Joaquin Phoenix ricorda il fratello River

Joaquin Phoenix ha avuto modo di ricordare il fratello River Phoenix durante un discorso commovente al Festival del cinema di Toronto
Joaquin Phoenix ricorda il fratello River

Dopo la vittoria del Leone d'Oro a Joker, Joaquin Phoenix è un attore che non ha bisogno di presentazioni. A voler essere del tutto onesti, non ne aveva nemmeno prima. Con tre candidature al Premio Oscar per il Miglior Attore e una Coppa Volpi vinta con The Master, Joaquin Phoenix ha dimostrato non solo di essere un nome di peso nel panorama del cinema internazionale, ma anche di essere un attore davvero eccezionale, in grado di competere con i grandi nomi della Storia del Cinema. E, molto probabilmente, sarà il protagonista della prossima notte degli Oscar, visto che la sua interpretazione di Arthur ha riscritto la storia dell'arte istrionica.

Dopo essere passato al Festival Di Venezia, Joaquin Phoenix è stato uno degli interpreti premiati con il TIFF Tribute Actor Award. Ed è stato proprio durante la serata di gala che l'attore ha rilasciato un discorso davvero emozionante, in cui ha ricordato il fratello River Phoenix, morto il 31 Ottobre 1993 per overdose a seguito di un mix di droghe, quando Joaquin aveva solo 19 anni.

Phoenix è salito sul palco interrompendo Willem Defoe, che come lui faceva parte del gala di premiazione. Nel discorso l'attore ha detto:

Quando avevo 15 o 16 anni mio fratello River tornò a casa dal lavoro e aveva una videocassetta di un film chiamato Toro Scatenato (Raging Bull, in originale, ndr). Si sedette accanto a me e me lo fece vedere. Il giorno dopo mi svegliò e me lo fece vedere di nuovo. E disse: "Comincerai di nuovo a recitare, questo è quello che farai". Non me lo stava chiedendo, me lo stava dicendo. E io gli sarò debitore per sempre, perché la recitazione mi ha regalato una vita incredibile.




Apri Box Commenti