Locandina Cattivi Vicini

Cattivi Vicini (2014)

Neighbors

Locandina Cattivi Vicini
Cattivi Vicini (Neighbors) è un film di genere Commedia di durata circa 97 minuti diretto da Nicholas Stoller con protagonisti Dave Franco, Zac Efron, Christopher Mintz-Plasse, Rose Byrne, Seth Rogen, Lisa Kudrow, Carla Gallo, Chasty Ballesteros, Ali Cobrin, Craig Roberts (IV).
Prodotto da Point Grey Pictures nel 2014 in USA [Uscita Originale il 09/05/2014 (USA)] esce in Italia Mercoledì 20 Agosto 2014 distribuito da Universal Pictures.

TRAMA E SCHEDA TECNICA

Una coppia. Un figlio. E infine la casa tanto desiderata. Tutto potrebbe sembrare meravigliosamente perfetto, ma nessuno ha fatto i conti con i vicini di casa: una confraternita di giovani scatenati. Sarà guerra senza esclusione di colpi.


Data di Uscita ITA: Mercoledì 20 Agosto 2014
Data di Uscita USA: Venerdì 9 Maggio 2014
Data di Uscita Originale: 09/05/2014 (USA)
In HomeVideo: in DVD da Mercoledì 10 Dicembre 2014 [scopri DVD e Blu-ray]
Genere: Commedia
Nazione: USA - 2014
Formato: Colore
Durata: 97 minuti
Produzione: Point Grey Pictures
Distribuzione: Universal Pictures
Budget: 18.000.000 dollari (stimato)
Box Office: USA: 148.627.000 dollari | Italia: 716.562 euro -> Storico incassi
Sito Ufficiale Pagina Facebook Leggi tweet

Cast e personaggi

Regia: Nicholas Stoller
Sceneggiatura: Andrew J. Cohen, Brendan O'Brien
Musiche: Michael Andrews
Fotografia: Brandon Trost
Scenografia: Julie Berghoff
Cast Artistico e Ruoli:
foto Zac Efron
Teddy Sanders
foto Rose Byrne
Kelly Radner
foto Seth Rogen
Mac Radner
foto Lisa Kudrow
Carol Gladstone
foto Ali Cobrin
Whitney
foto Jason Mantzoukas
Dr. Theodorakis
foto Jesse Heiman
Babysitter
foto Brian Huskey
Bill Wazowkowski
foto Gary Sievers
Uomo senza casa
foto Ashley Leilani
Ragazza della confraternita
foto Robert Michael Anderson
30esimo ragazzo della confraternita
foto Jake Johnson (XVI)
Sebastian Cremmington
foto Alanna Dergan
Ragazza Confraternita (non accreditato)
foto Hannibal Buress
Ufficiale Watkins
foto Thomas R. Baker
Guardia aliena (non accreditato)

News e Articoli

Cattivi Vicini in DVD, Blu-ray dal 10 Dicembre

In home video la commedia Cattivi Vicini, con Dave Franco, Zac Efron, Christopher Mintz-Plasse, Rose Byrne, Seth Rogen.

Box Office: 'Dragon Trainer 2' ancora primo, 'Step Up All In' secondo

Nel WeekEnd italiano del 22-24 Agosto 2014 si riconferma campione d'incassi il film Dragon Trainer 2; secondo Step Up All In; quinto 'Cattivi Vicini' con Zac Efron.

Cattivi Vicini: uscita anticipata al 20 Agosto

Uscita anticipata al 20 Agosto 2014 per Cattivi Vicini (Neighbors) di Nicholas Stoller, il film con Seth Rogen, Zac Efron, Rose Byrne, Lisa Kudrow, Dave Franco.

Cattivi Vicini: prima clip italiana dal film con Seth Rogen e Zac Efron

Prima clip italiana da Neighbors, la commedia con Seth Rogen, Zac Efron e Dave Franco, da Agosto al cinema.

Box Office USA: Godzilla conquista il botteghino con 93mln

Godzilla ha conquistato il botteghino USA nel weekend 16-18 Maggio 2014 con 93,2 milioni incassati; seconda la commedia Cattivi Vicini (Neighbors); terzo The Amazing Spider-Man 2.

Cattivi Vicini: uscita posticipata al 21 Agosto

Data di uscita posticipata al 21 Agosto 2014 per Cattivi Vicini (Neighbors) di Nicholas Stoller, il film con Seth Rogen, Zac Efron, Rose Byrne, Lisa Kudrow, Dave Franco.

Box Office USA: i Cattivi Vicini superano Spider - Man

La commedia con Dave Franco, Zac Efron e Seth Rogen vince il weekend USA 9-11 Maggio 2014, prendendo il primo posto a The Amazing Spider - Man 2.

Cattivi Vicini: poster italiano del film con Seth Rogen e Zac Efron

Il poster italiano di Neighbors, la commedia con Seth Rogen, Zac Efron e Dave Franco, da Giugno 2014 al cinema.

Cattivi Vicini: trailer italiano del film con Seth Rogen e Zac Efron

Il Trailer italiano di Neighbors, la commedia con Seth Rogen, Zac Efron e Dave Franco, da Luglio 2014 al cinema.

Neighbors: Trailer internazionale, poster e prime immagini ufficiali

Trailer internazionale, poster e prime immagini ufficiali di Neighbors con Seth Rogen, Zac Efron, e Dave Franco, da Luglio 2014 al cinema.

Neighbors: Seth Rogen vs Zac Efron nel Trailer Red Band

Seth Rogen se la vede con Zac Efron nel primo trailer ufficiale della commedia Neighbors, diretta da Nick Stoller.

Zac Efron nelle prime foto da 'Neighbors'

Zac Efron a petto nudo mentre cuoce una bistecca nella prima foto dalla commedia 'Neighbors' del regista Nick Stoller.

Curiosita'

Cattivi Vicini nasce nella mente degli autori Brendan O'Brien e Andrew Jay Cohen, che all'arrivo nei trent'anni hanno dovuto fare i conti con il passaggio alla vita adulta. Mentre da un lato entrambi riconoscevano che stesse arrivando il momento di farsi una famiglia e mettere radici, allo stesso tempo aumentava la riluttanza a divenire adulti con tutte le conseguenti responsabilità. Come ricorda O'Brien: "Io e Andrew, a trent'anni, ci eravamo entrambi accasati. Io avevo già avuto il mio primo figlio, ma continuavamo a combattere con il dato di fatto che non eravamo più due ragazzi, ma di certo non ci sentivamo ancora due adulti responsabili".

Dopo aver saputo della storia di una cittadina letteralmente distrutta da alcuni studenti di un'università nel nord est degli Stati Uniti, O'Brien e Cohen hanno sviluppato uno scenario che potesse funzionare da contesto per un conflitto che si rivelasse divertente. "Ci avevano raccontato di come i residenti avessero dovuto combattere con ragazzi del college che urinavano nei loro cespugli, rubavano i segnali stradali, causavano incidenti, impedendogli semplicemente di vivere le loro vite," dice Cohen. "Si tratta di persone normali, con le loro famiglie, che sperano che i figli possano crescere in un ambiente sano e non dovendosi difendere dalle pazzie di questi giovani studenti. Lo scontro di culture ci ha immediatamente eccitato perché amiamo le storie intergenerazionali, e c'era un sottotesto divertente nel pensare che fra ventenni e trentenni potesse percepirsi una così forte distanza."

Maledetta Età Adulta: Inizia la produzione di Cattivi Vicini

Cattivi Vicini nasce nella mente degli autori Brendan O'Brien e Andrew Jay Cohen, che all'arrivo nei trent'anni hanno dovuto fare i conti con il passaggio alla vita adulta. Mentre da un lato entrambi riconoscevano che stesse arrivando il momento di farsi una famiglia e mettere radici, allo stesso tempo aumentava la riluttanza a divenire adulti con tutte le conseguenti responsabilità. Come ricorda O'Brien: "Io e Andrew, a trent'anni, ci eravamo entrambi accasati. Io avevo già avuto il mio primo figlio, ma continuavamo a combattere con il dato di fatto che non eravamo più due ragazzi, ma di certo non ci sentivamo ancora due adulti responsabili".

Dopo aver saputo della storia di una cittadina letteralmente distrutta da alcuni studenti di un'università nel nord est degli Stati Uniti, O'Brien e Cohen hanno sviluppato uno scenario che potesse funzionare da contesto per un conflitto che si rivelasse divertente. "Ci avevano raccontato di come i residenti avessero dovuto combattere con ragazzi del college che urinavano nei loro cespugli, rubavano i segnali stradali, causavano incidenti, impedendogli semplicemente di vivere le loro vite," dice Cohen. "Si tratta di persone normali, con le loro famiglie, che sperano che i figli possano crescere in un ambiente sano e non dovendosi difendere dalle pazzie di questi giovani studenti. Lo scontro di culture ci ha immediatamente eccitato perché amiamo le storie intergenerazionali, e c'era un sottotesto divertente nel pensare che fra ventenni e trentenni potesse percepirsi una così forte distanza."

Il duo ha scritto la parte del padre tormentato Mac Radner avendo in mente l'attore e comico Seth Rogen. "Seth era pronto per un ruolo che andasse controcorrente rispetto a come il pubblico lo ha apprezzato in un recente passato, quando ha interpretato personaggi totalmente fuori di testa come per Strafumati (Pineapple Express) e Molto Incinta (Knocked Up)." Continua O'Brien: "Al contrario di quanto si possa credere, Seth è una persona responsabile e un gran lavoratore, oltre che un uomo molto più maturo di tanti altri coetanei. Si è sposato, vive serenamente i suoi trent'anni e ha scavallato dall'altra parte della barricata, arrivando a essere il ragazzo più grande che chiede ai ragazzini di fare meno casino. Ci andava di giocare con questa situazione."

O'Brien e Cohen, amici di vecchia data e collaboratori di Rogen, hanno sottoposto l'idea a lui e al suo socio in affari, Evan Goldberg, per inserire il progetto nel pacchetto di sviluppo della Point Grey Pictures, l'azienda guidata da James Weaver, l'altro produttore di Cattivi Vicini. È bastato un attimo e i due autori sono stati messi sotto contratto per sviluppare il soggetto. Ricorda Rogen: "L'idea è divertente da subito. Alcune storie sembrano assurde la prima volta che le senti, mentre questa ci pareva divertente in una maniera lineare ed equilibrata". Ci pensa un attimo su. "Quasi troppo normale per quanto siamo abituati".

"Andrew e Brendan si sono presentati con una di quelle idee che semplicemente non possono fallire." aggiunge Goldberg. "Non importa chi sia il regista, chi lo produca o chi non partecipi al progetto: un film su una coppia con figlio e una confraternita che va a vivere nella villetta di fianco è come segnare un gol a porta vuota."

Weaver, che più recentemente ha lavorato con Rogen e Goldberg nella commedia campione di incassi Facciamola finita (This is the end), sottolinea: "Abbiamo pensato che il pubblico potesse identificarsi con questo passaggio unico nel percorso della vita, quando ti devi scontrare con l'interrogativo se tutto sia finito, se non sia più previsto divertimento o se ancora ci sia un barlume di speranza di potersi divertire come matti."

Una volta che i produttori si sono impegnati nel progetto, il team degli autori ha cominciato a tirar fuori i vari personaggi e la giusta armonia nelle linee di racconto. Anche se al principio O'Brien e Cohen avevano inizialmente focalizzato la propria storia su un protagonista e il suo gruppo di amici scesi in guerra contro una confraternita che si sposta nella villetta al loro fianco, successivamente gli autori hanno trovato un'evoluzione dei protagonisti trasformandoli in una coppia di sposini con una figlia neonata, entrambi alle prese con questa nuova fase della loro vita.

"Mac e Kelly sono i primi nella propria comitiva di amici ad aver comprato una casa e ad aver avuto una figlia, ma di riflesso non hanno un quadro di riferimento a cui rifarsi per capire come si vivano queste responsabilità."spiega Rogen. "È subito chiaro che soffrono con rimpianto l'impossibilità di poter uscire con i propri amici e continuano a chiedersi quando tornerà la normalità. Non si sono ancora arresi alla cruda verità per cui una volta che hai un figlio, nulla sarà più come prima."

Rogen si è convinto da subito che gli ostacoli e le tribolazioni dei Radners non avrebbero dovuto essere soltanto comiche, ma avrebbero dovuto permettere al pubblico un'identificazione immediata. "Mac e Kelly sono una coppia con un neonato in lotta per mantenere la propria giovinezza, così quando la confraternita si muove alla porta accanto, si illudono che possa essere un'ottima occasione per avere tutto: essere genitori responsabili e in un attimo entrare dai vicini per divertirsi." aggiunge. "Rapidamente, per loro diventa chiaro che si tratta di una convivenza impossibile, e quando arrivano a chiamare la polizia viene tracciata una linea che scatenerà l'inferno."

Pronti alla Guerra: Mac incontra Teddy e Nicholas

Individuato l'attore per il ruolo di Mac, il team creativo ha cominciato a lavorare per trovare Teddy Sanders, il carismatico leader e presidente di Delta Psi. Gli autori ammettono di aver sempre avuto un attore in mente "Già dall'inizio abbiamo provato a immaginare chi potesse essere la persona che nessuno vorrebbe vedere senza maglietta mentre chiacchiera amabilmente con tua moglie," ride Cohen. "Zac Efron è sempre stato il nostro obiettivo."

Anche se Mac e Teddy sono entrambi impegnati con le proprie difficoltà nell'adattarsi alle nuove fasi delle proprie vite, sono fermi sulle proprie posizioni e non concedono nessuna apertura alla controparte. Per Teddy e i suoi confratelli, Mac è il killer del divertimento, non molto diverso dai loro genitori. Per Mac, Teddy rappresenta uno stile di vita che non gli è più permesso, e viverci accanto è la costante ammissione di come sia ufficialmente passato dall'altra parte della barricata.

Rogen e Goldberg hanno subito sostenuto l'idea di coinvolgere Efron nel ruolo di Teddy, così da mettersi in contatto con lui. Da fan dello stile comico di Rogen, Efron è subito stato entusiasta dell'opportunità di poterci collaborare in un progetto. Ci racconta: "Seth è un genio comico, e quando ho ricevuto il suo invito a incontrarci, sono rimasto di sasso. Solitamente cerco di non parlare di progetti ancora potenziali, anche per una sorta di superstizione, ma in questo caso ero troppo contento. Anche prima dell'incontro, ho chiamato i miei genitori, mio fratello e i miei amici per raccontarglielo."

Durante gli incontri preliminari, è emerso che i due attori avevano tutte le caratteristiche per mettere in scena il conflitto di due antagonisti, "Guardandoli ai lati opposti di un tavolo, è stato immediatamente chiaro che il film avrebbe funzionato." racconta Cohen "Avere Seth e Zac in contrasto l'uno con l'altro è un divertimento senza freni".

Una convinzione comune che ha portato Efron ad abbracciare il progetto. Ricorda Rogen: "Zac se ne è innamorato e quando ha dato il suo assenso, l'entusiasmo è salito alle stelle."

Weaver è convinto che Efron sia in possesso di quelle qualità che lo rendono "l'ultima star maschile". Il produttore prosegue: "Zac porta con sé una positività invidiabile. Ripeto, come quel "non so che" di cui si parla per Tom Cruise, e di certo ne è in possesso anche Zac".

Nel corso dello sviluppo del progetto, Teddy si è trasformato da un personaggio completamente negativo a una versione più subdola e affascinante. "Con l'andare avanti della fase di scrittura, abbiamo realizzato che le motivazioni di Teddy nascessero da una sensazione di minaccia che vive da sempre, tanto per la sua confraternita che per lui," ha raccontato Efron. "Nel corso del film ci sono momenti che lasciano intendere come di fondo sia un bravo ragazzo che è spinto solo dalla volontà di difendere quella che considera la sua famiglia. È chiaro che si rivela autore di alcune azioni veramente atroci, ma si sente come l'ultimo soldato pronto a difendere tutto quello in cui crede."

L'attore si è dimostrato entusiasta per l'opportunità di poter esordire in un nuovo genere e sorprendere i propri fan con un ruolo diverso. Lui stesso dichiara: "Non avevo ancora avuto l'occasione di lavorare in una commedia vietata ai più giovani e l'unica maniera possibile era arrivarci affidandomi a persone di cui mi fido. Questi ragazzi sono, senza ombra di dubbio, fra il meglio che possa esserci oggi nel mondo della commedia."

Rogen ricambia il favore: "Zac è versatile, ha un buon intuito ed è semplicemente divertente. Alcune scene di questo film potranno rivelarsi scioccanti per i suoi fans, ma dall'altro lato della medaglia, c'è probabilmente un cospicuo gruppo di persone come me che ne apprezzerà la scoperta."

Con Efron dentro il progetto, produttori e autori hanno cominciato a presentarlo a tutti gli studios di Los Angeles. Di certo, le prime risposte li hanno lasciati di sasso. Ricorda Rogen: "La gente è entrata subito nell'idea e questo uno dei pochi film che abbiamo realizzato per cui più di una persona era pronta a scommetterci sopra. Un tipo di risposta che non riceviamo abitualmente."

"Solitamente quando io e Seth presentiamo dei progetti agli Studios, la gente ci osserva come se fossimo due pazzi", spiega Goldberg. "Dobbiamo letteralmente convincerli e scalfire il muro resistente, ma in questo caso non si trattava di una semplice idea ma piuttosto di una storia che riesce ad avere un significato per chiunque. Puoi essere un ragazzo che considera gli adulti dei falliti o una persona più grande che vede i giovani solo come degli immaturi, ma sicuramente si tratta di una sensazione che conosci bene."

Il passaggio successivo comportava la scelta del regista, una figura che avesse una chiara impronta legata a questo tipo di commedia. Rogen e Goldberg hanno immediatamente pensato a Nicholas Stoller, un filmmaker con cui l'attore aveva precedentemente condiviso l'esperienza della serie di successo, anche di critica, Undeclared. Dopo aver ottenuto ottimi riscontri con commedie come Non mi scaricare (Forgetting Sarah Marshall), Stoller ha rappresentato la scelta ideale per mantenere l'equilibrio fra la produzione di un lungometraggio e il rispetto dell'identità comica del progetto.

"Io e Seth avevamo già avuto dei confronti con Nick, visitato i suoi sets come lui aveva fatto con noi, ma non c'era mai stata l'esperienza di un vero film fatto insieme," spiega Goldberg. "Ci è sempre sembrato su un binario parallelo al nostro, magari un pizzico avanti a noi nel saper condurre il gioco. Rispetto a tante nostre folli idee, Cattivi Vicini ha un sapore più commerciale e avevamo bisogno di qualcuno che avesse la capacità di tenere saldo il timone ma capisse allo stesso tempo come intrattenere platee più ampie."

Riemergono le prime impressioni che Stoller ebbe di Rogen, più di 10 anni fa: "Mi ricordo di Seth che entra nella stanza degli autori durante Undeclared e tutti noi ci chiedevamo chi fosse questo diciottenne. Era divertente da morire, ma senza alcun esibizionismo né protagonismo. Come sempre, ciò che si rivela più divertente diventa la soluzione migliore per la storia. Sin da allora ho maturato la volontà di lavorare insieme a lui, consapevole che il ragazzo aveva ottime basi comiche. Seth e Zac riescono a giocare sul no sense insieme e questo basta a creare uno schema comico equilibrato."

Il regista spiega così le ragioni per cui è riuscito a entrare in empatia con i due attori protagonisti del film: "Mac e Kelly stanno affrontando la loro nuova vita, negandosi la dura verità che sia finita una fase della vita, e Teddy, contemporaneamente, vive il dramma personale di essere arrivato alla fine del suo corso di studi. Per me, laurearmi è stato un'esplosione di paura e confusione, con tutta la pressione che si portava dietro. Ricordo esattamente la stessa ansia una volta che, sposato e padre di un figlio, tutto sembrava doversi rimodellare in maniera definitiva."

Stoller era consapevole che sarebbe stato più interessante per lo sviluppo comico giocare con le sicurezze del pubblico, ribaltando le situazioni fra la coppia di sposini e Teddy. Lui stesso racconta: "Ci sono alcuni passaggi del film in cui Mac e Kelly si spingono oltre: a sporcarsi le mani non ci sono solo i ragazzi della confraternita. Teddy e i suoi confratelli sanno essere incredibilmente docili e affettuosi, a testimonianza del fatto che nessuno dei protagonisti possa essere considerato semplicemente un selvaggio."

Efron ha apprezzato l'aiuto offertogli dal regista nell'arricchire Teddy con qualità positive. Come ci spiega: "Anche se Teddy si dimostra in più di un'occasione solo un gran coatto, siamo stati d'accordo nell'offrire la visione migliore di un coatto, magari inconsapevole e sbruffone, ma sempre pronto a proteggere i propri valori."

Stoller ha riconosciuto che il pubblico sarà sorpreso dalla performance di Efron, anche per le inaspettate capacità comiche. "Zac è un attore di primo piano e una perfetta spalla comica per Seth,"commenta il regista. "Lascerà di stucco molta gente per quanto si riveli divertente. Penso alle ragazze che hanno aspettato così a lungo per portare i propri fidanzati a vedere un film di Zac e trovarci Seth e un'enormità di battute scorrette."

Piazzato anche il regista, il gruppo di autori ha cominciato a raffinare la sceneggiatura e a migliorare gli aspetti dedicati alla cultura di una confraternita, di cui non volevano una semplice parodia ma piuttosto una fotografia veritiera. Nessuno di loro aveva avuto esperienze personali in un campus o in una confraternita, al massimo da maniaci di film del genere conoscevano quello che ne è stato raccontato nei film cult. "La mia conoscenza si limitava a film come Animal House, La Rivincita dei Nerds (Revenge of the Nerds) e Old School," spiega Rogen. "Ho anche collaborato alla scrittura di un paio di episodi di Undeclared incentrati sulle confraternite, ma non ho una personale esperienza a riguardo."

Parlando anche con qualche amico sugli episodi di nonnismo all'interno di un campus, gli autori non hanno voluto risparmiarsi nel dare un'impronta forte ad alcuni dei passaggi del film. "Alcune storie che ci sono arrivate sono veramente scioccanti," racconta O'Brien. "Roba talmente cruda che non abbiamo potuto inserirla nel film: erano davvero alcune delle storie più impressionanti che avessimo mai sentito."

Bel lavoro, Cazzoni: Che il casting abbia inizio

Nel corso dello sviluppo, il ruolo della moglie di Mac, Kelly, cresciuto da una nota a piè di pagina relegata a raccogliere le responsabilità della maturità ad essere piena complice nei crimini del partner. Stoller è stato inflessibile nel pretendere che Kelly fosse sempre nel cuore dell'azione. Spiega Cohen: "In principio, il nostro maggiore problema nella scrittura era che ci appariva eccessivamente ripetitiva, mentre con il coinvolgimento di Kelly siamo riusciti ad aumentare il ritmo e il respiro del film. Kelly si rivela tanto protettiva nei confronti del suo nucleo familiare, quanto tragicamente sconvolta del cambio di vita. Non sarà lei a sussurrare nell'orecchio di Mac come se fosse Lady Macbeth, sarà semplicemente lei Macbeth."

"Era importante per il ruolo di Kelly di non rappresentare il freno a mano del marito, capace di fermarlo prima che faccia una stupidaggine," aggiunge Rogen. "Abbiamo voluto una figura che non si tirasse indietro nello scontro con la confraternita, trasformando la coppia in una squadra." Consapevole che la paura di crescere non è solo ad appannaggio maschile, Rogen ha riproposto delle dinamiche già viste anche fra i suoi amici. "Il rapporto fra Mac e Kelly rispecchia quello delle coppie che abitualmente frequento, in cui parte della sintonia nasce anche dalla comune voglia di divertirsi e fare festa."

Con la crescita del ruolo di Kelly, la produzione ha compreso di dover individuare un'attrice con un talento comico e capace di spingere oltre i propri limiti. Dopo aver lavorato con l'attrice australiana Rose Byrne su In viaggio con una Rock Star (Get Him to the Greek) ed essere rimasto colpito dalla sua performance sopra le righe in Le Amiche della Sposa (Bridesmaids), Stoller ha subito fatto il suo nome per la persona che si sarebbe fatta carico della metà del cielo e della pazzia a casa Radner. Abbiamo tutti pensato a Rose per questo ruolo. "È un genio comico," sottolinea il regista. "Nonostante ci sia un mucchio di situazioni assurde nel film, non ha mai esitato un attimo per la paura di poter apparire fuori luogo: ci ha messo tutto il suo impegno. Arriva con il suo passo elegante, bella da togliere il fiato e poi in un attimo scopri che parla come uno scaricatore di porto."

Dalla prima volta in cui ha sentito parlare del progetto, Byrne ha immediatamente dato il proprio consenso per poter lavorare di nuovo con Stoller e si è dimostrata entusiasta del ruolo di Kelly, equilibrato in tutto lo sviluppo della storia e nella distribuzione delle malefatte di cui essere colpevole. Come lei stessa conferma: "Fin troppo spesso nelle commedie, il personaggio femminile arriva essere fastidioso perché tende a rovinare il divertimento. Questo ruolo, invece, tutto il contrario, ed è stato splendido. Inoltre ero al settimo cielo per l'opportunità di poter lavorare con Seth, un vero talento comico. Fra lui e Nick mi sono sempre sentita in ottime mani."

Byrne rimasta subito intrigata dalle sfide che la coppia doveva affrontare, camminando sul sottile confine che li porta a essere genitori che non vogliono perdere il vecchio stile di vita. "Mac e Kelly sono in un momento in cui non riescono completamente ad accettarsi come adulti e vorrebbero ancora godersi il divertimento di qualche mese prima," ci spiega. "Sono convinti di potersi dare ancora alla pazza gioia perché un tempo sono stati giovani, fighi e di successo e disperatamente si aggrappano alla speranza di non invecchiare e di non sembrare dei vecchi. Kelly stessa ha un'anima selvaggia e adoro che nessuno dei due dimostri un barlume di ragionevolezza."

Per gli autori del film la chimica comica che si è rivelata fra Byrne e Rogen è stato un colpaccio. "La dinamica fra Seth e Rose funziona bene perché Rose si dimostrata l'attrice più simpatica e a suo agio con cui abbiamo mai lavorato" afferma Goldberg. "Sono due attori senza alcun protagonismo, il che gli ha permesso di stuzzicarsi l'un l'altro nel comune obiettivo di realizzare semplicemente un film divertente."

Una volta saputo che sarebbe stato suo marito sullo schermo, Rogen ha immediatamente espresso il suo favore sulla scelta di Byrne. Lui stesso dichiara: "Sono un fan di Rose da lungo tempo ed è stata una bella fortuna per noi averla al nostro fianco. È divertente, bella, e rende facile ogni scena da girare. Sto seriamente pensando di coinvolgerla in ogni film che realizzerò d'ora in poi."

Per il ruolo di Pete, vice presidente di Delta Psi e secondo nella linea di comando dopo Teddy, Stoller e i produttori hanno cercato da subito Dave Franco. Franco ha apprezzato che Pete non fosse un personaggio a una sola dimensione, uno sfrenato animale da party. L'attore spiega: "Pete è un minimo più responsabile, anche perché ha un futuro. È comunque consapevole che Delta Psi rappresenterà solo una parentesi della sua vita."

Come ci si spinge verso la seconda metà del film, e cresce l'ossessione di Teddy di distruggere i lori vicini, Pete inizia a fare un passo indietro e a diminuire il proprio coinvolgimento con la confraternita: una crepa impensabile nel suo legame con Teddy. "Pete è un ragazzo sveglio, con un futuro, e sa perfettamente che la confraternita non possa rappresentare tutta la sua vita."dice Rogen. "Il conflitto che emerge fra Pete e Teddy ci spiega chi saprà lasciarsi indietro questi anni e chi no."

Anche se l'amicizia fra il gruppo Rogen&Goldberg e James, fratello maggiore di Dave, sia già nota al grande pubblico, gli autori avevano già lavorato con Dave stesso e sapevano già chiaramente che lo avrebbero voluto coinvolgere in qualche progetto. Spiega Goldgerg "Io e Seth siamo sempre stati convinti di dover affidare un nuovo ruolo a Dave dopo averci lavorato su Suxbad Tre menti sopra il pelo (Superbad)."

Franco non se lo è lasciato proporre due volte. "Seth è uno dei lavoratori più instancabili che io abbia mai conosciuto." spiega l'attore. "Non è solo un discorso di recitazione, ma quanto si impegna anche dietro la macchina da presa cercando di tenere alta la tensione comica del set, sempre supportando tutti. È sorprendente lavorare con qualcuno che tiri fuori continuamente idee, ma diventa incredibile quando le idee si rivelano sempre un materiale utilizzabile. Ride lo stesso attore quando racconta: "Devo ringraziare Evan e Seth per rendermi molto più divertente di quanto io sia naturalmente."

Per il ruolo dell'eccezionalmente superdotato confratello Scoonie, Goldberg ha scelto l'altro collaboratore assiduo, Christopher Mintz-Plasse, le cui passate esperienze includono Suxbad Tre menti sopra il pelo (Superbad) e il loro debutto alla regia, Facciamola finita (This Is the End). Conferma lo stesso produttore: "Ho chiesto personalmente che Chris rivestisse il ruolo di Scoonie. Ero molto convinto dell'idea e fortunatamente non ho avuto bisogno di insistere: tutti sono stati immediatamente d'accordo, nulla di più facile."

Mintz-Plasse non ha perso un attimo ad accettare l'opportunità di lavorare con i suoi colleghi ed amici per un'altro progetto. Ricorda l'attore: "Ho incontrato Evan a una festa dove mi ha raccontato che aveva un film in lavorazione e che si sarebbe stata una parte per me. Due settimane dopo ho ricevuto un'offerta: abbastanza sorprendente. Adoro lavorare con questo gruppo, a cui sarò eternamente grato."

Per garantire a Scoonie il supporto necessario a interpretare il ruolo di un ragazzo dal membro leggendario, tanto dentro che fuori il campus, Mintz-Plasse è stato equipaggiato con un'enorme protesi di un pene. Una sfida fuori dal comune per qualsiasi attore. "Di certo l'aspetto più folle del film: indossare un pene praticamente alto quanto me, in alcune situazioni addirittura tenendolo fuori dai pantaloni. Tutti mi osservavano continuamente, ma io ero molto tranquillo. In fondo avevo solo un pene gigante che penzolava dalle braghe, niente di più." racconta lo stesso attore.

Ricorda Cohen: "Chris si è definitivamente trasformato una volta che lo ha indossato, quasi come uno che ha visto una bestia fuori dal recinto. Un giorno l'ho osservato da lontano e l'ho trovato che si guardava la protesi e ci giocava: sembrava come un bambino che scopre un oggetto per la prima volta nella sua vita. "

Per interpretare Garf, l'anima candida e saggia, al di là della sua età il team creativo ha voluto scegliere il comico Jerrod Carmichael. Per la prima incursione di Carmichael nell'universo della celluloide, Cattivi Vicini rappresenta uno standard decisamente alto. Lui stesso confessa "Si è trattata di un'esperienza molto piacevole, come stare in giro con i tuoi amici tutto il giorno. Questo è stato il mio primo set ed è andata decisamente alla grande."

Per il ruolo di Sugo di Culo, che svolge un ruolo chiave nella guerra di quartiere, gli autori hanno puntato l'attore britannico Craig Roberts, che aveva riscosso ottime critiche nel film Submarine. Spiega Goldberg: "Nick era deciso ad affidare il ruolo di Sugo di Culo a qualcuno che già si fosse dimostrato un attore eccezionale e Craig rappresentava la sua suggestione. Si è rivelata la scelta azzeccata."

Lavorare su un set dove il valore dell'improvvisazione viene ampiamente incoraggiato è stata un'esperienza illuminante per l'attore. "Il set si è dimostrato libero da ogni vincolo e ha permesso a tutti di viverla come un'esperienza completamente positiva."dice Roberts. "A volte si è rivelato difficile chiudere una scena, si rideva troppo durante le riprese. Avevo già spesso sentito dire quanto fosse divertente girare con questo gruppo, e non posso che confermarlo."
Schierati i membri chiave della confraternita, era tempo di costruire il gruppo a supporto di Mac e Kelly. Andavano innanzitutto arruolati i loro due migliori amici, Jimmy e Paula, che ancora non hanno recuperato dal loro recente divorzio. Naturalmente l'ex coppia si comporta in una maniera che spiega la loro attuale condizione. Come spiega Rogen "Jimmy e Paula sono due personaggi, divorziati e amici dei protagonisti, che vivono una fase di transizione. Per il fatto che si ritrovano entrambi single per la prima volta da un po', sono ripiombati nei loro 17 anni e sono trascinati nel delirio che stiamo vivendo."

Per il ruolo del migliore amico di Mac, il collega e complice Jimmy, il gruppo ha scelto l'autore e comico Ike Barinholtz, che attualmente appare nella divertente serie comica The Mindy Project. Il primo incontro di Rogen con Barinholtz è avvenuto su uno degli episodi della serie Eastbound & Down con Danny McBride. Dai racconti di Rogen: "Ogni volta che Danny e i suoi autori pensano che qualcuno sia divertente, solitamente ci beccano. Sono stati loro a parlarmi bene di Ike."

Barinholtz ha sconvolto Goldberg durante l'audizione. "Non conoscevo assolutamente Ike, ma Seth e Nick continuavano a dirmi che avrebbe dovuto essere lui a interpretare il ruolo di Jimmy." dice il produttore. "Prima dell'incontro, mi avevano avvertito che sarei rimasto colpito dalle sue capacità e non avevano torto. Si tratta probabilmente del miglior improvvisatore che io abbia mai visto nella mia vita. Questo ragazzo è un turbine comico."

Barinholtz ci conduce nel ruolo raccontandoci del rapporto che unisce Jimmy e Paula.: "Potrebbe trattarsi della peggior coppia del mondo. Se il divorzio avrebbe dovuto rappresentare la fine del rapporto, quanto arriva dopo riesce a renderli anche peggiori di quanto siano stati prima. Mentre Paula alla continua ricerca di divertimento e vuole saltare da un party all'altro, Jimmy si lascia completamente andare a fondo. Ma Jimmy è un amico leale e tenta di aiutare Mac e Kelly come può. Una situazione che si rivela per lui come una ragione per vivere."

Carla Gallo, un'attrice che aveva precedentemente lavorato con Stoller e Rogen, è stata scelta per interpretare Paula. L'interprete si è tuffata con tutto il cuore nella crisi di immaturità vissuta da Paula. "Si tratta di un'evidente sbandata che si convince di avere finalmente ripreso il controllo della propria vita ma si rivela per una folle che si ubriaca tutto il tempo," racconta Gallo. "Si veste in maniera ridicola per l'etcà he ha e cerca di rimorchiarsi giovani che sono definitivamente troppo giovani per lei. Non perde occasioni per essere ostile nei confronti di Jimmy ed è nel pieno di una crisi personale."

Gallo ha particolarmente apprezzato di poter dividere le scene con Barinholtz. "Ike è un genio della comicità e poter improvvisare al suo fianco è di fatto una grossa prova." ha commentato lei stessa. "Quando arrivi a fine giornata sei esausta per l'esercizio di testa che hai dovuto sostenere. È una continua fucina di idee."

Per arricchire ancora il peso degli attori di supporto, gli autori hanno coinvonto nell'operazione un nutrito numero dei loro interpreti favoriti, capeggiati da Lisa Kudrow scelta per il ruolo del rettore dell'università Spiega Rogen: "È il primo film dove abbiamo scelto dei comici per ogni singolo ruolo. Il risultato è stato un gran divertimento perché tutti i giorni entrava e usciva dal set gente supersimpatica."

Si può cominciare: L'improvvisazione regna sul set

Con una solida reputazione di regista capace di tirar fuori i migliori istinti comici dei suoi attori, Stoller ha definito un processo che potesse aiutare il cast a raggiungere il pieno potenziale del materiale a disposizione. Cominciando da una solida sceneggiatura, gli autori hanno invitato tutte le figure del cast a una lettura che potesse affinare la conoscenza della struttura, evidenziando anche quali potessero essere gli spazi a disposizione per una libera improvvisazione. Il regista stesso conferma: "Dopo le letture, abbiamo realizzato due settimane di prove che si sono rivelate determinanti, anche per entrare nei ruoli senza dover sentire addosso la pressione delle riprese. È così che le migliori improvvisazioni sono riuscite a inserirsi nelle sceneggiature."

Circondato da un team creativo con un consistente talento comico, combinato con la sottile abilità di Rogen nell'improvvisare, gli attori hanno portato ogni giorno a casa le migliori interpretazioni. "Lavorare con attori e comici che improvvisano gran parte del tempo può essere agli inizi un'esperienza soffocante perché puoi temere di dover sempre essere alla loro altezza," pensa Mintz-Plasse. "Ma, al contrario, si rivela un'opportunità di ispirazione e ti manda a casa con lo stimolo a preparare qualcosa di ancora più divertente per la tua prossima scena."

Anche a un debuttante per questo stile di commedia come Efron, la sfida si è dimostrata più semplice del previsto. "Un tale livello di improvvisazione non assomiglia a nessuna delle mie esperienze precedenti, anche per quanto immediata," spiega lui stesso. "Devi esser pronto a tutto, senza il timore di sbagliare il tuo personaggio, specialmente quando lavori al fianco di Seth, un attore incredibilmente divertente. Appare sempre in pieno controllo della situazione, soprattutto quando vedi che tutto il set inizia a ridere alle sue battute. Mai mi sono divertito così tanto sulle riprese di un film."

Stoller ha sviluppato un modo particolare di girare per favorire l'improvvisazione e i momenti inattesi. "Cerco sempre di mettere a loro agio tutti gli attori. Io, Seth, Evan, Andrew e Brendan iniziamo a provare tutte le battute in una sessione aperta a tutti. Ci pensa su e dice: "È una fase di caos controllato a disposizione di tutti i presenti."

O'Brien è rimasto colpito dallo spirito del suo regista. Lui stesso conferma "Nick diffonde un entusiasmo contagioso in tutti quelli che lo circondano. Durante le riprese, lo vedevi lanciarsi avanti e indietro fra gli attori e il video village con appunti e nuove idee di battute. Inoltre è conosciuta da tutti la sua risata fragorosa, che ti permette di capire se una scena sia andata a buon fine."

Goldberg ha apprezzato il contributo di Stoller al film. Come dichiara: "Durante le riprese, mi sono avvicinato e gli ho sussurrato che fra qualche anno avrebbe rivisto questo film e sarebbe rimasto sconvolto di esserne il regista. Il tocco autoriale è il suo e non poteva essere altrimenti."

Il cast è stato felice di avere un regista che sia aperto alle collaborazioni ma che abbia anche un forte temperamento. Franco racchiude il giudizio di tutti spiegando "Tutti si nutrono dell'energia di un regista su un set, e Nick una di quelle persone sicure e sempre positive. Messo in chiaro questo aspetto, anche una persona intelligente, sempre in controllo della situazione e un passo avanti agli altri. Potrebbe essere un danno per me e il mio futuro su altre commedie, perché escludo di poter partecipare a un set così divertente."

Byrne concorda che lo spirito di gruppo ha aiutato tutti a tirare fuori idee nuove. È lei a dire: "Seth e Nick hanno una forte sintonia professionale, sono persone dirette e semplici. Avevo già lavorato con Nick e l'ho ritrovato ancora molto collaborativo e con un bel carattere. Tutte queste condizioni aiutano sempre la riuscita di un film.

Un regolamento di conti nei sobborghi: L'ambientazione della commedia

Visto che buona parte di Cattivi Vicini si sviluppa fra la casa di Mac & Kelly e quella della confraternita Delta Psi, la produzione ha puntato a trovare due case una al fianco dell'altra per poter semplificare il tutto. "Con i sopralluoghi abbiamo cercato due case che fossero così vicine da poter guardare facilmente dalle finestre e magari arrivare a passarsi lo zucchero, "spiega la scenografa Julie Berghoff. "La sfida è stata nel trovare delle strutture che rispondessero alle misure di cui avevamo bisogno, una più grande e l'altra un poco più piccola, come sistemazione realistica per un ragioniere con una moglie che lavora a casa."

La location perfetta è stata trovata nel quartiere storico di Los Angeles West Adams, che si è trasformato nel quartier generale della produzione per la buona parte delle riprese. Mentre la casa di Mac e Kelly funzionava tanto per gli esterni che per gli esterni, per quella della confraternita era tutto un altro paio di maniche. "Anche se gli esterni erano perfetti, all'interno tutto era troppo piccolo, sia per ospitare le feste che per le prospettive di cui avevamo bisogno," prosegue Berghoff. "Quindi abbiamo avuto bisogno di trovare altri interni da poter combinare."

Con l'intenzione di introdurre nelle feste della Delta Psi alcune delle innovazioni più interessanti nella storia moderna del cinema, un grosso sforzo è stato posto nel tirare fuori il meglio da tutti i passaggi della sceneggiatura. Berghoff, con il supporto della sua squadra, hanno iniziato studiando la vita delle confraternite con gli strumenti più semplici. "Ho letteralmente aperto Google e scritto stupidi scherzi college feste delirio e ho così raccolto un grande numero di foto," spiega la scenografa. "Abbiamo fatte lunghe ricerche che poi abbiamo presentato a Nick, che si è rivelato aperto ad ascoltare le nostre idee, come quella di una festa in bianco e nero o di attaccare qualcuno al muro con lo scotch."

Con piena carta bianca sull'operato, il team degli scenografi si è spinto oltre i propri limiti. Racconta Berghoff: "L'idea della festa in bianco e nero è stata un'illuminazione per avvicinarci all'obiettivo di mettere in scena i festeggiamenti più folli possibili. Abbiamo coperto di carta da parati di tessuto nero l'intera abitazione, per poi inserire contrasti di bianco su tutto l'ambiente. Avevamo di tutto, dalle fiamme ai palloncini."
Fra il reparto scenografia e il team della costumista Leesa Evans la collaborazione è stata intensa per portare a termine un risultato uniforme e armonico. Per passare alla fotografia, lo staff ha subito preso in considerazione Brandon

Trost, che aveva curato il debutto cinematografico di Rogen e Goldberg, Facciamola finita (This is the end). "Brandon è un direttore della fotografia fantastico, con un occhio artistico unico," ha sottolineato Goldberg. "Sono stato entusiasta alla notizia che avesse accettato di lavorare ancora con noi e Nick, perché mi fido completamente di lui e credo che lui sia una delle persone più talentuose che io conosca."

Anche Stoller ha apprezzato la freschezza dello sguardo di Trost. "Brandon è il primo direttore della fotografia con cui ho lavorato che abbia la mia stessa età," ha notato il regista. "È piacevole quando riesci a comunicare nella stessa lingua. Si è rivelato aperto a sperimentare con diverse metodologie e il film è riuscito splendidamente anche per questo."

Per aumentare l'autenticità delle scene durante il party, macchine fotografiche e iPhones sono stati distribuite agli extras, alle comparse e ai membri del cast per includere anche una prospettiva soggettiva. Cohen, che ha anche lavorato come regista della seconda unità, è stato fondamentale per catturare un vasto numero di momenti di follia durante la festa. Abbiamo dato uno strumento di ripresa praticamente a chiunque. Il risultato porta a credere che si sia tenuta una festa gigantesca e ha funzionato veramente bene." spiega Rogen.

In ogni caso, riprendere le scene di un party non si rivela sempre divertente di come appare sullo schermo. "Sono delle riprese che possono diventare fastidiose," conclude Rogen. "Le luci nere erano nauseabonde e noi eravamo coperti da una schiuma tossica. Durante il party in costume, tutti continuavano ad avvertirci di non guardare i laser perché rischiavamo di danneggiare la vista."

Apri Box Commenti
Torna su