Game Night - Indovina chi muore stasera?, la recensione

Game Night è una pellicola divertente in modo intelligente, che gioca con i generi e intrattiene dall'inizio alla fine.

Game Night è una pellicola diretta dal duo John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, registi già della commedia del 2015 Come ti rovino le vacanze, nonchè sceneggiatori di Spiderman Homecoming. Questa volta realizzano un film ibrido, misto tra la commedia, il film d'azione e il thriller con un cast composto da nomi importanti come Jason Bateman, Rachel McAdams, Kyle Chandler e Billy Magnussen.

Max (Jason Bateman) ed Annie (Rachel McAdams) sono due appassionati, quasi al limite dell'ossessione, dei giochi da tavolo e di gruppo, ed è così che si conoscono e innamorano, proprio durante una serata giochi in un locale, dove si trovano a partecipare ad un sfida in squadre diverse. Sono entrambi molto competitivi e questa loro passione continua anche dopo il matrimonio. Un giorno torna nelle loro vite il fratello di Max, Brooks (Kyle Chandler), un uomo di successo che ha sempre messo in una luce negativa Max, tant'è che quest'ultimo non vive molto bene il suo arrivo. Una giorno la famosa serata giochi è organizzata proprio a casa di Brooks, dove era stato predisposto qualcosa di diverso dal solito, ma presto la situazione sfuggirà di mano e tutti i partecipanti si ritroveranno a rischiare la propria vita.

Game Night è quel film che non ti aspetti. Entri in sala con premesse e aspettative diverse e tutto viene ribaltato fin da subito. E' una pellicola esilarante, che diverte tantissimo, ma che non lo fa mai in maniera gratuita ma in modo veramente intelligente. Si basa e allo stesso tempo reinventa generi cinematografici, riscrivendoli in chiave comica, così abbiamo scene d'azione, di sparatorie, di inseguimenti, ad alta tensione ma che fanno ridere a crepapelle. Non c'è mai nulla di demenziale ma solo divertimento allo stato puro. Gioca anche sulla paura, con scene che richiamano l'horror e sui colpi di scena che si susseguono dall'inizio alla fine. Ci sono anche molte citazioni e omaggi al mondo cinematografico in generale.

Il cast è assolutamente azzeccato e fanno tutti un ottimo lavoro, ma bisogna dire che senza ombra di dubbio l'aspetto più riuscito della pellicola è la sceneggiatura di Mark Perez, intelligente, esilarante e che non stanca mai riuscendo a mantenere l'attenzione dello spettatore costante dall'inizio alla fine. Il tempo vola e il divertimento è assicurato.

Valutazione di Giorgia Tropiano: 7 su 10
Apri Box Commenti
Torna su