Il Sole a Mezzanotte, recensione

Bella Thorne e Arnold Schwarzenegger ci accompagnano nella conoscenza della dura vita di Katie, ragazza affetta da una grave malattia della pelle e con la passione della musica, e del suo ragazzo Charlie, un campione di nuoto in ripresa da un grave infortunio. La loro storia d'amore dovrà fare i conti con le problematiche relative alla malattia di Katie ma, con la forza dell'amore, riusciranno a vivere la loro storia serenamente.

Al suo secondo lungometraggio, Scott Speer dirige la coppia di giovani attori Bella Thorne, star amatissima tra i giovani, e Patrick Schwarzenegger, figlio del più famoso attore Arnold. Il Sole a Mezzanotte è il remake del film giapponese Song to the Sun, uscito nel 2006. 

Bella Thorne interpreta la diciassettenne Katie, affetta sin dalla nascita da una rara malattia della pelle che le impedisce di venire a contatto con i raggi del sole, vive reclusa nella sua casa con il padre. L'unico sfogo che Katie trova nella sua vita monotona arriva con la musica, passione  a lei tramandata dalla madre defunta, che la porta a comporre e a cantare melodie scritte e composte da lei stessa. La vita da "reclusa" porta Katie a sognare di vivere al di fuori delle mura domestiche e la grande finestra che si trova nella sua stanza rappresenta l'unica visione del mondo che la ragazza si può concedere. È proprio da questa finestra che vede passare per anni ogni giorno Charlie (Patrick Schwarzenegger), una giovane promessa del nuoto del Liceo della città, di cui si innamorerà platonicamente. Giunto il giorno del diploma, la sera Katie esprime al padre il desiderio di andare a suonare la sua chitarra davanti alla stazione della cittadina ed è lì che per la prima volta incontra da vicino Charlie. Il loro sarà un amore a prima vista ma dovranno affrontare la limitante malattia di Katie che, con il passare degli anni, diventa sempre più aggressiva.

Il sole a mezzanotte - Midnight Sun

Il Sole a Mezzanotte si inscrive nella serie di teen drama molto in voga da qualche anno a questa parte, partendo proprio dal successo di Colpa delle Stelle fino ad arrivare a titoli meno riusciti come Resta anche domani e Noi siamo tutto. Sicuramente il film di Scott Speer si avvicina molto di più agli ultimi titoli che a Colpa delle stelle soprattutto per lo scarso risultato finale. Il Sole a Mezzanotte è un film poco studiato e probabilmente frutto della volontà di far risaltare due attori emergenti come Bella Thorne e Patrick Schwarzenegger che, fino ad ora, hanno sempre partecipato a film in ruoli secondari e di poco conto. Niente nel film è originale rispetto agli altri titoli appartenenti allo stesso genere, anzi, risulta essere ricco di stereotipi e cliché  che fin troppo spesso ricorrono in questa tipologia di film. Anche l'aspetto "musicale" del film stesso appare alquanto forzato rispetto alla direzione generale del film, probabilmente perché si è voluta dare la possibilità a Bella Thorne di lanciare la sua prossima carriera da cantante proprio con le canzoni da lei interpretate in questo film. Insomma, un film di convenienza più che altro. Bella Thorne risulta, pur conservando ancora una recitazione molto acerba e "disneyiana" molto più credibile rispetto a Patrick Schwarzenegger che, invece, sembra del tutto fuori luogo nel suo ruolo. 

Il sole a mezzanotte - Midnight Sun

La scarsa dimestichezza dei due attori e la poca verve della sceneggiatura vengono messi in risalto ancora di più se si azzardasse un paragone con un film molto simile uscito nelle sale nel 2002 con il titolo de I passi dell'amore. In questo caso la sceneggiatura risulta più complessa perché adattamento di un romanzo di formazione drammatico dello scrittore Nicholas Sparks (che oltretutto vanta numerosi adattamenti cinematografici) e i due attori protagonisti, Mandy Moore e Shane West, riescono a dare importanza e spessore ai loro personaggi. Ho scelto questo film perché anche in questo caso è presente l'appoggio musicale alla narrazione che, a differenza de Il Sole a Mezzanotte, si inserisce perfettamente nella diegesi del film e non rimane superficiale come nel film di Speer. 

Il Sole a Mezzanotte sarà nelle sale cinematografiche a partire dal 22 Marzo 2018.

Valutazione di Erica Nobis: 4 su 10

Correlati

Commenti

Apri Box Commenti
Torna su