Moon Knight

Moon Knight, ecco perché vedere la nuova serie Marvel in arrivo su Disney Plus


Arriverà il 30 marzo su Disney Plus 'Moon Knight', la nuova serie Marvel che vede come protagonisti Oscar Isaac e Ethan Hawke
Moon Knight

Debutterà domani, mercoledì 30 marzo, la serie Moon Knight, nuovo capitolo della serialità Marvel che dopo aver sperimentato nella commedia e nel "romanzo di formazione", vira repentinamente verso l'horror. E questo è uno dei motivi per vedere la nuova serie che vede come protagonista Oscar Isaac nei panni del timido Steven Grant, che lavora come commesso nel negozio di souvenir del Museo Egizio di Chicago e ha, come unico amico, un pesciolino rosso dalla pinna atrofica.

La caratteristica di Steven è quella di soffrire di un disturbo del sonno che lo obbliga a incatenarsi al letto per evitare di uscire "in trance" e commettere atti di cui perde il ricordo. Un giorno, però, questo suo sonnambulismo lo porta davanti a Arthur (Ethan Hawke), un uomo con un potere spaventoso: decidere chi è meritevole e chi, invece, è destinato a commettere atti orribili. In altre parole Arthur ha potere decisionale su vita e morte di coloro che si affidano al suo giudizio. Soprattutto, però, Arthur è interessato a impossessarsi di un oggetto in possesso di Steven, di cui lui non sa niente. È così che il timido commesso scopre che le sue non sono allucinazioni o disturbo del sonno: nel suo corpo vive un altro uomo, un Mercenario di nome Marc che è diventato a sua volta l'avatar di un'antica divinità egizia. Marc e Steven dovranno dunque trovare un modo per cooperare e riappropriarsi l'un l'altro della propria vita, mentre Arthur sembra sempre più determinato a impossessarsi dell'oggetto magico che dovrebbe avere il potere di risvegliare una dea malvagia.

Nel descrivere questa ambivalenza nel corpo di Steven, Moon Knight utilizza gli stilemi e i cliché del genere horror e, più in particolare, della possessione demoniaca. Si sono alcune scene molto cupe, dark, che alzano il livello di tensione dello spettatore che si trova a tremare in poltrona, avvertendo le minacce avvicinarsi da angoli bui che sembrano impossibili da sondare. Nonostante questo lato oscuro - che coopera a rendere Moon Knight la serie Marvel più riuscita finora - Moon Knight è caratterizzato anche da un tono più scanzonato, divertente, che non lesina su battute e situazioni da commedia che strappano un sorriso, funzionando a mo' di comic relief.

Un'altra dote della serie tv in arrivo su Disney Plus è Oscar Isaac. L'attore sembra star vivendo la sua epoca d'oro e appare in moltissimi progetti destinati al successo. Lo abbiamo visto, recentemente, in Dune nei panni del Duca Leto ed è stato il freddo protagonista di Paul Schrader e il suo Il collezionista di carte. Entrambi i film sono stati presentati al Festival di Venezia, dove l'attore era presente anche con la miniserie Scene da un matrimonio. Con Moon Knight l'attore raggiunge un altro livello di bravura, riuscendo a diversificare due personaggi ben distinti che condividono lo stesso corpo e la stessa faccia. Per chi guarda è sempre facile riconoscere quando in scena c'è Steven e quando, invece, c'è Marc. E questo è possibile soprattutto grazie alle capacità di Oscar Isaac che riesce a reinventare tutta la sua fisicità a seconda del personaggio che deve interpretare.

Al suo fianco c'è Ethan Hawke che appare più che credibile nei panni del villain. E il suo ruolo è ancora più interessante se si tiene conto che interpreta un malvagio che non è cattivo e basta e non è, dunque, schiacciato in un vero e proprio stereotipo. Arthur appare come un dittatore che convince la sua gente di star agendo per un bene superiore a cui molti decidono di voler credere. Il suo villain è viscido e affascinante al tempo stesso, un manipolatore che ha talmente "giocato" con la verità da convincersi da solo della sensatezza dei suoi gesti. Questo fa sì che il personaggio non appaia solo da odiare, ma abbia in sé una noce di charme che lo rende interessantissimo, aggiungendo un livello di lettura agli scambi con Steven/Marc. Ultima postilla sui motivi per cui vedere Moon Knight: si tratta dell'ultima interpretazione dell'attore francese Gaspard Ulliel, morto recentemente, a soli trentasette anni, per un incidente sciistico.