Una festa esagerata...! - Lo spettacolo di Vincenzo Salemme al Sistina

Sarà in scena fino al 5 Febbraio, al Teatro Sistina di Roma, il nuovo esilarante spettacolo del comico Vincenzo Salemme, con omaggi alla comicità partenopea di Edoardo De Filippo e Totò.

Sarà in scena al Teatro Sistina dal 18 Gennaio al 5 Febbraio 2017 Una festa ESAGERATA...! Il nuovo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Vincenzo Salemme. L'interprete partenopeo ha scritto la commedia a Maggio di quest'anno, sebbene non abbia nascosto che l'idea di partenza gli sia venuta in mente alcuni anni fa, ed è rimasta lì, a galleggiare nella sua fantasia, per tutto il tempo necessario a diventare una commedia pronta per essere mostrata al grande pubblico. Nelle intenzioni di Salemme, come lui stesso ha dichiarato nelle note di regia,  Una festa ESAGERATA...! mira anche a riscoprire il potere catartico dell'ironia verso se stessi: "Il teatro, pur nelle sue corde più leggere, possa ricordare a chi lo fa e a chi lo guarda, ce in fondo siamo di passaggio e che, forse, un po' di sana autoironia ci può aiutare a vivere meglio". Ed è proprio la feroce autoironia a farla da padrona in questo spettacolo che può contare sulle musiche  di Antonio Boccia, le scene cangianti di Alessandro Chiti e i costumi di Francesca Romana Scudiero. Nel cast anche Nicola Acunzo, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D'Auria, Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero, Giovanni Ribò e Mirea Flavia Stellato.

Compiere diciotto anni, nella vita di una ragazza, è un affare decisamente importante: Lo sa bene Mirea (Mirea Flavia Stellato), che è alle soglie dell'obiettivo e ha tutte le intenzioni di festeggiare alla grande l'arrivo della maggiore età. In questo è aiutata dalla madre (Teresa del Vecchio), che ha sogni di potere e successo, e dal padre (Vincenzo Salemme), esponente della borghesia partenopea, che sceglie il compleanno della figlia come palcoscenico per invitare alcuni pezzi grossi della società. Tutto, però, precipita, quando dal piano di sotto arriva la notizia della morte dell'anziano condomino; come si può fare una testa di diciotto anni, in terrezza, quando di sotto c'è il corpo di un uomo senza vita? La risposta è alquanto creativa e nel tentativo di accordarsi per far sì che la superficiale Mirea abbia la sua festa, tra ricatti sessuali, avvelenamenti, preti omertosi e storie d'amore frutto di fantasie personali, il povero Vincenzo Salemme sarà costretto a girare come una trottola alla ricerca di una soluzione che possa andare bene a tutti.

Una festa ESAGERATA...!  è una commedia dai toni leggeri e briosi, che fa dei tempi comici il proprio punto di forza. Mettendo in scena alcune situazioni al limite dell'assurdo, e non rinunciando mai alle radici del "far ridere" partenopeo - con strizzate d'occhio sia a Edoardo De Filippo sia al principe Totò -, Vincenzo Salemme dipinge con pennellate di ironia nerissima il quadro di un paese troppo impegnato a salvare la faccia e le apparenze. Il più grande pregio di questo spettacolo, infatti, è quello di puntare il dito contro molti degli aspetti che stanno minando il futuro e il presente dei giovani, senza però assumere i panni scomodi di un'educanda. Tra mancanza di lavoro - il cameriere finto-indiano su tutti - e la mancanza di valori - di cui è portatrice la giovane Mirea -, Vincenzo Salemme parla di truffe, di inganni, di omertà e di corruzione, entrando nelle coscienze degli spettatori attraverso la via privilegiata che solo alcuni grandi uomini di spettacolo riescono a raggiungere: la risata. Per citare il film di Robert Zemeckis Chi ha incastrato Roger Rabbit, "una risata può essere una cosa molto importante. Vedi, a volte, nella vita, è l'unica arma che ci rimane". Vincenzo Salemme si fa forte di questa arma e la usa per dirigere e interpretare uno spettacolo dove viene messa in scena sia la miseria che la nobiltà, che ha come target un pubblico fatto di giovani e non solo, al quale parlare attraverso l'uso di una recitazione che fa della naturalità il suo marchio distintivo. A metà strada tra la commedia nera e la farsa, Una festa ESAGERATA...! è uno spettacolo assolutamente esilarante che ha il merito di lasciarvi il sorriso sulle labbra e riflessioni nella testa anche molto dopo la sua conclusione.

Valutazione di Erika Pomella: 8 su 10
CONTENUTI CORRELATI:
Apri Box Commenti