Ben Is Back

Ben Is Back, la recensione



Nelle sale dal 20 Dicembre, Ben Is Back è un dramma che vede protagonisti l'adolescente Ben (Lucas Hedges), dipendente da droghe, e la madre Holly (Julia Roberts). Ben torna a casa per trascorrere il Natale insieme alla famiglia ma sarà costretto ad affrontare, insieme alla madre, le conseguenze delle sue azioni.

di / 16.12.2018
Ben Is Back

È il giorno della vigilia di Natale e la famiglia Burns sta finendo gli ultimi preparativi per quello che dovrebbe essere uno dei giorni più belli dell'anno. Mentre la figlia Ivy sta ultimando lo studio di alcune canzoni natalizie da cantare nel coro della chiesa, i due fratelli minori non vedono l'ora che Babbo Natale scenda giù dal camino per portare loro i doni richiesti settimane prima. Non sanno però che Ben, il figlio maggiore, è uscito dalla clinica di disintossicazione per trascorrere il giorno di Natale insieme alla sua famiglia. L'arrivo del complicato ragazzo giunge come una scossa tremenda per la felice famiglia, facendo riemergere ricordi poco piacevoli legati alla sua dipendenza. Lasciando da parte i malumori e le paure, la famiglia decide di accogliere Ben per il giorno di Natale a patto che la madre Holly stia vicino a lui qualunque cosa decida di fare. Durante queste 24 ore riemergeranno dei problemi emersi dai debiti accumulati da Ben nei confronti dei suoi fornitori e madre e figlio dovranno imparare a loro spese quanto costi veramente stare vicino all'altro in un momento particolare come quello che stanno vivendo.

Ben Is Back è un film ideato e scritto da Peter Hedges, candidato all'Oscar per la sceneggiatura di About A Boy, che è solito scrivere di famiglie all'apparenza normali ma che nascondono complicati problemi. La scelta di affrontare un dramma così profondo come la dipendenza da droghe deriva dal background personale del regista stesso che, come ammette il figlio Lucas, è presente nella loro famiglia a più livelli. Julia Roberts è stata una delle prime scelte dei produttori del film e del regista stesso soprattutto grazie alla personalità e alla sua abilità interpretativa. La Roberts è, in effetti, una di quelle attrici che sanno calarsi in qualsiasi ruolo e che spaziano dalla commedia al dramma con estrema duttilità. È stata lei stessa a proporre il ruolo di Ben a Lucas Hedges, figlio del regista Peter, che, ormai da qualche anno a questa parte, è chiamato a recitare in moltissimi film di successo appunto per la sua innata dote d'interprete. Quest'anno Lucas Hedges sarà presente in ben altri due film: Boy Erased di Joel Edgerton e Mid90s di Jonah Hill.

Il film di Hedges è un intenso dramma dove la dipendenza viene rappresentata non tanto a partire dal soggetto che affronta questo problema ma dalla sua famiglia e, soprattutto, dalla madre Holly. Già dal titolo Ben Is Back si percepisce che è qualcun altro a "subire" questo arrivo inaspettato. Si tratta della madre che, se a primo impatto risulta essere felice ed incredula, in realtà nasconde la sua preoccupazione per la salute del figlio riempiendogli la giornata di impegni vari per cercare di non farlo cedere alle tentazioni che la sua piccola città potrebbe proporgli. Sarà la notte della Vigilia il momento più duro per madre e figlio.

Ben Is Back è un film che funziona, che affronta tematiche importanti soprattutto in questo periodo a causa della diffusione di sostanze stupefacenti tra gli adolescenti e della facile prescrizione di farmaci da parte dei medici fin dalla tenera età per risolvere dei problemi che in realtà potrebbero essere gestiti in altro modo. È interessante il fatto che Hedges abbia deciso di soffermarsi sulla persona della madre, un parente molto vicino al ragazzo dipendente, che deve dare forza e coraggio al figlio in un momento molto delicato come quello che sta vivendo Ben. Il problema di questo film è che in questo periodo di titoli del genere ne sono usciti molti e ne usciranno ancora altri, primo fra tutti l'acclamato Beautiful Boy con Timothée Chalamet e Steve Carell che, come questo, affronta sempre il rapporto genitore/figlio.

Valutazione di Erica Nobis: 7 su 10