Locandina Billy il koala - Le avventure di Blinky Bill
Billy il koala - Le avventure di Blinky Bill (Blinky Bill the Movie) è un film del 2015 prodotto in Australia, USA, di genere Animazione, Avventura, Family diretto da Deane Taylor. Il film dura circa 93 minuti. Il cast include Toni Collette, Rufus Sewell, David Wenham, Ryan Kwanten, Robin McLeavy, Richard Roxburgh. In Italia, esce al cinema Giovedì 31 Marzo 2016. Disponibile in homevideo in DVD da Lunedì 12 Dicembre 2016. Al Box Office italiano ha incassato circa 106.348 euro.

TRAMA

Billy è un cucciolo di koala dotato di una fervida immaginazione e di un enorme coraggio. Vuole diventare un grande avventuriero proprio come suo padre, il più grande esploratore di tutti i tempi! Quando, dopo 1 anno, il papà di Billy non torna a casa dopo una delle sue leggendarie avventure, Billy decide di lasciare la sua piccola città e partire, da solo, alla ricerca del padre scomparso. Percorrendo nel suo viaggio i caldi deserti australiani incontra Nutsy, una piccola Koala dello Zoo, e Jacko, un ansioso e simpatico clamidosauro. Insieme, tra mille ostacoli, i nostri giovani esploratori dovranno cercare di rimanere uniti ed essere molto coraggiosi e svegli per riuscire a portare a termine la loro missione, ritrovare il papà di Billy e tornare a casa sani e salvi. 

Info Tecniche e Distribuzione

Uscita al Cinema in Italia: Giovedì 31 Marzo 2016
Uscita in Italia: 31/03/2016
Genere: Animazione, Avventura, Family
Nazione: Australia, USA - 2015
Formato: Colore
Durata: 93 minuti
Box Office: Italia: 106.348 euro
In HomeVideo: in DVD da Lunedì 12 Dicembre 2016 [scopri DVD e Blu-ray]

Recensioni redazione

Billy il Koala
Billy il Koala, la recensione
6/10
Cristina Gervasio
Incentrato sul celebre personaggio protagonista della serie di libri "The adventures of Blinky Bill", Billy il Koala è un film d'animazione australiano che, seppur nella sua semplicità, risulta nel complesso piacevole e divertente.

Immagini

[Schermo Intero]

I PERSONAGGI

Billy è un irriverente piccolo koala, che sogna di compiere delle grandi imprese. Intelligente e vivace, ma allo stesso tempo avventato e sognatore, Billy combina sempre dei guai. Un grande idealista, è l'unico nella cittadina di Greenpatch a credere di poter ritrovare suo padre, scomparso tempo prima. Quando intraprende il suo viaggio, deve fare affidamento sulla sua astuzia per evitare tutte le difficoltà presenti in questa avventura, oltre che riuscire a fare squadra con i suoi nuovi amici.

Nutsy è una koalina dello zoo, cresciuta in cattività. Viziata come una principessa, Nutsy è abituata ad avere sempre qualcuno che si prende cura di lei e non ha la minima idea di come riuscirci da sola. Diventerà la migliore amica di Billy.

Jacko è un adorabile clamidosauro e un simpatico chiacchierone che vive tra le rocce dell'Entroterra australiano. Ingenuo e bonaccione, desidera farsi dei nuovi amici, sebbene non sia semplice trovare altri esemplari della sua specie… almeno fino a quando Billy e Nutsy non arrivano a salvarlo!

Sir Claude è un felino selvatico dotato di un bruttissimo carattere, che si considera superiore a tutti gli altri animali. Un solitario che rifiuta qualsiasi forma di comunità, Sir Claude detesta particolarmente i koala.

Wombo è un anziano vombatide, amichevole ma puzzolente, che vive in una tana piena di rifiuti sulle pianure del deserto. È talmente abituato a vivere in questo modo, da essere diventato un po' pazzerello. Lui conosce i genitori di Billy e in passato aveva condiviso diverse avventure con loro. Ride spesso e ha sempre una battuta o una bella storia da raccontare.

Beryl & Cheryl sono due struzzi australiani parlanti e…"motorizzati". Si conoscono da così tanto tempo e la pensano in maniera simile, che potrebbero quasi dire di avere e utilizzare lo stesso cervello. Anzi, probabilmente è proprio così! Gli struzzi non sono gli animali più intelligenti che esistano, ma questo non scoraggia l'entusiamo di Beryl e Cheryl. Il loro passatempo preferito è spettegolare e sognare di volare.

BILLY, IL KOALA PIÙ AMATO DAGLI AUSTRALIANI

Billy il koala è un personaggio molto famoso in Australia, dove rappresenta un'autentica icona nazionale. Il carattere adorabile di questo simpatico koala, che proviene dal pacifico villaggio di Greenpatch, ha conquistato milioni di persone in tutto il mondo, fin dall'uscita della serie di libri The Adventures of Blinky Bill, avvenuta nel 1933. Questi libri sono universalmente riconosciuti come dei classici per l'infanzia, tanto da essere stati costantemente ristampati da quando è uscita la prima edizione. Milioni di australiani hanno in comune un'infanzia contrassegnata dalla lettura dei suoi libri prima di andare a dormire, capace di provocare un grande senso di divertimento e avventura, elementi che si potevano trovare anche viaggiando nell'Entroterra australiano.
I personaggi di questa serie rappresentano perfettamente lo spirito 'aussie' di ottimismo e amicizia. Per Billy, gli amici e la famiglia sono tutto. Questa sensazione di fratellanza è profondamente radicata nello spirito collettivo australiano e ha reso Billy una sorta di ambasciatore culturale. Per rendersene conto, basta pensare al faro che si trova sopra al ponte del porto di Sydney, che viene affettuosamente chiamato come piccolo koala!
Negli anni novanta, è avvenuto il passaggio dalla carta al grande schermo e il grande successo del suo primo film, Blinky Bill: The Mischevious Koala, lo ha reso ancora più famoso. Gli Yoram Gross Studios – ora diventati Flying Bark Productions – hanno creato uno stile visivo unico, che era contrassegnato dalla scelta di sovraimporre un'animazione 2D a delle riprese live-action, una tecnica rivoluzionaria per l'epoca. Blinky Bill: The Mischevious Koala è stato un grande successo mondiale, uscito in importanti territori come la Francia e il Regno Unito, consentendo di far conoscere Billy a una nuova generazione di fan in tutto il mondo.  
Dopo il risultato trionfale del film, i Yoram Gross Studios hanno prodotto la serie di grande successo The Adventures of Blinky Bill. Portando avanti le storie di Billy, Nutsy, Wombo e dei loro amici, la serie è durata per tre stagioni (dal 1993 al 1995) e ha ispirato diversi lungometraggi, come Blinky Bills Extraordinary Excursion e Blinky Bill's White Christmas. Grazie a un importante attività di licensing in tutto il mondo – e a un'accattivante sigla musicale - la serie ha rappresentato un ulteriore successo per il personaggio, dimostrando ancora una volta l'interesse che suscita in persone e Paesi diversi.  
Dopo più di un decennio di sosta, la decisione di riportare Billy sotto i riflettori è stata naturale per la squadra di creativi della Flying Bark Productions. Era il momento giusto di presentare Billy a una nuova generazione e così nel 2010 è cominciato lo sviluppo di un film in CGI. D'altro canto, con una tale tradizione alle spalle e una serie di successi invidiabili, era solo questione di tempo prima che Billy tornasse sul grande schermo in una spettacolare versione digitale.
La squadra della Flying Bark ha deciso che il nuovo film avrebbe dovuto presentare dei personaggi inediti, oltre ai vecchi amici protagonisti dei precedenti libri, film e serie televisive. Questo ha portato a grandi riflessioni durante la prima fase di sviluppo, considerando che non era semplice rimanere fedeli alle diverse incarnazioni di questo leggendario personaggio, riuscendo comunque a renderlo attuale per i bambini e i ragazzi di oggi.
La produttrice Barbara Stephen, parlando del fascino per il pubblico moderno, ritiene che il nuovo film sia "un avvincente road movie australiano e una storia che racconta le origini dei personaggi, che prende gli elementi che rendevano affascinanti i precedenti libri, film e serie televisive, ma con una visione diversa, perfetta per una generazione nuova di ragazzi e per i loro genitori".
Così, per Billy il koala, è arrivato al momento giusto per emozionare, ispirare e divertire una nuova generazione di appassionati.

UN LUNGO VIAGGIO: DALLA CARTA AL GRANDE SCHERMO

Lo sceneggiatore Fin Edquist spiega come ha affrontato il processo di scrittura. "Mia nonna aveva in casa la serie di libri su Billy scritti da Dorothy Wall e la leggeva spesso ai miei fratelli e alle mie sorelle, ma io non avevo mai visto il film o la serie televisiva originali. Da un certo punto di vista, è stato meglio così, perché non mi sentivo obbligato a realizzare una sceneggiatura che risultasse un omaggio alla mia infanzia. Questo tipo di pressione rischia di farti impazzire! Inizialmente, tutto quello che sapevo su Billy è che sembrava una versione australiana di Dennis la minaccia, un'impostazione perfetta per una serie televisiva. Tuttavia, per un film, il personaggio aveva bisogno di profondità e di motivazioni importanti, che andassero oltre il semplice fatto di dare fastidio al sindaco. Io volevo creare un personaggio partendo da zero, in modo da raccontare una storia avvincente su un ragazzo che si mette alla prova, mostrando le sue migliori qualità, ma anche le sue paure, per ritrovare il padre".
Edquist descrive poi la trasformazione del personaggio di Billy, che all'inizio è un giovane koala che sogna l'avventura e che poi diventa un eroe a tutto tondo. "Quando incontriamo Billy, lui vive con la madre a Greenpatch, una bellissima oasi nel bel mezzo dell'Entroterra. Suo padre è scomparso e tutti hanno perso le speranze di ritrovarlo, ma nessuno in città ne parla apertamente, a parte il sindaco Cranky, il suo grande rivale. Ma Billy è l'unico che non si perde d'animo, anzi il suo obiettivo è riportarlo a casa e riunire la loro famiglia. Così, per crescere, Billy deve adattarsi alla situazione. Greenpatch è l'equivalente della vita di provincia per un adolescente, ma nell'Entroterra il pericolo è sempre dietro l'angolo. Per trovare suo padre, Billy deve avventurarsi nel territorio più inospitale del pianeta e per riuscire nella sua missione, deve puntare su delle doti che non pensava di avere, considerando che a Greenpatch non gli erano mai servite. Per sopravvivere nell'Entroterra, Billy cresce e acquisisce delle capacità che gli permettono di salvare il padre e di riportarlo a casa sano e salvo".
Billy è un personaggio che ha conquistato i ragazzi di tutto il mondo ed Edquist descrive così il suo fascino nel film: "i ragazzi amano chi sfida l'autorità e compie delle azioni che loro hanno sempre sognato. Billy è un piccolo koala che si ritrova nell'Entroterra australiano e lo fa a viso aperto, senza prestare ascolto a tutti quelli che, a Greenpatch, dicono che è troppo piccolo o inesperto per andare all'avventura. In pratica, lui parte per questo viaggio da solo per salvare il padre. A un certo punto, deve affrontare la concreta possibilità che non ci siano speranze e che il suo sforzo sia stato inutile. Per qualcuno meno forte di lui, questo avrebbe significato la fine, ma Billy non si lascia scoraggiare, tanto da continuare la sua missione. Noi lo amiamo per la sua immaginazione, che gli permette di cavarsela di fronte alle difficoltà. Lui non ha un fisico imponente, quindi per sconfiggere i nemici, deve utilizzare la sua intelligenza. E i ragazzi adorano i personaggi intelligenti. Inoltre, Billy è simpatico. Lo amiamo perché è testardo e pensa di sapere tutto, anche quando non è vero. Sono convinto che i personaggi più amati siano quelli che hanno dei difetti, ma che proprio grazie a questi difetti riescono ad avere successo. Billy non è certo un eroe perfetto, ma si dimostra un eroe nel modo di affrontare delle cose che fanno paura a tutti. Per i ragazzi, è bello vedere un personaggio che affronta le sue peggiori paure e riesce a superarle".
Il rapporto di Billy con Nutsy, la sua migliore amica, rispetto a come appare nei libri e nella serie televisive, viene raccontato in maniera più approfondita nel film. Come spiega Edquist, "quando Billy inizia il suo viaggio, si imbatte in Nutsy, che ha sempre vissuto in uno zoo. Il viaggio personale di Nutsy la porterà a scoprire che lei è molto di più di un koala in gabbia e che possiede un lato 'selvaggio'. Così, capisce di avere un ruolo attivo da ricoprire nell'Entroterra. Alla fine, Nutsy diventa una sorella adottiva di Billy e una parte importante della comunità di Greenpatch. È una struttura classica per questo tipo di film: per maturare, devi mettere da parte il tuo egoismo e abbracciare qualcosa che vada oltre te stesso, in questo caso la famiglia".  
Edquist riassume perfettamente i temi principali del film, che sostanzialmente rappresentano i maggiori valori australiani: "prenditi sempre cura degli amici. Credi in te stesso per fare la cosa giusta. Non mollare mai. Assumiti la responsabilità delle tue azioni. Sono queste le doti di un vero eroe".

IL VIAGGIO ARTISTICO: DAL 2D AL CGI

I koala sono degli ambasciatori culturali australiani che tutti conoscono. Il loro aspetto dolce e gentile ha conquistato milioni di persone in tutto il mondo. Essendo Billy, il koala più amato in Australia, il compito di dar vita alla sua versione digitale non era certo semplice.
La sua immagine ha affrontato molti cambiamenti importanti rispetto alle illustrazioni originali di Dorothy Wall negli anni trenta. Facilmente riconoscibile grazie al suo aspetto caratteristico, il passaggio di Billy dall'animazione tradizionale a quella digitale è stato l'ennesimo capitolo dell'evoluzione di un'icona.
Secondo la produttrice Barbara Stephen, "la sfida di portare Billy dal 2D al digitale significava rimanere fedeli al suo personaggio avventuroso e birichino, mentre intanto ci concentravamo sul suo aspetto dolce e gentile. Le famiglie moderne hanno una grande possibilità di scelta per quanto riguarda i prodotti di intrattenimento, considerando che il panorama culturale è cambiato molto rispetto agli anni novanta. Quando parliamo di cartoni animati, le aspettative sono diventate più alte, in particolare quelle legate all'immagine dei personaggi, la capacità di creare la loro pelliccia in maniera convincente e il senso dell'umorismo che posseggono i protagonisti di questi film".
La Stephen prosegue dicendo che: "La Flying Bark sostiene con forza la tradizione di Billy ed è molto rispettosa dello spirito dei libri di Dorothy Wall e delle fortunate produzioni di Yoram Gross, ma allo stesso tempo sta reinventando Billy per andare incontro ai gusti degli amanti dell'animazione. Gli spettatori sono ormai abituati all'animazione in CGI, quindi mostrare Billy in digitale è perfettamente in linea con quello che il pubblico è abituato a vedere al cinema. Il nostro obiettivo è che Billy risulti adorabile per i ragazzi, i genitori e i nonni di tutto il mondo, mostrando un'autentica personalità australiana, senza limitare il nostro modo di parlare e il senso dell'umorismo che ci contraddistingue. La squadra di creativi ha creato un Billy più espressivo e in grado di comportarsi come un vero koala rispetto al passato. Inoltre, abbiamo reso più attivi i personaggi femminili della storia. Nutsy e la mamma di Billy sono protagoniste di alcuni momenti eroici nel film, che mettono in evidenza il loro carattere forte".

L'AUSTRALIA DI BILLY: UNA TERRA BACIATA DAL SOLE E DALLE VASTE PIANURE

L'Entroterra australiano emana una bellezza e un senso del pericolo che risultano irresistibili per il pubblico di tutto il mondo. I film che mettono in evidenza gli animali e i territori australiani hanno sempre ottenuto un grande successo, basti pensare a Crocodile Dundee e alla serie televisiva di Steve Irwin, The Crocodile Hunter.
La squadra di creativi della Flying Bark ha cercato di esaltare la particolarità dell'ambiente australiano. Il reparto artistico ha lavorato accuratamente per rendere il film fedele a questo territorio, prendendo ispirazione da tanti pittori impressionisti australiani come Fred Williams, Margaret Preston, Clare Coss-Smith e Arthur Boyd.
Il regista e scenografo Deane Taylor spiega come è stato creato il mondo di Billy: "Con Greenpatch, la sua città natale, volevamo dar vita a un mondo intimo e isolato. Abbiamo cercato diverse location australiane e mettendo assieme tanti luoghi diversi, volevamo dar vita a un forte contrasto con l'Entroterra in cui Billy avrebbe viaggiato in seguito. Così, abbiamo conservato gli elementi più caratteristici e creato un luogo che sembrasse proprio costruito dai suoi abitanti. Per rafforzare la sensazione che le nostre location avessero un aspetto teatrale, abbiamo pensato in primo luogo di ispirarci a delle leggendarie formazioni naturali. Tuttavia, piuttosto che scegliere dei luoghi tradizionali, abbiamo deciso di concentrarci sui dettagli alla base dei tanti territori variegati che rappresentano perfettamente l'Australia. In secondo luogo, abbiamo voluto ispirarci agli impressionisti australiani che hanno colto perfettamente lo spirito e le luci dei luoghi a cui facevamo riferimento. In questo senso, sono state fondamentali le opere di Fred Williams, Brett Whiteley, Arthur Streeton, Charles Blackman, Shaun Tan e Pro Hart".

LA STORIA DI BILLY IL KOALA

1933: esce Blinky Bill: The Quaint Little Australian, primo libro di una lunga serie, scritti e illustrati da Dorothy Wall. A questo, fanno seguito Blinky Bill Grows Up (arrivato nel 1934) e Blinky Bill and Nutsy: Two Little Australians (1937).

1940: dopo un iniziale rifiuto del suo editore, esce a Natale (in una versione completamente diversa) Blinky Bill Joins the Army.

1942: arriva in libreria a dicembre Blinky Bill's Dress-Up, il primo libro dopo la scomparsa della sua autrice, avvenuta nel 1942.

1984: va in onda la prima serie televisiva dedicata al personaggio, The New Adventures of Blinky Bill, che mette assieme attori in carne e ossa e pupazzi. La serie si concluderà nel 1987, dopo quattro stagioni e 28 episodi.

1992: Blinky Bill: The Mischievous Koala è il primo lungometraggio animato dedicato al personaggio ad arrivare al cinema e viene prodotto dagli Yoram Gross Film Studios.

1993: Sulla ABC viene trasmessa la nuova serie dedicata al personaggio, completamente animata, che prosegue fino al 1995. In Italia, va in onda su Junior Tv con il titolo Le avventure di Blinky Bill.

2015: arriva nelle sale australiane il nuovo film, appunto Billy il koala (The adventures of Blinky Bill). Nel 2016, è prevista una nuova serie televisiva, che andrà in onda su Seven Network.

NOTE DI PRODUZIONE

Billy il Koala - The adventures of Blinky Bill è basato su una classica serie di libri australiani scritti da Dorothy Wall, grazie alla sceneggiatura originale di Fin Edquist (L'ape Maia). Una produzione Studiocanal, Studio 100 e Screen Australia, in associazione con Flying Bark Productions, Telegael Teorenta e Assemblage, Billy il koala è diretto da Deane Taylor (art director di Nightmare Before Christmas di Tim Burton), codiretto da Alexs Stadermann (regista de L'ape Maia), Alex Weight (supervisore dell'animazione di Il regno di Ga'Hoole - La leggenda dei guardiani) e Noel Cleary (regista di Tashi), prodotto da Barbara Stephen (produttrice de L'ape Maia) e Jim Ballantine (Bambi 2). Le musiche epiche di Billy il koala sono state composte da Dale Cornelius (Mary and Max).

HomeVideo (beta)


Billy il koala - Le avventure di Blinky Bill disponibile in DVD da Lunedì 12 Dicembre 2016
31/03/2016.

STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi cercare "Billy il koala - Le avventure di Blinky Bill" nelle principali piattaforme di VOD: [Apri Box]
DVD E BLU-RAY FISICI:
"Billy il koala - Le avventure di Blinky Bill" disponibile su supporto fisico da Lunedì 12 Dicembre 2016, puoi aprire i risultati di una ricerca su Amazon.it: [APRI RISULTATI].
Apri Box Commenti