Dash e Lily

Dash e Lily, la serie Netflix che racconta il Natale a New York



'Dash e Lily' è una serie teen, di stampo comedy, che racconta la storia d'amore tra due ragazzi molto diversi tra loro che si uniranno grazie alla complicità di un diario, del Natale e della sempre splendida città di New York

di / 24.11.2020
Dash e Lily

È approdato su Netflix Dash & Lily, la serie televisiva in 8 episodio tratta dal romanzo omonimo di Rachel Cohn e David Levithan. Una serie perfetta da vedere durante questo periodo dell'anno, quando il Natale si intravede già all'orizzonte. Ambientato in una splendida New York vestita a festa, Dash & Lily racconta la storia dei due protagonisti che danno il titolo alla serie, lungo un periodo di tempo che affronta le fredde giornate di dicembre.

Dash (Austin Abrams) è un ragazzo che odia il Natale e che ha apparentemente il cuore spezzato a causa della rottura con la sua ex. Lily (Midori Francis) è appassionata di Natale e nonostante quest'anno alcune delle tradizioni a cui è più legata non potranno avere luogo, Lily è più che mai determinata a rendere magico anche questo Natale. Dash e Lily non potrebbero essere più diversi e difficilmente le loro strade si sarebbero incontrate se non fosse stato per un diario rosso, lasciato sugli scaffali di una libreria. L'oggetto diventa dunque un ponte tra i due ragazzi, un modo per conoscersi, sfidarsi e imparare soprattutto ad accettare e a migliorare se stessi.

Dash e Lily è, soprattutto, una storia d'amore teen. Va da sé dunque che per poter apprezzare gli 8 episodi - da circa 22 minuti di durata ognuno - bisogna essere amanti del genere o, comunque, non storcere il naso alla sola idea di divedere l'ennesima storia tra due adolescenti che sognano il grande amore. Anche perché il modo in cui Dash e Lily si corteggiano, si inseguono e sognano l'uno sull'altra è molto originale per il panorama teen, soprattutto per quanto riguarda l'offerta presente su Netflix. Al contrario, se siete già amanti del genere, se siete di quelli che si sciolgono davanti all'inseguimento dell'amore, allora Dash e Lily è proprio il prodotto che fa per voi, quello in grado di farvi sognare e sospirare, con un sorriso perennemente dipinto sul volto.

Con una galleria di personaggi estremamente piacevoli da guardare - da quelli più presenti a quelli appena tratteggiati - Dash e Lily è una favola moderna, un racconto che sembra quasi mettere da parte la tecnologia da cui siamo sommersi per tornare a un'epoca più apertamente epistolare, quando la comunicazione non era immediata e bisognava attendere per conoscere risposte e sentimenti. E tra i personaggi che lo show mette in mostra un posto di rilievo lo ha sicuramente la città di New York. Essa diventa quasi un'anima che respira e che ansima, che fa il tifo per i due protagonisti e che prova a mostrarsi sempre al suo meglio: con le stazioni vuote un attimo prima che il giorno cominci, con l'Empire State Building visto da un tetto innevato. New York è in ogni fotogramma di Dash e Lily: gli fa da contorno, ovviamente, ma serve anche a rendere la storia ancora più tridimensionale, perché mentre Lily è alla ricerca del suo primo ragazzo, del suo primo amore e del suo primo bacio, capisce anche che forse l'amore più forte che prova è proprio per quella città in cui ha messo le radici e che le ha permesso di essere la ragazza che poi è diventata.

Con una colonna sonora magnifica - un plauso all'uso di The River di Ellie Goulding - e una messa in scena colorata e tendente alla comedy sofisticata, Dash e Lily è davvero una serie imperdibile per le anime romantiche e per chi non vede l'ora di sentire i canti di Natale imperversare tra le luci accese di una città vestita a festa.

Valutazione di Erika Pomella: 8 su 10