Shazam!

Shazam!, la recensione



Shazam! è una ventata di aria fresca all'interno di un universo, quello della DC Comics, che ha bisogno di cambiamenti e la pellicola sembra essere proprio ciò che ci voleva.

di / 23.03.2019
Shazam!

Chi non ha mai sognato o immaginato fin da piccolo di avere un superpotere? E in un mondo dove i supereroi esistono veramente è praticamente impossibile non farlo. E' questo infatti il mondo dove è ambientato Shazam!, film diretto da David F. Sandberg e che vede tra i protagonisti Zachary Levi, Mark Strong e Djimon Hounsou. Settimo film facente parte del DC Extended Universe, la pellicola presenta per la prima volta sul grande schermo i personaggi dei fumetti DC Comics Shazam. Come ogni cinecomics che si rispetti, è presente una scena extra alla fine della pellicola, quindi mi raccomando non uscite subito dalla sala, che lascia delle porte aperte per un possibile sequel.

Billy Batson è un giovane adolescente di 15 anni solo al mondo, da quando cioè si è perso in un luna park da piccolo e nessuno è riuscito a ricongiungerlo a sua madre. Il ragazzo non ha mai smesso di cercarla finchè non si caccia nei guai e viene mandato a vivere presso una famiglia affidataria. Ed è proprio qui che Billy conosce i suoi fratelli e le sue sorelle acquisite, in particolare entra in contatto con Freddy, un ragazzo invalido ossessionato dai supereroi e dai superpoteri. Un giorno la vita di Billy cambia drasticamente quando entra in contatto con il Mago Shazam, il quale lo sceglie come suo campione e gli affida i poteri per diventare un vero supereroe. Ogni volta che Billy scandisce la parola Shazam si trasforma in un uomo che è quasi una divinità e che racchiude dentro di se molti poteri, che scoprirà grazie all'aiuto di suo "fratello" Freddy.

Shazam! è un film che utilizza la scusa dei superpoteri per raccontare in realtà una storia fatta di aiuto reciproco, di legami profondi e di altruismo. Parla di ragazzi che racchiudono tutte le diversità possibili: dal differente colore della pelle, alla differente etnia, all'invalidità, all'essere orfani, ma nulla di tutto ciò scoraggia nessuno di loro dall'andare avanti per affrontare un mondo che per loro è ancora più difficile, un mondo fatto di bulli e di ingiustizie ma fatto anche di affetto e profonda amicizia. E sono proprio quest'ultimi aspetti che sanciranno il loro riscatto finale, tutto grazie all'aiuto reciproco, perchè il gioco di squadra vince sempre, e grazie anche alla generosità di Victor e Rosa, i loro genitori affidatari. Ed è proprio su queste basi che la magia e i superpoteri prendono vita e regalano a quei ragazzi nuove avventure e nuove sfide, ma anche riscatto.

Dimenticate la serietà e quella sensazione di prendersi troppo sul serio che solitamente caratterizza i cinecomic dell'universo DC, Shazam è invece molto più divertente ed irreverente, a tratti politicamente scorretto. Rappresenta un pò quello che è Deadpool per l'universo Marvel, anche se meno volgare e più buonista, e probabilemte per questo anche meno efficace. Però è senza dubbio una ventata di aria fresca all'interno di un mondo che ha sicuramente bisogno di cambiare e crescere se vuole sperare di competere con quello avversario. Alcune scene fanno veramente molto ridere e se amate questo genere di film non potete assolutamente perderlo.

Valutazione di Giorgia Tropiano: 7 su 10