Lady Bird, recensione del film

Lady Bird è un buon film, divertente ma al tempo stesso profondo. La Gerwig ha un grande futuro davanti e il mondo cinematografico ha bisogno di più sguardi femminili di questo tipo.

Lady Bird è la commedia, scritta e diretta dall'attrice Greta Gerwig, che ha spopolato ultimamente negli Stati Uniti dove si è aggiudicata varie nomination per i premi più importanti del paese, tra cui ben cinque ai premi Oscar, vincendo ben due statuine ai recenti Golden Globes come Miglior film commedia o musicale e Migliore attrice in un film commedia o musicale per l'attrice con il nome più impronunciabile del mondo, ovvero Saoirse Ronan. La pellicola, presentata in anteprima a settembre al Telluride Film Festival e subito dopo al Toronto International Film Festival, rappresenta la prima opera firmata in tutto per tutto dalla Gerwig che, siamo pronti a scommetterci, farà una brillante carriera.

Lady Bird racconta l'ultimo anno di liceo della giovane Christine "Lady Bird" McPherson (Saoirse Ronan) prima che si apra per lei una nuova vita, completamente diversa dalla precedente, che la vedrà crescere e confrontarsi con la realtà del college in una grande città. Lady Bird è nata e cresciuta nella periferia di Sacramento, in California, in una famiglia modesta, con la quale ha problemi di convivenza, e ha sempre frequentato un liceo cattolico. Lei si sente però uno spitiro ribelle e il suo sogno più grande è quello di scappare da quella realtà clautrofobica che odia per andare a vivere a New York, dall'altra parte degli Stati Uniti, il più lontano possibile da quella che è stata la sua vita finora. L'ultimo anno di liceo, tra nuovi amori, nuove e vecchie amicizie e scelte importanti, sarà fondamentale per la sua crescita personale. 

Foto, immagini, locandine Lady Bird

Greta Gerwig ci racconta, in parte, aspetti autobiografici di quella che è stata la sua adolescenza, essendo anche lei nata a Sacramento, da una madre infermiera e un padre consulente finanziario, e avendo frequentato poi lo stesso college di Lady Bird a New York, il Barnard College. Narra perciò una storia a lei vicina e lo fa con una delicatezza ma allo stesso tempo con una forza che lascia sicuramente un'impronta decisa nello spettarore. La pellicola è un'opera sicuramente valida, sia dal punto di vista registico sia da quello narrativo. La sceneggiatura, che è sicuramente l'aspetto più riuscito, è frizzante, divertente ma allo stesso tempo profonda. Racconta una fetta di America probabilmente meno usuale ma senza dubbio più reale. 

Lady Bird è un buon film, forse leggermente sopravvalutato, ma con aspetti decisamente positivi. Ha un ottimo cast, dove ovviamente spicca Saoirse Ronan, protagonista assoluta della pellicola, che ha il merito di portare in scena un personaggio non semplice con efficacia e bravura. La Gerwig realizza un cinema dall'impronta decisamente indipendente, scuola dalla quale viene, ma riuscendo ad arrivare anche al grande pubblico e già questo sembra un ottimo successo. Ha certamente un grande futuro davanti e il mondo ha bisogno di più registe donne, del loro sguardo unico e diverso. 

Valutazione di Giorgia Tropiano: 7 su 10
Correlati:
Lady Bird
Apri Box Commenti
Torna su