The Divergent Series: Allegiant (2016)

The Divergent Series: Allegiant

Locandina The Divergent Series: Allegiant
The Divergent Series: Allegiant (The Divergent Series: Allegiant) è un film prodotto da Lionsgate nel 2016 in USA, di genere Azione e Avventura diretto da Robert Schwentke. Dura circa 110 minuti. Il cast include Shailene Woodley, Zoe Kravitz, Naomi Watts, Theo James, Miles Teller, Maggie Q, Jeff Daniels, Ansel Elgort, Bill Skarsgård, Jonny Weston. In Italia, esce al cinema il 9 Marzo 2016 distribuito da Eagle Pictures. In vendita in DVD dal 3 Agosto 2016. Al Box Office italiano ha incassato circa 3.101.979 euro. Negli USA ha incassato circa 65.063.316 dollari.

TRAMA

Mentre Chicago è sull'orlo di una guerra civile a tutto campo, Tris (Shailene Woodley), insieme a Quattro (Theo James), Christina (Zoë Kravitz), Peter (Miles Teller), Tori (Maggie Q) e Caleb (Ansel Elgort) iniziano una fuga straziante dalla città murata, inseguiti dalle guardie armate fedeli al leader auto-elettosi Evelyn (Naomi Watts). Per la prima volta nella loro vita fuori da Chicago, i cinque si ritrovano inseguiti da Edgar (Jonny Weston) in un deserto tossico conosciuto come il Fringe, prima di essere salvati e scortati nel complesso ipertecnologico del Dipartimento di Sanità Genetica. Una volta lì, il capo del Dipartimento David (Jeff Daniels) riconosce in Tris un essere geneticamente "puro" e la arruola per sostenere la sua causa misteriosa. Mentre Tris riceve un trattamento speciale, compreso l'accesso alle "schede di memoria" che le permettono di rivivere la propria storia familiare, Quattro si unisce ai soldati del Dipartimento nella missione, presumibilmente umanitaria, di prelevare i bambini da un accampamento del Fringe. Quando scopre che David ha intenzione di utilizzare le sorprendenti tecnologie del Dipartimento per fini disumani, Tris dirotta il suo aereo privato e torna con la sua squadra a Chicago. Di fronte a un tradimento scioccante, devono cercare di fermare Evelyn prima che rilasci un gas che cancella la memoria su tutta la popolazione della città, tra cui il gruppo di forze ribelli Allegiant, guidato da Johanna (Octavia Spencer). 

Info Tecniche e Distribuzione

Data di uscita in Italia al Cinema: Mercoledì 9 Marzo 2016
Uscita in Italia: 09/03/2016
Data di Uscita USA: Venerdì 18 Marzo 2016
Prima Uscita: 18/03/2016 (USA)
Genere: Azione, Avventura, Mistero, Sci-Fi, Thriller
Nazione: USA - 2016
Formato: Colore
Durata: 110 minuti
Produzione: Lionsgate, Red Wagon Entertainment, Summit Entertainment
Distribuzione: Eagle Pictures
Box Office: USA: 65.063.316 dollari | Italia: 3.101.979 euro
In HomeVideo: in DVD da Mercoledì 3 Agosto 2016 [scopri DVD e Blu-ray]

SAGA

Cast e personaggi

Regia: Robert Schwentke
Sceneggiatura: Bill Collage, Adam Cooper, Noah Oppenheim
Musiche: Joseph Trapanese
Fotografia: Florian Ballhaus
Scenografia: Alec Hammond
Montaggio: Stuart Levy
Costumi: Marlene Stewart

Cast Artistico e Ruoli:

Immagini

[Schermo Intero]

LA PRODUZIONE

Dividendosi tra scene d'azione epiche, panorami spettacolari e colpi di scena inaspettati, The Divergent Series: Allegiant segue la storia di Tris, Quattro e i loro compagni alle prese con la fuga dalla città murata di Chicago e con l'avventura più sorprendente di sempre.

"Dopo due film di successo, abbiamo visto molto di Chicago e trascorso molto tempo con tutte le diverse fazioni, quindi abbiamo creduto che i filmmakers, il pubblico e gli attori fossero tutti pronti per andare alla scoperta di un altro mondo", dice il produttore Doug Wick. "Da un punto di vista cinematografico e della storia, sembra necessario oltrepassare il muro per rispondere ad alcune domande fondamentali: Cosa c'è fuori dalla città? Perché esistono le fazioni? Chi c'è dietro tutto questo? Che cosa significa davvero essere Divergent?"

A Theo James, la cui interpretazione di Quattro nei primi due film gli ha regalato la fama di rubacuori in tutto il mondo, è piaciuto molto vedere il suo personaggio e quello della Woodley rapportarsi in un ambiente nuovo e stimolante. "Tris e Quattro ne hanno passate tante insieme, combattendo e perdendo persone a cui volevano bene", dice James. "Sentono che ci deve essere qualcosa di meglio al di là del muro, e sono entrambi desiderosi di scoprire quel qualcosa. Inoltre vogliono le risposte all'enigma che è al centro della serie dei libri e dei film: Cosa è successo al pianeta e perché?"

L'uomo che conosce le risposte a queste domande è David, il leader visionario del Dipartimento di Sanità Genetica, interpretato dall'attore candidato ai Golden Globe Jeff Daniels.  

Il DNA di quasi tutti sul pianeta è stato modificato da generazioni di alterazioni genetiche allo scopo di produrre bambini con tratti predeterminati. Il piano di David è quello di "salvare" i bambini geneticamente danneggiati dall'ambiente tossico del Fringe e metterli in un ambiente sicuro a Chicago, sperando così che, nel corso del tempo, il materiale genetico dell'uomo possa guarire se stesso. Tris inizialmente è entusiasta della conoscenza di David e di quelle che sembrano essere delle motivazioni benevole.  

Tornati a Chicago, le tensioni crescono quando Evelyn (la due volte candidata all'Oscar Naomi Watts) instaura un regime sanguinario di terrore che prevede l'esecuzione dei seguaci della sua nemica, Jeanine (Kate Winslet), uccisa proprio per mano di Evelyn. "Naomi è fisicamente piccola ma ha una presenza imponente e conferisce ad Evelyn questa forza interiore", dice il produttore Wick. "Ma ciò che è veramente interessante è che non si è mai sicuri se lei sia buona o cattiva". La Watts ha apprezzato la possibilità di rivisitare il suo personaggio, che nel nuovo film sperimenta il suo primo assaggio di potere totalitario nel nuovo film.  

Johanna, ex leader della fazione dei Pacifici, e ora a capo di un movimento di resistenza conosciuto come Allegiant, diffida della capacità di Evelyn di governare Chicago in modo compassionevole.
"All'inizio Johanna prova a mostrare solidarietà", dice l'attrice Octavia Spencer. "Ma Evelyn mostra la stessa mentalità dittatoriale che aveva il suo predecessore Jeanine. Johanna spera per il meglio, ma si sta preparando al peggio."

"L'Allegiant crede che la pace possa essere raggiunta solo tornando al sistema delle fazioni", continua Spencer. "La paura dell'ignoto sta causando in loro la volontà di tornare al vecchio stile di vita, anche se è stato corrotto. Ma vogliono ripristinare le fazioni come erano state concepite inizialmente, non nel modo in cui Jeanine le aveva danneggiate."

Mentre le tensioni crescono tra Evelyn e i seguaci di Johanna, Tris mette insieme una squadra formidabile con cui intraprendere il suo viaggio. Zoë Kravitz, Miles Teller, Ansel Elgort e Maggie Q riprenderanno i loro ruoli come Christina, Peter, Caleb e Tori. Lo spiritoso giullare Peter Hayes è ancora una volta interpretato da Miles Teller.  Ansel Elgort (Colpa delle stelle) ritorna nei panni del fratello di Tris, Caleb.  

IL MONDO DI 'DIVERGENT SERIES'

The Divergent Series: Allegiant si basa sulla mitologia distopica introdotta da Veronica Roth nel suo spettacolare e popolarissimo primo romanzo Divergent. Per 200 anni i cittadini che vivono all'interno della città murata di Chicago sono stati suddivisi in cinque fazioni: i disinteressati Abneganti, i coraggiosi Intrepidi, gli intellettuali Eruditi, i sinceri Candidi e i quieti Pacifici, mentre i non affiliati Esclusi vivono al di fuori del sistema. Tris Prior, cresciuta tra gli Abneganti, stringe alleanza con gli Intrepidi, ma successivamente capisce di essere una Divergente, con capacità di molteplici fazioni. Tris incontra e si innamora di un altro Divergente, Tobias "Quattro" Eaton, e insieme scoprono il complotto degli Eruditi per impossessarsi della città.

Il secondo film, Insurgent, segue il tiranno degli Eruditi, Jeanine (Kate Winslet), mentre dà la caccia ai Divergenti ribelli e li sottopone a una serie di test strazianti. Solo Tris li supera, il che significa che solo lei è in grado di aprire una scatola segreta contenente un antico messaggio proveniente dai fondatori della città. Nel frattempo, la madre di Quattro, l'assetata di potere Evelyn, leader degli Esclusi, uccide Jeanine, gettando la città nel caos.

The Divergent Series: Allegiant inizia tra le rovine della città quando Evelyn si rivolge a una folla assetata di sangue e decreta l'esecuzione del seguace di Jeanine, Max. Respinto dalle regole ferree della madre, Quattro accetta di unirsi a Tris nella loro prima incursione al di fuori dei confini di Chicago. Ultimo capitolo della saga di libri Divergent, Allegiant ha stabilito un record per la HarperCollins negli ordini di prevendita della sua pubblicazione nel 2013 e ha venduto 455.000 copie nel suo primo giorno di vendita. In tutto la trilogia ha venduto più di 37 milioni di copie, restando per mesi in cima alle classifiche di vendita del New York Times, iBook di Apple e dei bestseller di Amazon.

I lettori fedeli di Divergent sono affluiti in massa per i primi due adattamenti cinematografici di Lionsgate e Summit Entertainment, contribuendo a portare la vendita dei biglietti in tutto il mondo a 586.000.000 di dollari. Per soddisfare le aspettative dei fan della trilogia, i filmmakers hanno deciso di dividere le 544 pagine del terzo e ultimo capitolo della trilogia in due film separati, con l'uscita di Ascendant prevista nel 2017.

"L'incredibilmente prolifica narrazione del libro di Veronica si presta alla realizzazione di due film diversi", dice lo sceneggiatore Collage. "Quando ha scritto Allegiant, Veronica Roth aveva sicuramente mille idee per la testa!"

"Veronica ha messo così tanta trama e tanti personaggi in ciascuno dei suoi libri che abbiamo sempre avuto la sensazione di non poter utilizzare tutto all'interno della versione cinematografica", dice il produttore, Lucy Fisher. "Abbiamo perfino chiesto scusa agli attori, perché i loro personaggi non possono arrivare a fare tutto ciò che fanno nei libri, non potendo realizzare un film di cinque ore. Decidendo di terminare la serie con due film, vogliamo dare una conclusione soddisfacente a tutti questi amatissimi personaggi".

TRIS E QUATTRO: UNA COPPIA DAI POTERI POST-APOCALITTICI

Mentre l'azione al cardiopalma, le immagini spettacolari e i temi riflessivi sono tutti elementi chiave di Divergent Series, è la storia d'amore in evoluzione fra Tris e Quattro che rappresenta il cuore e l'anima dei film. Fin dall'inizio i fan sono stati affascinati dal legame tra l'indipendente Tris e il suo carismatico compagno.  

The Divergent Series: Allegiant inizia con la coppia che guarda insieme le rovine di Chicago; Tris e Quattro decidono di lasciare tutto ciò che conoscono per avventurarsi al di là del muro. Ma la loro avventura li porta ad intraprendere percorsi separati. Una volta arrivato al Dipartimento di Sanità Genetica, Quattro si ritrova tagliato fuori da Tris, che comincia a trascorrere la maggior parte del suo tempo con David.  

L'attore Theo James riscontra nei conflitti della coppia un riflesso autentico dell'individualità conquistata a fatica dai due personaggi. "Nei primi due film, si segue la storia attraverso Tris", dice. "Qui si possono vedere alcuni eventi dal punto di vista di Quattro. I due litigano perché vedono il mondo del Dipartimento in modo molto diverso". Ma quando Allegiant si avvicina a una resa dei conti finale a Chicago, Tris e Quattro sono ancora una volta riuniti.

Tornando a lavorare insieme nel loro terzo film, Woodley e James non hanno avuto nessun problema a fare scintille sullo schermo. "Quando si ha familiarità con la persona con cui stai facendo le scene, la chimica aiuta", dice James. "Dato che questi personaggi hanno una storia, conoscere bene Shailene nella vita reale rende il tutto molto più facile".

ANDARE OLTRE IL MURO

Le riprese di The Divergent Series: Allegiant sono iniziate ad Atlanta, Georgia, il 20 maggio 2015, con un programma ambizioso. Il regista Robert Schwentke ha voluto portare il pubblico di tutto il mondo fuori da Chicago, riempiendo lo schermo con effetti visivi più grandi, panorami monumentali e sequenze d'azione più eccitanti rispetto ai film precedenti.

Un esempio in tal senso è la scena, pochi minuti dopo l'inizio del film, in cui Tris e la sua squadra usano dei ganci ad alta tecnologia per scalare il muro di cinta di Chicago.  

Nella cava di Bellwood nei pressi di Atlanta, la produzione ha eretto un massiccio muro di 24 metri sormontato da una recinzione metallica elettrificata. Aumentato con gli effetti visivi, il muro appare alto 60 metri sullo schermo.

Per gli attori, scalare la parete ha testato sia la loro forza che la loro resistenza.  Woodley, James, Kravitz, Teller, Elgort e Q hanno trascorso tre giorni presso la cava, più altri cinque giorni di riprese su una parete angolata più piccola e meno ripida costruita per rendere più facile agli attori recitare le loro battute durante la salita. Elgort, che è un scalatore esperto nella vita reale, ha dovuto dimenticare tutto ciò che sapeva per interpretare il suo personaggio in modo corretto.

IL FRINGE E MOLTO ALTRO

Tris e il gruppo oltrepassano il muro solo per trovarsi persi in un deserto post-apocalittico, conosciuto come il Fringe. "Siamo partiti dalla parola 'tossico' e abbiamo iniziato a costruire da lì", dice il produttore Barry Waldman. Sotto la direzione dello scenografo Alec Hammond, la troupe ha spruzzato circa 80.000 litri di semi e colorante rosso per coprire i 15 acri di terreno dei quattro set di Atlanta."

Abbiamo visto troppe rovine di cemento e macerie negli ultimi due film, quindi con il Fringe abbiamo avuto l'opportunità di andare al di fuori delle mura della città e creare un intero nuovo paesaggio in cui far muovere i nostri personaggi", dice Hammond. "Come ispirazione per la creazione di quest'ambiente colorato, corrotto, malato, abbiamo preso spunti dalla miniera di rame di Alberta e dei giganteschi cumuli di immondizia in Cina."

La frontiera devastata si presenta come una cocente delusione per Tris e i suoi compagni di avventura, che avevano immaginato di trovarsi di fronte ad un panorama più suggestivo al di fuori del muro. "Invece trovano questa terra desolata, che ha subìto una sorta di guerra devastante", dice James. "Sono improvvisamente caduti in una trappola da cui non possono uscire".

Come se il terreno infido non bastasse, Tris e il suo gruppo sono ancora inseguiti dallo scagnozzo di Evelyn, Edgar (Jonny Weston). Li insegue con un veicolo SRAT, in una sequenza filmata su 10 acri di terreno nella cava di Stockbridge, fuori da Atlanta. Weston, abile guidatore di fuoristrada, ha girato in prima persona gran parte delle sue bravate alla guida. "Corro nel deserto del Mojave per divertimento", dice l'attore, "quindi avere l'opportunità di guidare la SRAT a tutta velocità, con una mitragliatrice a gomito, più forte che potevo, saltare e cavalcare le dune al centro di Atlanta, è stato davvero divertente. È stata una scena d'azione folle."

Proprio quando sembra non esserci speranza per Tris, un portale invisibile si apre nel cielo. Conosciuta come la Camo-Wall, la barriera olografica simulata separa il Dipartimento dal Fringe e da Chicago. In seguito i soldati del Dipartimento conducono Tris e i suoi compagni in moduli di volo a forma di uovo chiamati Plasma Globes.

"Quando si riprendono le scene che non richiedono l'attore nelle classiche imbracature di volo, attaccati a cavi sospesi, usiamo un apparecchio chiamato 'parallelogramma'. L'attore indossa una sorta di lastra (fatta su misura) o si siede su un sedile, molto più comodo di un cablaggio, e l'apparato fa da contrappeso. Abbiamo usato questo sistema per anni ed è ancora oggi molto utilizzato, per esempio in Gravity, The Martian, Spider-Man, Apollo 13", spiega Frazier.

BENVENUTI AL DIPARTIMENTO

Tris, Quattro, Christina, Caleb e Peter arrivano nell'agglomerato futuristico mozzafiato che ben presto capiscono essere la sede del Dipartimento di Sanità Genetica. La produzione ha progettato gli sterili interni high-tech del Dipartimento in modo tale da renderle marcatamente diverse dalle rovine piene di detriti di Chicago dei film precedenti. Per creare i sei ambienti del Dipartimento, le squadre di operai hanno lavorato tutto il giorno per 11 settimane. "Abbiamo utilizzato circa 200 tra progettisti, pittori, stuccatori e falegnami, sette giorni alla settimana per due mesi e mezzo", ricorda il responsabile del progetto, Greg Callas.

Il complesso scintillante suscita una grande impressione su Tris e la sua squadra, dice la Woodley.  
I visitatori devono essere sottoposti a una pulizia approfondita per eliminare le tossine e le sostanze radioattive che hanno accumulato nel Fringe prima di poter entrare nell'ambiente incontaminato del Dipartimento.

Il Dipartimento è costruito sul sito di quello che una volta, prima di cadere in disuso, era l'aeroporto O'Hare di Chicago. "Abbiamo aggiunto un paio di nuovi terminali, poi abbiamo distrutto tutto", dice Hammond. "Durante le guerre della Purezza, gli aerei erano rimasti sulle piste, le attrezzature bloccate sui gates. Le strutture dell'aeroporto sono ancora visibili, anche se l'O'Hare è invaso dalle erbacce e dagli alberi. Le costruzioni ulteriori rispetto all'aeroporto come lo conosciamo risalgono all'epoca dell'inizio dell'esperimento Divergent di Chicago".

La struttura centrale del Dipartimento prende la forma di un grattacielo a spirale. "L'intero paesaggio esterno del Dipartimento è stato creato al computer", osserva il supervisore degli effetti visivi Stefen Fangmeier. "Per girare questo film ci siamo serviti di effetti visivi per creare un ambiente più grande di quanto avevamo visto nei due film precedenti, perché avevamo bisogno di creare ambienti che non potevano essere costruiti veramente".

The Spire è stato generato interamente in 3-D al computer. "È interessante vedere come tutti i diversi elementi si incastrino", dice il produttore degli effetti visivi Erika A. McKee. "Si trova di tutto, dalle vecchie reliquie aeroportuali alla nuova tecnologia, come un hangar pieno di Bullfrog in bilico, e poi la guglia con la sua pista di atterraggio dei Bubbleship davanti all'ufficio di David".

I set del Dipartimento sono stati costruiti presso il Media Campus di Atlanta, un impianto di produzione in fase di sviluppo nel luogo in cui sorgeva l'Optical Fiber Solutions (OFS) di Norcross, Georgia. "Il Dipartimento aveva bisogno di essere più grande e più esteso degli spazi di Insurgent, e popolato da un numero più elevato di persone per creare un luogo in cui si perecpisse un'attività frenetica", dice Hammond. "Abbiamo preso gli scheletri di questo ex stabilimento di produzione in fibra ottica e abbiamo progettato il Dipartimento al suo interno".

SCHEDE DI MEMORIA E SEGRETI DI FAMIGLIA

Identificata come l'unico individuo "puro" emerso dagli esperimenti genetici del Dipartimento di Chicago, Tris impara a conoscere la storia personale di sua madre quando David la invita a utilizzare un "pad di memoria". È un concetto futuristico che permette di rivivere la memoria di qualcun altro inserendo un piccolo dispositivo nelle tempie", spiega Fangmeier. "Tris vive il ricordo di sua madre quando era una bambina di 9 anni, nell'insediamento del Fringe, quando fu catturata dai soldati del Dipartimento. Abbiamo creato una transizione fantastica dalla realtà: quando Tris è fisicamente nell'ufficio di David, viene trasportata in questo lontano luogo passato. Piuttosto che avere un flashback diretto, osserva l'ambiente intorno a lei e i ricordi prendono vita".

Gli eventi che vive fanno luce sul passato di Tris. "Essere in grado di vivere la propria storia familiare ispira Tris a salvare le persone che vivono all'interno della Chicago di Divergent", dice Hammond. "Grazie alla scheda di memoria, Tris scopre che sua madre, anni prima, si era offerta di fare ritorno a Chicago per salvare l'esperimento. Questa rivelazione turba profondamente Tris e le fa prendere coscienza del grandissimo valore della sua missione".

IL DIPARTIMENTO TI OSSERVA

Il Dipartimento ha osservato i soggetti del suo esperimento a lungo termine a Chicago per più di un secolo, utilizzando la tecnologia di sorveglianza avanzata. Così, quando Tris e i suoi compagni arrivano, sono accolti come rockstar da parte del personale del Dipartimento, che li stavano seguendo fin dalla nascita. I visitatori reagiscono con sospetto al fatto che sono stati attentamente e inconsapevolmente monitorati per tutta la vita.

A tutti al Dipartimento viene dato un posto di lavoro, mentre Caleb e Peter sono chiusi in baccelli di sorveglianza che consentono loro di osservare ogni sfumatura della vita quotidiana di Chicago, come se in realtà fossero lì. "Possono sedersi nelle sedie di sorveglianza e guardare tutto quello che succede nel mondo 3-D di questo esperimento che è Chicago", spiega Hammond. "È tutto registrato, perché hanno sensori in tutto il mondo, anche se nessun altro può vederli. Peter e Caleb possono quasi vivere indirettamente ciò che sta accadendo in città."

Imparando a utilizzare la tecnologia stupefacente del Dipartimento, Caleb si innamora di quelle capacità, ma Peter vede il baccello di sorveglianza come nient'altro che un trampolino di lancio per un incarico più facile.

I DRONI

Altre figure fondamentali della tecnologia del Dipartimento nella battaglia finale contro Evelyn e il suo esercito sono i droni personali. Questi piccoli dischi volanti neri aiutano chi li usa a tenere traccia dei combattenti nemici, agendo come esploratori digitali e possono anche creare un campo di forza protettivo. "Il drone ha la capacità di muoversi avanti, indietro e guardarsi intorno per scoprire dove si nasconde la minaccia", spiega McKee. "I soldati controllano i droni attraverso i movimenti delle loro dita servendosi di un guanto speciale."

Per James, la padronanza dei droni di guerra, in stile Allegiant, ha costituito una sfida emozionante. "Grazie ai doni, questo nuovo mondo offre ai propri abitanti la possibilità di vedere ciò che non potrebbero osservare da soli", dice James. "Questi strumenti tanno dietro di te e fondamentalmente ti danno una completa visione aerea per vedere il nemico. Questo aiuta Quattro a definire le sue tattiche di combattimento".

Come gli scenari delle paure in Divergent e quelli di simulazione in Insurgent, i droni definiscono una sorta di firma tecnologica in Allegiant. "Nella nostra società abbiamo familiarità con i droni, ma non a questo livello", dice Fangmeier. "Abbiamo aggiunto un display intorno al volto degli attori, così Theo ha qualcosa di simile ai 'Google Glass', come una sorta di pellicola che gli permette di vedere ciò che i droni osservano".

BULLFROGS E BUBBLESHIPS

In The Divergent Series: Allegiant figurano dei veicoli e dei velivoli in qualità di co-protagonisti di alcune delle sequenze più affascinanti del film. La Cinema Vehicles di Van Nuys, California, ha fabbricato quattro veicoli SRAT combinando i telai delle Chevy Suburban con le estremità anteriori della Ford.
"Avevamo bisogno di un veicolo duro e robusto per Edgar che si movesse più velocemente del MRAP di Insurgent", dice Hammond. "Il nuovo SRAT ha un portellone nella parte superiore così la gente può saltar fuori e sparare."

"Allegiant è il primo film della serie Divergent che utilizza degli aerei", osserva il supervisore agli effetti visivi Stefen Fangmeier. "Alec ha fatto un lavoro fantastico nella progettazione di questi aeromobili futuristici."

I velivoli per tutti gli usi di trasporto del Dipartimento, soprannominati "Bullfrogs", sono stati costruiti su misura per il film e montati su giunti cardanici idraulici per simulare il volo. "Si tratta di una navicella che permette alle truppe del Fringe di salvare le persone, ma che ha anche capacità difensive e sembra indistruttibile", dice Hammond. "Abbiamo costruito circa il 75 per cento della macchina, quindi tutto ciò che gli attori toccano - come la cabina di guida e il vano di carico - sono reali."

Il velivolo fornisce anche la cornice di una delle battaglie più dure di Quattro. "C'è una grande sequenza nel Bullfrog, quando Quattro si rende conto che sta per essere ucciso e deve fermare 10 ragazzi che stanno cercando di portarlo fuori", dice James

I Bullfrog sono per la gente comune. Al contrario, l'elegante due posti "Bubbleship", con cui il capo David guida Tris nella "città pura" di Providence, è una navicella privata al top di gamma. "Il Bubbleship è la Rolls Royce dei veicoli del Dipartimento", dice Hammond. "È aperto, tutto in vetro, con una vista a 270 gradi. Il Bubbleship è come una sportiva di lusso rispetto al Bullfrog."

Tris poi dirotta il Bubbleship per tornare a Chicago con Christina e Caleb.  La cosa divertente è che, anche se Tris non ha idea di come manovrare il velivolo, toglie il pilota automatico per evitare di essere portata di nuovo indietro al Dipartimento. Sul set gli attori hanno visto solo una parte delle macchine, dato che il resto degli esterni sarebbe stato riempito in post-produzione con la grafica computerizzata.

UNO STILE DI TENDENZA

Per vestire gli abitanti del coraggioso mondo di The Divergent Series: Allegiant, la costumista Marlene Stewart ha supervisionato 30 clienti a Los Angeles e una boutique di sarte ad Atlanta, e poi confezionatori, installatori e tintori. Nel corso di sei mesi hanno prodotto migliaia di uniformi eleganti del Dipartimento e un assortimento di creazioni deliberatamente logore del Fringe.

NUOVI ORIZZONTI

I filmmakers di The Divergent Series: Allegiant si sono prefissati di portare ancora una volta in vita la visione originale di Veronica Roth, anche se hanno aggiunto delle fresche sorprese alla saga distopica.

Ricco di nuovi personaggi, paesaggi e misteri, The Divergent Series: Allegiant estende l'universo della saga di Divergent che ha già conquistato milioni di spettatori. "Uno dei motivi per cui queste storie riscuotono molto successo in particolare tra i giovani è la loro curiosità riguardo al proprio futuro", dice James. "Che si tratti di consapevolezza o meno, i giovani pensano: 'In che tipo di mondo vivrò?' Penso che sia il motivo per cui così tante persone sono affascinate dalla saga di Divergent."

Anche se Allegiant rimane coerente con i valori fondamentali della serie Divergent, i suoi eroi scoprono nuovi mondi e rivelazioni scioccanti e il film porta il grado di eccitazione ai massimi livelli. "The Divergent Series: Allegiant trasporta il pubblico in una dimensione che non si trova nei film precedenti", dice il produttore, Lucy Fisher. "Ci sono così tante cose di questo film che ci emozionano, comprese le azioni e le immagini. Ma la cosa che preferisco di questa intera serie sono i personaggi e la loro relazione con gli altri. Guardando The Divergent Series: Allegiant, stai perennemente in suspense, perché c'è qualcosa che accade ogni secondo."

HomeVideo (beta)


The Divergent Series: Allegiant disponibile in DVD da Mercoledì 3 Agosto 2016.

STREAMING VOD E TVOD:
Puoi cercare "The Divergent Series: Allegiant" sui cataloghi delle principali piattaforme di VOD e TVOD: [Apri Box Ricerca]
DVD E BLU-RAY FISICI:
"The Divergent Series: Allegiant" disponibile su supporto fisico da Mercoledì 3 Agosto 2016, puoi cercarlo [su Amazon.it]. Nota: Sarai rimandato su Amazon.it, ricorda di verificare cast e lingua per evitare prodotti con titolo simile.
Apri Box Commenti