Il Re Leone, Elisa e Marco Mengoni nel cast di voci italiane. Lo street artist Sebastian Burdon omaggia il film

Elisa è la voce di Nala, Marco Mengoni di Simba nel film Disney live action diretto da Jon Favreau.
Il Re Leone, Elisa e Marco Mengoni nel cast di voci italiane. Lo street artist Sebastian Burdon omaggia il film

Del nuovo film Disney Il Re Leone, che riporterà sul grande schermo in live action gli amati protagonisti del Classico Disney del 1994 in una veste completamente nuova, è stato ora annunciato il cast di voci italiane. Il lungometraggio arriverà il 21 agosto nelle sale italiane.

Ne Il Re Leone  Elisa è la voce di Nala, amica di Simba fin da cucciola. Nala è una potente leonessa che si preoccupa del futuro delle Terre del Branco e incoraggia Simba a seguire il proprio destino come futuro Re. Elisa ha prestato la sua voce anche per la versione italiana del film Dumbo del regista Tim Burton.

Marco Mengoni è la voce di Simba, destinato ad essere un potente re fin dalla nascita. Marco, che festeggia quest'anno dieci anni di carriera artistica con 50 dischi di platino, fresco di rientro in Italia da Los Angeles dove ha partecipato alla première mondiale di "The Lion King" con il cast americano e il regista Jon Favreau, sarà impegnato prossimamente in una serie di live in giro per l'Italia.

"La nostra strategia è stata quella di puntare su due veri fuoriclasse, amati e stimati da tutti, in Italia e all'estero. Abbiamo fortemente voluto ribadire la nostra collaborazione con Elisa, cantante raffinata e dalla voce unica, perfetta per interpretare la potente leonessa protagonista del nostro film di punta dell'anno" ha dichiarato Davide Romani, Marketing Director Studios. "Lavorare con lei è un vero piacere. Elisa è una certezza. Ha saputo dare forza e carattere a uno dei personaggi più amati di sempre. Per Simba abbiamo voluto la voce straordinaria di Marco Mengoni, perfetta per interpretare questo protagonista potente e amatissimo. Siamo felici che Marco, tra i più innovativi e apprezzati artisti del panorama musicale, faccia finalmente parte della grande famiglia Disney, così come Stefano Fresi, Edoardo Leo, Cheryl Porter rispettivamente  Pumbaa, Timon e l'interprete de 'Il Cerchio della vita'".

Diretto da Jon Favreau, Il Re Leone si avvale di un'evoluzione delle tecnologie di storytelling che combina le tecniche del cinema live action a immagini fotorealistiche generate al computer per dare nuova vita al successo mondiale uscito nelle sale nel 1994. Premiato con l'Oscar per la Miglior canzone originale, "Can You Feel the Love Tonight/L'amore è nell'aria stasera" (Elton John, Tim Rice) e la miglior colonna sonora originale, firmata da Hans Zimmer, il Classico d'animazione Disney ha inoltre ispirato lo spettacolo teatrale premiato con sei Tony Awards, che a distanza di oltre 20 anni rimane uno dei più grandi successi nella storia di Broadway, arrivando recentemente a ben 9000 rappresentazioni.

Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon

In occasione dell'anteprima italiana del film Il Re Leone, nella cornice dello splendido cortile dell'Anteo Palazzo del Cinema, gli ospiti hanno potuto vedere l'opera omaggio al classico Disney dello street artist londinese d'adozione, Sebastian Burdon noto al pubblico con il suo pseudonimo Whatshisname. L'artista ha raffigurato le sagome di Simba e Mufasa, i quali, come due eroi dell'infanzia riaffiorano dalle profondità della memoria. L' opera, realizzata su stampa giclée fatta su carta Somerset Velvet appartiene alla serie originale dell'artista chiamata GONE, dedicata agli eroi dell'infanzia oggi quasi dimenticati. La prima versione mai realizzata è quella del celebre Mickey Mouse.

"Ho iniziato a lavorare al progetto GONE alcuni anni fa, il mio desiderio era quello di mostrare personaggi dei cartoni animati che durante l'infanzia ritenevamo nostri amici ed eroi ma che nel corso degli anni sono diventati un ricordo sbiadito" ha dichiarato Whatshisname. "Solo una sagoma indistinta di quello che erano. Quando ho saputo che Disney stava presentando il nuovo film Il Re Leone, ho avuto l'ispirazione per questa nuova serie con Simba e Mufasa e grazie a Disney italia è stata esposta durante l'anteprima a Milano. Una soddisfazione incredibile e opportunità per tutti per far riemergere i nostri eroi dal profondo della memoria".

Sebastian Burdon è un designer polacco che vive a Londra, riconosciuto a livello internazionale per la sua arte digitale dall'estetica unica e contemporanea. Un artista con uno stile creativo che mira a sfidare le concezioni esistenti e portare gioia agli spettatori con la sua arte, oltre a celebrare un'alternativa all'ordinario. Ha iniziato la sua carriera artistica all'età di 7 anni con prime opere in formato digitale. Dopo essersi trasferito a Londra nel 2006 e aver lavorato come assistente e consulente per artisti britannici, ha iniziato a firmare con lo pseudonimo "What's His Name" opere e sculture realizzate con una grande varietà di mezzi, tra cui inchiostro, grafica e stampa 3D. Il lavoro di Burdon è stato apprezzato a livello internazionale, le sue opere sono esposte nelle gallerie più importanti di città come Londra, New York, Hong Kong, Singapore, Verona e Berlino. Tra le sue ultime esibizioni, anche la Saatchi Gallery di Londra.

 Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon
Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon

 Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon
Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon

 Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon
Il Re Leone, l'opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon


Apri Box Commenti Movietele Comments