Roberto Bolle - Danza con me a Capodanno 2018 su Rai1

Ospiti, arte, leggerezza e ironia gli ingredienti principali dello spettacolo che si avvale del lavoro di Michael Cotten, l'uomo dei grandi eventi live e tv americani.

L'anno scorso su Rai1 è andato in onda il primo show "Roberto Bolle - La mia danza libera" ed è stato un successo in termini di pubblico e critica, un 'esperimento' che ha portato l'arte della danza per la prima volta ad una platea così vasta in televisione. Roberto Bolle adesso è pronto per tornare in televisione nel rinnovato appuntamento dal titolo "Roberto Bolle - Danza con me" che è in preparazione per essere trasmesso su Rai1 a Capodanno 2018, l'1 gennaio prossimo, e di cui l'Étoile è non solo protagonista ma anche direttore artistico.

Ad affiancare Roberto Bolle in questo appuntamento protagonisti del balletto di fama internazionale ma anche cantanti italiani e internazionali, attori, comici, artisti di varie discipline che hanno accettato l'invito di Bolle per mostrare ed esplorare le variegate e inaspettate possibilità della danza.

Arte, leggerezza e ironia gli ingredienti principali dello spettacolo che quest'anno si avvale ancora di più della sinergia con le più moderne tecnologie visual in real time per far calare la danza classica nella contemporaneità.

Per la prima volta nella televisione italiana, la messa in scena di "Roberto Bolle - Danza con me" si avvale del lavoro di Michael Cotten, l'uomo dei grandi eventi live e tv americani, dal SuperBowl alle cerimonie olimpiche, nonché set designer voluto dallo stesso Michael Jackson per i suoi ultimi tour e tra gli artefici di "This is it".

"Roberto Bolle - Danza con me" è la nuova sfida di quello che il Times ha definito "The King of dance", un appuntamento prodotto da Rai1 in collaborazione con Ballandi Multimedia e con la consulenza artistica di Artedanza, scritto da Roberto Bolle, Luca Monarca, Federico Giunta, Pamela Maffioli, Giovanni Todescan. La direzione artistica è di Roberto Bolle. La direzione creativa è di Michael Cotten. Le scene sono di Luca Sala. La fotografia è di Fabio Brera. La regia di Cristian Biondani.

Apri Box Commenti