Riccardo III di Shakespeare al cinema, Recensione

La celebre opera di Shakespeare, Riccardo III, messa in scena all'Almeida Theatre di Londra da Rupert Goold, risulta eccellente ed estremamente suggestiva grazie anche alla magistrale interpretazione di Ralph Fiennes, che da vita ad un re tanto malvagio e crudele quanto affascinante.

Ancora una volta, la casa di produzione e distribuzione Nexo Digital, ci permette di entrare nel cuore del teatro inglese e di assistere ad una delle rappresentazioni del Riccardo III di Shakespeare messo in scena all'Almeida Theatre di Londra e diretto da Rupert Goold.

Alla morte del fratello Edoardo IV, Riccardo decide che è giunto per lui il momento di prendere in mano il potere e di diventare quindi il re. Tutto questo però non verrà ottenuto con semplicità, al contrario, darà inizio ad una serie di crimini e di efferati omicidi che gli serviranno a favorire la sua scalata al potere. Perchè Riccardo è questo, è un uomo crudele, un assassino disposto a tutto pur di ottenere quello che vuole, che, sebbene le sue deformità non gli diano l'aspetto che desidererebbe, compensa questa mancanza con grandi doti di dialettica e di persuasione in grado di convincere chiunque a stare dalla sua parte.

La regia di Goold ci mostra tutto questo, trasportandolo epoca moderna, e lo fa senza filtri, in modo assolutamente diretto e violento, facendoci capire e vedere chi realmente sia il protagonista e la sua natura malvagia. Allo stesso tempo però, il regista sceglie anche di rendere il protagonista anche un uomo, non solo crudele, ma anche per certi versi affascinante e assolutamente divertente, alla sua sottile ironia e al suo sarcasmo.

A dare vita allo spietato Riccardo è il celebre attore e regista Ralph Fiennes, il quale ci regala una performance assolutamente magistrale, perfetta in ogni suo aspetto, e grazie alla sua immensa bravura è in grado, per quanto sia possibile, di riuscire a farti apprezzare anche un personaggio gretto come il protagonista Riccardo. Allo stesso modo sono eccellenti le interpretazioni del resto del cast, tra cui spicca una sempre bravissima Vanessa Redgrave, nei panni della regina Margherita.

Da menzionare positivamente sono inoltre le magnifiche scenografie a cura di Hildegard Bechtler, cupe, moderne ed essenziali, così come lo è tutta la messinscena in generale, che unite ad un ottimo uso delle luci riescono a ricreare un'atmosfera estremamente suggestiva e perfetta per la tragedia. 

Info sullo spettacolo: Al Cinema il Teatro di Kenneth Branagh: Riccardo III di Shakespeare il 6 e 7 febbraio.

Valutazione di Cristina Gervasio: 9 su 10