Doom Patrol, la recensione

Doom Patrol e' una serie tv con protagonisti personaggi con superpoteri che potrebbe sembrare qualcosa di già visto di recente sulla carta ma che in realtà rivela un'originalita' di fondo.
Doom Patrol, la recensione

La serie tv Doom Patrol è stata creata per la DC Comics e viene rilasciata sulla piattaforma del servizio DC Universe a febbraio di quest'anno. Nasce come spin-off della serie Titans, infatti il quarto episodio del telefilm, sempre disponibile sul servizio DC e portata in Italia da Netflix, si intitola proprio Doom Patrol e ha il compito di introdurre il team. La storia è tratta dall'omonimo fumetto creato da Bob Haney e Arnold Drake nel 1963, pubblicato ovviamente da DC Comics, e ci racconta di un gruppo di metaumani che vengono emarginati sia per i loro poteri che per il loro aspetto esteriore, idea simile a quella degli X-Men Marvel. Nel cast troviamo attori più conosciuti come Brendar Fraser, Matt Bomer e Timothy Dalton e meno conosciuti come Diane Guerrero, April Bowlby e Joivan Wade. La serie sarà disponibile in Italia dal 7 ottobre sulla piattaforma di Amazon Prime Video e conta 15 episodi. E' stato già deciso che ci sarà una seconda stagione.

La serie prende luogo dopo gli eventi di avvenuti in Titans e segue la vita di cinque metaumani con dei poteri che si nascondono in una magione lontana da tutti governata da il loro Capo, Niles Caulder (Timothy Dalton), colui che cura e si occupa del gruppo e dà loro una nuova vita. La squadra è composta da elementi che hanno storie e vite alle spalle completamente diverse ma che per ragioni simili si trovano a convivere e a fare amicizia, formando una nuova, strana e disfunzionale grande famiglia. Robotman (Brendan Fraser) era un ex pilota d'auto che subisce un grave incidente e viene riportato in vita con le sembianze di un robot. Negative Man (Matt Bomer) è un ex pilota d'aerei, anch'esso subisce un grave incidente, per il quale porta segni di gravi ustioni in tutto il corpo, perchè una forza aliena si impossessa di lui e da quel momento convive con lui quotidianamente. Elasti-Woman (April Bowlby) è una ex attrice famosa la quale, durante una caduta in un fiume, è attaccata da un virus che le deforma il corpo. Crazy Jane (Diane Guerrero) è una donna che racchiude all'interno un grande numero di personalità diverse e infine Cyborg (Joivan Wade), un ragazzo profondamente sfigurato durante un incendio che lo ha visto coinvolto, il quale ora ha le caratteristiche di un cyborg. Questo eterogeneo gruppo di emarginati si troverà a far fronte comune per combattere un pericoloso individuo, conosciuto come Mr Nobody, che vuole conquistare il mondo.

 Doom Patrol
Doom Patrol

Doom Patrol è l'ennesima serie che vede al suo interno personaggi con superpoteri. Negli ultimi tempi sono tantissime le produzioni televisive di questo tipo, che sfruttano l'amore del pubblico per questo tipo di storie, basti vedere il successo recente di serie come The Umbrella Academy e The Boys, solo per fare due esempi. Doom Patrol si inserisce proprio all'interno di questo filone, che da un lato sta iniziando a diventare un pò saturo e uguale a se stesso, dall'altro riesce comunque ancora a sfornare prodotti ben realizzati e di ottimo intrattenimento. La serie ha quel retrogusto che ti fa pensare a cose già viste ma allo stesso tempo riesce comunque a tenere incollati allo schermo e ad intrattenere, che poi è sempre la cosa più importante. Oltretutto ha un cast sia di attori che di personaggi interessanti e un'ironia di fondo che è alla base della storia e del modo in cui è raccontata (non possiamo fare spoiler ma è veramente una modalità interessante) che rendono la realizzazione (almeno dei primi due episodi che sono quelli visti da noi) davvero buona. Non ci resta che aspettare l'arrivo dell'intera stagione du Prime Video per farci un'opzione più completa.

 Doom Patrol
Doom Patrol
Valutazione di Giorgia Tropiano: 8 su 10
Apri Box Commenti