Can You Keep a Secret

Sai tenere un segreto?, recensione della commedia romantica con Alexandra Daddario



Commedia romantica tratta dall'omonimo best-seller di Sophie Kinsella, la storia di una ragazza che rivela tutti i suoi segreti al suo sconosciuto vicino d'aereo, senza sapere che quel viaggio le cambierà completamente la vita.

di / 18.01.2021
Can You Keep a Secret

Sai tenere un segreto? è una commedia romantica in arrivo su Prime Video, dopo avere avuto la sua anteprima italiana alla scorsa Festa del Cinema di Roma.

La protagonista della storia è Emma Corrigan (Alexandra Daddario), impiegata nel marketing per un’importante azienda di prodotti alimentari; durante il ritorno da un viaggio di lavoro che non è andato nel migliore dei modi, l’aereo su cui si trova Emma attraversa una forte turbolenza e lei, in preda al panico, inizia a parlare a raffica con lo sconosciuto seduto accanto a lei (Tyler Hoechlin), finendo per rivelargli tutti i suoi segreti, vale a dire vizi e passioni inconfessabili, imbarazzanti ricordi legati al passato, fino alle sue attuali frustrazioni e insoddisfazioni. Tornata in ufficio, Emma viene a sapere che conoscerà per la prima volta il fondatore dell’azienda, il giovane miliardario Jack Harper, e quando lui arriva, lei lo riconosce all’istante come lo sconosciuto dell’aereo. Emma si ritrova così a dover capire come mantenere la dignità (e il lavoro) davanti a un uomo che conosce i suoi più intimi segreti, e al tempo stesso inizia a riflettere su tutti quegli aspetti della sua vita che non vanno come vorrebbe, e che non aveva mai voluto ammettere neanche a se stessa.

Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Sophie Kinsella, stessa autrice della fortunatissima saga letteraria di I love shopping (che ha avuto anche una non fortunatissima trasposizione cinematografica), ed è diretto da Elise Duran, al suo debutto. La storia ruota intorno a un interrogativo eternamente attuale: in una coppia, quanto di sé si deve svelare all’altra persona, e quanti dettagli, invece, è più pratico e conveniente tenere nascosti? Rispetto al libro, sono stati modificati alcuni aspetti, ad esempio l’ambientazione (che si sposta da Londra a New York) ed eliminati alcuni personaggi (i familiari della protagonista), ma per il resto la trama rimane essenzialmente la stessa, con in più un accenno, in tempi post-Metoo, al tema prevaricazione maschile e abusi di potere.
Con alcuni passaggi un po’ forzati e poco credibili, e una sceneggiatura che sorvola su alcuni momenti-chiave, specialmente prima del finale, annacquando così in parte il messaggio della storia, il film scorre via leggero e senza pretese, con due protagonisti dal volto grazioso che li rende adatti alla commedia romantica.

Valutazione di Matilde Capozio: 6 su 10
Apri Box Commenti