Book Club - Tutto può succedere

Book Club - Tutto può succedere, la Recensione



Commedia romantica al femminile su quattro amiche che decidono di dare una scossa alla propria vita, con l'aiuto di un famoso romanzo.

di / 05.04.2019
Book Club - Tutto può succedere

Quattro amiche si riuniscono periodicamente per discutere dell’ultimo libro che hanno letto: questo lo spunto di partenza di Book Club – Tutto può succedere, commedia sentimentale al femminile che ci racconta in particolar modo cosa accade quando le amiche in questione sono delle mature signore che si ritrovano a leggere la saga delle Cinquanta sfumature.

Le protagoniste sono quattro amiche di lunga data molto diverse l’una dall’altra: Jane Fonda è la single in carriera, tutta chirurgia plastica e toy boy, Diane Keaton la vedova un po’ nevrotica, Candice Bergen non ha più avuto un compagno dopo il divorzio, e Mary Steenburgen è alle prese con un marito pigro e distratto. La lettura dei best-seller erotici di E.L. James darà una scossa alle loro vite, spingendo le quattro donne a provare qualcosa di nuovo e a concedersi nuove possibilità, naturalmente ciascuna a modo proprio.

Book Club è un film dedicato a quella terza età che spesso ci si lamenta venga trascurata da Hollywood, una di quelle commedie romantiche in cui si è specializzata in particolar modo Diane Keaton (il sottotitolo italiano richiama proprio il film del 2003 in cui recitava a fianco di Jack Nicholson).

 Il regista del film è il debuttante Bill Holderman, all’attivo una carriera da produttore, che dirige con disinvoltura e brio: non bisogna certo aspettarsi un film audace o a luci rosse, ma una storia leggera e ironica all’insegna dell’ottimismo e dei buoni sentimenti, e in cui gli uomini non sono sadici e spregiudicati, ma al massimo dei bambinoni un po’ immaturi (nel cast al maschile troviamo, tra gli altri, Andy Garcia, Don Johnson e Richard Dreyfuss.

Book Club è un film che insegna ad avere fiducia in se stessi e a seguire il proprio cuore e i propri desideri, a non avere paura di provare qualcosa di nuovo e di esaltante, a rimboccarsi le maniche e ricominciare anche dopo una situazione difficile, e lo fa in una maniera gradevolmente prevedibile: puntando su quattro protagoniste pimpanti e in forma in un contesto elegantemente patinato, tra luminose ville con piscina, alberghi e ristoranti di lusso, negozi alla moda, con il risultato di un film piacevole e rassicurante, che intrattiene con allegria.

Valutazione di Matilde Capozio: 6 su 10