Nemeton: il successo della convention su Teen Wolf


Si è tenuta all'Hotel Ergife di Roma, nel week-end 19-21 Dicembre, la Nemeton Itacon, prima convention italiana dedicata all'universo di Teen Wolf, organizzata dalla Fantasy Events.

di / 24.12.2014
Nemeton: il successo della convention su Teen Wolf

Si è tenuta nel week-end dal 19 al 21 Dicembre, presso l'hotel Ergife di Roma la prima convention italiana dedicata alla serie tv Teen Wolf. Organizzata dalla Fantasy Events, che nel corso degli anni si è specializzata nell'organizzazione di eventi che realizzano i sogni di migliaia di telefilm addicted, la Nemeton Itacon - questo il titolo della manifestazione - rappresenta la prima convention invernale per la Fantasy Events, perfezionatasi in convention baciate dal sole estivo - come la prossima Love&Blood Itacon, che avrà luogo il prossimo giugno.

Nonostante il cambio stagionale e ignorando la ressa che precede le festività natalizie e il traffico capitolino, la Nemeton e i moltissimi fan giunti da tutta Italia hanno accolto con un infinito calore gli ospiti giunti a Roma: Tyler Hoechlin (che nella serie interpreta Derek Hale), Ian Bohen (l'affascinante zio Peter), JR Bourne (il cacciatore "redento" Chris Argent) e Holland Roden (l'amatissima Lydia Martin, che ha partecipato nelle giornate di Sabato e Domenica). A sorpresa, a pochi giorni dall'evento, è stato annunciato anche un quinto ospite: Ryan Kelley, che in Teen Wolf veste i panni di Parrish, poliziotto e, al tempo stesso, misteriosa creatura soprannaturale di cui ancora non si conosce la vera identità.

Durante i tre giorni di manifestazioni i partecipanti - che potevano accedere grazie a tre tipologie di pass, i Kanima, i Banshee e i Kitsune - hanno avuto l'occasione di conoscere meglio i loro idoli: attraverso numerosi Q&A sia singoli che di coppia, e soprattutto grazie alle slot denominate Knowing, una novità assoluta di questa convention, sulla quale si è mantenuto il più assoluto riserbo fino alle 18.30 di Venerdì 19 Dicembre, quando nella Sala Panel si è dato il via al Knowing Ian. Questi piccoli panel del tutto nuovi consistevano in una sorta di rilettura di quanto avveniva ne Il senso della vita, il programma televisivo ideato e presentato da Paolo Bonolis. Durante questi incontri gli attori venivano messi di fronte a immagini personali, frasi e "sfide" che avrebbero dovuto commentare live.

I tre giorni all'Ergife si sono così riempiti di risate e lacrime di gioia, di un entusiasmo fortemente palpabile, in cui ragazze e ragazzi (questi ultimi ancora in minoranza) hanno potuto non solo conoscere gli attori del loro show preferiti, ma anche fare numerose amicizie e, di fatto, confezionare un'esperienza indimenticabile ma non unica, dato che durante la cerimonia di chiusura svoltasi Domenica gli organizzatori hanno annunciato già una Nemeton 2.0 per il prossimo anno, addolcendo il senso di nostalgia che attanagliava i partecipanti,  giunti all'ultimo giorno di convention. Questa notizia ha sancito, di fatto, il successo di questa prima edizione, con un "pubblico" attento, partecipativo e, soprattutto, decisamente educato.



Apri Box Commenti