Diplomacy - Una notte per salvare Parigi (2014)

Diplomacy

Locandina Diplomacy
Diplomacy - Una notte per salvare Parigi (Diplomacy) è un film del 2014 prodotto in Francia e Germania, di genere Drammatico diretto da Volker Schlöndorff. Dura circa 84 minuti. Il cast include André Dussollier, Burghart Klaußner, Niels Arestrup, Robert Stadlober, Thomas Arnold, Paula Beer. In Italia, esce al cinema il 21 Novembre 2014 distribuito da Academy Two.

TRAMA

Il 25 agosto del 1944, gli alleati entrano a Parigi. Poco prima dell'alba, il generale tedesco Dietrich von Choltitz (Niels Arestrup), governatore militare di Parigi, si prepara ad eseguire gli ordini di Adolph Hitler, distruggere la capitale francese. Ponti e monumenti sono tutti stati minati e sono pronti ad esplodere. Ma sappiamo che Parigi non verrà distrutta. Per quali ragioni von Choltitz si rifiutò di eseguire gli ordini del Führer, nonostante la sua lealtà senza limiti per il Terzo Reich? Sarà stato lo svedese Raoul Nordling (André Dussollier), console generale a Parigi, a far cambiare idea al Generale? 

Info Tecniche e Distribuzione

Uscita al Cinema in Italia: Venerdì 21 Novembre 2014
Uscita in Italia: 21/11/2014
Genere: Drammatico
Nazione: Francia, Germania - 2014
Formato: Colore
Durata: 84 minuti
Produzione: Film Oblige, Gaumont (coproduzione), Blueprint Film (coproduzione), WDR / Arte (supporto), Fonds Eurimages du Conseil de l'Europe (supporto), Région Ile-de-France (supporto), Medien- und Filmgesellschaft Baden-Württemberg (supporto)
Distribuzione: Academy Two

Recensioni redazione

Diplomacy - Una notte per salvare Parigi
Recensione Diplomacy - Una notte per salvare Parigi
7/10
Erika Pomella
'Diplomacy' è una pellicola che mette in mostra l'amore per Parigi del proprio regista e che non rinuncia ad un'elegante messa in scena che molto deve all'opera teatrale da cui l'opera è tratta. Molto dialogato e con un'unità di luogo, di certo 'Una...

FATTI STORICI

Nel 1933, Hitler sale al potere in Germania. Ossessionato dal rancore e dall'umiliazione a cui suo paese è stato sottoposto, in seguito al Trattato di Versailles dopo la prima guerra mondiale, il Führer sogna di estendere il suo potere in tutta Europa. Il 1° Settembre del 1939, invade la Polonia. Due giorni più tardi, Francia e Gran Bretagna dichiarano guerra alla Germania. Nel giugno del 1940, il maresciallo Pétain, eroe della prima guerra mondiale, firma l'armistizio con Hitler con cui inizia l'occupazione della Francia. Lo stesso anno, Hitler visita Parigi e rimane colpito dalla sua bellezza, ammirando in particolare, il Teatro dell'Opera, il Pantheon, il Louvre, il Palais de Justice e l'armonia degli edifici in rue de Rivoli. Condivide il suo entusiasmo con Albert Speer, il suo architetto, e gli chiede di rifarsi all'armonia e alla maestosità di Parigi, nel suo progetto per una "Grande Berlino". Quando Berlino viene distrutta dagli alleati, Hitler non può sopportare il pensiero che Parigi – a cui si riferisce come a "quella puttana" – sia ancora in piedi. Dopo essere sopravvissuto al complotto organizzato dagli ufficiali della Wehrmacht il 10 luglio 1944, il Führer nomina uno dei pochi generali in cui ha ancora fiducia, il generale von Choltitz, governatore di Parigi. Al generale ordina di occupare la città e se la abbandona di lasciare solo macerie.

I PERSONAGGI

DIETRICH VON CHOLTITZ
Dietrich von Choltitz è nato nel 1894 da una famiglia aristocratica di ufficiali prussiani. Nel 1940, è al comando delle truppe che invadono Rotterdam, causando centinaia di vittime civili. Nel giugno del 1942 partecipa alla battaglia di Sebastopoli, nella quale vengono giustiziati 30.000 persone, in seguito prende parte alla battaglia di Kharkov e combatte sul fronte italiano e in Normandia. È stato tra i pochi generali che non partecipò all'attentato a Hitler nel Luglio del 1944, motivo per cui il dittatore lo nominò governatore di Parigi il 7 agosto dello stesso anno. Si arrese il 25 Agosto del 1944, dopo essersi rifiutato di distruggere la città. Imprigionato in Inghilterra e poi negli Stati Uniti, viene rilasciato nel 1947. Ritorna dalla sua famiglia, che era sopravvissuta alle rappresaglie contro i nazisti, e muore nel 1966.
RAOUL NORDLING
Raoul Nordling è nato a Parigi nel 1882 da madre francese e padre svedese. Nominato console svedese a Parigi nel 1926, fece da intermediario ad una serie di colloqui di pace tra i tedeschi e gli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale. A partire dal 18 agosto 1944, negozia con il generale von Choltitz il rilascio di circa 3.000 prigionieri e il cessate il fuoco tra la Resistenza francese e i tedeschi. Così riesce ad impedire il bombardamento della Prefettura di Polizia. Viene decorato con la legione d'onore. Muore nel 1962.

LA LIBERAZIONE DI PARIGI

• Martedì 1 agosto 1944 / La 2° divisione corazzata francese sbarca in Normandia.
• Martedì 15 agosto 1944 / L'esercito franco-americano sbarca in Provenza.
• Giovedi 17 Agosto 1944 / Radio Parigi (collaborazionista) sospende le trasmissioni. Raoul Nordling conclude un accordo con von Choltitz per la liberazione dei prigionieri politici.
• Venerdì 18 agosto, 1944 / I manifesti di Rol-Tanguy affissi sulle mura della città richiamano tutti all' insurrezione popolare.
• Sabato 19 agosto 1944 / Iniziano i primi combattimenti insurrezionali. Gli scontri iniziano con l'occupazione della Prefettura di polizia seguita dai municipi, i ministeri, le redazioni e gli uffici dei giornali. I tedeschi attaccano la Prefettura di Polizia. Nordling negozia una tregua con von Choltitz fino al giorno successivo.
• Domenica 20 Agosto 1944 / Continuano i combattimenti nelle strade. Il Maresciallo Pétain lascia lo Stato di Vichy per il fronte Orientale sotto scorta tedesca. Iniziano i negoziati presso il Consolato svedese per estendere la tregua alla Resistenza francese.
• Lunedi 21 agosto 1944 / Gli scontri in strada continuano nonostante il cessate il fuoco. Il Generale Leclerc, comandante della 2° divisione corazzata manda un distaccamento a Parigi. La tregua è finita.
• Martedì 22 Agosto 1944 / I francesi erigono barricate in tutta Parigi. Il Generale Bradley Leclerc dà l'ordine di marciare su Parigi. Il Colonnello Rol ordina "tutti sulle barricate".
• Mercoledì 23 Agosto 1944 / Hitler ordina a von Choltitz di radere al suolo Parigi. La Divisione 2 °blindata si fa strada verso Parigi. Incendio al Grand Palais. Von Choltitz minaccia di attaccare gli edifici pubblici con l'artiglieria pesante.
• Giovedi 24 Agosto 1944 / La radio francese annuncia l'arrivo della 2° divisione corazzata.
• Venerdì 25 agosto 1944 / Le truppe del colonnello Billotte entrano a Parigi. Il Generale Leclerc insidia il suo quartier generale a Montparnasse. Billotte invia un ultimatum a von Choltitz affidandolo al Console Nordling. Leclerc riceve la resa di von Choltitz presso la Prefettura di Polizia, poi il comandante tedesco firma il cessate il fuoco alla stazione ferroviaria di Montparnasse. Il generale de Gaulle arriva a Montparnasse.
• Sabato 26 agosto 1944 / Il Generale de Gaulle è acclamato dal popolo di Parigi, dall'Arco di Trionfo fino a Notre Dame. Iniziano i bombardamenti aerei su Parigi.

HomeVideo (beta)


STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi cercare "Diplomacy" nelle principali piattaforme di VOD: [Apri Box]
DVD E BLU-RAY FISICI:
Non abbiamo informazioni specifiche, ma se stai cercando DVD o Blu-Ray di "Diplomacy" puoi effettuare direttamente una [RICERCA su Amazon.it] del titolo specifico o correlati. Nota: Sarai rimandato su Amazon.it, ricorda di verificare cast e lingua per evitare prodotti con titolo simile.
Apri Box Commenti

Prossime Uscite

Josée, la Tigre e i Pesci
Oasis Knebworth 1996
Mauthausen
The Arch.
Malaria - L'arma segreta di Hitler
Spiral - L'eredita' di Saw
47 Metri: Great White
Respect
Titane
Io sono nessuno
Quo vadis, Aida?
Sulla giostra
Spirit - Il Ribelle
Agente Speciale 117 Al Servizio Della Repubblica - Allarme rosso in Africa nera
I Nostri Fantasmi