La Torre Nera, la recensione

La Torre Nera è un buon prodotto che combina azione, humor e fantascienza, con qualche pecca narrativa e con cose già viste.

Tratto dall'omonima famosa saga di Stephen King, La Torre Nera è una pellicola diretta da Nikolaj Arcel (Royal Affair) che vede, come protagonisti della storia, due grandi attori, Matthew McConaughey ed Idris Elba, fronteggiarsi da nemici fino all'ultimo sangue. Già da tempo di parlava di progetti per la trasposizione dell'opera dello scrittore statunitense sul grande schermo. Numerosi nomi e case di produzione si sono succedute nel corso degli anni e tanto si è parlato di come raccontare la storia della saga al cinema, fino a quando, nel 2015, sono iniziati i lavori che hanno poi portato alla realizzazione di questa pellicola, seguita sicuramente da una serie televisiva spin-off e da eventuali sequel del film. 

La Torre Nera mischia il fantasy, il distopico, l'horror, il western e molti alti sottogeneri, perchè è ambientato in un universo dove coesistono più mondi, come il mondo cardine, ovvero il nostro mondo, la Terra, e il Medio-Mondo, una terra in decadenza, dove il pistolero Roland (Idris Elba), cerca di combattere il malvagio stregone Walter (Matthew McConaughey) e di proteggere la famosa Torre Nera, una costruzione che domina il tempo e lo spazio ma soprattutto mantiene gli equilibri all'interno dei vari mondi, tenendo il male e i demoni fuori. Parallelamente, a New York, un bambino, Jake, ha delle visioni, tramite sogni, di tutto quello che è avvenuto in passato nel Medio-Mondo e quando riesce ad arrivare, tramite un portale segreto, nella terra da lui sognata, capisce che tutto esiste realmente, tanto che la sua vita non sarà più la stessa.

Solitamente, quando qualcosa scritto da quel geniaccio di Stephen King viene ricreato per immagini, che siano pellicole cinematografiche o serie televisive, il risultato è spesso o molto positivo, vedi capolavori come lo Shining di Kubrick, o molto negativo (in questo caso purtroppo gli esempi sono maggiori). Con La Torre Nera ci troviamo di fronte a una via di mezzo. E' un film godibile, di ottima fattura, visivamente ben realizzato, un prodotto d'intrattenimento che centra l'obiettivo prefisso. Oltretutto sceglie due attori perfetti per i ruoli dei protagonisti perché Idris Elba ha una presenza scenica mostruosa e Matthew McConaughey porta sullo schermo un cattivo meraviglioso, e in parte è merito del bel personaggio ma molto è anche merito suo. C'è da dire però che la pellicola ha anche aspetti negativi che penalizzano il risultato finale. Alcune scene d'azione, per esempio, sono troppo esagerate nel voler stupire a tutti i costi ma purtroppo ciò che ne esce è qualcosa di già visto, vedi la scena del duello finale stile Matrix scopiazzato. Senza contare alcune scene che sarebbero dovute essere emotivamente drammatiche ma che risultano fredde e banali. 

La Torre Nera è comunque un buon prodotto che combina azione, humor e fantascienza. E' consigliato per gli amanti del genere, forse un pò meno per i lettore della saga letteraria. 

Valutazione di Giorgia Tropiano: 7 su 10

Commenti

Serie in Prima Serata

Film in Prima Serata