Ridley Scott parla di Prometheus e Blade Runner

Il regista Ridley Scott parla del sequel di Prometheus: la dottoressa Shaw deve prendere una decisione importante. Scott poi parla di Blade Runner per cui anticipa la possibilità di un sequel in futuro.
Ridley Scott parla di Prometheus e Blade Runner

Prometheus è stato uno dei film più controversi della stagione estiva, ma per molti fan vogliono di più. Il regista Ridley Scott ha parlato con la rivista americana Metro raccontando ciò che il sequel potrebbe essere.

"Prometheus si è evoluto in un universo completamente diverso. La dottoressa Shaw [Noomi Rapace, Elizabeth Shaw] dovrà decidere se ricollegare la testa dell'androide David [Michael Fassbender, David]. Può spiegare lei come mettere la testa sul corpo e lei deve pensarci a lungo e duramente, perché, una volta che la testa torna sul corpo, le conseguenze potrebbero essere pericolose".

La dottoressa Shaw dovrà dunque prendere la decisione se ricollegare o meno la testa dell'androide David al corpo in modo che possa essere più utile alla missione, ma i rischi di un fallimento sono molti. L'esplorazione porterà al paradiso che potrebbe rivelarsi più selvaggio di quanto si immagina. 

Alla domanda se il sequel di Prometheus è facile da realizzare, Scott ha risposto,

"Vorrei che fosse così facile. Stanno per andare in paradiso ma potrebbe essere il luogo più selvaggio, un posto orribile. E poi, chi sono gli ingegneri?"

Le domande sono poi passate sul progetto Blade Runner, per il quale Scott non nega un possibile sequel in futuro, e scherza su possibile coinvolgimento di Harrison Ford "è troppo vecchio, era un Nexus-6 . E questo è tutto quello che posso dire a questo punto.".



Apri Box Commenti Movietele Comments