, i fallimenti, l'ipocrisia e la crudeltà degli adulti, e anche il modo crudo in cui i ragazzi si avvicinano al sesso. Il film incorpora molte scene che sono prese dal romanzo, compresi i dialoghi.

La denuncia prende in esame tutte le somiglianze tra film e romanzo e segue le conversazioni tra Franco e Humphris nel corso dell'anno passato.
Ad esempio pare che dopo aver appreso del progetto di Franco, Humphris avrebbe contattato l'attore per esprimere la sua preoccupazione, alla quale Franco avrebbe risposto dicendo: "Sto facendo un piccolo progetto con alcuni dei miei colleghi della NYU basato su una delle biografie di Bukowski "
Humphris avrebbe chiesto anche di vedere una copia dello script , ma l'uomo afferma che non è mai riuscito ad ottenere una risposta da Franco. Nel corso dell'anno passato, in più, Humphris avrebbe notato come James Franco facesse di tutto per convincere i giornalisti che il suo film non era tratto dal romanzo, ma parlava semplicemente dell'infanzia di Bukowski. Una lotta di botta e risposta, questa, che ancora non si è conclusa.