Linea Verde 2020-2021 [credit: Ufficio Stampa Rai]

Linea Verde, puntate di sabato 8 e domenica 9 maggio 2021


L'edizione 2020-21 di Linea Verde, il programma di Rai 1 che da oltre mezzo secolo racconta l'agricoltura italiana e le sue eccellenze, conferma e prosegue con il doppio appuntamento del sabato e della domenica, sempre a partire dalle ore 12:20. Conducono il sabato Daniela Ferolla e Marcello Masi; la domenica Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini.

di / 07.05.2021
Linea Verde 2020-2021 [credit: Ufficio Stampa Rai]
Ufficio Stampa Rai

Dal 19 settembre 2020 in onda su Rai1 la stagione 2020/21 di Linea Verde Life, con Daniela Ferolla, volto già noto al pubblico di Linea Verde Domenica, al fianco di Marcello Masi alla scoperta delle città più innovative e sostenibili d'Italia. Anche quest'anno, spazio alla finestra di comparazione con l'estero dedicata alle città più green d'Europa e la ricetta di Federica De Denaro, realizzata con prodotti del territorioal centro della puntata. Sempre il sabato, dal 26 settembre, prosegue il viaggio nella grande bellezza italiana di Linea Verde Tour, con Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone.  La domenica, dal 20 settembre 2020, in onda su Rai1 Linea Verde, lo storico programma di Rai1 condotto per la stagione 2020/21 dalla coppia di conduttori formata da Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini, e con la partecipazione di Peppone, per una lunga serie di viaggi nel territorio italiano.

LINEA VERDE | 9 MAGGIO  2021

Una puntata di "Linea Verde" che può essere definita una sorta di macchina del tempo. Un viaggio tra la Tuscia Viterbese, l'Etruria dal IX al I secolo avanti Cristo, la Magna Grecia nella Sicilia nord orientale, le dimore storiche che tracciano percorsi medioevali e rinascimentali. Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone, domenica 9 maggio alle 12.20 su Rai1, propongono un collage di luoghi, prodotti, cultura, e tesori artistici di una Italia serbatoio delle infinite singolarità che ogni regione può offrire. Il viaggio inizia dal Lago di Vico per fare subito tappa a Vignanello e visitare Palazzo Ruspoli e i suoi giardini, esempio, tra i più belli, di giardino geometrico all'italiana del Rinascimento. La Sicilia risponde con il Castello di Caronia nel Messinese, uno degli edifici meglio conservati dell'architettura normanna risalente al 1100 circa. Una sosta a Soriano nel Cimino per poi scendere di nuovo in Sicilia ed entrare nel cuore dei Monti Nebrodi per l'incontro con una delle razze più note e pregiate di suino, appunto il Suino nero dei Nebrodi. La gastronomia siciliana continua poi con un altro prodotto assolutamente da gustare, il formaggio Maiorchino di Novara di Sicilia di latte di pecora intero, tipico della zona tanto da aver ottenuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali il riconoscimento di PAI (Prodotto Agroalimentare Tradizionale). Tornando nel Lazio, Beppe Convertini varca il portone di un'altra dimora rinascimentale, Palazzo Farnese a Caprarola con la sua caratteristica pianta pentagonale dai grandi bastioni angolari, indizio di una prima concezione difensiva, e con i suoi celebri saloni: la Sala di Giove, la Sala degli Angeli e la Sala del Mappamondo. La scaletta della puntata riprende con le Ricotte di Canepina e la caratteristica pasta alla canapa. Alla visita al Santuario della Madonna Nera di Tindari, si risponde nella Riserva Naturale del Lago di Vico, con una avventurosa escursione nell'eremo Benedettino di San Leonardo scavato nella roccia. In conclusione, fettuccine al sugo bianco di maiale ibridato a Caprarola e Arancino a Novara di Sicilia. A proposito, Arancino o Arancina? Peppone cerca di risolvere l'annosa questione.

LINEA VERDE | 8 MAGGIO  2021

Trieste è la città con più bar e quella con più caffè bevuti durante l'anno. Non è ancora tutto: piazza Unità d'Italia è la più ampia piazza d'Europa collocata sul mare. "Linea Verde Life", sabato 8 maggio alle 12,25 su Rai1, torna nella città giuliana scoprendo che c'è molto di più, droni abissali, creature carsiche come lo stupefacente Proteo, sartorie sociali molto glamour e i pendoli geostatici nella Grotta Gigante e naturalmente irrinunciabili golosità.

Parte dalle cascate di Salorno in Alto Adige, il viaggio della puntata di Linea Verde Tour in onda sabato 8 maggio alle 12 su Rai1, con Federico Quaranta e Peppone. Seguendo la Strada del Vino, i due conduttori vanno alla scoperta di luoghi scoprendo le antiche tradizioni di un territorio enoico incredibile che ha saputo coniugare la passione alle competenze. Il racconto tocca borghi come Caldaro e siti di interesse nazionale quale la Collina Castelfeder, mostra ai telespettatori tante curiosità a cominciare dal vigneto di Müller Thurgau più alto d'Europa e l'artigianalità dei lederhosen, i tipici pantaloni in pelle di cervo altoatesini. Il viaggio di Federico Quaranta e Peppone si conclude a cavallo fra sorprese gastronomiche, come la tipica polenta di mais accompagnata da piatti locali, e la vetta del Castello di Salorno.  

LINEA VERDE | 2 MAGGIO  2021

Cos'hanno in comune il territorio delle Langhe in Piemonte e la Tuscia nel Lazio? "Linea Verde" lo svela raccontando questi due paesaggi frutto dell'interazione millenaria tra uomo e natura, nella puntata in onda domenica 2 maggio alle 12.20 su Rai1. A Barolo, nelle Langhe, prima si racconta come nasce un grande vino poi, con Beppe Convertini, si trova a Civita di Bagnoregio, la "città che muore" ma che in realtà, come raccontano geologi, storici e abitanti del paese, è la città che resiste, la parte più spettacolare di un paesaggio vivente che muta ogni giorno. A seguire, il viaggio prosegue nel "coro lunare di calanchi silenziosi e splendenti" per spiegarne la natura. Ingrid Muccitelli, invece, seguendo la valle del Tevere, arriva al borgo di Gallese, da dove, in compagnia dello storico dell'arte Costantino d'Orazio, racconta la storia del Castello, abitato dalla stessa famiglia da più di 500 anni. Il racconto si intreccia con quello di un illustre personaggio come Gabriele D'Annunzio, di cui parla lo storico Giordano Bruno Guerri dal Vittoriale. Gallese è circondato da una dolce campagna coltivata soprattutto con ulivi e nocciole e Ingrid si cimenterà nella potatura di questi alberi e si fa raccontare, dal fitoterapeuta Ciro Vestita, tutto quanto c'è da sapere sulle proprietà delle nocciole. Si torna dunque nuovamente in Piemonte per raccontare la "Tonda Gentile", varietà di nocciola IGP per poi assaggiare anche un'altra specialità di questi territori: i grissini. E infine Peppone si perde piacevolmente seguendo il placido scorrere del fiume Tevere per giungere a Bomarzo, in un giardino "mostruoso", e concludere il suo viaggio confrontandosi con un animale dalle sorprendenti capacità: la gallina.

LINEA VERDE | 1 MAGGIO  2021

"Linea Verde Life", sabato 1 maggio alle 12.20 su Rai1 fa tappa a Cagliari: città con una innata vocazione green ed unica italiana in lizza a Città verde d'Europa nel 2023. Daniela Ferolla e Marcello Masi iniziano il viaggio da un punto panoramico molto suggestivo: il Faro di Capo di Sant'Elia. Con un minibus sostenibile turistico, Daniela va in esplorazione delle vie più belle della città e mostra una invenzione creata da intraprendenti ingegneri sardi, per gli appassionati di meteorologia, che ha la capacità di misurare i parametri di temperatura e umidità di 10 metri in 10 metri. E poi, in una scuola di cucina che è un progetto sociale che regala speranza ai giovani sardi. Con lei anche per le strade del pittoresco Giorgino, il villaggio dei pescatori, e poi con il Kayak di mare nelle acque cristalline alle pendici del promontorio della Sella del Diavolo. I cani sono i migliori amici dell'uomo e Marcello conferma che spesso sono molto di più: i cani allerta diabete si trasformano in presenze speciali nella vita delle persone che devono tenere monitorati i picchi glicemici, e lo farà in uno dei numerosissimi parchi della città. Ma Cagliari è distretto velico per antonomasia: nelle acque del Golfo degli Angeli si allenano a regatare i bambini fin dall'età di sei anni ed è riconosciuto, dai professionisti del settore, come uno dei migliori campi di regata del mondo, con venti costanti e presenti mediamente 250 giorni l'anno. Infine, Federica De Denaro propone una ricetta gustosa e ripetibile in tutte le case d'Italia.

Sabato primo maggio alle 12 su Rai1 inizia il viaggio di "Linea Verde Tour" con Federico Quaranta e Peppone Calabrese in Alto Adige. Si parte da Merano, una meta ideale per chi ama le passeggiate, la storia e la natura. Qui si visita il Castello Trauttmansdorff con le sue mura e giardini botanici, un luogo molto amato dalla principessa Sissi che lo scelse per i suoi soggiorni a Merano. E poi una emozionante discesa nel torrente Passino, un percorso tra tuffi, nuoto e cascate. Si visitano i tanti meleti che ricoprono la VaI Passiria e che rendono questa valle una delle zone di maggior produzione di mele. Si raccontano anche le storie di coloro che difendono il territorio, che lavorano la terra e che credono in una qualità della vita che rispetti l'ambiente e l'uomo. Tante sono le varietà di mele prodotte e tanti sono i prodotti pregiati e tra questi il gelato di yogurt, mela e rosmarino creato da un giovane maestro gelatiere. Per un mondo sostenibile e sempre in cerca di soluzioni ecologiche viene mostrato come anche gli scarti delle mele possano diventare utili e trasformarsi in capi d'abbigliamento.  

LINEA VERDE | 25 APRILE 2021

Domenica 25 aprile 2021, Linea Verde non va in onda: al suo posto, in diretta dal Quirinale, dalle ore 12:15, viene trasmessa la Cerimonia celebrativa del 76esimo anniversario della Liberazione alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella - A cura del Tg1 e Rai Quirinale. Telecronaca di Nadia Zicoschi, regia di Antonella Rossi.

LINEA VERDE | 24 APRILE 2021

Una città giovane che si estende dal mare alla montagna: è Pescara la protagonista di "Linea Verde Life", in onda sabato 24 aprile alle 12.20 su Rai1. Fulcro della movida abruzzese, Pesacara è la città del wellness e ha un ottimo stile di vita; la silhouette del Gran Sasso rappresenta il suo skyline; i ponti sono il suo simbolo. Daniela Ferolla e Marcello Masi partono da un punto di vista esclusivo: un affaccio panoramico su tutta la città. E raccontano che sviluppare il proprio talento ovunque si viva è una bellissima forma di cura di sé. L'esempio è Edoardo Papa, campione di surf, che in una città di mare, ma senza onde, ha lavorato con disciplina, esplorando la sua eccellenza grazie anche a suo papà che ha creduto in lui. In primo piano, inoltre, il progetto della scuola di moda di Pescara che si è aggiudicata il primo premio su 42 istituti di tutta Italia in un concorso sulla moda sostenibile. E ancora, si scopre che a Pescara andare a piedi, in bicicletta o sui monopattini non è solo una buona pratica, ma rappresenta una vera e propria scelta di vita perché le aree ciclo pedonali sono numerose e inserite in atmosfere, fotografie e suggestioni, completamente diverse tra loro. Obiettivo, inoltre, sul ponte del mare, una originale struttura sospesa sul mare, sul quale, a piedi, si può vedere un panorama che solo con un po' di sana fatica fisica si può raggiungere, facendo sport e riempiendo gli occhi. Subito dopo si va sulla vicina montagna, per raccontare che l'Abruzzo è una di quelle poche regioni in Italia dove in mezza giornata puoi indossare gli scii e subito dopo tuffarti in acqua. Infine, spazio alla cucina, con la ricetta di Federica De Denaro che celebra uno dei piatti simbolo dell'Abruzzo.

Prosegue "il cammino" di "Linea Verde Tour" in Umbria, dove storia, natura, bellezza e spiritualità si fondono per creare un suggestivo quadro. Nella puntata in onda sabato 24 aprile alle 12 su Rai1, Federico Quaranta e Peppone vanno alla scoperta della provincia di Perugia, sulle tracce di San Francesco, partendo proprio da Assisi, il suo luogo di nascita. Si prosegue verso nord passando nella città di "pietra", Gubbio, luogo dal fascino immutato. Non può mancare una visita a Citerna, la porta nord dell'Umbria e uno dei borghi più belli d'Italia. Si ripercorrono i miracoli del Santo attraverso i luoghi che testimoniano il suo passaggio. Obiettivo, inoltre, sul bosco di Assisi, tra arte e natura; su Città di Castello dove si trova un piccolo paradiso di frutti antichi, una preziosa eredità da coltivare; sulle dolci colline umbre con i vigneti di Valfabbrica, un esempio di agricoltura biologica che sfida il cambiamento climatico. L'itinerario tra panorami, luoghi sacri e tradizioni, compiuto con mezzi moderni, ecologici e sostenibili, nel rispetto dell'ambiente e del territorio, tocca anche la città etrusca di Perugia e racconta l'antica tradizione della ceramica di Deruta, conosciuta in tutto il mondo, e l'arte della tessitura umbra, una lunga storia oggi diventata una vera icona del "Made in Italy".  

LINEA VERDE | 18 APRILE 2021

La puntata di "Linea Verde" si svolge attorno al Parco Naturale Regionale di Tepilora, una grande area ambientale in Sardegna, in provincia di Nuoro, che si estende tra il mare e i monti della Barbagia, riserva della biosfera Unesco. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli con la partecipazione di Peppone Calabrese si muovono nel parco - nei comuni di Posada, Lodè, Torpè e Bitti - mostrando siti naturalistici di grande interesse, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio e la sua lunga storia. Un viaggio dì incontri speciali, tra animali particolari come mufloni e fenicotteri e piante di ogni tipo, dall'erica e la lavanda che fioriscono proprio in questo periodo, fino al mirto e al ginepro tipici della macchia mediterranea. Al centro della puntata gli scenari e i paesaggi del Parco, la sua geologia, le sue produzioni agricole e le prelibatezze gastronomiche, con ampie pagine dedicate all'allevamento bovino e ovino, alla produzione casearia, ai piatti tipici della tradizione agropastorale, all' "arte" di realizzare il pane della festa. A pochi chilometri dal Parco si visita un'altra area naturalistica, l'oasi di Biderosa, nei pressi di Orosei, con le sue acque cristalline, i suoi boschi e le sue zone umide. Spazio anche all'archeologia e alla musica, con la visita al sito nuragico di Su Romanzesu e la partecipazione dei Tenores de Bitti Remunnu 'e Locu, che fanno conoscere i segreti del canto "a tenore", forma musicale antichissima, considerata patrimonio immateriale dell'Unesco.

LINEA VERDE | 17 APRILE 2021

Continua il viaggio in Umbria in compagnia di Federico Quaranta e Peppone nella puntata di "Linea Verde Tour" in onda sabato 17 aprile alle 12 su Rai1. L' Umbria continua ad offrire la possibilità ai suoi visitatori di essere scoperta anche in bicicletta, grazie ai molteplici percorsi e ciclovie che l'attraversano e che rendono un'esperienza unica godere dei suoi paesaggi, immersi nella natura. In questo viaggio si parte dallo scenario della Cascata delle Marmore per poi raggiungere, attraversando la Valnerina, l'abbazia di San Pietro in Valle che rappresenta un simbolo di grande valore storico ma soprattutto spirituale. Il Tour prosegue, poi, sulla ciclovia Spoleto/Norcia, ieri antica ferrovia, oggi un affascinante percorso ciclo-pedonale. Dopo una sosta a Spoleto, una tra le città simbolo della cultura internazionale, la tappa successiva è Montefalco altro gioiello umbro che a pieno titolo è entrato nel circuito dei borghi più belli d'Italia. Con l'appellativo di "Ringhiera dell'Umbria", grazie alla posizione geografica in cui si trova, Montefalco è un vero scrigno di storia e di arte ma a renderlo famoso è anche uno dei prodotti della sua terra, un vino rosso eccezionale: il sagrantino. Il programma è stato realizzato in collaborazione con la Regione Umbria.  

Sardegna protagonista dell'appuntamento con "Linea Verde Life" in onda sabato 17 aprile alle 12.25 su Rai1. Marcello Masi e Daniela Ferolla si trovano, in particolare, alla scoperta di Oristano e del suo territorio. Dal parco Aymerich, il paradiso dei botanici, tra natura, biodiversità e storia, alla laguna di Senarubia, con l'inaugurazione di un'ostricoltura, una pesca sorprendentemente abbondante e un incubatore a cielo aperto di flora e fauna autoctone. Dalle risaie, con coltivazioni innovative di riso nero e un avveniristico sistema di analisi del territorio con droni di precisione, alle colture del futuro di alghe marine. Non solo: nella città sarda passato e futuro convivono: un viaggio nel tempo sul "Trenino Verde della Sardegna", un treno originale del 1890, mostra le zone primitive dell'entroterra, i Nuraghi e aree altrimenti irraggiungibili. Infine, la ricetta di Federica De Denaro e il giro del gusto tra assaggi e tipiche pietanze dai sapori tradizionali che contribuiscono a rendere unica questa provincia.

LINEA VERDE | 11 APRILE 2021

Domenica 11 aprile alle 12.20 "Linea Verde" si trova in Val d'Aosta, lungo il corso della Dora Baltea, lungo il tragitto che oggi si chiama Cammino Balteo. Percorso che si snoda tra strettoie e cascate, attraverso dirupi e rocce, tra settantadue castelli tra manieri, fortificazioni e semplici torri difensive. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini iniziano il loro viaggio nei vigneti eroici di Donnas, dove si festeggiano quest'anno i 50 anni della d.o.c, una delle prime in Italia. Beppe, poi, continua il suo viaggio incontrando un'allegra famiglia che produce il formaggio più famoso della regione, la Fontina, per poi proseguire il percorso nel Forte di Bard dove racconta i 14 giorni di assedio napoleonico e la straordinaria resistenza Sabauda. Mentre Ingrid mostra uno dei castelli più belli della Val d'Aosta, quello di Issogne, caratterizzato da una meravigliosa opera rinascimentale, la Fontana del melograno. Peppone Calabrese, lungo la Dora Baltea, racconta la filiera della cioccolata a Saint Vincent insieme a un maestro lievitatore, per poi concludere con la filiera della carne a Mont Jovet. 

LINEA VERDE | 10 APRILE 2021

Tradizioni, arte, natura e tanta bellezza. Sono queste le chiavi che Federico Quaranta e Peppone utilizzano nella puntata di Linea Verde Tour in onda sabato 10 aprile alle 12.00 su Rai1, alla scoperta della Via Romea Germanica in Umbria. Il racconto, che tocca luoghi spettacolari e inaspettati, si snoda da Castiglione del Lago fino ad Orvieto, accompagnando in un viaggio costellato da paesaggi inediti, tradizioni antichissime come la produzione di terrecotte a Ficulle ed esercizi per tutelare la memoria come accade nel borgo di Paciano. Spazio poi per le locali golosità culinarie, come le lumachelle all'Orvietana e la tradizione vinicola della zona. Fra musica, scorci mozzafiato e sorprendenti suggestioni, il viaggio di Federico Quaranta e Peppone si conclude con una passeggiata letteralmente in mezzo alla storia, grazie al trekking urbano, di recente inaugurazione, sull'anello della Rupe di Orvieto. 

"Linea Verde Life" arriva in Puglia, un territorio fortemente connotato dalle impressioni e dalle emozioni che sa regalare. Marcello Masi e Daniela Ferolla, nella puntata in onda sabato 10 aprile alle 12.25 su Rai1, raccontano la Bat, la più giovane delle province pugliesi, costituita dalle tre città Barletta, Andria e Trani, che tracciano un itinerario capace di alternare spiagge ed arenili dorati a campi coltivati, edifici in pietra bianca a maestosi castelli, vicoli intricati a paesaggi che si estendono fino all'orizzonte. Immersi in uno scenario così variegato, trovano spazio storie di imprenditoria, di creatività, di cambio vita, di tradizione e di ricerca. Dalla pesca col trabucco alla coltivazione di ortaggi di stagione, dall'arte di strada allo sport, dall'ottimizzazione delle risorse autoctone alla valorizzazione dei tesori presenti in tutta la provincia, il ritratto che ne deriva è quello di una terra che cerca continuamente risposte alle domande di chi la popola. A seguire, un omaggio quasi dovuto alla tavola sempre imbandita di una regione che ha una vasta gamma di sapori da offrire: pesce, ortaggi, frutta, verdura, formaggi, grani pregiati si declinano e si sposano in piatti succulenti, come la ricetta di Federica de Denaro, in panini, focacce e dolci.

LINEA VERDE | 4 APRILE 2021

Nel giorno di Pasqua, "Linea Verde" di domenica 4 aprile, alle 12.20, su Rai1, si muove nell'ambito di territori che hanno uno stretto legame con la Fede cristiana. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli sono a Bolsena, paese medioevale che nasce sulle sponde dell'omonimo Lago, un triangolo tra Lazio, Umbria e Toscana; storicamente molto importante per la cristianità, per i tanti elementi di Fede presenti come la via francigena, ma soprattutto per il "Miracolo eucaristico". Il territorio circostante che brilla per le sue bellezze artistiche offre al contempo una grande ricchezza agricola. Mentre Ingrid Muccitelli, dopo un'uscita in barca per la pesca del coregone si cimenta in una raccolta di orticole di stagione in un campo sulle rive del lago, Beppe Convertini conduce una mandria di bovini in una mini transumanza nella valle ai piedi di San Lorenzo alle Grotte e assiste al pascolo di un gregge di pecore che utilizzano gli antichi buchi, scavati nel tufo di epoca etrusca, come ricoveri. Poi, un salto in Val di Susa, in Piemonte, dove si erge la Sacra di San Michele, l'antica abbazia che ispirò Umberto Eco per il suo "Il nome della rosa" e a pochi chilometri da lì, a Giaveno, non manca una visita al maestro cioccolatiere Guido Castagna che affascina il pubblico con la realizzazione delle sue uova di cioccolata. Pasqua a Taranto, in Puglia, per Peppone sul percorso dei "perduni" i confratelli che ogni anno danno vita a suggestive celebrazioni pasquali, per poi emozionarsi ancora davanti a taralli e scarcedde pasquali.

LINEA VERDE | 3 APRILE 2021

Linea Verde Tour - Riprende sabato 3 aprile, alle 12, su Rai1, un nuovo viaggio di "Linea Verde Tour" alla scoperta della "grande bellezza" in Italia. Le prime 4 puntate con protagonista la vocazione dell'Umbria per il turismo lento, i cammini e l'escursionismo per entrare nel "cuore verde d'Italia" in compagnia di Federico Quaranta e Peppone Calabrese. Insieme vanno alla ricerca di storie, luoghi, paesaggi e prodotti eccellenti della regione da raccontare. Dal borgo di Cesi, in provincia di Terni, Federico Quaranta va lungo il Cammino dei protomartiri francescani, per poi raggiungere Narni con il suggestivo Ponte di Augusto di età imperiale, più volte ritratto dai paesaggisti del Grand Tour, insieme all'antica città romana di Carsulae e ai tesori nascosti lungo la via Amerina, nata per collegare l'antica Veio all'attuale città di Amelia. Peppone, seguendo le proprie passioni, dopo una gita in ebike sulla ciclovia del Nera, una delle piste ciclabili più suggestive d'Italia, va a San Gemini per assaggiare uno degli street food più apprezzati al mondo. Ed infine cerca di carpire i segreti dei grani antichi dell'Umbria, con i quali realizzare i gustosi manfricoli, la tradizionale pasta fatta in casa con acqua e farina. Non manca un suggerimento per la colazione pasquale con i gustosi prodotti della tradizione.  

Linea Verde Life - "Linea Verde Life" sabato 3 aprile è ospite di Gorizia, una città apparentemente lontana dagli occhi degli italiani, eppure in nessun posto della nostra bella nazione il senso di appartenenza all'Italia è così forte come nei cittadini goriziani, una città di confine con la Slovenia. Ed è proprio questa vicinanza ad essere motore di attività, imprese e cultura senza dimenticare le tradizioni. In onda alle 12.15, su Rai1.

LINEA VERDE | 28 MARZO 2021

Le terre della Basilicata, quella Lucania ricca di storia e di tradizioni che fa capo alla provincia di Potenza, sono la meta del primo appuntamento della stagione primaverile di "Linea Verde", in onda domenica 28 marzo alle 12.20 su Rai1. Dal Parco della Grancìa, antica masseria monastica, Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini raccontano un territorio che presenta una serie di usi e costumi mai mutati, ma semplicemente adeguati al tempo moderno. La Grancìa è una masseria certosina che nel passato si diede una struttura da vera e propria azienda agricola, con una serie di allevamenti e coltivazioni ancora attuali, come quella di grani antichi locali. Il Parco, oltre a essere sede di un'arena dove ancora oggi si pratica l'arte della falconeria e dove vengono messe in scena rappresentazioni storiche che raccontano l'origine della questione meridionale, è adiacente all'antico borgo di Brindisi Montagna, una vera e propria roccaforte che, con il suo castello, domina la valle del Basento. Non manca una finestra sulla gastronomia locale, con la tradizionale pizza denominata Ruccolo e il peperone crusco a farla da padroni. Peppone visita, invece, i pascoli e i caseifici di Abriola e Calvello, dove la tradizionale vacca podolica, dal cui latte si produce lo straordinario caciocavallo podolico, viene oggi monitorata durante i suoi spostamenti transumanti con un'innovativa tecnica di collari satellitari. Tra le chicche del viaggio in Basilicata anche il vero pianoforte di Ruggero Leoncavallo custodito nel teatro Stabile di Potenza, i Ponti Tibetani a strapiombo su Sasso di Castalda, le tradizionali ceramiche di Calvello e la nobile arte orafa di una giovane stilista potentina.

LINEA VERDE | 27 MARZO 2021

Situata all'estremità occidentale della Sicilia, è la città di Trapani la protagonista di "Linea Verde Life", in onda sabato 27 marzo alle 12.25 su Rai1. Marcello Masi e Daniela Ferolla incontrano le associazioni che proteggono la natura della zona come un tesoro prezioso e le persone che arrivano da lontano e decidono di stabilirsi lì. E poi il maestro del corallo, Platimiro Fiorenza, inserito nel Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia nell'elenco dei Tesori Umani Viventi tutelati dall'Unesco. E ancora, in primo piano, le saline di Trapani e Paceco con il lavoro di conservazione della Calendula Marittima, specie rara presente solo nella provincia di Trapani, San Vito Lo Capo, dallo scenario cristallino, dove la tutela la costa è un dovere e Favignana, isola in provincia di Trapani, nelle cui acque ci sono praterie di posidonia, una pianta utilissima che viene monitorata e tutelata dall'Ispra. E ancora, con un passaggio all'aeroporto di Birgi, Marcello e Daniela raccontano che l'aeronautica militare opera 24 ore su 24 per la sicurezza del Paese e dei cittadini, garantendo il controllo dello spazio aereo e proteggendo con le altre Forze Armate gli interessi nazionali, anche all'estero. E non solo, con una simulazione di soccorso in elicottero, spiegano l'importanza dell'82° centro CSAR di Trapani. Ma Trapani è anche la provincia del buon cibo. Federica de Denaro spiega, passo dopo passo, una ricetta che affonda le sue radici nella splendida Sicilia. Obiettivo infine sulla preparazione del cous cous e sul significato di questa tradizione culinaria per chi vive a San Vito Lo Capo. 

LINEA VERDE | 21 MARZO 2021

Il 25 marzo sarà il 'Dantedì'. La data non è scelta a caso: è il giorno in cui gli esperti dicono che Dante Alighieri, di cui ricorre quest'anno il settecentenario della morte, iniziò il suo viaggio "nel mezzo del cammin di nostra vita". "Linea Verde", nella puntata di domenica 21 marzo alle 12.20 su Rai 1, in occasione dell'equinozio di Primavera va alla ricerca dei luoghi dove si sono sostanziate alcune delle vicende più crude, ma anche più popolari della Divina Commedia. Nelle terre di Pisa, Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini incontrano l'ultimo discendente del Conte Ugolino, il Conte Gaddo della Gherardesca che mostra il castello dove la sua famiglia vive da quasi mille anni, la Scuola Normale di Pisa e la Torre della Muda dove il suo avo fu rinchiuso e fatto morire di fame. In primo piano anche gli allevamenti di dromedari che stanno in riva all'Arno da più di mezzo millennio e i cavalli quasi estinti nel parco di Migliarino e San Rossore, dove c'è un'emergenza pinoli: l'Italia ne produceva di ottimi, ma un parassita oggi sta distruggendo le pinete. Obiettivo, inoltre, sul rarissimo miele di duna, sull'unica mucca al maschile, il Mucco Pisano, sull'orto botanico più antico del mondo e sulla Cattedrale di Pisa dove il 25 marzo i pisani festeggiano il loro capodanno. Il viaggio continua sul Monte Pisano, quello per cui "i pisani veder Lucca non ponno" che da mille anni è interamente ricoperto di ulivi e dove si produce uno degli extravergine migliori d'Italia, ideale anche per condire la pasta artigianale prodotta a Lari, una delle fortezze che Dante cita nella Commedia. Ma tracce di Dante si trovano anche nei tenimenti della "gran contessa". Matilde di Canossa è, infatti, da molti ritenuta la Matelda, la mitica accompagnatrice di Dante nel Purgatorio. Si arriva così con Peppone a Carpi per raccontare un'eccellenza assoluta: l'Aceto Balsamico Tradizionale. Infine, si torna a riveder le stelle in piazza dei Miracoli a Pisa dopo essere ascesi con Arrigo II fino al Paradiso.

LINEA VERDE | 20 MARZO 2021

Ripartire, riqualificare, valorizzare il patrimonio, attraverso il territorio e con la progettazione di soluzioni sostenibili: vivere la città oggi significa ricominciare dalle proprie risorse per rispondere alle esigenze del futuro. Ne è l'esempio Firenze, una città iconica, dalla bellezza senza tempo, che in questo momento di rinascita mette in campo ricerca, riqualificazione e anche nuovi assetti urbani. Se ne parla a "Linea Verde Life", in onda sabato 20 marzo alle 12.20 su Rai1. Daniela Ferolla e Marcello Masi, immersi una cornice unica dal punto di vista artistico e monumentale, descrivono un itinerario inedito e sorprendente, per raccontare il luogo dove storia, imprenditoria, gastronomia rappresentano da sempre una forza attrattiva senza pari. Ampia la pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con i sapori distintivi della cucina toscana, protagonisti anche della ricetta di Federica de Denaro. 

LINEA VERDE | 14 MARZO 2021

È Napoli al centro della puntata di "Linea Verde" in onda domenica 14 marzo alle 12.20 su Rai1. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini si incontrano a Marechiaro, un piccolo borgo di Posillipo, a precipizio sul mare. A Marechiaro il poeta Salvatore Di Giacomo ha dedicato una canzone che poi molti interpreti, nel corso dei decenni, hanno cantato, da Roberto Murolo a Massimo Ranieri, da Enrico Caruso a Katia Ricciarelli. La meta del viaggio è il cratere del Vesuvio, simbolo di tutti i napoletani. In questa ascesa i due conduttori attraversano le ere e la storia, visitando siti archeologici di grande interesse, come Ercolano e Cuma, ma anche scoprendo eccellenze del territorio. Ingrid, dopo una tappa nella pizzeria di Enzo Coccia che spiega perché il piatto italiano più amato nel mondo a Napoli è una questione anche culturale, visita Villa Campolieto, una delle tante "ville vesuviane" realizzate dall'aristocrazia napoletana in quella strada chiamata Miglio d'Oro, che collega Portici a Ercolano. Beppe, invece, fa tappa a Torre del Greco, famosa per la lavorazione del corallo e del cammeo, per poi andare a conoscere un apicultore del Vesuvio. Il vulcano è anche un importante Parco Naturale e Ingrid percorre uno dei tanti sentieri che si snodano sulle sue pareti, fino a raggiungere l'ultima colata lavica, quella del 1944, mentre Beppe dialoga con una vulcanologa che racconta in che modo il Vesuvio continui a essere studiato e monitorato. Il viaggio di Peppone ha, invece, un altro scopo: trovare tutti gli ingredienti per cucinare il piatto di pasta migliore di sempre. Si reca così a Gragnano, la patria della pasta, dove un tempo si lasciava essiccare lentamente nella piazza del paese, per poi raccogliere un mazzo di friarielli a Quisisana, nell'azienda agricola di una ragazza che da sola, eroicamente, ha deciso di portare avanti la tradizione agricola di famiglia. Peppone, infine, raggiunge la cucina dello chef stellato Peppe Guida, che ha fatto della semplicità e della veracità la sua forza e lì potrà finalmente mangiare un piatto di fusilli e friarielli delizioso. Il viaggio di "Linea Verde" si conclude sul cratere del Vesuvio, un luogo affascinante e suggestivo. Da lì si possono osservare non solo la maestosità e la potenza del vulcano, ma anche ammirare un panorama unico al mondo, quello che abbraccia con un solo sguardo Napoli e il suo Golfo, la Penisola Sorrentina e le isole Ischia e Capri.

 

LINEA VERDE | 13 MARZO 2021

Sono la provincia di Cuneo e le Langhe le protagoniste del viaggio di "Linea Verde Life", in onda sabato 13 marzo alle 12.25 su Rai1. Marcello Masi e Daniela Ferolla conducono il programma dalla Torre di Palidoro, poco distante da Torrimpietra, alle porte di Roma, dove è stato realizzato il Museo in memoria del vicebrigadiere Salvo D'Acquisto, Medaglia d'Oro al valor militare, mostrando il recupero storico artistico della torre medievale e l'area naturale circostante. Da questo luogo raccontano le meraviglie delle terre piemontesi, delle loro produzioni, delle loro storie e delle loro eccellenze, a cominciare dal Monviso, il monte che domina il territorio cuneese, dove Roberto, dal 2006, ha deciso di dare vita a un allevamento di capre cashmere. Un viaggio in mongolfiera, sulle colline di Langa, parla di un turismo lento, capace di altre, alte prospettive. Sarà spazio poi, per l'economia circolare, con Osvaldo che recupera il legno dei tetti delle baite e gli concede una nuova vita e con Lorenzo che trasforma le barriques esauste in occhiali. Presente la enogastronomia del Piemonte, con un viaggio tra il Metodo Classico Alta Langa e il Barbaresco, tra gli antipasti tradizionali raccontati da Ugo Alciati e i formaggi dell'Alta Langa, grande passione di Beppino Occelli. Inoltre, la nocciola tonda gentile e il dolce tipico delle tavole piemontesi, il bonet, con la ricetta di Federica De Denaro. 

LINEA VERDE | 7 MARZO 2021

Tra la campagna senese, in una delle valli più dolci e riservate della Toscana con la puntata di "Linea Verde" di domenica 7 marzo, alle 12.20, su Rai1. Un viaggio in Val d'EIsa in compagnia di Ingrid Muccitelli, Beppe Convertini e Peppone Calabrese. Ingrid Muccitelli parte alla scoperta di Casole e della sua comunità di artisti, mentre Beppe Convertini esplorando la campagna intervista Salvatore che, da ragazzino negli anni 50, arriva in VaI d'Elsa dalla lontanissima Sicilia. Intanto Peppone si cimenta nel cicloturismo. E poi i maiali di cinta senese: una razza che ha rischiato l'estinzione ma che grazie al lavoro degli allevatori oggi è tornata a popolare i boschi della Montagnola. Lasciati a malincuore formaggi e salumi, il viaggio in bicicletta di Peppone prosegue sino alla città fortezza di Monteriggioni. Ingrid Muccitelli invece con l'aiuto dell'enologo Paolo racconta tutto sul vitigno simbolo della Toscana, il Sangiovese, da cui nascono vini famosissimi come il Brunello e il Chianti Classico. Beppe Convertini svela tante storie di questo territorio dove l'uomo coltiva la terra da migliaia di anni, senza dimenticare che in questi luoghi l'agricoltura non è l'unica risorsa, lo è anche la rinomata "arte del cristallo" di Colle Val d'EIsa. Lo storico dell'arte Costantino d'Orazio mostra San Gimignano un luogo dove arte e paesaggio si sposano con successo. Come nelle migliori tradizioni il viaggio di "Linea Verde" si conclude a tavola assaporando sapori e profumi della Vai d'Elsa racchiusi nei tortelli dello chef Daniele.

LINEA VERDE | 6 MARZO 2021

"Linea Verde Life", sabato 6 marzo alle 12.25 su Rai1 si trova in Liguria, a Sanremo. Marcello Masi e Daniela Ferolla raccontano la bellezza, le eccellenze e gli angoli meno conosciuti della città dei fiori e della musica. Dal patrimonio botanico custodito nei giardini di Villa Ormond, agli scorci più suggestivi della pista ciclopedonale che attraversa il Parco costiero della Riviera dei Fiori, fino alla rinascita della Pigna, il quartiere storico della città. Anche in questa puntata spazio a ricerca e sperimentazione: protagonisti i fiori, buoni anche da mangiare, e le nuove tecnologie applicate alla tutela dell'ambiente marino e dei cetacei che popolano le acque al largo della città. Balenottere, capodogli e delfini sono, infatti, gli animali che si potranno conoscere meglio in questo viaggio. Si va anche alla scoperta di borghi affascinanti, delle storie di chi li abita e li mantiene vivi, e infine spazio alla cucina con le focacce e le torte salate tipiche della tradizione gastronomica, i famosi baci di Sanremo, mentre Federica de Denaro prepara un primo piatto a base di olive taggiasche e prodotti del territorio.

LINEA VERDE | 28 FEBBRAIO 2021

Fortezza e borgo di origini antichissime, Fumone, in provincia di Frosinone, è al centro dell'appuntamento con "Linea Verde", in onda domenica 28 febbraio alle 12.20 su Rai1. Denominato "L'antenna degli Ernici", dal nome di una popolazione forte e bellicosa risalente all'Età del Ferro (VII sec. A.C.) che abitava i monti della Ciociaria, Castrum Fumonis, grazie alla sua conformazione strategica, controllava le vie di comunicazione che da Roma portavano al meridione e ha goduto di straordinaria importanza per un lunghissimo periodo, dall'epoca romana al Medioevo. Ma è nell'anno 962 che avviene una svolta fondamentale: il castello viene donato dall'imperatore Ottone I di Sassonia allo Stato Pontificio, insieme alle città di Amiterno (nei pressi de L'Aquila), Rieti, Norcia e Teramo. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini si trovano a Fumone, per scoprire tutti i segreti di questa rocca, da 433 anni di proprietà dei Marchesi Longhi De Paolis. In primo piano anche il teramano, con le eccellenze agricole e architettoniche di Atri e Roseto, e Farindola, in provincia di Pescara, dove Peppone racconta due storie di territorio uniche.

LINEA VERDE | 27 FEBBRAIO 2021

Arte, poesia e bellezza. Saranno queste le chiavi che Angela Rafanelli utilizza per andare alla scoperta di Venezia nell'ultima puntata della stagione invernale di "Linea Verde Radici" in onda sabato 27 febbraio alle 12 su Rai1. Il racconto si snoda attraverso le antiche tradizioni della Serenissima, lasciando spazio alla narrazione di lati inediti e poco conosciuti. Dalle eccellenze produttive italiane - come la coltivazione di vongole e la produzione di vino nel cuore della laguna - grande attenzione viene dedicata all'artigianalità locale che ha saputo diventare arte: dal vetro di Murano alla fusione di oggetti di bronzo e di rame secondo il tradizionale metodo "a tassello", passando per l'antichissima produzione di damascati e broccati, per arrivare alla magia legata alla creazione di maschere di carnevale e di marionette.  

"Linea Verde Life" propone un viaggio all'interno della provincia di Terni, sabato 27 febbraio alle 12.30 su Rai1, con Marcello Masi e Daniela Ferolla che, zaino in spalla, partono dalla città dell'acciaio e di San Valentino per arrivare ad Orvieto, la città del tufo. Daniela si trova a Piediluco, alla scoperta di un lago incastonato tra i monti, ma le cui acque sono placide e tranquille, ideali per praticare il canottaggio. Si entra, poi, nel supermercato del futuro e quindi, attraverso borghi e sentieri, si visita la natura incontaminata del cuore verde d'Italia. Marcello, invece, racconta il percorso di sostenibilità intrapreso dalle acciaierie di Terni, e scopre come uno scarto si può trasformare in design, e infine incontra degli esemplari di Pastore Belga. Ed infine l'appuntamento col cibo: tra salumi, curiosità e dolci si vanno a scoprire le prelibatezze del territorio e non manca, come al solito, la ricetta di Federica De Denaro.

LINEA VERDE | 21 FEBBRAIO 2021

San Benedetto, padre del monachesimo occidentale, nel VI secolo arrivò da Norcia nell'alto Lazio dove, dopo tre anni di eremitaggio, scrisse e mise in pratica la sua 'Sancta Regula' di cui un terzo è dedicato all'alimentazione. Domenica 21 febbraio su Rai1 alle 12.20, Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini conducono in questo viaggio che costeggia l'Aniene, dai ruderi di sontuose ville romane ai Monasteri tra i più antichi al mondo, fra allevamenti di cavalli e animali al pascolo. Per scoprire come San Benedetto, con il suo operato di carità fraterna e servizio reciproco, abbia adattato con discrezione la tradizione monastica orientale al mondo latino, dando vita alla Civiltà Europea. Peppone Calabrese mostra invece una splendida realtà nel cuore di Roma, dove l'agricoltura e l'allevamento non solo servono a sfamare chi produce, ma diventano terapia miracolosa per una serie di persone con problemi mentali e non solo, così come il buon monaco avrebbe voluto. 

LINEA VERDE | 20 FEBBRAIO 2021

Un viaggio alla scoperta dell'Abruzzo forte e gentile, immerso nella sua storia, nelle sue leggende e nelle sue eccellenze. Nella puntata di "Linea Verde Radici", in onda sabato 20 febbraio alle 12 e dedicata all'Abruzzo, Angela Rafanelli conduce sul massiccio del Gran Sasso, alla scoperta della montagna più alta dell'Appennino in compagnia della conduttrice di "Linea Bianca" Giulia Capocchi. Il viaggio prosegue a 1.400 metri di profondità dove si studiano le origini dell'universo. Ma l'Abruzzo è anche cultura popolare rimasta intatta nei secoli e il viaggio prosegue a Castel del Monte, nella "capitale della transumanza", dove una donna mantiene viva la tradizione della pastorizia. E poi in un castello che si erge su uno sperone, per raccontarne aneddoti e miti, in compagnia della scrittrice e vincitrice del Premio Campiello Donatella Di Pietrantonio. Il viaggio si conclude a Santo Stefano di Sessanio, borgo mediceo nel cuore del Parco del Gran Sasso. 

Per "Linea verde Life", sabato 20 febbraio alle 12.25 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla sono ad Ancona. Il viaggio comincia al porto di Ancona, secondo per traffico di passeggeri, e sito leader nello stoccaggio delle plastiche e nella loro conversione in energia. Si sale, poi, su uno skateboard elettrico pieghevole, brevetto marchigiano che sta conquistando il mondo. E ancora, imprenditori mostrano mobili e packaging ecologici costruiti da materiali riciclati con strumenti laser d'avanguardia. E poi una fattoria con 200 animali, ognuno con un nome, una storia, un carattere e una voce propria, in grado di stupire e istruire giovani e anziani, nel racconto di una famiglia che vive e dialoga con loro. Spazio, infine, alle ricette, con il mare in tavola da Fiumicino, e dalla cucina di Federica de Denaro.

LINEA VERDE | 14 FEBBRAIO 2021

Nella puntata di domenica 14 febbraio, alle 12.20 su Rai1, "Linea Verde" esplora due diversi territori italiani geograficamente piuttosto distanti - la Tuscia e la provincia di Cosenza - ma accomunati dalla vocazione alla bellezza e da un elemento naturale: l'acqua, sorgente primordiale di vita, spettacolo della natura che diventa elemento culturale e artistico, ma anche risorsa per l'agricoltura e per l'economia. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli sono a Bagnaia, frazione di Viterbo, famosa in tutto il mondo per la sua Villa Lante e i suoi giardini all'italiana con le fontane: la massa d'acqua che proviene dai Monti Cimini dà qui vita ad un giardino di quattro ettari. Tra passeggiate artistiche nel borgo e l'assaggio di prelibatezze gastronomiche locali - come la porchetta, i dolci natalizi e lo zafferano - Ingrid e Beppe presentano anche alcune realtà della zona: un birrificio artigianale che nell'acqua trova il suo ingrediente principale e un vivaio molto particolare che ha deciso di dedicarsi esclusivamente alle piante grasse e succulente, di cui si scopriranno le origini nei lontani deserti americani e africani, i benefici per la salute e qualche piccolo segreto per la loro cura. Per Peppone Calabrese, invece, escursione nel versante calabro del Parco del Pollino, verso la piana di Sibari dove, grazie alla bonifica degli anni Sessanta, si coltivano le famose Clementine di Calabria IGP, profumate e salutari. Sui monti del Pollino, nel territorio di Civita, l'incontro con guide ambientali, allevatori di uccelli rapaci e un paesaggio plasmato dal lavorio dell'acqua e dei venti. Nella zona di Morano si fa la conoscenza di un pastore e dei suoi formaggi tradizionali come il Marsatico e la Felciata. Peppone esplora il paese di Lungro dove entra in contatto con la cultura, le tradizioni religiose, la musica e la lingua arbëreshe, e cioè degli "albanesi d'Italia", che si stabilirono nel nostro meridione tra il XV e il XVIII secolo, senza dimenticare le specialità della cucina locale, come la "dromsa", antico primo piatto balcanico, e anche il "mate", bevanda sudamericana che gli emigrati italiani impararono a gustare in Argentina, riportandola poi nel toro paese d'origine. Infine, si va alla scoperta del castello che domina il borgo di Corigliano e di altre opere artistiche della zona e, a Rossano, dell'antica lavorazione della liquirizia, radice benefica che viene trasformata in gustosi dolcetti, come i tipici assabesi, caramelle gommose alla liquirizia e anice a forma di faccia o di animali.

LINEA VERDE | 13 FEBBRAIO 2021

Dalle vette più alte dell'appennino abruzzese ai laboratori di fisica nucleare del Gran Sasso costruiti a 1.400 metri di profondità. Scenari al centro dell'appuntamento con "Linea Verde Radici", in onda sabato 13 febbraio 12 su Rai1. Angela Rafanelli va alla scoperta dell'Abruzzo e ne racconta la storia, le leggende e le eccellenze. Obiettivo, in particolare, su Castel del Monte, la "capitale della transumanza", dove una donna mantiene viva la tradizione della pastorizia, e su Santo Stefano di Sessanio, borgo mediceo nel cuore del Parco del Gran Sasso, emblema di un Abruzzo unico e spettacolare, ancora tutto da scoprire. 

Nell'appuntamento con "Linea verde Life" di sabato 13 febbraio, alle 12.25 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla vanno alla scoperta di Ancona, partendo dalla foce del Tevere attraverso un approfondimento sull'annosa questione delle plastiche in mare. Si va al porto di Ancona, secondo per traffico di passeggeri, e sito leader nello stoccaggio delle plastiche e nella loro conversione in energia. E poi si parla dello skateboard elettrico pieghevole brevetto marchigiano. E ancora, imprenditori mostrano mobili e packaging ecologici costruiti da materiali riciclati con strumenti laser d'avanguardia. Si visita, poi, una fattoria con 200 animali, ognuno con un nome, una storia, un carattere e una voce propria, in grado di stupire e istruire giovani e anziani, nel racconto di una famiglia che vive e dialoga con loro. Spazio, infine, alle ricette con il mare in tavola, da Fiumicino, e dalla cucina di Federica de Denaro. 

LINEA VERDE | 7 FEBBRAIO 2021

L'olio extra vergine d'oliva fa parte della tradizione italiana ed è riconosciuto come un'eccellenza, un tesoro da custodire, alla base della "dieta mediterranea". Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone Calabrese, con la puntata di "Linea Verde", in onda domenica 7 febbraio, alle 12.20, su Rai1, fanno un viaggio alla scoperta dell'oro verde italiano. I conduttori si muovono nel territorio della Sabina, una terra fin dall'antichità vocata alla coltivazione dell'olivo, che per il suo prezioso olio ha ottenuto il riconoscimento della D.O.P. Gli ulivi in questa zona sono testimoni della storia di borghi antichi come quello di Fara in Sabina e di Farfa che ancora oggi risplende per il fascino della sua Abbazia e delle vecchie botteghe, che non senza difficoltà cercano di resistere. Uova, latte, formaggio, pasta, pane, tessuti, mobili antichi: sono i prodotti di uomini e donne che mantengono viva la storia e la tradizione di queste terre. I loro racconti arricchiscono la puntata, il tutto condito con un filo d'olio extra vergine d'oliva al 100% italiano.

LINEA VERDE | 6 FEBBRAIO 2021

"Linea verde Radici" nella puntata in onda sabato 6 febbraio alle 12.00 su Rai1 porta alla scoperta dell'Abruzzo forte e gentile, immerso nella sua storia, nelle sue leggende e nelle sue eccellenze. In questa puntata, Angela Rafanelli conduce il telespettatore sul massiccio del Gran Sasso, alla scoperta della montagna più alta dell'Appennino in compagnia della conduttrice di "Linea Bianca" Giulia Capocchi. Dopo aver toccato le vette del Gran Sasso, il viaggio porta a 1 .400 metri di profondità dove si studiano le origini dell'universo. Qui si assistono a momenti in compagnia di fisici nucleari, per cogliere le radici delle radici: quelle del cosmo. Ma l'Abruzzo è anche cultura popolare rimasta intatta nei secoli, Il viaggio di Angela Rafanelli porta dunque a Castel del Monte, nella "capitale della transumanza", dove una donna mantiene viva la tradizione della pastorizia. Si raggiunge, poi, un castello che si erge su uno sperone, per raccontarne aneddoti e miti, in compagnia della scrittrice e vincitrice del Premio Campiello Donatella Di Pietrantonio. Il viaggio si conclude a Santo Stefano di Sessanio, borgo mediceo nel cuore del Parco del Gran Sasso, emblema di un Abruzzo unico e spettacolare, ancora tutto da scoprire.

"Linea verde Life" nella puntata in onda sabato 6 febbraio alle 12.30 su Rai1, vede Marcello Masi e Daniela Ferolla ad Ancona. Introducono la città marchigiana dalla foce del Tevere, attraverso un approfondimento sull'annosa questione delle plastiche in mare. Le telecamere del programma visitano dunque il porto di Ancona, secondo per traffico di passeggeri, e sito leader nello stoccaggio delle plastiche e nella loro conversione in energia. Si sale poi su uno skateboard elettrico pieghevole, brevetto marchigiano che sta conquistando il mondo. E ancora, imprenditori geniali e laboriosi mostrano mobili e packaging ecologici costruiti da materiali riciclati con strumenti laser d'avanguardia. E poi si visita una fattoria con 200 animali, ognuno con un nome, una storia, un carattere e una voce propria, in grado di stupire e istruire giovani e anziani, nel racconto di una famiglia che vive e dialoga con loro. Spazio poi alle ricette con il mare in tavola, da Fiumicino, dalla cucina di Federica de Denaro.

LINEA VERDE | 31 GENNAIO 2021

Una domenica in viaggio tra sapori e profumi del Mediterraneo, tra la campagna romana e la natura selvaggia della Sardegna. La propone l'appuntamento con "Linea Verde", in onda domenica 31 gennaio alle 12.20 su Rai1. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini si trovano in un'azienda agricola alle porte di Roma, portata avanti da una famiglia ricca di passioni: la produzione di formaggi, le composizioni floreali e l'allevamento di cavalli. In Sardegna si parla, invece, della raccolta del mirto in compagnia di Rosa. A Domusnovas le telecamere di "Linea Verde" entrano in una grotta unica al mondo. In primo piano anche le coltivazioni di carciofi a Samassi, la preparazione delle seadas, dolci tipici, e l'incontro con una delle imprenditrici più innovative d'Italia: Daniela Ducato. Peppone incontra una grande e fiera famiglia sarda trapiantata nel cuore della romanità: Trastevere.

LINEA VERDE | 30 GENNAIO 2021

"Un mare diverso da tutti i mari della terra". Con le parole di Guido Piovene, Angela Rafanelli va alla scoperta del Monte Conero, nelle Marche. L'ottava puntata di "Linea Verde Radici", sabato 30 gennaio alle 12 su Rai1, è un suggestivo viaggio tra mare e terra. La conduttrice va a conoscere il lavoro sul mare in inverno in compagnia di Romano e Mario, pescatori di Numana da cinque generazioni. Poi sale a cavallo sul Parco del Conero, per osservare dall'alto le spettacolari falesie a strapiombo. Si sposta quindi nell'entroterra per scoprire la misteriosa Osimo sotterranea, una fitta rete di cunicoli che si snoda sotto le strade cittadine, mentre ad Offagna può osservare il volo di aquile e altri rapaci che solcano i cieli, quando sotto le mura della rocca si riuniscono gli appassionati dell'antica arte della falconeria. Ma le Marche sono anche la capitale mondiale della fisarmonica. Tappa allora a Castelfidardo, dove Angela fa la conoscenza del lavoro degli artigiani di strumenti a mantice e ascolta il suono degli organetti sullo sfondo di paesaggi incantati. Per gli appassionati di buona cucina, una gustosa ricetta marchigiana tra terra e mare, preparata dallo chef Walter Borsini. 

"Linea Verde Life", sabato 30 gennaio alle 12.25 su Rai1, racconta le ricchezze di un territorio unico e poco conosciuto: la Ciociaria. Partendo da Frosinone si scoprono delle eccellenze inaspettate come la raffineria che tratta gli olii esausti, portandoli a nuova vita e ricavandone anche combustibili e bitumi. Poi visita a Guarcino, un pittoresco paesino alle pendici dei Monti Ernici che si sta opponendo all'abbandono degli abitanti come accade purtroppo in molti centri minori italiani. Si passeggia per il bosco intorno alla Certosa di Trisulti per scoprirne le antiche bellezze e passare poi alla conoscenza di una razza ovina davvero curiosa, la pecora quadricorna. Alla fine, la ricerca dei prodotti gastronomici tipici di questa zona del Lazio. 

LINEA VERDE | 24 GENNAIO 2021

Dalla sede di una Cooperativa Agricola situata alle porte di Roma, fra la Via Pontina e la Via Laurentina, Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone, domenica 24 gennaio alle 12.20 su Rai1, con Linea Verde guidano in un viaggio fra l'agro romano, la campagna tipica dei dintorni capitolini, e la pianura pontina, fino ai borghi arroccati sui primi rilievi dei Monti Lepini. Dalle produzioni tipiche della stagione tardo autunnale alle bellezze storiche e architettoniche di paesi antichi, dal sogno cooperativo di un gruppo di agricoltori visionari ad alcune specialità enogastronomiche laziali, come la mozzarella pontina e la ramiccia di Norma. Una finestra su una regione che, dal punto di vista storico e turistico, non annovera solo le bellezze dell'Urbe ma una serie di località, storie e personaggi tutti da scoprire.

LINEA VERDE | 23 GENNAIO 2021

Inizia dalla cima innevata del Monte Cavallo il viaggio alla scoperta del Trentino Alto Adige. Un viaggio alla ricerca delle tradizioni di montagna declinate secondo la cultura culinaria e gli antichi mestieri, ma anche attraverso le attività sportive e la musica. Nel corso della puntata di 'Linea Verde Radici', in onda sabato 23 gennaio alle 12 su Rai1, Angela Rafanelli scopre la pratica della ciaspolata risalente all'epoca romana e insieme all'alpinista Massimo Braconi, visita delle antiche miniere altoatesine, fa la conoscenza della vita che tutt'oggi scandisce le giornate nei masi, capaci di avere ancora oggi un ruolo fondamentale nell'economia locale. Fra le tante suggestioni, la curiosa produzione di trampoli con un artigiano locale e la scoperta di Vipiteno, luogo di magia, di avvolgente musica e di elegante pattinaggio sul ghiaccio.

La puntata di "Linea Verde Life", in onda su Rai1 sabato 23 gennaio alle 12.25, viaggia tra Roma e Trento. Marcello Masi e Daniela Ferolla portano i telespettatori alla scoperta dell'innovazione e della tradizione dei territori. Una torrefazione solare nella campagna della Capitale, una start up trentina che sta affrontando l'annosa questione del riciclo dei mozziconi di sigaretta, il recupero della lana nella valle Mocheni e un viaggio unico nella Domus Aurea di Nerone tra antichità e modernità. E poi il giro del gusto e la ricetta dai sapori trentini di Federica De Denaro.

LINEA VERDE | 17 GENNAIO 2021

"Linea Verde" nel suo viaggio al centro del buono e del bello d'Italia domenica 17 gennaio, alle 12.20 su Rai1, fa tappa in Molise. È un viaggio ai confini della storia quello che parte dal parco di Veio, la città etrusca che tenne in scacco Roma e che è a dieci chilometri dal Campidoglio, e guardando a oriente va a cercare le tracce di un popolo fiero come i sanniti che furono i fondatori della prima 'Lega Italica'. Il Molise è oggi un paradiso di natura che conserva nei suoi borghi antichi tutte le tradizioni e anche una fortissima identità che scopriamo da Venafro a Capracotta, da Agnone a Carovilli. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli indagano sulle "similitudini" tra Roma e il Molise uniti dal filo di quasi tre millenni di storia. Così se nella piccola regione si scopre l'arte di fare i formaggi a pasta filata e la fatica di allevare le vacche, a Veio l'incontro con chi fa la mozzarella di pecora e conduce al pascolo brado un gregge di mille ovini. Sentendo il campanone di San Pietro rintoccare, si va ad Agnone a scoprire la più antica fonderia di campane che tra l'altro si fregia del marchio pontificio. Se nei dintorni di Veio ci si incammina in un bosco incantato e si incontrano le api che lo popolano, a Capracotta si passeggia tra tutti gli alberi dell'Appennino riuniti in un raro "giardino botanico" e alla ricerca del diamante dei boschi: il tartufo. Infine, dopo essersi deliziati con una ricetta romana rivisitata -la cacio e pere- a Venafro si assaggia uno degli oli extravergine migliori d'Italia, mentre Peppone in giro per Roma scopre, degustando caciocavallo e salsiccia stagionata, che il Molise esiste eccome, perfino nei giardini di Villa Borghese. Perché l'Italia è ovunque il paese delle meraviglie.

LINEA VERDE | 16 GENNAIO 2021

Un viaggio alla scoperta del lago di Garda, delle sue isole, del suo mondo sottomarino e dei paesaggi che fanno da cornice, all'insegna dei versi di Gabriele D'Annunzio. Nel nuovo appuntamento con "Linea Verde Radici", in onda sabato 16 gennaio alle 12.00 su Rai1, Angela Rafanelli va alla scoperta della Rocca di Manerba e degli incredibili sentieri, a strapiombo sul lago di Garda, che percorre in compagnia di un ospite d'eccezione: lo chef e conduttore Marco Bianchi. Il suo viaggio tocca anche la splendida Isola del Garda con la sua natura intatta in cui è immersa una villa in stile neogotico veneziano, colma di storie e di sorprese. Obiettivo, inoltre, sulle bellezze sottomarine del lago, tra vegetazione rigogliosa e relitti abbandonati, e sul valore ancestrale del lavoro lento di chi coltiva la terra e alleva animali al pascolo, nel rispetto della natura. Il viaggio si conclude al Vittoriale di D'Annunzio, dove Angela Rafanelli insieme allo scrittore e accademico Giordano Bruno Guerri racconta come storia, letteratura ed estetica si fondano, creando una suggestione unica ed eterna. 

Si va alla scoperta di Viterbo con "Linea Verde Life" nella puntata di sabato 16 gennaio, alle 12.25, su Rai1. Con Marcello Masi e Daniela Ferolla si visita la città dei papi e il suo territorio, variegato e ricco di mille risorse. Daniela si trova nella faggeta del Monte Fogliano, per poi cimentarsi con la barca a vela sul lago di Bolsena e infine, passeggiando nel suggestivo borgo di Calcata, scopre come dalla carta riciclata possano nascere oggetti preziosi. Marcello ricorda Gigi Proietti, che a Viterbo ha girato l'indimenticabile Maresciallo Rocca, va all'Università della Tuscia a scoprire il pluviometrone e la collina sperimentale dove si testano gli effetti delle precipitazioni sul suolo, per poi concedersi una passeggiata in compagnia di un dolcissimo alpaca. Come sempre, la ricetta di Federica De Denaro per poi un giro del gusto, tra pesce di lago, salumi e formaggi tipici, ceci del solco dritto e lenticchie di Onano.

LINEA VERDE | 10 GENNAIO 2021

In questa puntata, il programma sceglie ancora volta la matrice storica per iniziare un percorso di conoscenza. Obiettivo: da Parma a Piacenza, poco più di 50 km in direzione nordovest, lungo percorsi pieni di sorprese. Il fil rouge è teso dai Castelli e dalle dimore storiche. Capofila il Castello di Rivalta abitato dal Conte Orazio Zanardi Landi, motore di una importante iniziativa: mettere in rete castelli pubblici e privati tra Parma e Piacenza e investire in attività economiche che possano autofinanziare l'arte, la bellezza e la memoria salvando questi luoghi da un decadimento inevitabile. A Rivalta risponde il borgo fortificato di Vigoleno, tra i meglio conservati d'Italia e d'Europa. La sua fondazione risale all'anno Mille ed è arrivato ai giorni nostri praticamente intatto. Qui nacquero nel 1700 compagnie circensi come quella degli Orsanti, così chiamati perché specializzati nell'ammaestrare gli orsi. Tutta la puntata offre poi un dialogo a distanza con Roma, per la precisione dal Castello di Torre in Pietra, impianto medioevale sul perimetro romano di un castrum, che nel 1926, grazie ad una imponente azione di bonifica, diventava una delle realtà zootecniche, vitivinicole ed orticole più importanti della Capitale e del Centro Italia. Così come sapremo qualcosa in più sugli ortaggi di stagione: un grande orto del nord non produce necessariamente le stesse specialità di uno del centrosud il cui terreno, come in questo caso, è essenzialmente sabbioso. Infine, dopo le galline ovaiole di Grazia e Mauro fuggiti dalla metropoli per realizzare il loro sogno, e la magia del borgo di Brugnello amato da Hemingway, il capolavoro di Franco Maria Ricci a Fontanellato: il suo labirinto di bambù, il più grande del mondo, luogo di cultura e di incantevole fantasia visionaria.

LINEA VERDE | 9 GENNAIO 2021

LINEA VERDE RADICI - Dal paese di Roccamonfina, che si trova dentro il cratere spento dell'omonimo e antichissimo vulcano, fino al cuore di Napoli, continua il viaggio di "Linea Verde Radici". Nella puntata in onda sabato 9 gennaio alle 12.00, Angela Rafanelli guida alla ricerca delle radici della Campania, fra impronte risalenti a 350mila anni fa e antichissime leggende che si muovono sui sentieri dei sanniti e dei briganti. Svelando le atmosfere musicali in compagnia del cantautore Eugenio Bennato, arriva a scoprire il paese dimenticato di Cerquarola con lo scrittore Sergio Nazzaro. Va, poi, in un posto incredibile, Valogno, borgo di soli novanta abitanti che ha saputo reagire allo spopolamento grazie a una coppia che qui è tornata a vivere e ha restituito alle strade l'antica vitalità grazie a incredibili murales e a un contagioso entusiasmo. Così un borgo destinato a scomparire oggi è un simbolo per la rinascita, all'insegna della bellezza e dell'unione.

LINEA VERDE LIFE - Un viaggio tra innovazione, verde urbano, mobilità sostenibile di una città sempre all'avanguardia nelle sfide più importanti per migliorare la qualità della vita. È Torino la meta di Marcello Masi e Daniela Ferolla nel nuovo appuntamento con "Linea Verde Life", in onda sabato 9 gennaio alle 12.20 su Rai1. Torino è una delle città più verdi d'Europa e la forestazione urbana è al centro delle buone pratiche per contrastare l'inquinamento e incrementare la biodiversità. Nella "città dell'automobile" si sale a bordo di un nuovo quadriciclo elettrico e green che inizia a muovere i suoi primi passi tra le vie del centro. Si parla di soluzioni intelligenti per un turismo sicuro e alla portata di tutti, della corretta gestione dei rifiuti speciali e della bellezza della Reggia di Venaria, uno dei simboli della città. Tra le opere d'arte e d'ingegno anche il cinema sarà protagonista di questa puntata di "Linea Verde Life" e poi ancora il coraggio, l'intraprendenza e la creatività di chi sceglie di cambiare vita e di chi resiste - nonostante tutto - continuando ad investire nel futuro. Questa settimana Federica De Denaro preparerà un risotto a base di prodotti tipici piemontesi e non mancheranno dolci sorprese da assaporare anche con gli occhi. Un attimo di respiro, infine, con un balzo dalla città al mare. Obiettivo sul litorale romano con musica, attività fisica, e buon cibo a km zero.

LINEA VERDE | 3 GENNAIO 2021

Il primo viaggio di "Linea Verde" del 2021 - domenica 3 gennaio alle 12.20 su Rai1 - è un ponte ideale tra due città, Roma e Cagliari, accomunate da una particolarità che riguarda la loro fondazione: la loro storia principia per entrambe su sette colli. Il racconto comincia proprio da uno dei colli romani, l'Aventino, dal quale Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini cercano di spiegare la ragione per cui, dopo un anno tanto difficile che ci ha visti schiacciati da una devastante pandemia che ha cambiato le nostre vite, è necessario pensare a questo nuovo anno come a una nuova fondazione, come a una possibilità di rinascita. Per andare alle origini di Roma, e quindi alle origini anche della civiltà Occidentale, i conduttori si fanno guidare da un ospite d'eccezione, un intellettuale che ha approfondito la storia e le storie segrete delle città, Corrado Augias. Dai sette colli di Cagliari furono costruiti altrettanti quartieri, ma ce n'è uno più recente, costruito agli inizi del Novecento, che è un gioiello, si tratta di Giorgino, il famoso Villaggio dei Pescatori, fondato su un tratto di costa considerato, fin dall'Ottocento, la prima spiaggia degli abitanti del capoluogo sardo. All'interno della sede dell'Ordine di Malta, inoltre, sempre dalla cima dell'Aventino, i conduttori raccontano la storia di un grande artista del XVII secolo, Giovanni Battista Piranesi, conosciuto soprattutto per le sue incisioni e per i suoi disegni della Roma antica, ma meno conosciuto come architetto. La sola opera architettonica che realizzò si trova proprio su questo colle. In Sardegna, a proposito di genialità architettonica e di origini delle civiltà, si scopre il sito archeologico meglio conservato della civiltà nuragica, quello di Su Nuraxi a Barumini. Da parte sua, Peppone Calabrese percorre questo ponte tra la capitale e la Sardegna andando a conoscere, nelle campagne intorno alla capitale, la storia di una azienda agricola di sardi che, negli anni Cinquanta, caricarono dall'isola su un veliero trecento pecore, emigrando a Roma per lavoro. Dall'Aventino, i conduttori si spostano su un altro colle romano, forse il più rappresentativo, lì dove c'è la sede del Presidente della Repubblica, il Quirinale. Qui vengono accolti da un Picchetto d'Onore dei Corazzieri e raccontano il lavoro e la storia di questo speciale reggimento, entrando anche nella loro caserma e scoprendo persino le loro abilità artigianali.

LINEA VERDE | 2 GENNAIO 2021

LINEA VERDE RADICI - Inizia dal Castello Angioino di Mola di Bari il viaggio di Angela Rafanelli alla ricerca delle radici della cultura, della storia e della cucina pugliese in "Linea Verde Radici", in onda sabato 2 gennaio alle 12.00 su Rai1. La puntata dedicata alla Puglia vede la conduttrice in cammino lungo la provincia di Bari alla riscoperta del tempo e dell'essenza del pellegrinaggio laico. Durante il suo viaggio, Angela Rafanelli incontra la scrittrice Gabriella Genisi e la cantautrice Erica Mou, ma impara anche la ricetta delle cartellate al vino cotto e la loro leggendaria storia grazie a Nick Difino, e resta incantata dalle sapienti mani di Vito Moccia che creano per lei una scultura fischiante. Fra le tante suggestioni natalizie anche quelle prodotte dalle luminarie, delle quali Angela scopre i metodi per la costruzione e la capacità di trasformarsi nei secoli da decorazioni per le feste patronali a ricercate istallazioni artistiche in tutto il mondo.

LINEA VERDE LIFE - "Linea Verde Life" dà il benvenuto all'anno nuovo con una puntata inedita dalla città di Roma. Dalla terrazza del Palazzo dei Congressi con una luce suggestiva che illumina i giardini pensili e i suoi marmi bianchi, si apre un viaggio nella città eterna che non è solo meta turistica, ma anche una metropoli in continua trasformazione. Sabato 2 gennaio, su Rai1 alle 12.35, Daniela Ferolla parte dal gazometro per approdare all'ex mattatoio e mostrare ai telespettatori una Roma industriale e meno nota. Marcello Masi invece, prosegue raccontando il Teatro India, luogo dove un tempo si produceva il sapone e ora si producono sogni, per poi finire nel quartiere della Garbatella. Il programma è anche nel quartiere Coppedè per mostrare i suoi palazzi che sono vere opere architettoniche urbane, e ancora, a Monte Ciocci: un'area dove si passa da una pista ciclopedonale super urbana, ai pascoli cittadini. Poi, seguono, la vista sopra la Basilica di San Pietro poco conosciuta dagli stessi romani, e un' esplorazione dal Tevere per uno sguardo " diverso" sulla città. Infine, un viaggio sul tram 19 per svelare atmosfere, fotografie e suggestioni molto diverse tra loro, man mano che cambiano i quartieri romani. Spazio, come di consueto, ad una ricetta di Federica De Gennaro. 

LINEA VERDE | 27 DICEMBRE 2020

Domenica 27 dicembre, dalle ore 12:20, "Linea Verde" vola sulla neve in Val Venosta, in Alto Adige. Terra segnata da un grande fiume, l'Adige, che è fonte di vita ma è anche tristemente noto per i tanti soldati eroici caduti sulle sue sponde. Seguendo il corso dell'acqua e della neve che imbianca il paesaggio, Linea Verde  porta nell'abbazia benedettina di Marienberg, dove da tempo immemore si fa l'Ur-Paarl, un pane arcaico tipico dell'Alto Adige, e racconta anche la storia di Padre Josef, angelo della neve novantaduenne, che ha contribuito ad inventare il soccorso alpino antivalanga 60 anni fa. E poi i cavalli di razza Haftinger che corrono sulla neve e sulle sponde del Lago di Resia, con il suo campanile del 1300 che emerge dall'acqua in eterna memoria di Curon, il borgo scomparso in seguito alla costruzione della diga e al centro della omonima serie Netflix. In questa puntata si racconta anche la storia di Alexander e sua moglie, due allevatori sulle sponde dell'Adige che hanno ereditato l'azienda di famiglia innovandola e rendendola più armonica e meno impattante col paesaggio. Infine a Glorenza, borgo di questa innevata valle, per imbandire una tavolata con piatti tipici della regione con uno staff di chef ventenni che prepareranno un dolce natalizio molto speciale: il Latte di Neve. I conduttori si trovano invece sul lago di Martignano per vivere la loro avventura in questa grande azienda che fa dell'agricoltura sociale il suo punto di forza, mentre Peppone, dopo le scorpacciate di Natale e Santo Stefano, racconta un piatto sano adatto a questi giorni.

LINEA VERDE | 26 DICEMBRE 2020

Sabato 26 dicembre Linea Verde non va in onda: a Mezzogiorno appuntamento con "E' sempre Mezzogiorno" con Antonella Clerici.

LINEA VERDE | 20 DICEMBRE 2020

È una grande oasi ambientale, ricca di testimonianze architettoniche e artistiche di grande pregio. La Riserva Naturale Abbadia di Fiastra, in provincia di Macerata, nelle Marche, è al centro dell'appuntamento di "Linea Verde" in onda domenica 20 dicembre alle 12.20 su Rai1. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli si muovono all'interno della Riserva, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio e la sua lunga tradizione legata alle produzioni agricole, all'allevamento di ovini e di animali di corte, alla cucina, all'artigianato. Per Peppone Calabrese, invece, escursione allo storico mulino di Cingoli per un focus sulle farine biologiche di frumento, farro e mais con l'appetitosa polenta preparata in campagna. In primo piano, tra le prelibatezze enogastronomiche, il Ciauscolo IGP, il salame spalmabile incontrastato "re" degli insaccati marchigiani, che offre anche occasioni imprenditoriali per i giovani. Le telecamere di "Linea Verde" raccontano, inoltre, il centro storico di Camerino, ancora profondamente segnato dal sisma del 2016 e il suggestivo orto botanico dell'Università. A Macerata, golosa tappa in una bottega di maestri cioccolatieri. Spazio, infine, all'artigianato e alla musica, con la maestria degli artigiani del Sax.

LINEA VERDE | 19 DICEMBRE 2020

LINEA VERDE LIFE - Quando il paesaggio è protagonista assoluto della realtà urbana, non può che diventare risorsa. Valli, laghi, fiumi, montagne, costituiscono il substrato e scrivono la carta d'identità di una città come Bolzano, cuore pulsante dell'Alto Adige. Il 19 dicembre, alle 12.30 su Rai1, "Linea Verde Life" va in onda con una puntata dal sapore natalizio che percorre il territorio altoatesino raccontando lo spirito con il quale il motore di questa terra alimenta il proprio futuro partendo da una solida base di tradizione, passato e conoscenza. Clima e cambiamenti climatici, bellezza del paesaggio, patrimonio artistico, ma anche tutela della biodiversità e innovazione nelle tecnologie alimentari, questi i temi cari a "Linea Verde Life"; e poi ancora sapori, luci e colori tipici del Natale. Immancabile la ricetta di Federica De Denaro, ispirata dal meglio che il territorio offre.

LINEA VERDE | 12-13 DICEMBRE 2020

Nel weekend di sabato 12 e domenica 13 dicembre i consueti appuntamento con Linea Verde non vanno in onda. Sabato 12 dicembre, al posto di Linea Verde, c'è un doppio appuntamento con Telethon:

Sabato 12 dicembre alle ore 11:20 su Rai1 va in onda "Telethon e lo Sport": i valori dello sport hanno molto in comune con quelli della ricerca scientifica e della solidarietà. Le storie di tre atleti che hanno raggiunto importanti traguardi a cui si legano storie di campioni leggendari. Conduce Giorgia Cardinaletti. Un programma di Giuseppe Bosin, Paolo Logli, Marco Piazza. Regia di Andrea Apuzzo.
Sabato 12 dicembre alle ore 12:25 su Rai1 va in onda "Telethon - Nessuno si salva da solo". E' un documentario che racconta attraverso lo sguardo e la curiosità di una inedita Cristiana Capotondi l'anno della pandemia per la Fondazione Telethon e i suoi protagonisti. In ogni incontro emerge una storia appassionante del singolo dentro la storia più grande: quella del valore imprescindibile della ricerca scientifica. Conduce Cristiana Capotondi. Un programma di Erika Brenna, Francesca Pampinella. Regia di Raffaele Maiolino

Domenica 13 dicembre, su Rai1 dalle ore 12:20, va in onda il tradizionale Concerto di Natale dal Senato in diretta dall'Aula del Senato della Repubblica, con l'Orchestra Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Valery Giergev alla presenza delle Alte Cariche dello Stato. Conduce Milly Carlucci.

LINEA VERDE | 6 DICEMBRE 2020

L'Umbria e i suoi tesori nascosti -

LINEA VERDE | 5 DICEMBRE 2020

LINEA VERDE LIFE - È la provincia che rappresenta il cuore geografico dell'Italia. Rieti, nota anche come "Umbilicus Italiae", è al centro di "Linea Verde Life", il programma condotto da Marcello Masi e Daniela Ferolla, in onda sabato 5 dicembre alle 12.30 su Rai1. La città e i suoi dintorni sono caratterizzati da un territorio con una vegetazione importante nella quale si innestano monasteri, abbazie e borghi che sono un gioiello. Il verde sarà come sempre, e ancor di più in questo caso, tema centrale della puntata: dagli orti urbani agli uliveti, identitari della Sabina, dai campi da golf alle riserve naturali che circondano la città, fino ai pascoli e ai giardini nei quali ammireremo specie floreali autoctone. Ampia la pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con ingredienti tipici della cucina areatina, protagonisti anche della ricetta di Federica de Denaro.

LINEA VERDE TOUR - L'antica Tibur, popolata di templi e di ville fastose, e il fiume che ha segnato le sorti di questo territorio, l'Aniene. È dedicata alle terre tiburtine la puntata di "Linea Verde Radici" in onda sabato 5 dicembre alle 12.00 su Rai1. Seguendo il corso del fiume, Angela visita Villa Adriana e Villa d'Este di Tivoli, due lavori architettonici riconosciuti patrimonio dell'umanità dall'Unesco, e le opere nate dall'ingegno dell'uomo e dalla sua necessità di controllare le acque dell'Aniene: l'acquedotto Claudio, le fontane di Villa d'Este, le cascate di Villa Gregoriana, ma anche gli eremi dei primi monaci cristiani, ricavati nella roccia scavata dall'acqua, presso il convento di San Cosimato, a Vicovaro. Una presenza, quella dell'Aniene, che ha influito più di ogni altro fattore sulla storia di questo territorio. A Tivoli l'imperatore Adriano decise di edificare la sua villa in campagna, dove dedicarsi alle arti e alla filosofia, e a poca distanza il cardinale Ippolito d'Este trovò il modo di trasformare la forza devastatrice del fiume in bellezza, dando vita alle grandiose fontane della sua villa. Anche papa Gregorio XVI, grazie all'acqua, contribuì a trasformare il paesaggio di Tivoli, deviando il corso del fiume e realizzando la pittoresca cascata, la seconda più alta d'Italia, che ha incantato viaggiatori e paesaggisti del Romanticismo. E l'acqua dell'Aniene è protagonista anche di un'impresa di portata epocale, quella di aver illuminato per la prima volta, alla fine dell'Ottocento, la città di Roma, grazie all'energia idroelettrica prodotta a Tivoli. Infine, Angela Rafanelli visita una delle fattorie che popolano la fertile valle tiburtina, tra asini, cavalli, maiali, galline e in compagnia di un simpatico e inatteso ospite. 

LINEA VERDE | 29 NOVEMBRE 2020

C'è una zona nella provincia di Taranto solcata da imponenti gravine che, nella parte terminale, diventano lame, ovvero solchi carsici meno profondi. Questa terra, il cui centro principale è Castellaneta con la sua Gravina grande, annovera due lame importanti, situate nel comune ionico di Palagiano: la lama Lenne che sfocia nel mar lonio e la lama di Chiàtone che sfocia nel fiume Lato. Il viaggio di "Linea Verde" arriva, domenica 29 novembre alle 12.20 su Rai1, in terra di Puglia nei comuni di Castellaneta e Palagiano. Terra di gravine ma anche terra del mito di Rodolfo Valentino, originario proprio di Castellaneta; terra di clementine e melograni, di vigne e di uliveti. Con Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini, poi, alla scoperta di luoghi di culto, palmenti e frantoi ipogei. E, un po' più a nord, al limite della provincia di Bari, con Peppone a Gioia del Colle, per conoscere la vita della tipica masseria e assaporare le tipiche mozzarelle. 

LINEA VERDE | 28 NOVEMBRE 2020

LINEA VERDE LIFE - A "Linea Verde Life", in onda sabato 28 novembre alle 12.30 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla raccontano la città Dotta, Grassa e sempre più Green: Bologna. Amore per la tradizione e voglia di sperimentare nuove soluzioni sostenibili per vivere meglio: questo il filo risso del viaggio bolognese. Nel cuore verde dei Giardini Margherita, uno spazio urbano riqualificato ospita attività dedicate a sostenibilità e innovazione, tra coltivazione acquaponica, design e alimentazione naturale. Per parlare dell'inquinamento digitale, un fenomeno in crescita, si visiterà un Data Centre green. Poi nella città universitaria per eccellenza verrà mostrata una lezione di gelato, nella quale si scopriranno i segreti dei futuri maestri gelatieri sempre più attenti ad evitare gli sprechi. Tappa alla Basilica di San Luca, passeggiando sotto i famosi portici bolognesi fino al Colle della Guardia, per osservare la città da un altro punto di vista, con il Parco del Pellegrino che diventerà una palestra a cielo aperto. Ricci, conigli, lepri e poiane trovano casa vicino Bologna, grazie all'impegno di due persone speciali che si dedicano al recupero e alla cura degli animali. Infine, per rispettare la tradizione, Federica De Denaro preparerà la cotoletta alla bolognese. E il viaggio proseguirà alla scoperta di Bologna la Grassa tra prodotti e piatti tipici, dalla mortadella alle tagliatelle al ragù, dai tortellini in brodo alle crescentine, dalla pinza al certosino.

LINEA VERDE TOUR - "Linea Verde Radici", sabato 28 novembre alle 12 su Rai1, vede la conduttrice Angela Rafanelli guidare nel cuore dell'Umbria, da Spoleto ad Assisi. Protagonisti del viaggio - che sfiora la storia e la vita di San Francesco - la raccolta del pregiato zafferano in compagnia di Serena che ha scelto di abbandonare la città per seguire le sue radici del cuore, ma anche l'incontro con una specie di animali antichissima, che lega la sua storia alle distese umbre fin da 13 mila di anni fa: il bisonte. E poi i meditativi tempi di cammino e di viaggio con il trekking in compagnia di due asinelli, per terminare la sua incursione nel centro dell'Italia con la gustosa ricetta della torta al testo e la scoperta dell'oro umbro per eccellenza, l'olio novello. 

LINEA VERDE | 22 NOVEMBRE  2020

Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone nella puntata di "Linea Verde", in onda domenica 22 novembre alle 12.20 su Rai1, portano i telespettatori a Cremona, nel cuore della pianura padana e nel cuore dell'agricoltura italiana. Una delle zone più colpite dalla prima durissima ondata della pandemia "Covid 19", ma che ciò nonostante non si è mai fermata, non ha mai mollato, ha resistito. E ha resistito anche grazie alle sue eccellenze: la musica e le produzioni agroalimentari come i formaggi, la mostarda e il torrone. Cremona è riconosciuta dall'Unesco come patrimonio immateriale dell'umanità per l'antica arte della liuteria, qui sono nati Amati, Guarneri e Stradivari, e ancora oggi arrivano da tutto il mondo per imparare questo antico mestiere o per acquistare lo strumento dei propri sogni. E in questa città la musica non hai mai smesso di regalare emozioni come racconta Ingrid Muccitelli. Anche la campagna non si è mai fermata, da questa terra proviene il 10% del latte italiano, e gli animali non conoscono giorni di festa o di lutto ma vanno accuditi sempre. Animali che sono l'orgoglio di chi li alleva. Peppone va a conoscere delle pluripremiate campionesse di bellezza. Beppe Convertini viaggia lungo il Po fino ad arrivare nel cuore della città per scoprire cosa si nasconde all'interno del Torrazzo, la torre campanaria in mattoni, più alta d'Italia.  

LINEA VERDE | 21 NOVEMBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Tappa ad Urbino per "Linea Verde Life" con Marcello Masi e Daniela Ferolla, sabato 21 novembre alle 12.20 su Rai1. I due conduttori vanno alla scoperta della città natale di Raffaello Sanzio, culla del Rinascimento italiano, ma con un territorio dall'offerta poliedrica: dalla riserva naturale del Furlo alla pratica della transumanza. Poi la bellezza dello "sport dei boschi": l'orienteering. Spazio alle eccellenze enogastronomiche e la ricetta di Federica De Denaro a condire una puntata ricca di molti argomenti legati alla sostenibilità e al green.

LINEA VERDE TOUR - Arte, storia e prodotti enogastronomici della Food Valley sono i tesori dei cinque Comuni dell'Unione Pedemontana Parmense protagonisti di "Linea Verde Tour" in onda sabato 21 novembre, alle 15.00, su Rai1. Ancora un viaggio in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone Calabrese. In questa puntata, partendo dai sapori inimitabili del Parmigiano Reggiano si arriverà all'arte pura della Fondazione Magnani Rocca, una delle più importanti istituzioni culturali in Italia per la collezione e la rilevanza delle mostre, e del Museo Renato Brozzi, che accoglie la produzione dell'artista testimonianza del suo intenso legame con Traversetolo. Si attraversano territori dove si producono cibi ad altissima qualità e dove il cibo stesso è protagonista. Nei Musei del Cibo per vivere una esperienza unica e irripetibile. Un itinerario tra natura, bellezze architettoniche e prodotti enogastronomici. Infine, tempo anche per riposare e godersi un po' di relax nel parco secolare delle Terme di Monticelli.

LINEA VERDE | 15 NOVEMBRE  2020

Il viaggio di "Linea Verde", domenica 15 novembre alle 12.20 su Rai1, attraversa la Riviera Ligure, da Levante a Ponente. Dalla spiaggia di Camogli, antico borgo di pescatori, Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli cercano di scoprire la particolarità di questo territorio ricco di tesori e curiosità. Le comunità dei borghi che affacciano sul mar Ligure, sono state costrette a inventare nuove possibilità di sussistenza e sopravvivenza, cercando di rendere fertili terreni molto spesso impervi. In un'azienda agricola i conduttori incontrano una famiglia eroica che ha deciso di dedicare tutta la vita al contatto con la natura allevando capre e vacche Cabannine, una specie che rischiava l'estinzione. A Rapallo, invece, Peppone cerca di entrare nella storia di una comunità la cui antropologia è stata fortemente influenzata da eventi storici e credenze popolari. Ma la Riviera Ligure è una terra in cui sono nati e hanno vissuto poeti, scrittori, artisti, cantautori, filosofi. Un luogo, insomma, di grande ispirazione. Se a Rapallo, sulla Riviera Levante, hanno vissuto Nietzsche, Hemingway ed Ezra Pound, su quella di Ponente poteva capitare di incontrare, oltre un secolo fa, tra Dolceacqua e Bordighera, il pittore impressionista Claude Monet, che proprio lì dipinse moltissimi capolavori. Restando sulla riviera di Ponente, al confine con la Francia, sulla costa di Ventimiglia, si trova il giardino Hanbury, realizzato alla fine dell'Ottocento da una famiglia inglese stabilitasi lì. Salendo qualche chilometro nell'entroterra, si "incontra" una delle eccellenze di questo territorio: le olive taggiasche. Un imprenditore è riuscito a far conoscere l'olio delle taggiasche in tutto il mondo grazie alla sua capacità di mescolare questo prodotto agricolo in mondi completamente diversi, come quello dell'arte e del design. Ma la Riviera Ligure è soprattutto mare. Un mare misterioso che a volte, come scriveva il grande poeta italiano del Novecento, Eugenio Montale, può essere un "delirio", ma da cui nasce la zona più ricca di vita dell'intero Mediterraneo: il Santuario Pelagos, o, più comunemente, il Santuario dei Cetacei, un triangolo marino che si estende per novantamila chilometri quadrati in cui vivono numerosissime specie di mammiferi marini: dalle balene ai delfini.

LINEA VERDE | 14 NOVEMBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Scoprire le città, raccontarne l'essenza, sottolineandone i pregi, le buone pratiche, gli sforzi per raggiungere l'obiettivo della sostenibilità, ma anche la volontà di non perdere la propria cifra, perché ogni territorio è unico, e unica è la sua espressione. "Linea Verde life", sabato 14 novembre alle 12.20 su Rai1, arriva a Livorno, una città che della propria posizione sul mare, ha fatto la sua forza, trasformandola in carattere e opportunità. Un crocevia di popoli e culture che ha dato i natali a grandi artisti come Modigliani, Fattori, Caproni, un set cinematografico a cielo aperto che è prima di tutto un grande snodo portuale. Daniela Ferolla e Marcello Masi incontrano una città che ha voglia di raccontarsi: riconversione e stoccaggio di energia, tutela della biodiversità, resilienza urbana, e ancora valorizzazione e riqualificazione del patrimonio artistico e culturale, street art e tradizione. Ampia pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con ingredienti tipici della cucina labronica, protagonisti anche nella ricetta di Federica de Denaro.

LINEA VERDE TOUR - Le cime innevate dell'Ortles, un piccolo santuario nei boschi di Trafoi e un angolo di Tibet nascosto sulle Alpi Venoste, dove gli yak pascolano tra i monti. È dedicata alla Valle di Solda, in provincia di Bolzano, la puntata di "Linea Verde Tour" in onda sabato 14 novembre, alle 15.00, su Rai1. Un itinerario attraverso uno dei territori meno conosciuti e più sorprendenti dell'Alto Adige per svelare la natura del gruppo Ortles-Cevedale, nel Parco Nazionale dello Stelvio, con la testimonianza di autentici miti dello sport e delle imprese alpinistiche. Come Gustav Thoeni, il più grande campione dello sci italiano di tutti i tempi, che rievoca le sue imprese sportive e le esperienze nel mondo dello spettacolo, e Reinhold Messner, primo alpinista al mondo ad aver conquistato i quattordici Ottomila del pianeta, che racconta il suo museo dedicato ai ghiacciai a Solda.

LINEA VERDE | 8 NOVEMBRE  2020

"Linea Verde", domenica 8 novembre alle 12.20 su Rai1, si trova in Sicilia, a Siracusa e nella sua isola di Ortigia. Terra abitata prima dai Fenici e dai Sicelioti e poi dai Greci. Questi luoghi hanno dato i natali ad Archimede, uno dei più grandi scienziati e inventori dell'antichità. Le innovative idee dello scienziato hanno reso questo territorio un posto dove ancora oggi tutto è possibile. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini guidano all'interno di un viaggio dove i sogni diventano realtà: si incontra l'unico coltivatore di papiri in Europa - pianta che cresce spontanea solo in Egitto e a Siracusa - che ancora oggi è in grado di trasformare con grande maestria in pergamena; si conosceranno alberi e animali esotici provenienti da tutto il mondo che riescono a convivere in armonia come fossero sempre stati insieme in questi luoghi; e si approfondiranno gli stessi studi di Archimede, che spaziano dalla geometria all'idrostatica, dall'ottica alla meccanica, e che ancora si rivelano utili nei più disparati settori come quello dell'agricoltura e dell'industria bellica. Con Ingrid, Beppe e Peppone si esalteranno i prodotti tipici del territorio, figli dell'impossibile, come la Cuccìa, un dolce greco a base di grano bollito offerto alla patrona della città per il Miracolo della fine della Carestia o come i notissimi cannoli siciliani ripieni di ricotta e farciti con pistacchi; ma anche cozze e ricci per raccontare e assaporare fino in fondo questa splendida terra circondata dal mare.

LINEA VERDE | 7 NOVEMBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Alla scoperta di Bergamo e del suo territorio, con "Linea Verde Life" di sabato 7 novembre, alle 12.20, su Rai1. Una realtà dinamica e vitale, che ha pagato un prezzo altissimo nella prima fase della pandemia, ma che ha reagito con forza, traendo nuovo vigore dalla difficoltà. Con Marcello Masi e Daniela Ferolla si fa la conoscenza della città Alta, cinta dalle sue famose Mura Veneziane e quella bassa, tra sport, natura e buon cibo. Daniela Ferolla si cimenta con il nordic walking ritmico per poi prendersi "un attimo di respiro" tra le montagne della Val Brembana, scoprendo le preziose proprietà di erbe coltivate e raccolte in un ambiente incontaminato che diventano un toccasana per la salute e la bellezza. Marcello Masi invece racconta la biodiversità protetta e conservata nell'Orto Botanico di Bergamo e poi parla dell'alluminio, il metallo del futuro riciclabile all'infinito. Si scoprono anche soluzioni per migliorare le nostre strade, con asfalti sempre più resistenti e sostenibili, e si capisce come qualcuno sia riuscito a trasformare la pandemia in un'opportunità. Spazio alla ricetta di Federica De Denaro e poi il giro del gusto, tra formaggi polenta e specialità dolci. 

LINEA VERDE TOUR - Si va sul ghiacciaio del Giogo Alto, a oltre 3000 metri, con la nuova puntata di "Linea Verde Tour" di sabato 7 novembre, alle 15.00, su Rai1. L'occasione per ammirare un'installazione appena inaugurata, dedicata all'agonia dei ghiacciai a causa del cambiamento climatico e realizzata da Olafur Eliasson, ambasciatore della Nazioni Unite per la sostenibilità. Si tratta di un artista islandese-danese che in passato ha 'firmato' la famosa cascata artificiale d'acqua a New York. L'opera si articola su un sentiero alpino lungo 410 metri con nove porte distanziate ad intervalli calibrati proporzionalmente alla durata delle ere glaciali della terra. Al termine del percorso si apre un padiglione formato da grandi anelli di acciaio e vetro. Il viaggio nella natura della Val Senales porta Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone nelle valli dove in autunno i larici si colorano di rosso ed arancione e dove si può ammirare l'essenza del paesaggio altoatesino. Un territorio, ricco di antichi Masi, custode di segreti di vita contadina, ma anche di prodotti della tradizione vecchia di 600 anni, come le pantofole di feltro e vigne coltivate in maniera virtuosa che amano le alte quote. 

LINEA VERDE | 1 NOVEMBRE  2020

Si muove attorno a Bertinoro, in provincia di Forlì, la puntata di "Linea Verde" di domenica 1 novembre, alle 12.20, su Rai1. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli, con la partecipazione di Peppone Calabrese, mettono in evidenza la gustosa ricchezza del territorio e la sua lunga storia. Da queste parti l'ospitalità è una tradizione antica di cui beneficiò Dante Alighieri, che morì a Ravenna esattamente 700 anni fa. Diversi servizi, all'interno della puntata, ricorderanno il proficuo rapporto tra Dante e la Romagna. A Bertinoro una rievocazione storica in costume porta i conduttori in un vero e proprio viaggio nel medioevo. Da Bertinoro - sede anche di un Museo interreligioso - si fa la conoscenza dei prodotti tipici romagnoli, come il vino: attorno al borgo si estendono circa un migliaio di ettari di vite, soprattutto i vitigni Sangiovese e Albana, ma anche Refosco e Bombino bianco, e i due autoctoni Cagnina e Pagadebit. Si assiste anche alla raccolta del profumato tartufo bianco, con l'aiuto dei fedeli cani di razza "lagotto romagnolo". Peppone visita un grande allevamento di galline per la produzione di uova proponendo, per questo alimento, diverse declinazioni "nuove" o tradizionali in cucina. Non manca uno spazio sulla piadina, "il cibo nazionale dei Romagnoli" e, nel giorno di Ognissanti, un breve focus sulle tradizioni dolciarie di novembre, con particolare attenzione ai derivati dal mosto e anche con il cioccolato, in questo caso sposato agli ingredienti di Romagna, come il sale dolce di Cervia. Infine, largo alla musica, con gli Extraliscio, un progetto che ripropone il folk romagnolo in chiave accattivante e moderna.

LINEA VERDE | 31 OTTOBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - "Linea Verde Life" sabato 31 ottobre alle 12.20 va alla scoperta degli aspetti meno noti della "Superba", Genova. Come si raccolgono i "risseu" i ciottoli per comporre i mosaici della città ligure e poi una curiosità veramente poco conosciuta, le terme di Nostra Signora dell'Acqua Santa. L'Acquario di Genova questa volta fa conoscere un'autentica innovazione in collaborazione con l'Istituto italiano di Tecnologia e poi un dovuto omaggio al ponte San Giorgio, il nuovo ponte sul Polcevera, per capire meglio come funziona la manutenzione. Quindi si sale su un enorme rimorchiatore per vedere come si lavora al porto in modo sostenibile. Infine, un giro fra le specialità genovesi e la ricetta di Federica De Denaro.

LINEA VERDE TOUR - Il Vulture e il suo ricco patrimonio ambientale sono il tema della puntata di "Linea Verde Tour" in onda sabato 31 ottobre, alle 15 su Rai1. Ricco di aree di interesse naturalistico, il Vulture richiama turisti da tutta Italia. I conduttori Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone, sempre affiancati da Donata Manzolillo, fanno una serie di escursioni per entrare in contatto con un esempio di natura incontaminata. Federico si "immerge" nella natura dei laghi di Monticchio in cui si riflette l'abbazia benedettina di San Michele e dove galleggiano i fiori delle ninfee Alba. Giulia è una ecoturista alle prese con un'escursione alla scoperta delle cascate di San Fele mentre Donata andrà a visitare il castello di Melfi dove, con i falconieri, fa rivivere i tempi di Federico II. Vulture è natura ma anche enogastronomia. Peppone è alle prese con la vendemmia in corso a Venosa. Le uve del Vulture vengono poi trasformate nel nettare che rappresenta il vino Aglianico, un rosso dai profumi indescrivibili.  

LINEA VERDE | 25 OTTOBRE  2020

I signori di Romagna che dominarono il territorio tra Rimini e Urbino per circa 200 anni rappresentano lo spunto per "Linea Verde" di domenica 25 ottobre, alle 12.20, su Rai1. Un appuntamento che lega le molte componenti di questa regione: storia, arte, artigianato, agricoltura, zootecnia, tipicità e autentici patrimoni gastronomici. Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini sono in una azienda di Montebello di Poggio Torriana che ha fatto propri i princìpi della sostenibilità e del rispetto ambientale e dove tutte le attività: allevamenti di maiali, capre, pecore, polli romagnoli e colture orticole, hanno certificazioni biologiche. Segue una prima visita di Beppe Convertini al Castello di Montebello, una delle Rocche Malatestiane, sono cinquantaquattro, meglio conservate, dove viene raccontata la storia di Azzurrina il fantasma. E poi la vista dall'alto di altre rocche come quelle di Verucchio e Sant'Arcangelo di Romagna, per poi atterrare virtualmente a Pennabilli dove, nel giardino dei Frutti Dimenticati ideato da Tonino Guerra, viene ricordata la figura del noto poeta e sceneggiatore. Altre sorprese e curiosità grazie a Ingrid Muccitelli che incontra un autentico alchimista erede della misteriosa disciplina medioevale, e poi una famiglia di stampatori che dal 1633 dipinge canapa e lino con l'antica tecnica della pittura a ruggine. Si ricorda infine la figura del musicista e cantautore Ivan Graziani che proprio a Novafeltria ha vissuto fino alla sua prematura scomparsa. Accompagnati dalla figura di Sigismondo Malatesta, l'altero e ambizioso condottiero, grazie a Peppone si scoprono poi i formaggi tipici come lo squacquerone e il raviggiolo accompagnati dall'immancabile piadina romagnola.  

LINEA VERDE | 24 OTTOBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - "Linea Verde Life", in onda sabato 24 ottobre alle 12.20 su Rai1, si trova in Molise, uno dei luoghi più spettacolari d'Italia e più sconosciuti. Lo scrive il New York Times, che lo elenca tra i 50 posti da visitare nel mondo nel 2020. Marcello Masi e Daniela Ferolla fanno tappa a Campobasso per svelare realtà stupefacenti e segrete: Saepinum "la piccola Pompei", una città romana tra le meglio conservate al mondo, ancora libera per i pascoli come nella transumanza, dove scavi molto particolari stanno svelando in ogni dettaglio vita, ambiente e alimentazione dell'epoca. E poi, tra le valli del fiume Biferno, si navigherà in canoa per scoprire un'economia rurale in lenta trasformazione, tra mulini ad acqua, archeologie industriali dismesse, pescatori, cacciatori di tartufi, alberghi diffusi. Intorno, pochi giovani temerari scelgono di cambiare vita con l'innovazione green, che qui permette di far conoscere prodotti finora chiusi in una realtà fuori dal tempo. Nello spazio dedicato al benessere si parla della disciplina che unisce esercizio fisico e meditazione: lo Yoga. E ancora pasta artigianale, formaggi e olii autoctoni, sono anche gli ingredienti della ricetta con Federica De Denaro e delle "incursioni culinarie" dei conduttori.

LINEA VERDE TOUR - Arte, storia e prodotti enogastronomici della Food Valley sono i tesori dei cinque Comuni dell'Unione Pedemontana Parmense protagonisti di "Linea Verde Tour", in onda sabato 24 ottobre, alle 15 su Rai1. Ancora un viaggio in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone Calabrese. In questa puntata partendo dai sapori inimitabili del Parmigiano Reggiano ci si tuffa nell'arte pura della Fondazione Magnani Rocca, una delle più importanti istituzioni culturali in Italia per l'eccezionale collezione e la rilevanza delle mostre, e del Museo Renato Brozzi, che accoglie la produzione dell'artista testimonianza del suo intenso legame con Traversetolo. Si attraversano territori dove si producono cibi ad altaa qualità e dove il cibo stesso è protagonista. Nei Musei del Cibo si può vivere un'esperienza unica, un itinerario tra natura, bellezze architettoniche e prodotti enogastronomici. C'è tempo anche per riposare e godersi un po' di relax nel parco secolare delle Terme di Monticelli per poi tuffarsi nelle acque termali delle piscine.

LINEA VERDE | 18 OTTOBRE  2020

Nella romantica Maremma, territorio toscano che si estende dal mare ai monti, passando per le dolci colline del Grossetano, con la puntata di "Linea Verde", in onda domenica 18 ottobre alle 12.20 su Rai1. In questa terra considerata "la terra dei butteri", si pratica l'antico mestiere della pastorizia a cavallo, lavoro duro e affascinante, un tempo appannaggio unicamente degli uomini, oggi praticato con soddisfazione anche dalle donne. Le principali attività, l'allevamento delle maremmane e l'agricoltura mediterranea. Con la curiosità di sempre, Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini vanno alla scoperta dei pregi di un territorio ormai votato alla bioagricoltura dove si producono vini di altissimo livello e colture d'eccellenza. Il viaggio si articola anche tra l'artigianato del luogo e l'arte sulle orme di Caravaggio. 

LINEA VERDE | 17 OTTOBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Nella puntata di "Linea Verde Life", in onda sabato 17 ottobre, alle 12.20 su Rai 1, si va nella città che ha il parco archeologico più grande del mondo, con 1300 ettari di estensione. Marcello Masi e Daniela Ferolla portano ad Agrigento e nella sua provincia. Marcello, sul lungomare di Eraclea Minoa, in una atmosfera suggestiva, mostra che cos'è il ripascimento e come si contrasta l'erosione delle spiagge; poi al pascolo con le capre Girgentane ne racconta aneddoti e curiosità che in pochi conoscono. Daniela Ferolla nella cornice della Scala dei Turchi insegna che prendersi del tempo per sé e respirare è fondamentale per uno stile di vita sano. Fare sport o passeggiare al mare e stare all'aria aperta ora più che mai è importante per recuperare tutta quella vitamina D che non si ha potuto assorbire nel lockdwon. Ma Agrigento è anche la provincia del buon cibo. Mai mangiato il cous cous dolce delle suore del Monastero di Santo Spirito? Lo ha fatto Marcello per il pubblico di Linea Verde Life, che cerca in questa puntata di strappare ogni segreto per la sua preparazione. Federica de Denaro invece spiega, passo dopo passo, una gustosa ricetta con il pesto siciliano.

LINEA VERDE TOUR - Natura, arte ed enogastronomia. Sono i tesori della Val Curone, protagonisti di "Linea Verde Tour", in onda sabato 17 ottobre, alle 15.00 su Rai 1. Un viaggio in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone Calabrese, che in questa puntata vanno alla scoperta di uno dei territori meno conosciuti del Piemonte, in provincia di Alessandria: la Val Curone. Un vero angolo di paradiso per gli amanti del trail running, la corsa lungo impervi sentieri di montagna, e dell'arrampicata libera, grazie alla suggestiva falesia di arenaria di Guardamonte. A Volpedo, tappa obbligata al museo dell'artista che ha reso questa cittadina famosa in tutto il mondo: Giuseppe Pellizza, autore del "Quarto Stato". Infine, i tesori del palato: siamo nel regno del timorasso, antico vitigno autoctono tornato a nuova vita, ma anche del Salame nobile del Giarolo, realizzato con i tagli di carne più pregiati, del formaggio Montèbore, la cui forma a torta nuziale pare sia stata disegnata da Leonardo da Vinci, e dei tartufi, presenti nei boschi del Tortonese in ogni stagione dell'anno.

LINEA VERDE | 11 OTTOBRE  2020

Viaggio nella terra del Prosecco, tra le colline del Trevigiano diventate patrimonio dell'umanità, con la puntata di "Linea Verde" di domenica 11 ottobre, alle 12.20, su Rai1. Qui la mano dell'uomo ricama la terra con amore e dedizione e in cambio riceve un frutto prezioso: l'uva Glera, che è l'essenza del Prosecco. La vendemmia diventa un modo per raccontare il territorio, dalla scuola enologica di Conegliano, dove è stato studiato e migliorato il metodo per far nascere le migliori bollicine possibili, alle altre eccellenze di questa zone, come la lana di Follina e cosa inaspettata, la birra. Beppe Convertini sarà al Castello di San Salvatore, mentre Ingrid Muccitelli esplorerà le campagne che lo circondano. Peppone invece farà un viaggio tutto suo in un mondo che pare fatato...

LINEA VERDE | 10 OTTOBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Continua il viaggio di "Linea Verde Life" alla ricerca di soluzioni per migliorare la nostra qualità della vita. Sabato 10 ottobre, alle 12.20 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla, con la partecipazione di Federica De Denaro, fanno tappa a Biella, in Piemonte, per raccontare la capitale della lana, il suo territorio, le sue risorse naturali e creative. Marcello Masi e Daniela Ferolla partono dal Piazzo, nucleo antico della città, alla scoperta del cuore verde del distretto tessile biellese, eccellenza italiana nota in tutto il mondo, che oggi punta su green e sostenibilità.

LINEA VERDE TOUR - Il Vulture e il suo ricco patrimonio ambientale sono il tema della puntata di "Linea Verde Tour" in onda sabato 10 ottobre, alle 15.00 su Rai1. Ricco di aree di interesse naturalistico, il Vulture richiama turisti da tutta Italia. I conduttori del programma Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone, sempre affiancati da Donata Manzolillo, faranno una serie di escursioni entrando in contatto con la natura incontaminata. Federico si "immergerà" nella natura dei laghi di Monticchio in cui si riflette l'Abbazia Benedettina di San Michele e dove galleggiano i meravigliosi fiori delle ninfee Alba. Giulia sarà una ecoturista alle prese con un'escursione alla scoperta delle cascate di San Fele mentre Donata andrà a visitare il castello di Melfi dove, con i falconieri, farà rivivere i tempi di Federico II. Vulture è natura ma anche enogastronomia. Peppone sarà alle prese con la vendemmia in corso a Venosa. Le prelibate uve del Vulture saranno trasformate nel nettare che rappresenta il vino Aglianico, un rosso dai profumi indescrivibili.

LINEA VERDE | 4 OTTOBRE  2020

Il viaggio di "Linea Verde" continua nei luoghi che, amministrativamente, appartengono all'estremo sud pontino ma che, storicamente e culturalmente, intrecciano le loro vicende con la Roma Imperiale ed il Regno delle Due Sicilie. Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone nella puntata di domenica 4 ottobre, alle 12.20, su Rai1, si trovano a Gaeta, antica città "fortezza" situata sull'omonimo golfo e Ventotene, isola considerata "Porta del Meridione d'Italia" e posizionata nella dorsale tirrenica che da Ischia va fino a Ponza, a poco meno di 33 miglia da Gaeta stessa. Luoghi di interesse storico e paesaggistico ma anche di tradizioni legate al territorio, Gaeta e Ventotene vantano una serie di curiosità da raccontare: Gaeta ha avuto gran peso nella storia antica, ai tempi del generale romano Lucio Munazio Planco, e recente, come ultimo baluardo dello Stato Borbonico. Un luogo "speciale" con suoi vicoli, la celeberrima oliva originaria della vicina Itri, la "tiella", gli antichi vitigni risalenti al periodo romano ed oggi riscoperti e valorizzati. Ventotene ed il vicino isolotto di Santo Stefano, invece, rappresentano un luogo incontaminato dove a farla da protagonisti sono gli stessi isolani, una piccola comunità dedita al turismo, alla coltivazione della tradizionale lenticchia, alla pesca, ad alcune colture innovative ed alla valorizzazione dei resti antichi romani, in primis le imponenti cisterne.

LINEA VERDE | 3 OTTOBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Vivere sostenibile è possibile? Continua il viaggio di "Linea Verde Life" alla ricerca di soluzioni per migliorare la nostra qualità della vita. Sabato 3 ottobre, alle 12 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla, con la partecipazione di Federica De Denaro, fanno tappa a Palermo. Dai qanat, opera di ingegneria idraulica costruita in epoca araba, al rilancio del mercato di Ballarò. E poi si parla di prevenzione agli incendi e delle attività necessarie per la ripresa floristica di un bosco dopo un rogo. Dei sub entrano in azione per recuperare i rifiuti sui fondali ed poi spazio al mermaiding, la nuova pratica sportiva che consiste nel nuotare sott'acqua con una guaina speciale simile alla coda delle sirene. Il giro del gusto, infine, fa immergere nei sapori delle eccellenze enogastronomiche siciliane.

LINEA VERDE TOUR - Eremi, castelli, laghi cristallini e malghe di montagna. E naturalmente mele, il prodotto simbolo di questo territorio. È dedicata alla Val di Non la nuova puntata di "Linea Verde Tour", in onda sabato 3 ottobre alle 14.00 su Rai1. Un viaggio in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone Calabrese che si trovano in Trentino per conoscere una delle valli più fertili e suggestive dell'intero arco alpino. Dal lago di Tovel, specchio d'acqua incastonato tra le montagne, Federico Quaranta va a scoprire la natura incantata del Parco Nazionale dell'Adamello-Brenta. Sale poi in alta quota, a oltre 1700 metri, per trovare rifugio in una tipica malga di montagna aperta in ogni stagione dell'anno, la Malga di Cloz. Infine, si addentra in canoa nelle strette gole del torrente Novella, uno dei canyon più profondi d'Italia, con le alte pareti di dolomia che si gettano a strapiombo nell'acqua. Giulia Capocchi si ferma, invece, a conoscere i lavori edificati dell'uomo nel corso dei secoli. Sale in cima all'eremo di San Romedio, il sito religioso più conosciuto e venerato di tutto il Trentino, per poi visitare un antico maniero che conserva ancora intatto il fascino dei tempi passati, il Castello di Thun. A Peppone Calabrese il compito di svelare il lato goloso del territorio. A Romallo va a scoprire il meleto più antico d'Italia, con piante che superano i cento anni di età, e i prodotti che hanno reso famosa questa valle: le mele Dop della Val di Non. Sarà, infine, uno chef stellato a trasformare questi prodotti eccellenti in autentiche delizie per il palato.

LINEA VERDE | 27 SETTEMBRE  2020

Da Pescara a Sulmona lungo la rotta della transumanza nel centenario dell'impresa di Fiume."Linea Verde" con la puntata di domenica 27 settembre, alle 12.20, su Rai1, va alla scoperta dell'Abruzzo segreto, dei luoghi del "vate". Nel centenario della "Carta del Carnaro" che gli studiosi considerano la più bella (e topica) Costituzione del mondo, Pescara ha dedicato a Gabriele D'Annunzio e a "L'impresa di Fiume", una mostra di grande valore e una serie di riflessioni culturali e di spettacoli e il programma ne ha approfittato per ripercorrere lungo i versi di "Settembre andiamo è tempo di migrare…" il legame di Gabriele D'Annunzio con l'Abruzzo. Lo fa attraverso le parole di Giordano Bruno Guerri - il massimo studioso e "custode" dannunziano che presenta anche l'imminente uscita del film "Il Cattivo Poeta" dedicato agli ultimi giorni del "vate", coprodotto da Rai Cinema. Con Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli si andrà alla scoperta dei tratturi, dei boschi, dei prodotti della pastorizia, dai formaggi alla tana fino alle tradizioni dei pastori e alle loro abilità tecnologiche come la costruzione delle "capanne mobili". Poi c'è il racconto, seguendo uno dei libri più intensi di D'Annunzio "Il Trionfo della Morte", dei luoghi del "vate", dalla sua pineta al suo eremo, a San Vito Chietino, affacciato sull'incantevole costa dei trabocchi, fino a Guardiagrele, dove Peppone farà scoprire la cucina preferita dal poeta e la dispensa di questo pezzo incantato d'Abruzzo. Si chiude con le meraviglie di Sulmona e le vigne della Marruccina.

LINEA VERDE | 26 SETTEMBRE  2020

LINEA VERDE LIFE - Si può coniugare uno stile di vita sostenibile con un'idea di futuro che sia sempre sinonimo di progresso? E immergersi nel territorio con la certezza che davvero il chilometro zero sia la via maestra per il successo? Sviluppo, ricerca, valorizzazione, creatività, sono questi i requisiti non minimi ma necessari per ripensare e pensare un approccio virtuoso al vivere. "Linea Verde Life" scopre, indaga, sottolinea le potenzialità e le prospettive delle città italiane e delle aree da esse descritte, che siano metropoli o comuni di provincia, come nel caso di Perugia che dell'essere immersa nel verde dell'Umbria, ha fatto la sua forza. Sabato 26 settembre su Rai1 alle ore 12.20 con il calendario che parla già di autunno e i colori dell'estate ancora sui campi, Linea Verde Life dipinge un quadro di bellezza, scienza, patrimonio e gusto nella regione dove lentezza fa rima con eccellenza. Biodiversità, studio e ottimizzazione delle risorse autoctone saranno al centro dell'itinerario percorso da Marcello Masi, che si muoverà tra il capoluogo umbro e il Lago Trasimeno, mentre Daniela Ferolla si occuperà di benessere, verde urbano e alimentazione, toccando Assisi e i suoi dintorni, per poi immergersi nella bellezza di Palazzo Baldeschi con la mostra "Raffaello in Umbria". Ampia pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con i prodotti tipici umbri, protagonisti anche nella ricetta di Federica de Denaro.

LINEA VERDE TOUR - Prosegue il viaggio nella grande bellezza italiana di Linea Verde Tour che dal 26 settembre, alle 15 su Rai1, torna con nuove puntate realizzate in collaborazione con RaiCom. Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone cercano di svelare particolari inediti delle più belle regioni italiane. Nuovi viaggi per conoscere ed esplorare piccoli borghi e spazi incontaminati. Nel primo appuntamento i conduttori, affiancati da Donata Manzolillo, faranno conoscere l'Appennino Lucano dove il suggestivo paesaggio si intreccia con la bellezza dei suoi borghi. Un modo per raccontare la ricchezza delle nostre regioni ricche di storia e tradizioni, miti e leggende. Sarà un'occasione per affrontare i temi della ecosostenibilità e della biodiversità, per un turismo che permetta una esperienza immersiva nella natura.

LINEA VERDE | 20 SETTEMBRE  2020

La prima puntata dell'edizione 2020/2021 di "Linea Verde", domenica 20 settembre alle 12.20 su Rai1, si muove attorno al Parco del Conero, una grande oasi ambientale nelle Marche, in provincia di Ancona, che si estende tra il mare e le colline. Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli, con la partecipazione di Peppone Calabrese, si muovono nel territorio del parco mostrando siti naturalistici di grande interesse, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio e la sua lunga storia. Al centro della puntata gli scenari e i paesaggi del Parco, le sue produzioni agricole e le prelibatezze enogastronomiche, con ampie pagine dedicate ai vini rossi e spumante del Conero, all'allevamento bovino e alla pesca degli squisiti "moscioli" di Portonovo, i mitili tipici della riviera, con tappe a Numana e a Sirolo. A pochi chilometri dalla costa si visita il borgo di Recanati, con un omaggio a Giacomo Leopardi. Dopo duecento anni, infatti, per la prima volta il percorso di visita di Casa Leopardi entra negli spazi personali del poeta, tra finestre, affacci e giardini - tra cui l'orto del Colle dell'Infinito - che hanno ispirato uno dei maggiori poeti della storia della letteratura, luoghi che ancora oggi sono meta di "pellegrinaggio". Spazio anche all'artigianato e alla musica, con la produzione artigianale dell'organetto e le suggestioni della musica popolare. 

LINEA VERDE LIFE | 19 SETTEMBRE  2020

La nuova edizione di "Linea Verde Life" riparte da Napoli. Marcello Masi e Daniela Ferolla sabato 19 settembre alle 12.20 su Rai1 portano il pubblico alla scoperta di una città vulcanica, sempre in trasformazione, tra esempi di cittadinanza attiva, turismo sostenibile, bellezza, tutela e valorizzazione del patrimonio e del territorio. Spazio anche per una gustosa ricetta di Federica De Denaro e il tradizionale giro del gusto tra sapori tipici e innovazione.