The Rossellinis, recensione del film

La 'rossellinite', secondo Alessandro Rossellini, è la patologia di cui sono affetti tutti i componenti della sua famiglia. Il nipote del grande maestro del cinema italiano prova con il suo docufilm a ricostruire i legami e gli eventi che hanno segnato questa grande famiglia allargata

di / 10.10.2020
The Rossellinis, recensione del film

The Rossellinis è un lungo viaggio on the road in cui il regista Alessandro Rossellini (figlio di Renzo, primogenito di Roberto Rossellini) si ricongiunge con ogni componente della sua famiglia per raccontare e raccontarsi. Partendo dall'Italia, passando per la Svezia, gli Stati Uniti per poi finire in Qatar, Alessandro decide di intraprendere una lunga conversazione con i suoi parenti, ognuno dei quali ha una versione differente della storia della famiglia Rossellini. Alessandro sostiene che ogni membro della famiglia sia affetto dalla "rossellinite", una patologia (definita così ironicamente) causata dalla grande fama del grande regista Roberto Rossellini. Ogni componente della famiglia ha dovuto fare i conti con la presenza ormai fantasmatica del grande genio, ognuno di loro, secondo Alessandro, doveva sentirsi all'altezza del pesante cognome che portava. Nel caso del regista, la "rossellinite" risulta essere la causa dei problemi della sua vita, tra cui la tossicodipendenza.

 The Rossellinis
The Rossellinis

Il viaggio che compie il regista si trasforma ben presto in una grande riunione di famiglia in cui riemergono dolori e conflitti passati e in alcuni casi diventa anche il momento perfetto per sanare ferite aperte e mai rimarginate. Alessandro decide di impugnare la macchina da presa e partire per confrontarsi con ogni membro della sua famiglia per arrivare ad una sorta di liberazione personale che può essere raggiungibile solo con il confronto con altri individui che hanno vissuto stesse situazioni, traumi ed eventi.

Alessandro ripercorre, inoltre, tutte le fasi della vita amorosa del nonno Roberto, dal primo matrimonio con Marcella de Marchis, da cui nascono Renzo e Romano, successivamente arriva la grande diva del cinema Ingrid Bergman da cui nascono le gemelle Ingrid e Isabella e Roberto, e infine la terza moglie conosciuta in tarda età, la giovane Sonali Das Gupta la quale ha già un figlio di nome Gil che verrà poi adottato da Rossellini e che darà alla luce l'ultima figlia del regista, Raffaella.

 The Rossellinis
The Rossellinis

Attraverso questa ricostruzione Alessandro rincontra tutti loro, e grazie ad un'analisi personale riesce a raccontarsi e confrontarsi con loro.

The Rossellinis è un film che non ha intenzione di distruggere il mito di Rossellini, bensì vuole raccontarlo come marito, padre e nonno. Il regista Alessandro funge da collante in tutta questa storia, e riesce, con chiave ironica nel suo intento: affrontare emotivamente la figura di Roberto Rossellini.

Presentato alla 77esima edizione della mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nella categoria della Settimana Internazionale della Critica, The Rossellinis appare un film senza troppe pretese che funzione dall'inizio alla fine, riuscendo pienamente nel suo intento.

Valutazione di Rosaria Perrucci: 7 su 10
Apri Box Commenti