The Newsroom
The Newsroom

The Newsroom presentato al Roma Fiction Fest 2013


Presentata la serie 'The Newsroom' in anteprima al Roma Fiction Fest 2013, di cui è stato trasmesso l'episodio Pilota. La serie racconta la formazione di uno staff capace di riportare News Night agli apici del giornalismo televisivo.
Voto: 10/10

Che Aaron Sorkin fosse una sorta di garanzia nel mondo della serialità a stelle e strisce lo si era già capito con piccoli gioielli come West Wing o il sottovalutato Studio 60 on the Sunset Strip. Con The Newsroompresentato alla stampa questa mattina all'interno del Roma Fiction Fest 2013, lo sceneggiatore di capolavori come The Social Network Moneyball - L'arte di vincere torna a trattare il mondo della televisione, riprendendo il discorso che aveva iniziato con il già citato Studio 60 e l'antecedente Sports Night.

The newsroom - che può essere tradotto come "la redazione" - è incentrato sul programma di informazione News Night. Will McAvoy (Jeff Daniels) è un anchorman pieno di fascino e di talento, divenuto famoso soprattutto per non aver mai preso apertamente posizione. Durante un dibattito politico, tuttavia, sollecitato dalla domanda di una studentessa di giornalismo, improvvisamente Will esplode, in un monologo bellissimo sul come e il perchè l'America debba considerarsi o meno la più grande potenza mondiale. Tre settimane dopo, tuttavia, Will scopre che il suo executive producer Don (Thomas Sadoski) ha deciso di lasciarlo, per diventare l'EP del programma delle 22. Così il capo del network Charlie Skinner (Sam Waterston) decide, all'insaputa di Will, di assumere Mackenzie McHale (Emily Mortimer), un produttore esecutivo appena tornato dalla guerra che ha un passato burrascoso con Will. Mackenzie arriva in redazione portandosi dietro il suo produttore senior Jim (Jack Gallagher Jr.) e gli consiglia di flirtare un po' con Maggie (Alison Pill), l'assistente di Will nonchè fidanzata di Don.

Il primo episodio di The Newsroom - dal titolo We just decided to - ruota attorno alla formazione di uno staff efficiente che possa riportare News Night agli apici del giornalismo televisivo. Una girandola impressionante di personaggi viene messa in scena, trasportata in un'ambiente adrenalinico e affascinante come può esserlo una redazione. In poco più di sessanta minuti, il regista Greg Mottola riesce a catturare immediatamente l'attenzione dello spettatore, che resta avvinghiata alle storie dei personaggi senza un attimo di cedimento. Questo grazie ad una sceneggiatura che definire perfetta sarebbe grossolano. Aaron Sorkin scrive dei dialoghi pungenti, senza mai rinunciare da un lato ad una forte componente ironica, dall'altro ad una vena sotterranea di cultura sopra la norma che ben si sposa con lo scenario drammaturgico. Ma, più di tutto, Sorkin crea una sceneggiatura ponte, un insieme di parole dal suono cristallino che aiutano i personaggi a comunicare non solo tra di loro, ma anche (e soprattutto) con il pubblico. Pur nei loro difetti e nelle loro convinzioni - che possono risultare spesso errate - i personaggi di The Newsroom emergono nella loro ricchezza già dalla prima apparizione, presentandosi all'occhio del pubblico non solo come caratteri di finzione, ma come vere e proprie ombre di un'umanità quasi eroica.

Ovviamente la grandiosa sceneggiatura di Sorkin - che rappresenta di certo la cifra vincente di questa serie tv incredibile - avrebbe perso un po' del suo brio se non avesse avuto la fortuna di sposarsi con le interpretazioni di grandi interpreti, molti dei quali di provenienza teatrale. Jeff Daniels - che i più ricordano per film come Speed Looper - è assolutamente adorabile nei panni di un Don Chisciotte ante-litteram, che combatte non più contro i mulini a vento, ma contro vertigini provenienti da ferite del proprio passato, su cui Sorkin promette di indagare. Al suo fianco Emily Mortimer regala di sicuro la sua miglior interpretazione di sempre, dando volto e accento ad un personaggio fortemente eccentrico, ma anche coraggioso e ambizioso, nel quale le donne del mondo potrebbero (e forse dovrebbero) riconoscersi. Non sono da meno i personaggi "comprimari"; un cenno va fatto al maestoso Thomas Sadoski che, se nei primi minuti appare come un personaggio vagamente negativo, non tarderà a farsi ben volere dal pubblico, in un'evoluzione graduale ma dalla quale non si può tornare indietro.

The Newsroom debutterà su Rai 3, in prima serata, il prossimo 17 Ottobre e noi non possiamo far altro che invitarvi di tutto cuore a non perdervelo. Credeteci, vi innamorerete.

Valutazione di Erika Pomella: 10 su 10