Màkari con Claudio Gioè su Rai1


Quattro prime serate su Rai1 tra giallo, commedia e mélo con Claudio Gioè nelle vesti di Saverio Lamanna, 'investigatore per caso' protagonista di Màkari, serie di gialli ambientati nella cornice della Riserva dello Zingaro.
C: foto di Floriana Di Carlo; courtesy of Ufficio Stampa

Quattro prime serate tra giallo, commedia e mélo con Claudio Gioè nelle vesti di Saverio Lamanna, "investigatore per caso" protagonista di Màkari, la nuova serie di gialli ambientati nella cornice della Riserva dello Zingaro, tratta dalle opere di Gaetano Savatteri contenuti nelle raccolte Un anno in giallo, La crisi in giallo, Turisti in giallo, Il calcio in giallo e dal romanzo La fabbrica delle stelle editi da Sellerio Editore. Brillante, ironico e disincantato, Lamanna conduce alla scoperta di una Sicilia dagli scenari magici, imbevuta del fascino eterno della Magna Grecia e alle prese con i drammi e le contraddizioni di oggi.

Saverio Lamanna, scrittore per vocazione e detective per caso, viene licenziato dall'incarico di ufficio stampa di un viceministro. Saverio torna in Sicilia, nella casa di famiglia di Màkari, dove ritrova l'amico Peppe Piccionello, perennemente in boxer e infradito ma capace di colpi di genio e battute sagaci, e si innamora di Suleima, laureanda in architettura che si mantiene agli studi lavorando d'estate come cameriera nel ristorante di Marilù.

Nel corso delle quattro serate, Saverio si impegna in indagini su omicidi, sparizioni e misteri che insanguinano la sua terra: la scomparsa di un bambino e l'autoaccusa di un anziano barbone (I colpevoli sono matti); la morte di un imprenditore durante un tour enogastronomico della Sicilia per il quale Saverio e Peppe si sono improvvisati guide turistiche (La regola dello svantaggio); il mondo sommerso delle scommesse clandestine fatto di compromessi e invidie (È solo un gioco); la morte di una giovane produttrice cinematografica nella cornice del Festival di Taormina, che porta Saverio a fare i conti con una verità non scontata da ricercare attraverso la nebbia della finzione cinematografica (La fabbrica delle stelle).

Màkari è una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, in onda in prima visione su Rai1 lunedì 15 marzo, martedi 16 marzo, lunedi 22 marzo e lunedi 29 marzo. Le musiche sono firmate da Ralf Hildenbeutel, mentre la sigla Màkari è scritta e realizzata da Ignazio Boschetto e interpretata dal trio "Il Volo". 

Into tecniche Màkari
Regia: Michele Soavi
Sceneggiatura: Francesco Bruni, Salvatore De Mola, Leonardo Marini, Attilio Caselli
Tratta dalle opere di: Gaetano Savatteri, Edite In Italia da Sellerio Editore
Direttore della Fotografia: Stefano Palombi
Montaggio: Alessandro Heffler
Scenografia: Valerio Girasole
Costumi: Cristiana Ricceri
Musiche: Composte, Orchestrate e dirette da: Ralf Hildenbeutel. Edizioni Musicali Sony/Atv Music Publishing
La sigla Màkari è scritta e realizzata da Ignazio Boschetto, interpretata da Il Volo
Aiuto Regia e Casting: Barbara Daniele
Trucco: Marco Pompei
Acconciature: Daniel Drago
Fonico di presa diretta: Antonio Barba
Edizione: Gianni Monciotti
Organizzatore Generale: Francesco Morbilli
Direttore di produzione: Rossella Tarantino
Produttore Esecutivo: Francesco Beltrame
Producer Palomar: Marco Camilli, Luigi Pinto
Produttore Rai: Erica Pellegrini
Una Produzione Palomar in Collaborazione con Rai Fiction
Prodotto da: Carlo Degli Esposti e Nicola Serra con Max Gusberti 
Cast Artistico: Claudio Gioè, Domenico Centamore, Ester Pantano, Antonella Attili, Sergio Vespertino, Filippo Luna, Tuccio Musumeci, Maribella Piana, Antonio Liotta, Vanessa Galipoli, Francesco Occhipinti


credit foto: foto di Floriana Di Carlo; courtesy of Ufficio Stampa.