La cura dal benessere (2016)

A Cure for Wellness

Locandina La cura dal benessereLa cura dal benessere (A Cure for Wellness) è un film di genere Mistero e Thriller di durata circa 146 minuti diretto da Gore Verbinski con protagonisti Jason Isaacs, Dane DeHaan, Mia Goth, Celia Imrie, Adrian Schiller, Carl Lumbly, Susanne Wuest, Harry Groener, Lisa Banes, Natalia Bobrich.
Prodotto da Regency Enterprises nel 2016 in USA e Germania [Uscita Originale il 17/02/2017 (USA)] esce in Italia Giovedì 23 Marzo 2017

Trama e Scheda Tecnica

Un ambizioso giovane è stato mandato ad incontrare il CEO della sua azienda in un idilliaco ma altrettanto misterioso "centro benessere" situato in una località remota sulle alpi Svizzere. Capirà molto presto che i trattamenti miracolosi della spa non sono quello che sembrano e rimarrà intrappolato nel centro. La sua stessa salute mentale sarà messa a dura prova quando scoprirà di essere affetto dallo stesso malanno che ha colpito gli altri ospiti. 


Data di Uscita ITA: Giovedì 23 Marzo 2017
Data di Uscita USA: Venerdì 17 Febbraio 2017
Data di Uscita Originale: 17/02/2017 (USA)
Genere: Mistero, Thriller
Nazione: USA, Germania - 2016
Formato: Colore
Durata: 146 minuti
Produzione: Regency Enterprises, New Regency Productions, Blind Wink Productions (in associazione con), Studio Babelsberg (co-produzione), TSG Entertainment
Budget: 40.000.000 dollari (stimato)
Box Office: USA: 4.200.000 dollari | Italia: 294.634 euro -> Storico incassi

L'ISPIRAZIONE

Per il suo nuovo film Verbinski aveva in mente un thriller con la profondità, l'intuizione e la forza del classici del genere cinematografico che il regista tanto apprezza, quali "Shining" (Stanley Kubrick, 1980), "A Venezia... un dicembre rosso shocking" - Don't Look Now (Nicolas Roeg, 1973) e "Rosemary's Baby" (Roman Polanski, 1968). L'idea dell'esistenza di una cura miracolosa, insieme al senso di malessere sociale strisciante e all'ossessione per la salute a tutti i costi, sono temi che hanno colpito particolarmente Verbinski, la cui filmografia comprende la serie di straordinario successo "Pirati dei Caraibi" (Pirates Of The Caribbean) e il film d'animazione vincitore di un Academy Award "Rango". "Abbiamo iniziato ad esplorare l'idea di un centro benessere tra le Alpi, dove però gli ospiti non si rimettono in forma", spiega Verbinski, "e da lì la storia ha cominciato pian piano a prendere forma. Per noi era chiaro che questo sarebbe stato un film di genere e abbiamo quindi iniziato a sviluppare varie idee intorno al concetto d'inevitabilità. È la sensazione di avere una malattia, come se ci fosse un puntino nero sulla radiografia che non si può eliminare!".
Verbinski ha iniziato a discutere con lo sceneggiatore Justin Haythe ("The Lone Ranger", "Revolutionary Road"). "Da un po' di tempo avevo un'idea che mi girava per la testa, dovuta a vari fattori e preoccupazioni, ma legata soprattutto a una mia diffidenza nei confronti alla medicina", afferma Haythe, che è stato ispirato dall'opera dell'autore tedesco Thomas Mann e dello psichiatra Carl Jung. "Fondamentalmente, il film parla dell'inquinamento del corpo e della mente nel mondo moderno e della conseguente ossessione per la purezza".

DANE DEHAAN È LOCKHART, IL GIOVANE DIRIGENTE DI WALL STREET

Il talentuoso e carismatico Dane DeHaan ("Giovani ribelli - Kill Your Darlings", "The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di electro", "Life") è uno degli attori più interessanti di Hollywood. Grande è stata la sua emozione quando Verbinski lo ha interpellato per interpretare il ruolo di Lockhart. "Sono stato travolto dalla visione di Gore e dalla sua passione per la storia; poi, dopo avere letto la sceneggiatura, ho capito quanto fosse complesso ed entusiasmante il ruolo – era irresistibile", afferma DeHaan. "Al mio personaggio capita di tutto nel film, è pazzesco. Con LA CURA DAL BENESSERE ho avuto l'opportunità di lavorare con un grande regista".
"Ho visto Dane nel film 'Come un tuono' (The Place Beyond The Pines)", dichiara Verbinski. "L'ho trovato interessante, fotogenico e onesto. Non sono riuscito a pensare a nessun altro attore per il ruolo di Lockhart. Dane ha anche un'incredibile etica professionale ed è ciò che serve quando vuoi sedurre il pubblico come facciamo noi nel film. Non puoi permetterti nessuna esitazione, gli spettatori non te la perdonerebbero mai! Dane è incredibile perché riesce sempre ad essere autentico. Il suo mantra è: 'non fingere, sii credibile'".
Oltre all'autenticità, DeHaan conferisce forza e vulnerabilità al suo complesso personaggio. "Lockhart rappresenta l'eroe di tutti i giorni ed è perfetto per un film come questo, che parla di benessere, ambizione e salute nella nostra società", afferma DeHaan. "Il fatto che sia un giovane broker finanziario ci dice molto di lui! La vita dei ragazzi che lavorano per le società di Wall Street è abbastanza assurda. È quasi un processo di stordimento, dato che lavorano 24 ore al giorno. A che cosa sono disposti a rinunciare per il lavoro? Restano seduti alla scrivania per gran parte della giornata a lavorare, lavorare, lavorare. Non fanno niente di veramente utile per il mondo. Penso che, in ultima analisi, il loro obiettivo siano il potere e la ricchezza, la carriera all'interno dell'azienda e l'autoaffermazione. Questi giovani guadagnano cifre pazzesche e non pensano ad altro. Sono persone molto particolari".
"Lockhart è un ragazzo deciso ad avere successo a tutti i costi", dichiara Verbinski. "È un agente di Borsa, che esemplifica perfettamente un certo tipo di persona. Fa soldi a palate, è vero, ma che cosa realizza concretamente? Crea denaro attraverso altre persone che creano denaro, a differenza di quelli che, ad esempio, fabbricano scarpe o vasi di argilla. Questi ultimi producono qualcosa di reale. Lockhart ha deciso che non sarà come suo padre che, a suo tempo, non ce l'ha fatta. Riuscirà a ottenere un posto nel consiglio di amministrazione della società. È disposto a barare, mentire, ingannare e a qualunque altra cosa pur di avere la meglio sui colleghi", aggiunge Verbinski, spiegando le motivazioni e la psicologia del personaggio, che sono radicate in una storia familiare difficile.
"Quando Lockhart giunge alla clinica del benessere, il suo atteggiamento è di negazione: lui pensa di non avere alcun problema", aggiunge il regista. "Invece, il giovane soffre della stessa malattia degli altri pazienti, ma in forma molto più grave. In breve, quando il Dottor Volmer gli diagnostica la misteriosa patologia, anche lui diventa un paziente della clinica. Inizia così a indagare sui segreti più profondi e oscuri del centro ma, più si avvicina alla verità, più il contatto con la realtà si fa evanescente".

Commenti e Recensioni

Non sono presenti commenti.
Apri Box Commenti