Amusia (2022)

Amusia
Locandina Amusia
Amusia è un film del 2022 prodotto in Italia, di genere Drammatico, Sentimentale diretto da Marescotti Ruspoli. Il film dura circa 91 minuti. Il cast include Carlotta Gamba, Giampiero De Concilio, Maurizio Lombardi, Fanny Ardant.

TRAMA

L'amusia, dal greco "a-musia" ovvero "mancanza di armonia", è una malattia cerebrale che impedisce a chi ne soffre di comprendere, eseguire e apprezzare la musica. Questa subisce una distorsione sonora, provocando un disturbo uditivo.
Il film affronta la patologia in maniera sottile: attraverso una storia d'amore tra una ragazza che "scappa" dalla musica e un ragazzo che "sopravvive" grazie alla musica. Un'infanzia solitaria, trascorsa a difendersi dai pregiudizi altrui, spingerà la protagonista a fuggire e la porterà dentro il mondo periferico, dimenticato e vagamente onirico di un ragazzo che combatte la solitudine con la musica mentre cerca di non far marcire i sogniche ha nel cassetto.
In un microcosmo provinciale e vagamente surreale, fatto di edifici metafisici, motel a ore e luci a neon, due opposti si incontrano e come spesso accade, si attraggono.

Info Tecniche e Distribuzione

Genere: Drammatico, Sentimentale
Nazione: Italia - 2022
Durata: 91 minuti
Formato: Colore
Produzione: UMI Films, Rai Cinema (in collaborazione con), MIC (con il contributo di), Regione Emilia-Romagna (con il sostegno di), Emilia Romagna Film Commission (con il sostegno di), Regione Lazio (con il sostegno di), Roma Lazio Film Commission (con il sostegno di)

Cast e personaggi

Regia: Marescotti Ruspoli
Sceneggiatura: Marescotti Ruspoli
Fotografia: Luca Bigazzi
Scenografia: Monica Sallustio
Montaggio: Gianluca Scarpa
Costumi: Frieda Basso Boccabella

Cast Artistico e Ruoli:
foto Carlotta Gamba

Carlotta Gamba

Livia Bonazza
foto Maurizio Lombardi

Maurizio Lombardi

Ferdinando Bonazza
foto Fanny Ardant

Fanny Ardant

Domitilla Bonazza



Produttori:
Lorenzo Fiuzzi (Produttore), Bardo Tarantelli (Produttore)


Fonico di presa diretta: Alessandro Bianchi | Musiche: .Ford.

Immagini

[Schermo Intero]

I Personaggi

Livia Bonazza (Carlotta Gamba)
Livia, 20 anni, potrebbe essere descritta con questi tre aggettivi: sorprendente, solitaria, arrabbiata. L'amusia, la malattia con cui è nata e che tutti ignorano, l'ha trasformata in una persona che trova conforto nella solitudine; una persona che ha paura di accettare e quindi di affrontare la realtà; una persona amareggiata dalla vita, perché sente che è stata ingiusta con lei. Anche se per la maggior partedella sua vita non è consapevole della sua malattia (così come non lo sono tutti quelli che lacircondano), sa che c'è qualcosa che non va. La consapevolezza che le manca qualcosa, qualcosa che larende diversa da tutti gli altri. Ma piuttosto che accettare questa differenza, decide di combatterla all'inizio, poi di nasconderla, e infine di permetterle di rovinare la sua vita e di mettere a repentaglio lasua felicità. La cosa peggiore è che la mette in imbarazzo. Tutti questi motivi la portano a temere lamusica, a nascondersi dalla gente, a non avere una vita sociale, a isolarsi e a trovare conforto neiromanzi, nei film muti e nelle sigarette. La verità è che vuole solo essere come tutti gli altri.

Lucio Solengo (Giampiero De Concilio)
Lucio, 21 anni, potrebbe essere descritto con questi tre aggettivi: curioso, resistente, sorprendente. È il tipo di ragazzo che sarebbe potuto diventare qualcuno, se solo fosse nato nel posto giusto. Ma non è così. È nato in un piccolo quartiere di periferia, dove le persone sono vecchie come i luoghi che frequentano, e dove tutto sembra essere rimasto fermo nel tempo. Quando aveva 18 anni, i suoi genitori morirono in un incidente d'auto mentre tornavano da un matrimonio. La loro dipartita lo costrinse a mettere da parte tutti i suoi sogni e a ereditare la loro vita, che si traduceva in un minuscoloappartamento che nessuno voleva comprare, in un sacco di debiti da pagare, un sacco di bollette, un'auto scassata, un'enorme collezione di musica e un sacco di ricordi. Tuttavia, non è nel suo DNA lamentarsi o commiserarsi, preferisce trarre il massimo da ciò che ha. Sceglie quindi di vivere la vita con il massimo del sorriso possibile, tenendo la testa alta e usando i suoi sogni come incentivo per svegliarsi ogni mattina.

Domitilla Bonazza (Fanny Ardant)
Domitilla, la madre di Livia, è una personalità intricata. Il suo problema principale è che, cercando di non turbare il marito, che adora, o la figlia, che ama, diventa neutra, inutile, irrilevante. Deve trovare la sua voce e deve scegliere da che parte stare, se vuole migliorare le cose. Lottando contro la depressione e lottando per mantenere un matrimonio sano, Domitilla è l'alleato più vicino alla figlia nella lotta per convincere le persone che lei ha davvero un problema con la musica. Tuttavia, lo sforzo che compie non è sufficiente a impedire a Livia di uscire dalla porta. Nel corso del film, l'aspetto di Domitilla varia a seconda del suo stato emotivo.

Ferdinando Bonazza (Maurizio Lombardi)
Ferdinando, padre di Livia, è una personalità estremamente complessa. Compositore di musica per film e spot televisivi, ha dedicato tutta la sua esistenza al suo mestiere, maha ricevuto poco in cambio. Tuttavia, i suoi fallimenti professionali non gli impediscono di essere estremamente arrogante e supponente quando si tratta di musica, o di qualsiasi altra cosa. Ciò che rende Ferdinando amareggiato e frustrato è l'ironia del fatto che un uomo come lui, ossessionato dalla musica, sia padre di una ragazza che odia ciò che lui ama di più. È combattuto tra l'amore incondizionato per lafiglia e la sua irrinunciabile passione per la musica.

Note di produzione

Ambientazione: Un Mondo Esistente Inventato
Entrambi i nostri protagonisti sono persone sole, che abbracciano la solitudine per scelta o per caso. Per questo motivo abbiamo scelto di girare il film in Emilia-Romagna, una regione che ci permette di ritrarre paesaggi drammatici, abbandonati, dimenticati e che quindi riflettono la solitudine dei nostri personaggi. Le pianure con le piantagioni, gli enormi alberi solitari e i corsi d'acqua, ripresi al tramonto,ci ricordano il mid-west americano. Le praterie del Mid-West americano; la costa, con le sue località balneari vuote e abbandonate, assomiglierà alla spiaggia di Brighton in inverno. La sua nebbia mattutina e le sue strade vuote, riprese di mattina presto, ci ricorderanno quei paesi industriali del nord, dove l'erba è sempre verde e il cielo è sempre nuvoloso. I principali riferimenti estetici per l'ambientazione di questo film sono stati: la luce e i paesaggi dei grafici fotografici di Luigi Ghirri; le forme dell'architettura di Aldo Rossi; i colori dell'opera di Dan Flavin.

Fotografia Di: Luca Bigazzi
Il film si sviluppa attraverso numerose location (alcune costruite, altre trovate) che diventano i cardini della storia di un mondo marginale, idealizzato dalla fotografia di Luca Bigazzi. Luca Bigazzi è il direttore della fotografia più premiato in Italia. È il primo direttore della fotografia italiano a essere stato nominato agli Emmy Award per la fotografia. Ha lavorato con registi come Paolo Sorrentino, Abbas Kiarostami, Gianni Amelio, Mario Martone, Paolo Virzì.

Dettagli Sulla Produzione
Prodotto da UMI Films, in collaborazione con Rai Cinema, con il contributo del Ministero per i Beni ele Attività Culturali, con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Emilia Romagna Film Commission e con il sostegno di Regione Lazio Cinema e Fondo Regionale per l'Audiovisivo, con il sostegno di Regione Lazio.


dal pressbook del film

Eventi

Vincitore del Premio del Pubblico tra i film del CONCORSO del 26o Tallinn Black Nights Film Festival. 

HomeVideo (beta)


STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi cercare "Amusia" nelle principali piattaforme di VOD: [Apri Box]
DVD E BLU-RAY FISICI:
Non abbiamo informazioni specifiche ma puoi aprire i risultati della ricerca di DVD o Blu-Ray per "Amusia" o correlati su Amazon.it: [APRI RISULTATI]
Apri Box Commenti

Prossime Uscite